263 utenti


Libri.itA GARDEN EDEN. MASTERPIECES OF BOTANICAL ILLUSTRATION SEBASTIÃO SALGADO. AMAZÔNIACARAVAGGIO. L100 CONTEMPORARY WOOD BUILDINGS (INT) UN CANE CON LE ORECCHIE BELLE
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Sottotitolati: ITALIANO

Totale: 670

Paul Bloom: Contro l’empatia. Dalla certezza del luogo comune all'incertezza delle evidenze

Al CICAP Fest 2021 interviene Paul Bloom, che si è imbarcato nell’impresa, a dir poco controcorrente, di dimostrare come l’empatia, ovvero la capacità di mettersi nei panni di qualcun altro, sia deleteria per le nostre vite. Bloom la paragona alle bibite gassate e dolciastre, allettanti ma non salutari. L’empatia genera piacere per la sua capacità di farci sentire coinvolti nei confronti degli altri, genera benessere perché ci fa sentire più buoni. Ma è tutt’altro che una valida guida morale e decisionale. L’empatia ci porta spesso a emettere giudizi errati e a fare scelte politiche irrazionali e ingiuste. Attraverso numerosi esempi tratti dalla realtà quotidiana e una documentata analisi scientifica, Bloom mostra, anche nel suo libro "Contro l'empatia" (Liberilibri), come, in un mondo che reclama sempre più spazio per i sentimenti, dovremmo dare invece più spazio alla ragione. Solo così potremo prendere decisioni sensate e rendere il mondo un posto migliore.

Con Paul Bloom
Dialoga con Sergio Della Sala

Visita: www.cicapfest.it

Natália Pasternak: La disinformazione al potere: il caso Covid in Brasile

Che cosa accade quando le massime istituzioni delle Stato, invece di combattere la disinformazione e le teorie antiscientifiche, se ne fanno paladine? È quanto è successo in Brasile, dove la disinformazione è al potere. Natália Pasternak, biologa e ricercatrice, direttrice di un istituto per le politiche di salute pubblica basate sulle prove scientifiche, ci racconterà che cosa è successo all'informazione scientifica durante la pandemia da Covid-19 in Brasile, uno dei Paesi che hanno pagato il tributo più alto in termini di vite umane.

Natália Pasternak in dialogo con Daniela Ovadia

Visita: www.cicapfest.it

I Nove Semi - L'india di Vandana Shiva

l nome del movimento Navdanya (che in Hindi significa nove semi) trae spunto dal rituale, molto diffuso tra le famiglie del sud dell'India, di piantare il primo giorno dell'anno nove semi in un vaso .
Dopo nove giorni le donne si incontrano portando i vasi e confrontano i risultati: vedendo quali semi si sono comportati meglio si organizzano scambi cosicché, durante il periodo della semina, tutte le famiglie possano piantare i migliori semi a disposizione, ottimizzando le scorte di cibo del villaggio.
Da questa esperienza, da questa cultura e dalla sensibilità di due donne, Bija Devi e Vandana Shiva, è nata la comunità Navdanya con lo scopo di difendere la biodiversità e creare una banca di semi da scambiare con i contadini che aderiscono al movimento riconvertendo i campi a un'agricoltura interamente biologica.
L'obiettivo è di sensibilizzare i cittadini e i governi sull'importanza delle sementi e della loro salvaguardia, dal livello locale a quello mondiale.

"Il nostro primo obiettivo è creare nei cittadini la consapevolezza del fatto che essi hanno il potere di liberare i semi e loro stessi." Vandana Shiva

Susana

Susana se escapa del reformatorio en el que ha vivido durante quince años, y la tranquila hacienda de don Guadalupe a la que llega, se ve alterada con su presencia. La joven irá seduciendo a todos los varones que se le acerquen: el capataz de la hacienda, el hijo del dueño y el propio don Guadalupe caerán en sus redes.

Geert Vanden Bossche: Le varianti sono provocate dai vaccini

Virologo, ha ricoperto il ruolo di Senior Program Officer in Vaccine Discovery for Global Health presso la Bill & Melinda Gates Foundation e ha coordinato il programma per il vaccino contro l’Ebola per conto della Global Alliance for Vaccines & Immunization (GAVI), fondata dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Ninnananna (perché povertà?)

GERMANIA: l'edificio della Deutsche Bank di Berlino è impressionante. Al piano terra, il bancomat è ben protetto e la stanza dove è situato è calda e asciutta. Di notte i ricchi devono scavalcare i poveri che dormono per terra davanti alla banca per ritirare denaro. Che seccatura.

Città e campagna (perché povertà?)

CINA: Quanto vale l'educazione? In Cina c'è un grande divario tra quelli che crescono e vanno a scuola nelle aree rurali e quelli che invece vanno a scuola nelle aree urbane. Anche i bambini più piccoli lo sanno.

Patricio Guzmán: La storia di Allende

In occasione della mostra "Cile 1973. Da Allende alla dittatura nei documenti della Fondazione Feltrinelli" è stata realizzata un'intervista esclusiva al regista cileno Patricio Guzmàn, pluripremiato autore di documentari quali La batalla del Chile e Salvador Allende.

Evoluzione umana: Una storia di migrazioni

Disobbedisco!

Hanno meno di 35 anni e hanno lasciato tutto per dedicarsi al loro obiettivo: salvare il pianeta. Nell’estate 2018 un gruppo di attivisti devoti a Greta Thunberg ha deciso di unire le forze per risvegliare le coscienze, sullo sfondo di una lotta serrata contro il tempo: il punto di non ritorno per il clima terrestre è inesorabilmente vicino. Tra utopia e impegno concreto, il movimento ‘Extinction Rebellion’ si è organizzato dando vita a una forma inedita di contestazione, radicale e non violenta, per sollecitare gli Stati a rispettare gli impegni della Convenzione di Parigi del 2015. Con le telecamere al seguito dei leader francesi presso il loro quartier generale (“La Base”), questo film è il resoconto di un anno e mezzo di mobilitazione tra rabbia, entusiasmo e paura attraverso l’Europa.