160 utenti


Libri.itLA LUCERTOLACIOPI LIBERA TUTTILABIRINTISUPERCIUCCIO VOL. 1SUPERCIUCCIO VOL. 2
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!








Sottotitolati: ITALIANO

Totale: 728

La vita nelle baracche dei terremotati di Messina

«A Messina non c'è futuro. Non ci sentiamo abbandonati, di più». Negli ultimi mesi è iniziata la demolizione dei quartieri di baracche a Messina: erano in totale 86, ospitavano 2100 famiglie, per un totale di 6500 abitanti. Il terremoto e il maremoto del 1908 avevano spazzato via gran parte della città, causando quasi 100mila morti e un'emergenza in corso da più di 100 anni. Dimenticati ai margini della società, abbandonati in case popolari fatiscenti e pericolanti, gli abitanti chiedono un futuro diverso per Messina e per le proprie famiglie.

Il corpo maschile e femminile in medicina secondo Antonella Viola

Perché è importante iniziare a curare i corpi femminili e quelli maschili in modo diverso? E perché ancora non succede? Ci ha risposto l'immunologa Antonella Viola, professoressa ordinaria di Patologia Generale all'università di Padova e direttrice scientifica dell'Istituto di Ricerca Pediatrica. Gli stereotipi in Medicina, l'orientamento sessuale e l'innamoramento sono i temi al centro del suo ultimo libro “Il sesso è (quasi) tutto. Evoluzione, diversità e medicina di genere”, pubblicato da Feltrinelli.

La libertà di abortire per Alice Merlo

«Ho felicemente abortito. In molti mi hanno dato dell'assassina e augurato di morire o di essere stuprata». Dopo aver abortito grazie alla pillola Ru486, Alice Merlo è diventata il volto della campagna nazionale a difesa dell'aborto farmacologico promossa dall'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti.
Ci ha raccontato dei numerosi ostacoli che una donna deve affrontare per riuscire a interrompere una gravidanza in Italia, del suo aborto e del proprio attivismo.

WeWorld Festival, nessuna barriera

Tre giorni di talk, performance, concerti, film e mostre con al centro i diritti delle donne e la lotta agli stereotipi: durante la 12esima edizione del #WeWorldFestival, il tema centrale sono state proprio le barriere di genere che ancora impediscono una reale parità all'interno della nostra società. Al Festival abbiamo ascoltato una molteplicità di voci che hanno raccontato stereotipi legati alla vita familiare, professionale e sociale per imparare a riconoscerli e offrire possibili soluzioni per superarli.

Come si realizzano le treccine perfette

Nel quartiere di Porta Venezia, a Milano, Nabou ha aperto il suo salone di bellezza e di parrucchiere, dove i capelli afro vengono curati e pettinati secondo tecniche tramandate da generazioni. Questa arte, sempre più richiesta da una clientela di diverse provenienze, diventa motivo di integrazione e contaminazione, grazie alla moda. Lei e Grace, di origini senegalesi e nigeriane, ci portano alla scoperta delle treccine perfette.

Dietro le quinte con Luca Ravenna

Chi è Luca Ravenna? Molti l'hanno conosciuto con la prima stagione di LoL, grazie alla quale «molte persone ora lo fermano per strada, anche un botto di bambini». Comico, classe '87, quest'anno sta girando l'Italia col suo tour che ha registrato un sold out dopo l'altro. Abbiamo trascorso con lui la giornata che precede uno dei suoi show per scoprire come si prepara prima di salire sul palco tra riti scaramantici, pisolini pomeridiani e un lavoro costante sulla propria scaletta

Brazzo, fare rap nel linguaggio internazionale dei segni

«Noi sordi siamo invisibili nel mondo della musica». Francesco Brizio, in arte Brazzo, è sordo dalla nascita ma questo non gli impedisce di rappare in due lingue: quella dei segni e quella italiana. Ci ha raccontato come riesce a cantare senza sentire la melodia, parlando di inclusività nel mondo della musica e spiegato quali sono le difficoltà che affronta sul palco e nella vita di tutti i giorni.

In memoria di mio fratello Giuseppe 'Peppino' Impastato

Peppino Impastato ha raccontato e denunciato la mafia siciliana quando nessuno aveva il coraggio di nominarla. Lo ha fatto attraverso le radio e i giornali, con l'ironia e l'impegno politico. Per questo 44 anni fa è stato ucciso: a Cinisi, il 9 maggio 1978, lo stesso giorno in cui il corpo senza vita dell'onorevole Aldo Moro, l'allora leader della Democrazia Cristiana, veniva rinvenuto a Roma, all'interno del bagagliaio di una Renault 4 rossa parcheggiata in via Caetani, assassinato dalle Brigate Rosse. Abbiamo intervistato il fratello di Giuseppe "Peppino" Impastato, Giovanni Impastato.

Le Cucine Popolari di Bologna

«La solidarietà è un gesto che deve restituire dignità». Nelle Cucine Popolari di Bologna le persone bisognose possono mangiare un pasto caldo e socializzare con ospiti e volontari del posto. Tra i cibi che vengono cucinati più spesso c'è anche la mortadella di Bologna IGP prodotta al Fico Eataly World e donata in beneficienza. Abbiamo scoperto quali sono le fasi più importanti della preparazione della mortadella, dall'insacco, alla cottura, fino all'arrivo sulle tavole delle Cucine Popolari.

Come si vive in una comunità energetica

«I nostri genitori dicono che alla nostra età hanno fatto “questo e quell’altro”, ma hanno inquinato il nostro ambiente e ora la nostra generazione deve cercare di sistemare». All'interno della Fondazione Famiglia di Maria, nel quartiere San Giovanni a Teduccio di Napoli, c'è una delle prime comunità energetiche italiane interamente autonome. Cosa significa? Che grazie all'utilizzo dei pannelli solari viene prodotta tutta l'energia consumata dalle 40 famiglie che vivono nei condomini interessati. Una parte di essa, inoltre, viene venduta. Siamo andati a Napoli per guardare da vicino questa realtà.