Arcoiris TV

Chi è Online

266 utenti
Libri.itMIGUEL RIO BRANCO. MALDICIDADETHE STAN LEE STORY - edizione limitataLEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI E DISEGNI (GB)JACQUES DEVAULX. NAUTICAL WORKS WARHOL ON BASQUIAT

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: psicoteatro

Totale: 4

Il teatro per sciogliere le convinzioni e governare se stessi, conferenza di Mauro Scardovelli

Ci sono convinzioni che impediscono la piena realizzazione della nostra anima. Una delle convinzioni più radicate è quella di credere che “l'essere umano è un'unità” oppure e essere convinti che “le emozioni dipendono dal mondo esterno”. Il teatro ci permettere di mettere in scena le nostre parti interne e di rappresentare modelli didattici efficaci per la comprensione del nostro mondo interno. Modelli di per se semplici che chiariscono il funzionamento della psiche. Ci si istruisce a tutto nella vita tranne a governare se stessi, compito che i greci avevano già chiarissimo. Non è tanto importante se abbiamo dentro di noi “parti” folli, ma se sappiamo governare noi stessi. Per governare se stessi bisogna conoscere le proprie “qualità interiori” e portarle a compimento. Chi realizza se stesso raggiunge la felicità.

Visita il sito: www.mauroscardovelli.com

Costellazioni, psicoteatro e Spiritualità, conferenza di Mauro Scardovelli

Cosa lega spiritualità, amore, ragione e leadership? Oggi c'è un grande bisogno di spiritualità. Può esistere un denominatore comune di spiritualità che può mettere d'accordo tutte le vie spirituali? Una base comune su cui tutti possono trovarsi nell'esprimere questo bisogno profondo? Che differenza c'è tra una cellula, un organismo più complesso, un animale ed un essere umano? Al nostro interno albergano forze spesso contrastanti tra loro. Compito di un leader è quello di vedere e fare unità nel proprio “teatro interno”, integrare le parti e riconoscerle, dirigere la propria orchestra interna a suonare una musica armonica e orientata al bene comune. Senza una integrazione interna non può avvenire il passaggio alla spiritualità. Esiste una terapia delle parti interne e una terapia dell'IO, una terapia che lavora sull'integrazione delle parti interne e una terapia che aiuta il leader, il direttore d'orchestra a fare il suo mestiere.

Visita il sito: www.aleph.ws

Costellazioni, psicoteatro e risate, conferenza di Mauro Scardovelli

Ad un seminario di costellazioni e psicoteatro, nell'ambito della PNL Umanistica Integrata, si sottolinea l'importanza di affrontare la vita e quindi le relazioni, con leggerezza e humor. Partendo dalla straordinaria efficacia degli strumenti della PNL e dei modelli integrati, la formazione Aleph è diretta a promuovere e realizzare l’infinito potenziale di risorse e talenti che caratterizzano - in misura e modalità differenti - ogni essere umano. Essa si ispira ai principi dell’etica umanistica ovvero un’etica che mette al centro l’essere umano: l’etica umanistica è unitiva, paritaria ed ecologica. E’ democratica, è dalla parte dell’uomo, di ogni uomo e di ogni essere, e favorisce la vita nelle sue più diverse manifestazioni.

Visita il sito: www.aleph.ws

Costellazioni, psicoteatro e formazione dell'ombra, conferenza di Mauro Scardovelli

Il filosofo Eraclito parlava di opposti. Polemos è la guerra degli opposti. Vivere significa saperli modulare, non finire in uno dei due estremi. I problemi psicologici hanno sempre a che fare con l'ombra, gli aspetti che noi non vediamo di noi stessi. Dove ha origine l'ombra? Come si forma? E qual'è la sua funzione psicologica? Il bambino quando nasce è innocente ma presto si troverà immerso in un campo intriso di conflitti, forze contrastanti, onde. Subirà delle ferite e incontrerà il dolore. Quando incontriamo il dolore una parte di noi si ritira, mentre l'altra reagisce. Si formano la maschera e l'ombra. L'io si trova così in presenza di due forze contrastanti. Qual'è la soluzione? Di solito l'io sceglie la strategia della lamentela, cioè di mentire a e stesso e agli altri. Compito dell'Io dovrà essere invece elevarsi per guadagnare una posizione di osservazione migliore, dove poter guardare le cose da un punto di vista più elevato, dis-identificato.

Visita il sito: www.mauroscardovelli.com