Arcoiris TV

Chi è Online

160 visite
Libri.itLEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNI (GB)JACQUES DEVAULX. NAUTICAL WORKS CAVALLI DLA GRANDISSIMA ILLUSIONEFERRARI - edizione limitata

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: era

Totale: 284

Septiembre: Pueblo y Memoria

En este documental dirigido por Pepe Burgos, gracias al testimonio de ex-trabajadores de la industria textil Sumar, se hace memoria de lo que fue esta importante empresa, que en manos de los trabajadores chilenos y con sus cerca de 9000 empleados, funcionaba las 24 horas del día en tres jornadas laborales. En aquellos días de gloria y dignidad, la producción de hilo de algodón, nylon, poliéster y seda era tejida por el telar mecanizado de la industria textil. Hoy en Chile la industria textil no existe, la política neoliberal se devoró a la industria nacional, dejando a miles de trabajadores sin su fuente de empleo. Hoy sus ex-instalaciones muestran el estrago provocado por el modelo neoliberal, impuesto con la fuerza por quienes derrocaron al gobierno de Salvador Allende. La resistencia de los obreros que se comenzó a tejer en un telar de la industria Sumar el día 11 de septiembre de 1973, se sumó a la resistencia heróica de salvador Allende en la Moneda y continúa aún viva en aquellos que no se riden. Dirección: Colectivo Audiovisual Llalliypacha Cortesía de Festival de Cine de La Victoria Visita el sitio: www.canal3lavictoria.cl

113)- Intervista ad Alessandro Castellari - Leggere negli occhi

Alessandro Castellari è stato insegnante di materie letterarie e collaboratore 'letterario' dell'Università di Bologna. Scrive per 'La Repubblica'. Ha fondato a Bologna la prestigiosa associazione culturale 'Italo Calvino' in compagnia di Maria Teresa Cassini, con la quale condivide la firma su "La pratica letteraria", lo splendido libro che guida questa conversazione. Un libro per innamorati pazzi della lettura, non un libro algidamente teorico ma una fucina immane e caldissima di idee e amore per le storie. Come piena di idee e calore è l'intervista.Intervista a cura di Franco Foschi, pediatra e scrittore Bolognese

Visita il sito: www.scrittoribologna.com

04) Le utopie del ben fare: Intervento di Gianluca Faraone

Le utopie del ben fare: legalità, cooperazione e diritti per un'economia di giustizia
Incontro pubblico con:
Mario Cavani, vicepresidente Banca Popolare Etica.
Daniela Barozzi, ass. all?Istruzione, Sport, Associazionismo comune di Spilamberto.
Alessia Pesci, Libera associazione genotori.
Gianluca Faraone, presidente Cooperativa Placido Rizzotto ? Libera Terra
Visita il sito: www.coopoltremare.it

Sociologia e discorso pubblico

Presentazione del libro "Sociologie contemporanee - Bauman, Beck, Bourdieu, Giddens, Touraine" a cura di Maurizio Ghisleni e Walter Privitera - Testi di Maurizio Ghisleni, Carmen Leccardi, Gabriella Paolucci, Walter Privitera, Paola Rebughini (UTET Università).Gli autori e le autrici discutono con Antonio De Lillo e Loredana Sciolla. Introduce Ferruccio Capelli.Milano 21 gennaio 2010

Visita il sito: www.casadellacultura.it

03) Le utopie del ben fare: Intervento Alessia Pesci

Le utopie del ben fare: legalità, cooperazione e diritti per un'economia di giustizia
Incontro pubblico con:
Mario Cavani, vicepresidente Banca Popolare Etica.
Daniela Barozzi, ass. all?Istruzione, Sport, Associazionismo comune di Spilamberto.
Alessia Pesci, Libera associazione genotori.
Gianluca Faraone, presidente Cooperativa Placido Rizzotto ? Libera Terra
Visita il sito: www.coopoltremare.it

Uomini Soli

Attilio Bolzoni, inviato di Repubblica, racconta gli anni delle stragi trent'anni dopo. Torna a Palermo e ripercorre le strade dove furono ammazzati Pio La Torre, Carlo Alberto dalla Chiesa, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Ha racchiuso le loro storie in un libro (Uomini soli ed. Melampo) e in questo film documentario di Paolo Santolini.

Visita il sito: www.libera.it

Visita il sito: www.gruppoabele.org

02) Le utopie del ben fare: Intervento di Daniela Barozzi

Le utopie del ben fare: legalità, cooperazione e diritti per un'economia di giustizia
Incontro pubblico con:
Mario Cavani, vicepresidente Banca Popolare Etica.
Daniela Barozzi, ass. all?Istruzione, Sport, Associazionismo comune di Spilamberto.
Alessia Pesci, Libera associazione genotori.
Gianluca Faraone, presidente Cooperativa Placido Rizzotto ? Libera Terra
Visita il sito: www.coopoltremare.it

01) Le utopie del ben fare: Introduzione di Mario Cavani

Le utopie del ben fare: legalità, cooperazione e diritti per un'economia di giustizia
Incontro pubblico con:
Mario Cavani, vicepresidente Banca Popolare Etica.
Daniela Barozzi, ass. all?Istruzione, Sport, Associazionismo comune di Spilamberto.
Alessia Pesci, Libera associazione genotori.
Gianluca Faraone, presidente Cooperativa Placido Rizzotto ? Libera Terra
Visita il sito: www.coopoltremare.it

Quale federalismo per il welfare locale? Intervento di Sergio Cofferati

Aumentano costi e tariffe, diminuiscono i servizi sociali. Quale federalismo per il welfare locale?
IV rapporto annuale dell'osservatorio Spi Cgil sulle politiche sociali dei comuni.
Intervento registrato presso il Centro congressi Frentani

Speranze: un grido di lotta a trent'anni dalla morte di Peppino Impastato

La storia di Peppino Impastato, un giovane siciliano che si è speso in
prima persona per combattere la mafia, protagonista dello spettacolo
"Speranze: un grido di lotta a trent'anni dalla morte di Peppino
Impastato", un'opera che tratta i giorni della sua vita, il suo impegno
politico e sociale, la dicotomia tra eroe e cittadino, martire della lotta
contro le mafie.
Lo spettacolo nasce dallo studio e la lettura di documenti, interviste e
poesie scritte proprio da Peppino, un modo per testimoniare l'accaduto,
ricostruire chi era Peppino, dichiarare una volta ancora cosa è realmente
successo quel 9 Maggio 1978 e chi furono i mandanti dell'omicidio.
Lo spettacolo "Speranze: un grido di lotta a trent'anni dalla morte di
Peppino Impastato" è un'opera intensa, commovente, capace di far toccare
la profondità dell'evento messo in scena.
E' un monologo musicato: tre musicisti, basso, violino, chitarra e voce,
ed un attore, che prendono per mano il pubblico e lo accompagnano
all'interno di una storia lontana 30 anni, ma mai dimenticata.
Visita il sito: www.acmos.net
Visita il sito: www.libera.it