Arcoiris TV

Chi è Online

343 utenti
Libri.itTHE DAVID BAILEY SUMO - edizione limitataSEBASTIO SALGADO. GOLD - edizione limitataFERRARI - Art EditionNORMAN MAILER. MOONFIRE. 50TH ANNIVERSARY EDITIONJAMES BALDWIN. THE FIRE NEXT TIME

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: FILOSOFIA - PSICOLOGIA

Totale: 260

La Tribu Consciente

¿Qué es ser #consciente? ¿Qué es la consciencia? Este es el testimonio de algunos conscientes que nos hablan, entre otras cosas, de mirar adentro y estar dispuestos a sentir lo que haya que sentir hacia el amor, hacia la Tierra, hacia los demás y hacia nosotros mismos ? #SoyTribu

Tribu de los conscientes

Publicado por: Soy Tribu

Cómo superar el miedo

"Estás perdido en tu imaginación, esa es la base del miedo. Si estuvieras arraigado en la realidad, no habría miedo."

"l miedo son películas de terror que tu te imaginas, inventa otras pelis, de amor, telenovelas, viajes..."

Publicada por: Escuela de Ciencias Internas

El arte como acto de resistencia - Gilles Deleuze

Wikipedia: Gilles Deleuze est un philosophe français né à Paris le 18 janvier 1925 et mort par suicide à Paris le 4 novembre 1995. Des années 1960 jusqu'à sa mort, Deleuze a écrit une ?"uvre philosophique influente et complexe, à propos de la philosophie elle-même, de la littérature, de la politique, de la psychanalyse, du cinéma et de la peinture. Jusqu'à sa retraite en 1988, il fut également un professeur de philosophie renommé.

D'abord perçu comme un historien de la philosophie, car il a écrit des ouvrages sur des philosophes aussi divers que David Hume, Friedrich Nietzsche, Emmanuel Kant, Baruch Spinoza, Henri Bergson, Deleuze évolue vers une nouvelle définition du philosophe comme « celui qui crée des concepts » dans la Cité, soit un créateur en philosophie de mots nouveaux, de sens différents. Il revient néanmoins à l'histoire de la philosophie à la fin de sa carrière universitaire, en consacrant des ouvrages à Michel Foucault, François Châtelet et Gottfried Wilhelm Leibniz.

Publicada por: Estanislao Zubiri

Walter Bernardi - Ciclosofia

Walter Bernardi: Già Professore Universitario di Filosofia.

Che cosa hanno in comune, a parte la loro tragica fine, Socrate, il filosofo ateniese che insegnava con il dialogo a "tirar fuori le idee", e Marco Pantani, il Pirata romagnolo che andava più forte degli altri in salita per accorciare l'agonia? Con la leggerezza di uno scalatore, con l'agilità di uno scattista, Bernardi percorre un suo personalissimo "Giro d'Italia" andando in fuga con Fiorenzo Magni e Steve Jobs, piroettando in equilibrio con Albert Einstein e Margherita Hack, facendo un surplace con Diogene e Nietzsche.

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Valerio Meattini - Universo fisico e mondi umani. Filosofia - Scienza - Tecnica

Valerio Meattini: Professore di Filosofia teoretica e Filosofia della scienza, Università degli Studi di Bari.

Distinguere tra realtà e mondo può aiutarci a ragionare su ciò che è indipendente da noi (realtà) e ciò che risulta dalla nostra prospettiva di soggetti indaganti e agenti (mondo). La filosofia e la scienza sono rispettivamente modalità di conoscere e capire gli aspetti prismatici della realtà-mondo, mentre la tecnica unita alla scienza ne dà una configurazione adattiva e pensata dalla filosofia apre prospettive e problemi ulteriori nell'etica.

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Roberta De Monticelli - Il dono dei vincoli

Roberta De Monticelli: Professore di Filosofia della persona, Università degli Studi Vita-Salute San Raffaele di Milano.

Occorre aiutare docenti e studenti di filosofia a riscoprire i vincoli dell'arbitrio, partendo dalle regole civili. In particolare, Edmund Husserl, fondatore della fenomenologia, psicologo sperimentale e filosofo morale, pone la sua prima domanda sui vincoli di validità dell'etica, della politica e della logica. Egli rimprovera ai moderni "l'assurdo scioglimento" della ragione teorica da quella pratica, che equivale alla liquidazione della democrazia come civiltà dei poteri vincolati dalla conoscenza.

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Pietro Greco - Errore e verità nella Scienza

Pietro Greco: Giornalista scientifico.

Tutti sbagliano. Anche i grandi scienziati: Galileo, Einstein, Fermi. Ma gli errori non li hanno resi meno grandi. Anzi. L'errore appartiene a quel processo di produzione di nuova conoscenza intorno al mondo che chiamiamo scienza. Perché, come diceva Einstein: «Gli errori ci aiutano a trovare a tentoni la via d'uscita dall'oscurità della caverna». E come sosteneva Federico Enriques: «Nego che la scienza e la storia della scienza contemplino solo ciò che è vero. Nell'evoluzione delle scienze la verità si mescola all'errore».

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Michele Camerota - "La Natura inesorabile e immutabile". Galileo e l'ordine del mondo

Michele Camerota: Professore di Storia della Scienza, Università degli Studi di Cagliari.

Gli argomenti avanzati da Galileo sul complesso rapporto tra scienza e religione sono stati spesso considerati come il frutto di un'approfondita riflessione ermeneutica. In realtà, il discorso galileiano ha un profilo più propriamente epistemologico; al cuore di questa prospettiva si pone la nozione di 'natura', come ordine inderogabile dei fenomeni. Alla luce di un'attenta riflessione in merito, Galileo sancisce un primato gnoseologico che esprime il carattere veritativo della ricerca scientifica.

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Lorenzo Chiuchiù - Poeti del fuoco. Intorno a poesia, pathos e verità

Lorenzo Chiuchiù: Filosofo.

Nella grande poesia esiste qualcosa di incontrollabile, a volte pericoloso, che interroga la filosofia: pathos direbbero i greci, tapas direbbero i saggi vedici. I poeti del fuoco intuiscono qualcosa che inquieta i filosofi.

Visita: www.festascienzafilosofia.it

Giovanni Devastato - Ripensarsi comunità. Il mondo, lo spazio universale di umanità

Giovanni Devastato: Professore di Metodi e Tecniche dei Servizi Sociali II, Università La Sapienza di Roma.

Il nostro tempo è contrassegnato dall'erosione di ogni evasione possibile privandoci di ogni prospettiva eccedente. La realtà ha soppiantato la gamma delle possibilità umane costringendoci ad accettare il mondo attuale come irredimibile destino. Occorre superare il senso di impotenza collettiva passando dalla incoscienza felice di ciò che abbiamo a una coscienza infelice per ciò che ci manca. Ri-tessere legami comunitari è la condizione inaggirabile per esplorare mondi possibili puntando la rotta verso Agathotopia, un "buon posto dove vivere".

Visita: www.festascienzafilosofia.it