Chi è Online

159 visite
Libri.itBESTIARIO DELLE CREATURE FANTASTICHE MESSICANEHIROSHIGE & EISEN. LE SESSANTANOVE STAZIONI DELLA KISOKAIDO (I GB E)PAUL OUTERBRIDGE100 CONTEMPORARY WOOD BUILDINGS (IEP) - #BibliothecaUniversalisSTOP

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Totale: 9973

19)- I primi cristiani erano vegetariani?

Chi cerca... trova!
Rubrica di etica, cultura, spiritualità
19)- I primi cristiani erano vegetariani?
Scritti antichi lo dimostrano.

Visita il sito: www.radio-santec.com

Medico N.A.D.I.R.: I Partigiani ci raccontano...

N.A.Di.R. informa: in questi giorni al Senato è in discussione il progetto di legge presentato da AN che prevede il riconoscimento della qualifica di "militari belligeranti" per la RSI e conseguentemente l'equiparazione ai Partigiani e a tutti i combattenti per la Libertà della Resistenza.
Proponiamo le dichiarazioni di alcuni Partigiani che raccontando le loro storie ci riaccendono quella memoria storica indispensabile affinché quella Democrazia conquistata con sofferenza e sangue rimanga la colonna portante del nostro sistema sociale.
Introduce:
Leonardo Barcelo - Consigliere Comunale DS - Bologna
Ci raccontano:
Alessandro Masi (Segretario ANPI - Barca Sez. G. Tarozzi - Bologna)
Armando Gasiani (ANED Bologna)
Mario Anderlini (Presidente ANPI - Barca Sez. G.Tarozzi - Bologna)
Giorgio Righi (ANPI - Santa Viola Bologna)
Aldina Tartarini (ANPI - Barca Sez. G.Tarozzi Bologna)
Visita il sito: www.mediconadir.it

02)- Intervento di Mauro Perini

Lasciamola libera di crescere.
Lancio della campagna contro il turismo sessuale in Brasile




Visita il sito: www.stopsexualtourism.org

Darwin Day Uaar

Venerdì 10 Febbraio 2006: Darwin Day UAAR, una giornata per la scienza.
L'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti ha organizzato una conferenza condotta dal prof. Andrea Pilastro, docente del Dipartimento di Biologia - Università di Padova.
Il tema: la teoria evolutiva evolve - la selezione sessuale post-Darwiniana
Visita il sito: www.uaar.it

Morire per lo Stato: lo strano caso dell'alpino Garro

Volontario, generoso, con grande senso del servizio che stava rendendo alla Repubblica, l'alpino Roberto Garro è morto in circostanze ancora oscure. Nessuna inchiesta, insabbiamenti, autorità che si nascondono e nascondono documenti e prove. I genitori ancora cercano una spiegazione alla morte di Roberto, che -nonostante gli appelli perfino di premi Nobel- resta avvolta in un mistero che odora di losco.

Leldorado - ITC Teatro

Compagnia del Teatro dell'Argine
Di: Nicola Bonazzi e Mauro Boarelli
Con: Micaela Casalboni
Musiche originali di: Riccardo Tesi
Eseguite dal vivo da:
Riccardo Tesi (organetto)
Maurizio Geri (chitarra)
Damiano Puliti (violoncello)
Regia di: Andrea Paolucci
Tra favola e storia, tra episodi reali e invenzione fantastica si dipana la storia di Pepìn, un giovane avventuroso, un picaro semplice ma smaliziato che con il suo organetto va a cercare fortuna "nella Merica", come tanti suoi connazionali all'inizio del secolo scorso. E come tanti, Pepìn sarà costretto a scoprire l'illusione di una fortuna che non si materializza mai, di un "tesoro" sempre inseguito e mai raggiunto, di un paese che promette e non mantiene.
Lo accompagna in questo mirabolante viaggio una schiera di personaggi minori e minimi, protagonisti di un'epopea comica e drammatica insieme, dove i sogni devono fare i conti con il disinganno di un'amara realtà. In scena, una attrice, Micaela Casalboni, filtra la vicenda attraverso gli occhi di Rosetta, la donna rimasta in Italia ad aspettare il suo Pepìn. Insieme a lei, tre musicisti accompagnano il racconto con sonorità che si intrecciano alla drammaturgia aprendo altre strade all'immaginario degli spettatori. Il trio è guidato da Riccardo Tesi, virtuoso dell'organetto, uno dei musicisti più importanti e innovatori sulla scena della musica etnica italiana e europea, che ha composto e arrangiato le musiche originali dello spettacolo, frutto di una coproduzione tra la Compagnia del Teatro dell'Argine e l'Assessorato alla cultura del Comune di San Lazzaro di Savena.
Video avuto per gentile concessione di ITC Teatro di San Lazzaro
Visita il sito: www.argine.it/leldorado/index.html

061) - Portanova: Genova, la verità

Un piano mai attuato per fermare i violenti. Gli ultras del calcio in piazza. La confusione dei massimi vertici della polizia e del governo nella gestione dell'ordine pubblico. Sono solo alcune delle storie che Diario propone nel numero speciale "Genova, la verità", in edicola da venerdì 21 luglio, cinque anni esatti dopo il tragico G8 che costò la vita a Carlo Giuliani.
Non una semplice rievocazione di quei giorni, ma oltre cento pagine di inchieste e ricostruzioni sui fatti più gravi di quelle giornate: i black bloc, la carica ai Disobbedienti in via Tolemaide, piazza Alimonda, le violenze sugli arrestati a Bolzaneto, la sanguinosa irruzione alla Diaz e tanto altro ancora.
Il numero è illustrato dalle foto inedite di Enzo Baldoni, il collaboratore di Diario ucciso in Iraq nell'agosto 2004, che attraversò le giornate di Genova a modo suo, in sella a uno scooter, armato di computer portatile e fotocamera digitale.
Visti i drammatici eventi del Medio Oriente, Diario dedica 16 pagine dello speciale a reportage dalla guerra in Libano.
Visita il sito: www.diario.it

La vera storia della marijuana - DVD

E' in uscita il nuovo film di Massimo Mazzucco intitolato "La vera storia della marijuana", che analizza il paradossale percorso storico lungo il quale una delle piante più utili per l'intera umanità è diventata - e ancora rimane - proibita in tutto il mondo.Il film presenta anche una serie di nuove interviste a medici e scienziati della California, che introducono un aspetto completamente nuovo e rivoluzionario sulla cannabis per uso medico: la sua capacità, più volte dimostrata scientificamente, di combattere e sopprimere le cellule cancerose, lasciando le cellule sane intatte.Ma naturalmente c'è sempre di mezzo l'industria farmaceutica, che non vede necessariamente le cose con la stessa ottica dei pazienti e dei malati che attendono sempre più disperatamente, in ogni parte del mondo, di potersi curare liberamente con la cannabis.Chi è interessato può ordinare il DVD direttamente dal sito di Massimo Mazzucco: shop.luogocomune.net

Alborosie

Alborosie ha già partecipato al Rototom Sunsplash quando con il nome di Stena era il cantante di RN Tickets, ottimo gruppo reggae italiano che nell'arco degli anni novanta si è messo in luce grazie a cinque eccellenti CDs. Nel 1999 all'ultima edizione prima del cambio di location al Parco Del Rivellino RN Tickets avevano addirittura vinto un contest dedicato alle bands italiane che aveva come giudice il direttore della Synergy, la società che organizzava in Giamaica il Reggae Sunsplash. Già ai tempi in cui militava nella band Alborosie trascorreva lunghi periodi in Giamaica per cercare di apprendere i segreti del reggae. Intorno al 2000 si è trasferito definitivamente in Giamaica per intraprendere l'attività di musicista, produttore ed engineer presso i GeeJam Studios a Port Antonio: questi sette anni passati nella terra del reggae lo hanno visto partecipare ad importanti produzioni internazionali e lavorare a stretto contatto con i grandi nomi della musica giamaicana.Cambiando l'impostazione della sua voce ed il suo stile ha iniziato a registrare musica utilizzando il nome di Alborosie addirittura duettando con Kymani Marley nel bel singolo 'Burning & looting'.Nel 2006 la sua notevole 'Herbalist' ha fatto alzare le sue quotazioni in Inghilterra e negli Stati Uniti e creando parecchie aspettative. Era già in cartellone nella scorsa edizione del festival ma un serio malore occorso al suo batterista Ale Soresini appena finito il suo concerto di Milano ha causato l'annullamento dell'intero tour europeo 2007. Una serie di ulteriori uscite notevoli su singolo come 'Kingston Town', 'Police - Polizia', 'Sound Killa', il duetto con Michael Rose 'Waan the thing' e quello con Sizzla 'Meditation' ha fatto di Alborosie uno degli artisti più caldi del momento, uno dei più suonati su scala mondiale nelle dancehalls ed il personaggio dal cui futuro ci si aspetta di più.Lo scorso mese di novembre è tornato in Italia per una serie di brevi esibizioni 'showcase' al fianco del big sound romano One Love Hi Powa. Ognuna di queste esibizioni è stata salutata da incredibili accoglienze ad anche se la sua dimensione naturale è il concerto live con la sua band dobbiamo dire che Alborosie non ha certo deluso chi lo aspettava con così tanta trepidazione. Mentre alcuni cambi di scenario del panorama mondiale delle etichette reggae ritardano l'uscita del suo debutto solista su CD 'Soul pirate', Ale si è pienamente ristabilito ed Alborosie è pronto a tornare in europa con la sua band per un tour estivo ed a debuttare davanti al pubblico del Rototom Sunsplash nella sua dimensione ideale.

Visita il sito: www.rototom.com

Racconti Paralleli - ''L'Offerta''

5 racconti da ascoltare, scritti da Paolo Cortesi, letti e interpretati da Marco Cortesi
"Ora che ci penso, era come se ciascuno stesse su un gradino di una scala altissima, e per quanto si fosse su un gradino alto, c'era qualcuno sopra,e qualcuno ancora più sopra. Sopra di tutti, a quel tempo, c'era Mussolini, il duce."
Una delle prime cose che un bambino vi chiederà dopo che ha compreso che può fidarsi di voi è: "raccontami una storia".
Se, poi, gli racconterete davvero la storia richiesta, e se lo farete meglio che potete, allora il momento della narrazione diventerà un'abitudine duratura,irrinunciabile.
E questo accade, da secoli, perché ascoltare una storia è una peculiarità della specie umana, ed è tanto atavica e necessaria quanto raccontare.
Non so perché sia così, ma sono contento che sia così, perché credo che la narrativa sia non solo fonte di vero piacere, ma anche un grande strumento per capire,per conoscere e per giudicare.
I racconti sono creature straordinarie, piccole cose potenti, belle nicchie in cui una realtà si crea e si dispiega con una misteriosa, artificiosa naturalezza:tutto è quasi reale, ma non lo è fino in fondo, e non lo è proprio come nella realtà vera, dura, scavata nel tempo e nella nostra carne.
Ciò che accade in un racconto potrebbe davvero accadere domani, oggi; eppure l'azione è come diluita, stemperata in una dimensione diversa, verosimile ma eccezionale.
Così sono questi Racconti paralleli: storie ben ancorate alla realtà che da questa nascono e a questa tornano, storie con personaggi che ciascuno può immaginarecome se li avesse davvero incontrati, ma resi distanti - e perciò meglio visibili, messi a fuoco - dal diaframma delle parole, dal filtro della libera invenzione.
Visita il sito: www.marco-cortesi.com