472 utenti


Libri.itLEGGERMENTE INVISIBILEURBAN SKETCHING - DISEGNARE CON IL TABLETAZZURROSWIMMING POLLOROSSO
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Totale: 30503

Entrevista a Roberto Bolaño - Off The Record

Roberto Bolaño es a la literatura hispanoaméricana lo que, posiblemente, Thomas de Quincey es a la literatura anglofona. Y no sólo por sus virtudes como literato, ojo, sino, además, por ser capaz de rescatar al mismo tiempo la tradición de polemista -que en habla hispana reconoce a Quevedo como padre- y el sin sabor y la derrota de la novela pulp de los años treinta en EEUU. Bolaño, quizás como justificación, definia la literatura de la siguiente manera: ?La literatura se parece mucho a las peleas de los samuráis, pero un samurái no pelea contra un samurái: pelea contra un monstruo. Generalmente sabe, además, que va a ser derrotado. Tener el valor, sabiendo previamente que vas a ser derrotado, y salir a pelear: eso es la literatura?. Bajo esta lógica, clave o pie forzado, podemos decir que Bolaño basa su vida - vivida en tres continentes, dividida entre la literatura y los más diversos oficios- y su escritura -dueña de una vertiente fuertemente autobiográfica. Habiendo nacido en Chile en 1953, vivido en México a finales de la decada de los 60's y en España desde finales de los 70's, Roberto Bolaño fallece de una insuficiencia hepática en el verano del 2003, en Blanes, donde estaba establecido con su esposa e hijos. Bolaño ganó numerosos premios por su obra literaria que incluye las novelas: Consejos de un discípulo de Morrison a un fanático de Joyce (escrita a cuatro manos con Antoni Porta en 1984), La pista de Hielo (1993), Estrella Distante y La literatura Nazi en América(1996), Los detectives Salvajes (1998), Amuleto y Monsieur Pain (1999), Nocturno de Chile (2000), Amberes y Una novelita Lumpen (2002) y 2666 (2004) para muchos su obra capital que fué editada de forma postuma; de Poesía : Gorriones cogiendo altura (1975), Reinventar el amor (1976), Los Perros Románticos (Antologia, 1980-1998), Tres (2000). Como parte de su obra también figuran los libros de relatos Llamadas telefónicas (1997) y Putas Asesinas (2001), como el póstumo El gaucho insufrible (2003) donde reune cinco relatos y dos ensayos sobre literatura. En el año 2004 es editado, además, el volumen de ensayos, artículos y discursos Entre Paréntesis, editado por el crítico español Ignacio Echeverría.

Off the record era un programa de conversación literaria en el que el periodista chileno Fernando Villagrán entrevistó a 200 artistas de habla hispana durante nueve años en el restaurante santiaguino homónimo del programa.

Cortesía de Rodrigo Gonçalves

Covid-19: en Guayaquil, días de espanto

Los casos de coronavirus se multiplican sin pausa en Ecuador, donde el gobierno no logra detener una crisis que se desborda, especialmente en Guayaquil, donde han muerto 52 de los 79 fallecidos por el virus en todo el país, aunque sospechan que otras 67 muertes puedan estar relacionados con la enfermedad... y los cadáveres se acumulan en las calles.
Guayaquil es el indiscutible foco de la epidemia con el 70% de los casos... y de los muertos. Las escenas en las calles son distópicas, con hospitales rebasados en su capacidad, así como cadáveres en las calles, esperando días, para ser recogidos o incluso, quemados en la vía pública.

Visita: www.surysur.net

Disastro America - LuogoComune.net

Si potrebbero scrivere mille articoli, senza mai raggiungere l'efficacia comunicativa del breve filmato che presentiamo. È una semplice intervista, al presidente della Contea di Jefferson, Louisiana, che in poche battute sembra sintetizzare l'intera tragedia causata dall'uragano Katrina in questi drammatici giorni. Una tragedia che è ormai ben più grande del già enorme disastro fisico ed umano provocato dalla furia del tornado. Questo è il disastro di una intera nazione, e del suo sogno di efficienza, di perfezione, e di invulnerabilità che si è venuto man mano sgretolando in questi ultimi anni, e che forse con Katrina ha ricevuto un colpo dal quale non si rialzerà mai più.
Tutti i grandi ideali di cui è imbevuta la Costituzione dei "Padri Fondatori", a cui si rifà continuamente una società in perenne evoluzione come quella americana, sembrano di colpo dei fondali di cartone senza più consistenza, dei semplici addobbi di facciata, messi lì per coprire in qualche modo l'amara realtà di cinismo, di disinteresse sociale, e di profondo egoismo, che trapela ormai da ogni storia che ci arriva dalle zone disastrate della Louisiana.
Massimo Mazzucco
Visita il sito: www.luogocomune.net

Visita: contro.tv

Incontro con l'economista e antropologo Serge Latouche

L'Occidente, l'economia occidentale e liberista, la loro presunta supremazia universalistica rappresentano costruzioni immaginarie e totalizzanti che piegano, con le armi più diverse (economiche, culturali, politiche, belliche...), i destini e le volontà. La globalizzazione mercantile si fonda su una "morale" economica priva di etica (se non quella del mercato) che gioca su disparità e ingiustizie: il fine giustifica i mezzi? quale fine? quali mezzi? "economia giusta" o "società giusta"? Se tutto ciò che struttura l'immaginario economico resta al suo posto - la credenza nel progresso, il dominio della natura, il culto della razionalità - le ineguaglianze e le ingiustizie si perpetuano; come decolonizzare l'immaginario? Quale altra mondializzazione? ovvero quale altro tipo di società è possibile, entro quali logiche, con quali strumenti?
Sono queste alcune delle domande che Paola Bonora rivolgerà all'economista e antropologo Serge Latouche, professore di Scienze Economiche all'Università di Paris-Sud. Esponente di riferimento del movimento new-global mondiale.

La pedata di dio

un film di Tommaso D'Elia, Silvia Bonanni, Daniela Preziosi. Saldare il cielo con la terra, il Vangelo e la Costituzione, la condivisione con il popolo della strada, con le famiglie delle vittime di mafia, le battaglie per la confisca e il riutilizzo sociale dei beni della criminalità, per le testimonianze di legalità, per i diritti degli ultimi,Un viaggio sulle strade del Gruppo Abele e di Libera, accompagnati dal loro fondatore Don Luigi Ciotti.regia Tommaso D'Elia. Aiuto regia Silvia Bonanni. Testo e voiceover Daniela Preziosi. Montaggio Simone Pallicca. Fotografia Tommaso D'Elia, Silvia Bonanni, Ugo Adilardi. Produzione Arcoiris tv. NESSUN DIRITTO RISERVATO. Questo documentario può e "deve" essere divulgato, riprodotto, distribuito, regalato, esposto, rappresentato in pubblico ecc.ecc. senza nessuna limitazione.

Loose Change




Loose Change es seguramente el documental más completo e interesante que se haya producido hasta hoy sobre el 11 de Septiembre. El autor es Dylan Avery, un joven de un poco más de veinte años que hace dos años empezó a recolectar y estudiar la gran cantidad de material existente en la red, realizando junto con su amigo Korey Rowe - veterano de las guerras en Afganistán e Irak - un trabajo que ya ha sido visto en Google Video por más de dos millones de personas en el mundo. Para todos aquellos que se interesan por lo sucedido el 11 de Septiembre y por el debate que no se detiene, éste es un documental absolutamente indispensable de conocer

UNA PRODUCCIÓN LOUDER THAN WORDS
Escrito y dirigido por DYLAN AVERY
Visita el sitio: www.loosechange911.com

 ¿Cómo activar la visualización de los subtítulos?Descarga los subtítulos:  

A nuestros héroes

Un homenaje al padre del suspense Alfred Joseph Hitchcock. El director Alex Quiroga, gran admirador del maestro Hitchcock, ha querido hacer una obra que delineara el perfil de este personaje y celebrara el respeto por su trabajo. Ha madurado esta idea durante dos años en los cuales se puso en contacto con diferentes actores que compartían su misma admiración para Alfred Joseph Hitchcock y el entusiasmo para el proyecto. A través de seis historias, presentadas por Jean Ives Morel, viviremos distintas situaciones de suspense, terror, ansiedad, celos, venganza... cada una narrada y tratada como homenaje al director inglés a través de pequeños guiños.

Dirección Alex Quiroga
Guión Alex Quiroga, Fede Jiménez
Fotografía Javier Suárez
Montaje José Luis Bravo
Música Alberto De La Rochas
Sonido Rafa Espina
Interpretes Jean Yves Morel, Córdova Gomes, Denis Nasiff, Bárbara Cafarell
Casa de producción Alex Media Group
Año 2016

Visita: www.cinelatinotrieste.org

LONDRA e 11 SETTEMBRE: COINCIDENZE E ANALOGIE - LuogoComune.net

Quante probabilità ci sono, secondo voi, che la polizia di Londra decida di fare una esercitazione antiterrorismo, immaginando degli attacchi con esplosivi piazzati proprio nelle stesse stazioni in cui gli attacchi sono avvenuti, nello stesso giorno e alla stessa identica ora?
La risposta potrebbe essere questa: ci sono le stesse probabilità che c'erano, quattro anni fa, che la difesa aerea americana e la CIA decidessero di simulare un attacco a Torri e Pentagono, con aerei civili dirottati, proprio nel giorno e nell'ora in cui i veri attacchi sono avvenuti.
Peter Power è un personaggio relativamente noto al pubblico inglese: ex-agente di Scotland Yard, autore di libri, frequente ospite televisivo, è oggi direttore della Visor Consultants, una curiosa società specializzata in "prevenzione dei disastri" di ogni tipo e dimensione.
Ed è stato lui stesso a raccontare in televisione il proprio stupore, nell'accorgersi che la mattina del 7 Luglio, mentre stava dirigendo un'esercitazione per un eventuale attacco terroristico nelle stazioni del metrò di Londra, le bombe che esplodevano erano vere, che i feriti e le urla erano veri, e che i soccorsi che fortunatamente aveva sottomano andavano immediatamente reindirizzati verso le vittime reali di quelle esplosioni.
Visita il sito: www.luogocomune.net

Visita: contro.tv

Piero Bruno, ragazzo

A cura di Bristol videomakers, centro sociale La Strada, Casa Della Memoria. Con il contributo del Municipio Roma XI bando delle idee
Voce narrante Tiziano 'Tank' Scrocca
Questa è una storia di strada di 20 anni fa, quando tutta una età, una classe, una leva e un'apertura di serraglio stava in mezzo alle strade.
Quando le strade erano camere a cielo aperto di una politica di avvento e le aule, le case erano vuote.
Le storie di quell'età sono restate azime, non si sono gonfiate nella pasta cresciuta di qualche film, di qualche letteratura...
Erri De Luca
Immagini di repertorio tratte da: "Riprendiamoci la vita" Silvano Agosti, "Garbatella-Manifestazione Anti Nato","Manifestazione di Lotta Continua per Piero Bruno - Roma 25/11/1975", Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico,"Funerali di Piero" Associazione Piero Bruno.Con interviste di Erri De Luca, Claudio Daguanno, Tommaso D'Elia, Fabrizio Scottoni... e tanti altri
Immagini Genova 2001: Mauro Gaggiotti.
Le foto di Garbatella sono di Bruno Ballatore

Monongah - La Marcinelle Americana

Film documentario prodotto da FILEF sull'emigrazione del primo novecentoverso gli USA e sulla tragedia mineraria di Monongah.
"Monongah, la Marcinelle americana", ripercorre attraverso la storia dellafamiglia Basile, partita dall'Abruzzo, lo sradicamento e il difficiletravaso nella società americana, permettendo agli spettatori di rifletteresulle tante croci che ancora oggi aspettano un nome e un volto e sulle qualivi è scritto: "qui giace un eroe".... eroe del sogno americano che moltihanno vissuto nel buio delle miniere e in condizioni di sfruttamentoimpressionante. Ed è impossibile, vedendo questo film che narra tra l'altrol'epopea del viaggio dei nostri migranti attraverso l'oceano atlantico, nonritornare alle immagini quotidiane delle migliaia di nuovi immigrati morticento anni più tardi nel nostro mediterraneo alla ricerca del "sognoitaliano".
Silvano Console
Editrice Filef - 2006Cortesia di
FILEF - Federazione Italiana LavoratoriEmigranti e Famiglie

Visita il sito:
www.filef.org