201 utenti


Libri.itLIVING IN MEXICO - 40th AnniversarySEBASTIÃO SALGADO. AMAZÔNIATHE CHARLIE CHAPLIN ARCHIVESPETER LINDBERGH. AZZEDINE ALAÏAPAUL - edizione limitata
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: amore

Totale: 13

Un Embrujo, película del nuevo cine mexicano

Una de las peliculas mexicanas considerada, más hermosa y de profunda denuncia social. de las costas del Caribe.

Corrían los años 30 en pleno período del general Lázaro Cárdenas considerado el presidente progresista de Mexico que implementaba profundas reformas con nacionalización del petróleo, profundización de la reforma agraria educación pública gatuita y revolucionaria. Esta historia política esconde una historia de amor secreta, Eliseo, un joven de 13 años, es iniciado en el amor por Felipa, su maestra de escuela. Tras descubrirse la relación, Felipa se aleja del pueblo, dejando a Eliseo sumido en la nostalgia. Obligado a casarse con otra mujer y llevar una vida rutinaria, Eliseo pasa los años recordando el romance con Felipa hasta que, diez años después, la mujer regresa, removiendo sus heridas y cambiando para siempre la vida de Eliseo, la de su familia y la del pueblo entero. Mientras que el gansterismo sindical que controla la vida del puerto, iniciando una administración contra-revolucionaria de corrupción, de ambiciones de poderes personales y discriminando a los campesinos cobrando honorosos impuestos para hacer entrega de la maquinaria agrícola enviado por el gobierno de Lázaro Cárdenas en apoyo de la reforma agraria mexicana,

El padre de Eliseo dice orgullosamente ser descendiente de Emiliano Zapata se enfrenta a los corruptos y sufre un atentado que lo deja lisiado. Eliseo reclama el puesto que le coresponde por derecho de su padre para trabajar de estibador, el cual es negado por la dirigencia corrupta sindical. El presidente Cárdenas anuncia su visita a las costas de Yucatán y Eliceo se prepara para reclamar justicia del Presidente Lázaro Cárdenas.

Dirección; Carlos Carrera
Año 1998

Publicada por: Pepe Burgos

Presentazione di "L'ultimo gesto d'amore"

Il libro di Mina Welby e Pino Giannini "L'ultimo gesto d'amore" è stato presentato a Genova il 6 dicembre 2010 alla Libreria San Benedetto della Comunità fondata da don Gallo. Nel video sono presenti gli interventi di don Gallo, Mina Welby e Pino Giannini. Sono anche intervenuti alla presentazione la giornalista Silvia Neonato, l'assessore alla cultura del Comune di Genova Andrea Ranieri, il gruppo musicale "Ostinati e contrari Zena" ed un folto pubblico.

Il teatro per uscire dal pensiero paranoide, conferenza di Mauro Scardovelli

Qual'è la ragione per cui facciamo teatro? E' uno dei modi per uscire dal pensiero ordinario che paralizza il nostro cervello, lo rende ottuso e impedisce all'anima di evolvere e di esprimere tutte le sue potenzialità. In un seminario sul teatro viene affrontato il tema del pensiero paranoide, un tipo di pensiero distorto, che ci rende ottusi, incapaci di connetterci con la realtà ed aprirci all'amore.

Visita: www.mauroscardovelli.com

Amore e potere: il risveglio dall'ipnosi quotidiana, conferenza di Mauro Scardovelli

Molti dei nostri atti comunicativi sono incongrui, tengono insieme POTERE e AMORE, in famiglia, nella coppia, nei gruppi e nel rapporto con se stessi. Si è scoperto che il doppio legame è una delle cause della schizzofrenia, ma nelle relazioni quotidiane è stato poco indagato. Oggi il doppio legame è alla base della normale comunicazione umana e siccome è praticato ovunque non ce ne accorgiamo più. Chi cresce in un contesto relazionale ricco di messaggi incongrui avrà difficoltà a capire a riconoscere le proprie qualità interiori, la caratteristica peculiare della propria anima. I greci dicevano che la felicità è sviluppare pienamente la propria qualità interiore, farla fiorire e portarla a pieno compimento. Se l'anima è realizzata siamo felici. Essere in contatto con la nostra anima significa essere collegati con il flusso dei sentimenti e dei bisogni. Gli strumenti dell' ipnosi umanistica sono fantastici per accelerare il risveglio.

Visita: www.aleph.ws

Rinuncia al potere, conferenza di Mauro Scardovelli

Cos'è il potere? Mauro Scardovelli affronta la relazione tra “potere” e “amore”. Il continuo esercizio del potere, la prevaricazione dell'uomo sull'uomo è causa della sofferenza umana. Il potere è il più grande “demone” dell'umanità. L'unica via di redenzione è la rinuncia definitiva al potere, come esprime il messaggio di Gesù. Amore, consapevolezza e orientamento al bene comune sono le vie per la completa guarigione. Se siamo pronti...

Visita: www.mauroscardovelli.com

Ipnosi Umanistica: il risveglio dall'ipnosi quotidiana, conferenza di Mauro Scardovelli

Risvegliarsi vuol dire vedere la realtà anziché i fili deformanti dell'inconscio sociale entro cui siamo immersi. Vedere la realtà attraverso gli occhi limpidi che può avere un bambino. Nel mondo di oggi ciò che essenziale è nascosto e l'uso che facciamo del linguaggio è diventato corrotto. Parliamo di Amore quando è potere, di democrazia quando è autocrazia delle élite, di missione di pace quando invece è di guerra. L'essere umano si trova al culmine della scala evolutiva in quanto espressione di massima complessità. Ha acquisito il governo di se stesso e con lo sviluppo del linguaggio la capacità di creare "nuovi mondi", un'opera sinfonica...la Cappella Sistina. Parlare del linguaggio ipnotico significa parlare del linguaggio del "risveglio dalla ipnosi della mente condizionata", condizionata dall'inconscio sociale in cui viviamo.

Visita: www.mauroscardovelli.com

Intelligenza e ottusità, riflessioni con Mauro Scardovelli e Carolina Bozzo

Il gruppo di un seminario di PNL Umanistica Integrata riflette insieme a Mauro Scardovelli sulle esperienze fatte dopo una sessione di esercizi di corenergetica guidati da Carolina Bozzo. Il pensiero dovrebbe essere usato solo quando serve. Prendere contatto con il corpo è entrare in contatto con qualcosa di più grande, essere presenti qui e ora, essere nel flusso. Quando siamo in contatto mettiamo fine all'individualismo. Se ci identifichiamo con i nostri stati perdiamo la nostra leadership. “Io non sono i miei stati” perché posso osservarli. “Vedo” il mio senso di colpa, ma non mi “identifico” con il senso di colpa. Nella vita gli "stati" ci sono, come le onde nel mare. Ma come potremmo pensare di navigare in un mare senza onde? Krishnamurti ci ricorda che siamo “persone intelligenti” a meno che non ci identifichiamo con i nostri stati e soprattutto con la paura. La paura ci rende ottusi mentre l'amore ci rende liberivitali, intelligenti, creativi.

Visita: www.mauroscardovelli.com

Amore e Psiche, conferenza di Mauro Scardovelli

Il mito di "Amore e Psiche" ci parla dell'integrazione di aspetti fondamentali della natura umana.Solitamente questi aspetti rimangono divisi, separati a comportamenti stagni. Questo crea dei blocchi, l'energia non circola più liberamente. Uno dei blocchi tipici di cui ci parla la corenergetica è quello del muscolo del diaframma che si contrae e non permette all'energia di fluire liberamente dal cuore ai genitali. Tra corpo e psiche c'è invece un continuum. Senza la pratica meditativa le speranze di un'integrazione sono abbastanza vane. Una mente non osservata è una mente caotica. E non basta osservarsi, ma è importante “da dove ti osservi”Siamo sempre più convinti che abitiamo in un mondo dove le idee che spacciamo come vere sono fasulle. Noi osserviamo quindi un'enorme quantità di spazzatura mentale che poi incide sui nostri comportamenti, sulle nostre emozioni. Cosa si intente dunque per amore? E come può esserci amore di se senza l'amore per gli altri?

Visita: www.mauroscardovelli.com

Costellazioni, psicoteatro e Spiritualità, conferenza di Mauro Scardovelli

Cosa lega spiritualità, amore, ragione e leadership? Oggi c'è un grande bisogno di spiritualità. Può esistere un denominatore comune di spiritualità che può mettere d'accordo tutte le vie spirituali? Una base comune su cui tutti possono trovarsi nell'esprimere questo bisogno profondo? Che differenza c'è tra una cellula, un organismo più complesso, un animale ed un essere umano? Al nostro interno albergano forze spesso contrastanti tra loro. Compito di un leader è quello di vedere e fare unità nel proprio “teatro interno”, integrare le parti e riconoscerle, dirigere la propria orchestra interna a suonare una musica armonica e orientata al bene comune. Senza una integrazione interna non può avvenire il passaggio alla spiritualità. Esiste una terapia delle parti interne e una terapia dell'IO, una terapia che lavora sull'integrazione delle parti interne e una terapia che aiuta il leader, il direttore d'orchestra a fare il suo mestiere.

Visita: www.aleph.ws

Carmine Torchia, Quest'amore

XX edizione del Musicultura FestivalNato a Catanzaro nel ’77, Dopo aver aperto i concerti di Stefano Rosso e Niccolò Fabi, nel 2008 esce il suo album d’esordio “Mi pagano per guardare il cielo” (Castorone Ed. Musicali) che viene presentato alla fiera del libro di Torino e promosso con un tour estivo iniziato a luglio dello stesso anno. Il 2 ottobre partecipa all’esperimento di promozione alternativa “Piazze d’Italia - sulle tracce di De Chirico”, che lo ha portato a viaggiare quattro mesi per l’Italia, suonando nelle piazze di giorno e nei locali la sera. Ha partecipato a numerosi concorsi musicali e si è aggiudicato premi di rilievo.Vincitore - Migliore interpretazione e miglior progetto discografico,Vincitore - Premio per la Migliore Musica

Visita: www.musicultura.it