Chi è Online

Chi è Online

276 utenti
Libri.itTHE INGMAR BERGMAN ARCHIVES + DVDMARILYNSTANLEY KUBRICK (I)CINEMA DEGLI ANNI HORROR CINEMA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: che

Totale: 418

The Berlusconi Show

Questa è l'immagine che diamo di noi all'estero. Una fotografia purtroppo piuttosto fedele alla realtà, dove chiaramente emergono tutti i difetti della nostra gente. Una domanda infatti nasce spontanea: ma come abbiamo potuto permettere tutto questo? Un giorno (come dice giustamente Beppe Grillo in questa intervista, ce lo chiederemo con grande rammarico).Un'altra lezione di giornalismo da parte della BBC, la televisione pubblica Inglese, e del suo reporter Mark Franchetti. Dopo quello che abbiamo visto di recente, con l'oscuramento delle principali trasmissioni di informazione del nostro cosiddetto "servizio pubblico", l'invidia nei confronti dei paesi liberi da parte di noi italiani cresce a dismisura.

Visita: www.bispensiero.it

Por Siempre Che - 30 Años Concierto Homenaje

Septiembre 1997 - Estadio Nacional - Chile 1. El aparecido Grupo espiral 2. Guitarra en duelo mayor cancion de cuna para Emiliana y el Che Angel Parra, Javiera Parra, Angel Parra Hijo 3. Che camino Pancho Sazo, Pedro Foneca, Rebeca Gody, Tita Parra, Luis le Bert 4. Para Cuentame otra vez Ismael Serrano 5. Con datos en la Unicef Schewenke & Nilo 6. Son los sueños todavia Gerardo Alfonso 7. Mi mujer esta muy sensible Santiago Feliu 8. Yo pisare las calles nuevamente Pablo Milanes 9. Hacia la tierra para que nunca más Sol y lluvia 10. El aparecido Los miserables 11. Huellas hijo del sol luminoso Joe Vasconcellos 12. Cancion del Hombre nuevo che por si ernesto Daniel Viglietti 13. El Che Patricio Mannas 14. Che: 30 Vicente Feliú 15. Comandante Che Guevara Coro de Niños 16. Te recuerdo Amandala La era esta pariendo un corazon El necio Te doy una Cancion Silvio Rodriguez 17. Comandante Che Guevara Final

Indios del Cono Sud - Argentina e Cile

www.urihi.org
Regia: Marco De Poli.
Commento: Giovanna Cossia.Fotografia: Eugenio Bongiovanni.
Nel Nord Ovest argentino, verso il confine con la Bolivia, si estendevano le ultime propaggini dell'impero degli Incas; i cui discendenti hanno ancora molti tratti in comune con le popolazioni indie andine. Più a sud, nella zona di Salta vivono di agricoltura e allevamento comunità di indios Diaguites.
Un'altra importante etnia indigena si trova nel Cile meridionale: sono i discendenti dei fieri Mapuche, cha hanno saputo resistere fino a cento anni fa sia alla Conquista spagnola sia ai tentativi di colonizzazione repubblicana.
Al mercato di Temuco confluiscono i prodotti dell'artigianato, dell'agricoltura e della pesca di questi indios: che vivono ancora nella tipica capanna e conservano le cerimonie religiose delle loro maghe.
Visita il sito: www.urihi.org

El Tango en Broadway

Comedia de enredos en la que Gardel interpreta a Alberto Bazán, un joven frívolo que se enamora de Celia, una bailarina. Al anunciar su tío una visita, Alberto prepara un engaño presentando a Laurita, quien en realidad es su secretaria, como su novia y a Celia como su secretaria. Esta divertida inversión de roles culmina con Alberto enamorándose de Laurita y con el tío entusiasmado por Celia. Director: Luis Gasnier
Guión: Alfredo Le Pera
Música: Alberto Castellanos
Actores: Carlos Gardel, Trini Ramos, Blanca Vischer, Agustín Cornejo

Cortesía de: Cinelatinotrieste.org

Visita el sitio: www.cinelatinotrieste.org
¿Cómo activar la visualización de los subtítulos? Descarga los subtítulos:

Il libro che mi ha cambiato la vita - Marisa Bulgheroni

Secondo incontro del ciclo "Il libro che mi ha cambiato la vita" ideato e condotto da Maria Nadotti. Quattro grandi intellettuali italiani ci parlano dell’opera che ha fatto da spartiacque nella loro vita culturale, politica e affettiva. Quattro "ritratti d’autore" a partire da un testo di elezione. Incontro con Marisa Bulgheroni.Milano 12 maggio 2010

Visita: www.casadellacultura.it

La Costituzione negata

La Costituzione negataNADiRinforma partecipa alla mostra-evento - “La Costituzione negata” 1950-60 sulle lotte per la giusta causa - presso la Sala Borsa di Bologna. All'inaugurazione della mostra avvenuta il 19 luglio '11 hanno partecipato: Ernesto Cevenini, Presidente dell'Assoc. Licenziati per Rappresaglia Matteo Lepore, Assessore alla Comunicazione Comune di Bologna, in rappresentanza del Sindaco Virginio Merola Carlo Ghezzi, Presidente della Fondazione Di Vittorio Giovanni Pieretti, Università di Bologna Danilo Gruppi, Segretario CDLM di Bologna Bruno Papignani, Segretario generale FIOMLa mostra, che potrà essere visitata sino al 30 luglio '11, vuole raccontare una pagina di storia che narra l'ingiustizia ed il dramma umano di una disoccupazione imposta, la negazione delle capacità professionali, il rifiuto del riconoscimento di diritti elementari come la salute sul lavoro, la possibilità di lottare per migliori condizioni ed una retribuzione dignitosa, la libertà di esprimere il proprio pensiero. Ma anche la volontà di lotta, il coinvolgimento di un'intera comunità, il forte legame di solidarietà fra uomini e donne, operai e contadini, che ha segnato la storia del movimento operaio bolognese e che vive ancora oggi

Visita: www.mediconadir.it

Visita: www.cgilbo.it

Visita: www.icareancora.it

Faccende domestiche

La violenza domestica colpisce in Italia quasi il 15% delle donne che hanno un partner.
Una faccenda delicata e complessa che spesso viene considerata una questione privata, da risolvere all’interno della famiglia.
Un cortometraggio che ci porta all’interno delle mura domestiche per scoprire la sofferenza di tre donne come tante che ripercorrendo con la memoria la loro"storia d’amore" ci raccontano com’è difficile accettare il fatto di avere bisogno di un aiuto per uscire dal vortice della violenza e terrore che è diventatala propria vita.
La Casa delle donne per non subire violenza, centro antiviolenza di Bologna, si impegna dal 1990 a seguire le donne che decidono di affrontarequesto arduo percorso di riconquista della dignità e della libertà personale.
Solo nel 2007 si sono rivolte alla Casa delle Donne di Bologna più di 550 donne.
Voci: Martina Bortignon
Barbara Esposito
Francesca Piatti
Ideazione, riprese e montaggio: Francesca Piatti
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: www.casadonne.it

Michele Marziani - La signora del caviale - Cult Editore

Una comunità di pescatori di storioni sulle rive ferraresi del Po. Un intreccio di uomini, di storie e di amori, all'ombra della seconda guerra mondiale.A tenere le fila della vicenda la presenza discreta e distante della signora del caviale. Lei, ebrea, scompare con le leggi razziali e assieme a lei finisce per sempre l'epoca del caviale del Po. Un romanzo che racconta uno dei maggiori drammi del Novecento, le persecuzioni razziali, visto con gli occhi all'inizio ingenui e ignari di un bambino.

Visita: www.michelemarziani.org

Desaparecidos in America Latina: una ferita ancora aperta intervento di Paolo Brogi (giornalista)

NADiRinforma - 19 maggio 2010, Roma, Sala della Chiesa Valdese - si propone l'incontro organizzato da A.N.P.I., Lotta continua e dall'assoc. 24 marzo a ricordo di una delle vittima dei golpisti cileni, Omar Venturelli, scomparso dal carcere di Temuco nell’ottobre del 1973 all'età di 33 anni. Venturelli, cileno di nascita, aveva origini italiane, e, come tale, la sua scomparsa, seppur a distanza di tanti anni, viene valutata dalla giustizia italiana. In questi mesi presso la Corte d'Assise di Roma si sta celebrando il processo all’ex Procuratore militare di Temuco, Alfonso Podlech, sotto la cui giurisdizione avvenne la scomparsa.Omar Venturelli si era impegnato a fianco dei contadini Mapuche a combattere il latifondismo, docente di pedagogia presso l’Università Cattolica di Temuco e militante nel movimento “cristiani per il socialismo”, è uno dei 3.000 desaparecidos cileni eliminati dai golpisti della giunta Pinochet, aderente al famigerato Piano Condor che vide impegnati sullo stesso fronte di sterminio anche i militari argentini, paraguaiani, brasiliani e uruguaiani.Il processo Venturelli è un momento importante per la ricerca della verità su quegli anni terribili vissuti dal Cono Sud dell’America Latina, qualcosa che ci riguarda da vicino e che chiede una mobilitazione solidale e democratica.Il processo è la sede in cui la sete di giustizia della figlia, orfana dall'età dall’età di due anni e della moglie, esiliate in Italia, stanno cercando risposte. Risposte non solo loro, visto l'evidente revisionismo storico cui quegli anni sono stati sottoposti.

Visita: www.mediconadir.it

Libertà come bene supremo. M. Aime in colloquio con M. Marziani

Passando dalla "costruzione" della guerra tribale all'"invenzione" della tradizione, le identità sono prodotto di una retorica politica e coloniale in prospettiva economica. Le forme di aggregazione, dal popolo alla nazione, sono finzioni. La tradizione è nel linguaggio, nel codice. Nel gioco di costruzione dell'immaginario culturale, etnico e identitario, si innesta anche la retorica del turismo. Il turismo è una forma di incontro interculturale moderna che apre una serie di contraddittorietà, dal colonialismo culturale alla costruzione dello stereotipo "buono da pensare", perché semplifica il mondo.
Libertà come bene supremo - Teatro CORTE, Coriano (Rimini) 3, 4, 5 dicembre 2009, tre giorni non stop di proiezioni, lectio magistralis, workshop, docufilm, fumetto, filosofia, antropologia, voce, poesia, diritti umaniun progetto di Isabella Bordoni,
Promosso da Comune di Coriano/Biblioteca Comunale “Giovanni Antonio Battarra”/Fondazione Corte.

Guarda la prima parte

Visita: www.ib-arts.org