Chi è Online

89 visite
Libri.itLOGO DESIGN (INT)RIFUGIKISHIN SHINOYAMA. JOHN LENNON & YOKO ONO. DOUBLE FANTASYC. F. P. VON MARTIUS. THE BOOK OF PALMSI MISTERI DI HARRIS BURDICK

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

17.459 filmati visualizzati 41.351.419 volte

Live Streaming

Israele, grande stato democratico

Durante una manifestazione in Israele, un giovane ebreo americano ha espresso la sua opinione sulla questione palestinese. Guardate cosa è successo.

Visita il sito: www.luogocomune.net

Migrantes en México, entre bestias y muros

Cada año cruzan el México rumbo a Estados Unidos entre 150 mil y 400 mil personas provenientes de todo el mundo, especialmente de El Salvador, Guatemala y Honduras. La violencia, la corrupción y la pobreza son los motivos principales que empujan a estos inmigrantes a lanzarse hacia un viaje incierto que en muchas ocasiones no culmina como esperaban.
En su ruta hacia EE.UU., en su búsqueda del "sueño americano", estos inmigrantes se exponen a innumerables peligros en suelo mexicano: mafias, narcotraficantes, policía corrupta, agentes migratorios, delincuencia común. Robos, violaciones, extorsiones, muerte son una rutina para el viajero.

El documental reportaje "Migrantes en México: entre bestias y muros", recurre de sur al norte de México, algunas de las rutas que siguen los inmigrantes, camina con ellos y escucha sus historias marcadas por la (des)esperanza y el desconsuelo de vidas rotas que huyen de países sin futuro, donde la vida y la muerte se confunden.

También desvela cómo el Plan Frontera Sur ha aumentado la seguridad en el sur de México para evitar la migración centroamericana, y está creando nuevas rutas alternativas que en la mayoría de los casos son más peligrosas.
  • Lingua: SPAGNOLO | Licenza: Licenza 3.0
  • Visualizzazioni: 115
  • Tutti filmati di: HispanTV | Durata: min | Pubblicato il: 2015-05-12
  • Categoria: DOCUMENTARI

La città invisibile

Venezia... 30 milioni di turisti ogni anno in costante aumento? Oltre 2000 gigantesche navi da crociera che transitano nel suo piccolo bacino? Centinaia di ricercatori da tutto il mondo che studiano la sua storia e le sue opere... Milioni di scatti fotografici e cartoline tutte uguali? Innumerevoli libri e film che la ritraggono e ne parlano... I mestieri e i negozi per i Veneziani sono scomparsi per lasciare posto ad attività turistiche gestite da Cinesi e nativi del Bangladesh? Gli abitanti rimasti sono 56.000? Nel 1951 erano 175.000? Sconosciuto il numero di gallerie e voragini formatesi tra le palafitte che sorreggono i palazzi... Devastante l'impatto sull'ecosistema lagunare delle grandi opere come il Mose...
...Diresti che Venezia è una città invisibile?

La città invisibile è un progetto di "Street Photography". Catturare ciò che ancora rimane della vita, del lavoro, delle persone in questa città; il lato invisibile, in passato più facilmente accessibile tanto al visitatore quanto al cittadino, e oggi celato non soltanto dalla massiccia e rovinosa invasione quotidiana ma anche dal velo di superficialità, bisogni e pensieri virtuali che è inesorabilmente calato su un gregge di anime vuote.

Il mio tentativo è quello di raccontare l'imprinting che ho ricevuto dal mio luogo natio attraverso le immagini e tramite alcuni brevi racconti che costituiscono un dialogo ipotetico tra un moderno abitante e lo storico navigatore Veneziano Marco Polo che osservandola oggi, non comprende i cambiamenti subiti dalla sua città.

L'ispirazione per questi brevi racconti mi è venuta da un libro che mi è particolarmente caro: "Le città invisibili" di Italo Calvino, in cui l'autore immagina un altro dialogo ipotetico tra Marco Polo e il Gran Kan in cui il navigatore narra i suoi viaggi in queste città inesistenti.

Visita il sito: ilporticodipinto.it

Visita il sito: www.luogocomune.net

Manuel Salazar sobre Ponce Lerou: "La bendición de Pinochet le permite abrir cualquier puerta"

A juicio del periodista, fue "el hijo que no tuvo" el dictador, respecto a sus habilidades empresariales.

Visita il sito: tv.biobiochile.cl

  • Lingua: SPAGNOLO | Licenza: Licenza 3.0
  • Visualizzazioni: 301
  • Tutti filmati di: cnnchile | Durata: min | Pubblicato il: 2015-04-29
  • Categoria: INFORMACIONES

Eduardo Galeano presenta il libro "Specchi"

NADiRinforma propone la presentazione del nuovo libro del grande scrittore uruguaiano Eduardo Galeano "Espejos. Una historia casi universal" la cui traduzione in italiano dal titolo "Specchi" (Ed. Sperling & Kupfer) uscirà nell'ottobre prossimo venturo.Sono 600 le storie che costruiscono il libro, quasi una situazione surrealistica che, come dice Galeano, intendono raccontare la storia non raccontata, la storia nascosta dell'umanità vista con gli occhi e il cuore dei "nessuno", di coloro che, pur avendo fatto la storia, mai sono stati e mai saranno celebrati. É un punto di vista molto importante quello che ci propone l'autore, in quanto le situazioni e quindi la storia dipende da chi la racconta, dal suo punto di vista ... non esiste una sola visione della realtà!La realtà non può essere unica, la sua diversità è la sua ricchezza ed insieme l'anima dell'umanità.Tra le tante coinvolgenti storie raccontate sicuramente "L'Eroe" rappresenta la sintesi delle intenzioni del libro in questione: "Come sarebbe stata la guerra di Troia narrata dal punto di vista di un soldato anonimo ? ... avrebbe presentito quel soldato ciò che Euripide avrebbe poi confermato ? Che Elena non andò mai a Troia, che solo la sua ombra andò là ...che cosa ricordò ? Forse l'odore. L'odore del dolore, e solo quello" ... le guerre, tutte le guerre hanno odore: "E' una nausea che ti abbandonerà mai più."Registrazione c/o Librerie Feltrinelli International - Bologna

Visita il sito: www.mediconadir.it

Quijotes Hoy: Utopía y Política en Porto Alegre (Saramago - Galeano - Ramonet - Mayor - Dulci - Malvar - Savio)

En el 2008, en el Foro Social Mundial de Porto Alegre, se realizó un panel sobre el tema "La Utopía y la política", organizado por Roberto Savio, de la comisión de comunicación del FSM, con el apoyo del Comit Para la celebración del IV Centenario de Don Quijote. Este panel se realizó en el Estadio de Porto Alegre, con aproximadamente 40.000 partecipantes, gracias a la presencia de Saramago y Galeano, que protagonizaron un enriquecedor debate sobre la utopía vista desde una perspectiva y vivencia de izquierda.
  • Lingua: SPAGNOLO | Licenza: Licenza 3.0
  • Visualizzazioni: 426
  • Tutti filmati di: InformaRN | Durata: min | Pubblicato il: 2015-04-15
  • Categoria: WORLD SOCIAL FORUM

No hay Mañana / There's No Tomorrow

Vídeo introductorio sobre el problema energético y ecológico que tiene nuestra civilización. El problema del crecimiento infinito en un planeta finito.
  • Lingua: INGLESE | Sottotitoli: SPAGNOLO | Licenza: Licenza 3.0
  • Visualizzazioni: 417
  • Tutti filmati di: mag | Durata: min | Pubblicato il: 2015-04-16
  • Categoria: DOCUMENTARI
  • Tag: civilización, planeta

PLANTAR POBREZA, EL NEGOCIO FORESTAL EN CHILE

"Plantar Pobreza, el negocio forestal en Chile" es un documental de Periódico Resumen que aborda el origen y las consecuencias de la expansión de la industria forestal en la zona centro sur del país.

Las plantaciones de pinos y eucaliptos, las plantas de celulosa y toda la infraestructura vial y portuaria a su servicio son elementos que, a la vez de constituir el engranaje de un sustancioso y exclusivo negocio, representa la explotación de los territorios que ocupan y el empobrecimiento de sus comunidades.

Actualmente, los lugares que soportan plantaciones y albergan plantas de celulosa no ofrecen condiciones de habitabilidad para su gente obligándola a emigrar, dejando a completa disposición del negocio forestal los espacios anteriormente usados en la producción o recolección de alimentos y en la conservación del bosque. Muestra de esta realidad es que las comunas presentadas como "de vocación forestal" alcanzan índices de migración y pobreza que superan la media nacional.

Sin embargo, todo este proceso se ha configurado ante la obsecuencia y el servilismo de las autoridades de turno. Desde la Dictadura Militar hasta los gobiernos civiles, todos han defendido este empresariado, llamando desarrollo a la apertura de nuevos focos de extracción y servicios para la industria forestal, llamando a las plantaciones forestales como bosques y llamando estado de derecho a la imposición de la voluntad empresarial a través de la represión y el terrorismo de Estado.

"Plantar Pobreza" tiene el propósito de contribuir a entender el proceso en que se ha expandido esta industria y sus efectos a diferentes escalas. Sin quedarse en una constatación de desastres y miserias, "Plantar Pobreza" muestra la posibilidad de revertir las condiciones provocadas por el negocio forestal, a través del testimonio de comunidades invisibilizadas que realizan experiencias de recuperación del bosque, recuperación del agua y de la soberanía alimentaria.

A quienes vivimos en este territorio nos han intentado convencer de un falso dilema: "O hay forestales o hay pobreza". En realidad, hemos visto que nuestro empobrecimiento se ha agravado en tanto éstas se han expandido. Hoy, la recuperación de nuestro territorio se impone como condición necesaria para nuestra subsistencia y en esto no caben ambigüedades, la industria forestal debe irse y deben implementarse políticas de reparación ambiental y social. El documental "Plantar Pobreza", intenta contribuir a esta lucha.
  • Lingua: SPAGNOLO | Licenza: Licenza 3.0
  • Visualizzazioni: 782
  • Tutti filmati di: mag | Durata: min | Pubblicato il: 2015-03-23
  • Categoria: DOCUMENTARI

Capitan Pastene

Il filmato è stato girato da Stefano Ferrari a Capitan Pastene.
Capitan Pastene è un comune della provincia di Temuco, nella regione cilena dell'Araucania.
A fondare il municipio furono, nei primi anni del Novecento, le famiglie modenesi che, nel marzo 1904, lasciarono l'appennino per cercare miglior fortuna in Cile. A Capitan Pastene i discendenti delle famiglie modenesi vivono a stretto contatto con la cmunità india originaria, i Mapuche, e con i discendenti cileni dei primi coloni spagnoli.
La storia della tragica migrazione modenese in Cile è raccontata nei volumi:
Capitan Pastene: una terra di promesse
Capitàn pastene: una tierra de promesas

Evento X sull'informazione

Dov'è la saggezza che abbiamo perduto nel conoscere? Dov'è la conoscenza che abbiamo perduto nell'informazione?
Si domandava T. Eliot, e lo stesso sembrano chiedersi un gruppo di universitari partenopei che, forse proprio per tentare di darsi una risposta, hanno girato un film documentario "Evento X sull'informazione" . Il titolo è già tutto un programma. Argommento: LA PLASMEDIAZIONE. O meglio l'utilizzo dei media per da parte da chi detiene il potere per plasmare la società a proprio uso. A guardarci in questo lungo viaggio è il Dottor Punk, figlio del tubo catodico tornato cosciente, che ha il compito di formare nuove menti. Un docente sicuramente fuori dal comune, un po' il sogno di tutti noi, specchio della nostra generazione, imbambolata dal piccolo schermo, che improvvisamente, non si sa come, si sveglia da quel limbo, prende coscienza della sua diversità. È stanco di sentirsi un prodotto preconfezionato da discount.

Invia il tuo filmato


Password dimenticata?

Inserisci dati richiesti

Scopri come funziona!

Segui #ArcoirisTV

In evidenza

A MIO NONNO NON PIACEVA LA GUERRA CARO SIGNOR VESPA

So che ha dedicato una sua puntata televisiva ai cento anni della grande guerra, caro signor Vespa, invece io le racconto che mio nonno, Natale Goracci, era un giovane contadino a mezzadria quando lo chiamarono al fronte a fare l'alpino e lasciò una quasi fidanzata in Toscana, mia nonna Carolina Fanciulli detta Pia.Erano in quella parte di terra che stava tra Torrita e Montepulciano, quella ... Prosegui

Doriana Goracci

Dalla rete de I SICILIANI

Newsletter di ArcoirisTV

Libri.it

Scrivi ad Arcoiris

Le vignette di Arcoiris Tv

Guarda altre vignette di Marco Vuchich
Guarda altre vignette di Mauro Biani

Logos Dictionary

Luogo Comune

Luogo Comune

Logos Library

Cerca il libro gratuito
www.logoslibrary.org

Logos Conjugator

Scarica adesso!

Consigliamo

Radio delle Donne

mamma

Occhio ai media

MAREA

casablanca

MuralesCarrasco

Novità

  • Teatro Contadino Libertario - al csoa Cartella
    Teatro Contadino Libertario - al csoa Cartella
    durata: 56.4 min
  • Jango - como, quando e por que se derruba um presidente
    Jango - como, quando e por que se derruba um presidente
    durata: 114.75 min
  • SPACCATEGLI LA TESTA
    SPACCATEGLI LA TESTA
    durata: 4 min
  • Selkirk, el verdadero Robinson Crusoe
    Selkirk, el verdadero Robinson Crusoe
    durata: 79.33 min
  • 13600hz Concerto per macchine da cucire
    13600hz Concerto per macchine da cucire
    durata: 13.33 min
  • Salvador Allende
    Salvador Allende
    durata: 99.9 min
  • Santiago Ensangrentada
    Santiago Ensangrentada
    durata: 50.97 min
  • Testimonio
    Testimonio
    durata: 7.05 min
  • Mijita
    Mijita
    durata: 18.2 min
  • Presentazione del libro
    Presentazione del libro "Arte come rimedio" di Nicola Vitale
    durata: 96.78 min