Arcoiris TV

Chi è Online

296 visite
Libri.itCHRISTO AND JEANNE-CLAUDE. BARRELS AND THE MASTABA 1958-2018LIVING IN PROVENCEROBERT CRUMB. SKETCHBOOK, VOL. 4: 1982-1989MERT ALAS AND MARCUS PIGGOTT PICCOLO VAMPIRO

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: globalizzazione

Totale: 19

F. Capelli - Scenario di "grande cambiamento". I dilemmi della globalizzazione

Scuola di cultura politica 2011 - 2012 "In un mondo che cambia". 3° modulo - L'Europa e la sindrome del declino.Ferruccio Capelli - Scenario di "grande cambiamento". I dilemmi della globalizzazione.Milano, 17 dicembre 2011

Visita il sito: www.scuoladiculturapolitica.it

PUNTO G: GENOVA, GENERE, GLOBALIZZAZIONE- 2 DVD VIDEO/AUDIO/PDF

Punto G 2011- Genere Genova GlobalizzazioneI DUE VIDEO Le immagini, le interviste, le registrazioni dei due giorni di plenarie e performance dell’evento organizzato dalla rivista MAREA a Genova il 25 e 26 giugno 2011.Due dvd che raccolgono oltre 6 ore di materiali audio e video (con in più documenti cartacei) sull’evento Punto G 2011- Genere Genova Globalizzazione, organizzato dalla rivista Marea a 10 anni dal primo incontro del 2001.Nei 2 dvd è raccolta la documentazione delle due giornate di dibattito, il 25 e il 26 giugno 2011, che hanno offerto a Genova l’apertura del decennale del G8 con il meglio dell’elaborazione femminista italiana e internazionale sull’impatto della globalizzazione nella vita delle donne.Lavoro, precarietà, fondamentalismi religiosi, mercificazione del corpo, ambiente: di questo e di molto altro si è parlato a Punto G, e chi non ha potuto partecipare troverà nei dvd la possibilità di ascoltare alcuni dei passaggi più significativi dell’evento.I due dvd, (che arriveranno alle abbonate di MAREA come numero 3 del 2011) saranno disponibili per chi ne farà richiesta al prezzo di 20 euro, più spese postali; ordinandone oltre 5 copie si avrà uno sconto di 5 euro.Una anteprima dei dvd è disponibile su www.radiodelledonne.org, su www.mareaonline.it e su facebookPer prenotazioni scrivere l’indirizzo postale e il numero delle copie desiderate a: monica.lanfranco@gmail.com

Visita il sito: www.mareaonline.it

Congresso Universale di Esperanto - Copenhagen 23-30 Luglio 2011

Sono stati circa 1500 i congressisti di 66 nazioni, provenienti dai 5 continenti,che hanno parteciapto, dal 23 al 30 Luglio,al 96° Congresso Universale di Esperanto a Copenhagen la capitale della Danimarca.Nella serata di Sabato 23 Luglio,il giorno degli arrivi,si è svolta la "Movada Foiro"-la fiera dei movimenti esperantisti e delle loro attività- durante la quale tutti i gruppi di esperanto del mondo hanno presentato le loro associazioni e le loro attività.Domenica mattina, 24 Luglio, Probal Dasgupta presidente dell’UEA-Universala Esperanto-Asocio - ha presieduto la solenne inaugurazioned el congresso. All’inizio ha chiesto un minuti di silenzio per commemorare le vittime del grave attacco terroristico ad Oslo.Stefano Keller ha letto il messaggio di saluto di Irina Bukova, generale direttore dell’UNESCO. A seguire, il saluto, in lingua danese, della rappresentante delle Nazioni Unite in Copenhagen Pernille Fenger,che ha trattato nel suo discorso,l’attività per gli obiettivi evolutivi del millennio perseguiti dalle nazioni Unite, riguardanti in particolare la gioventù.Probal Dasgupta,nel dare il benvenuto ai presenti, ha sottolineato come l’amore per l’ospitalità e l’accoglienza siano anche i fondamenti del movimento dell’Esperanto.Con il canto dell’inno “La Espero”è finita la cerimonia di apertura.Il congresso è proseguito tra, importanti temi di discussione,relazioni, musiche,danze e piacevoli escursioni.Il Congresso Universale di Esperanto si terrà nel 2012 ad Hanoi.

Visita il sito: www.uea.org

L'integrazione europea e il rischio dell'emarginazione dell'Europa nel nuovo mondo globalizzato

Scuola di cultura politica 2010-2011.9° modulo: Tempo e spazio nell'epoca globaleInterventi di Antonio Padoa-Schioppa e Jacques Ziller "L'integrazione europea e il rischio dell'emarginazione dell'Europa nel nuovo mondo globalizzato"Introduce Ferruccio CapelliMilano 11 giugno 2011

Visita il sito: www.scuoladiculturapolitica.it

Lucio Caracciolo - La Libia e le rivoluzioni arabe

Scuola di cultura politica 2010-2011.9° modulo: Scenari del mondo globalizzatoIntervento di Lucio Caracciolo "La Libia e le rivoluzioni arabe"Introduce Ferruccio CapelliMilano 10 giugno 2011

Visita il sito: www.scuoladiculturapolitica.it

A. Colombo - Gli ostacoli alla governance politica della globalizzazione

Scuola di cultura politica 2010-2011.9° modulo: Tempo e spazio nell'epoca globaleIntervento di Alessandro Colombo "Gli ostacoli alla governance politica della globalizzazione"Introduce Ferruccio CapelliMilano 11 giugno 2011

Visita il sito: www.scuoladiculturapolitica.it

Mission is Possible 2... si parte! (2° parte)

NADiRinforma: la conferenza di apertura della formazione missionaria 2010-2011 avente quale tema principale la liberalizzazione dell'acqua, considerata quale diritto umano inalienabile, prosegue aprendosi alle domande del pubblico.Un dibattito acceso e per certi versi intrigante che riesce ad illustrare adeguatamente la confusione dominante l'argomentazione trattata.Guarda la prima parte

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.bolognainmissione.it

Mission is Possible 2... si parte! (1° parte)

Bologna, 17 novembre 2010: NADiRinforma divulga la Conferenza di apertura della formazione missionaria 2010-2011, un'apertura all'insegna della liberalizzazione dell'acqua, quale diritto umano. Una prospettiva missionaria: l’acqua, bene comune in quanto non può essere accettabile una visione dell’acqua come bene puramente economico, la cui gestione potrebbe quindi essere integralmente affidata al mercato. Il Compendio della dottrina sociale ricorda che “l’utilizzazione dell’acqua e dei servizi connessi deve essere orientata al soddisfacimento dei bisogni di tutti e soprattutto delle persone che vivono in povertà” (n. 484) e che, quindi, essa “non può mai essere trattata come una mera merce tra le altre” (n. 485). Una prospettiva sociale: l’acqua, impegno di democrazia. Nei mesi maggio e giugno scorsi, in soli 50 giorni, un milione di donne e di uomini hanno firmato i tre referendum per la ripubblicizzazione dell'acqua. Qualcosa sta succedendo in questo Paese. Una nuova narrazione sociale sull'acqua e dei beni comuni, frutto di un decennio di sensibilizzazione e di mobilitazione sociale, è emersa, dimostrando come su questo tema abbiamo già vinto culturalmente. Quel milione di donne e di uomini sono un nuovo anticorpo sociale che parla all'intero Paese e alla crisi economica, ambientale e di democrazia che lo attanaglia.Relatori:Guido Barbera, Presidente del CIPSICorrado Oddi, Forum italiano dei Movimenti per l'AcquaModeratore:Andrea Segré, Preside della Facoltà di Agraria dell'Università di BolognaGuarda la seconda parte

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.bolognainmissione.it

Internazionale a Ferrara 2010: Intervista a Loretta Napoleoni

NADiRinforma incontra Loretta Napoleoni: il 2 ottobre 2010, nel corso del festival di Internazionale a Ferrara, Angelo Boccato intervista Loretta Napoleoni (economista esperta di terrorismo internazionale, collaboratrice di Bbc e Cnn, editorialista di quotidiani autorevoli come "El Paìs", "Le Monde", "The Guardian" , "L’ Unità" e del settimanale "Internazionale") sull’ analisi da lei condotta sul modello politico-economico cinese, il capi-comunismo, nel recente Maonomics. L’amara medicina cinese contro gli scandali della nostra economia (Rizzoli, 2010). Di fronte alla crisi mondiale, di “sistema” che attanaglia tutto l’ Occidente, guardare al modello cinese, può essere utile anche per comprendere i punti deboli occidentali ed elaborare vie di risoluzione, come la rivoluzione verde ad esempio. Tale analisi può essere assimilata e applicata, a patto di abbandonare consolidati stereotipi su Pechino, per voler comprendere davvero il fermento geopolitico, sociale ed economico che vi è a Est e la stasi che domina a Ovest.Intervista a cura di Angelo Boccato.

Visita il sito: lorettanapoleoni.net

Visita il sito: www.mediconadir.it

Le periferie del mondo - Marco Pitzen

Nove saggi per cinque continenti, per raccontare uno spaccato della realtà di alcune periferie del mondo al tempo della crisi della globalizzazione, ma anche un tentativo di riannodare i fili di una memoria che ci porta a comprendere le ingiustizie di un sistema economico che genera discriminazione ed esclusione sociale. Da Quarto Oggiaro a Milano, uno dei quartieri più problematici d’Italia, dove si narra la lotta degli occupanti abusivi per affermare il diritto alla casa, parte una riflessione che si estende alle banlieues di Parigi ed alle sommosse che hanno rivelato la rabbia dei giovani della periferia contro una condizione di violenta emarginazione. Dal conflitto urbano ad una città in guerra quale Beirut, che prima di altre ha sperimentato esperienze di convivenza multiconfessionale, per passare agli slum indiani di Mumbai e alle bidonvilles africane, territori di miseria con le loro condizioni di vita estreme. Da agglomerati periferici dove troppo spesso si assiste ad una passiva accettazione di condizioni disumane, al progetto realizzato di portare acqua, case e scuole nel deserto ai margini di Lima in Perù. E’ l’esperienza di Villa el Salvador partita dalle occupazioni delle terre, resistendo alla repressione della dittatura militare, per diventare un modello di organizzazione amministrativa partecipata. Sempre nel continente Latino Americano la realtà delle villas miseria con il loro sistema informale organico al funzionamento di Buenos Aires. Mentre la sommossa del ghetto nero di Watts avvenuta nel 1965 a Los Angeles ci ricorda forme attuali di razzismo e xenofobia evidentemente mai superate. Infine una poesia inedita di Alda Merini recita di periferie come spazi della solitudine come luoghi urbani dell’indifferenza. Ma anche una speranza, che nella città del disamore può germogliare il seme resistente all’ingiustizia e del riscatto sociale."Le periferie del mondo" a cura di Marco Pitzen. Saggi di Marco Pitzen, Sonia Paone, Michel Lahoud, Betty Gilmore, Michel Azcueta, Ruben H. Oliva, Daniela Bezzi, Fantu Cheru, Judith Revel, Alda Merini

Visita il sito: www.puntorosso.it