Chi è Online

219 visite
Libri.itENTRYWAYS OF MILAN – INGRESSI DI MILANODAVID BOWIE. THE MAN WHO FELL TO EARTHLIBRI, PIEGHE E FANTASIAPETER LINDBERGH. A DIFFERENT VISION ON FASHION PHOTOGRAPHY (I E GB)LA VENERE ANATOMICA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Totale: 9965

Intervista a Maurizio Pallante

In occasione della 5^ giornata mondiale contro l'incenerimento dei rifiutiil Meetup di Torino e il comitato "No Inceneritore" di Torino intervistanoMaurizio Pallante che spiega come si possa trattare i rifiuti facendo a menodegli inceneritori.
È possibile valorizzare la raccolta differenziata finalizzandola alreciclaggio, riducendo i rifiuti da portare in discarica e traendone unvantaggio economico superiore a quello ottenibile con la combistione deirifiuti. L'incantesimo degli inceneritori si regge sulle sovvenzioniprovenienti dalla legge del 1991 (CIP 6), che introdusse una tassa di 1Eurocent per kWh sul consumo di energia elettrica, il ricavato era destinatoall' installazione di impianti da fonti rinnovabili.In realtà quasi tutti i fondi ricavati da questa tassazione sono statidirottati in modo massiccio all'utilizzo di combustibili fossili, speculandosull'ambiguità di termini come "assimilate alle rinnovabili", grazie aquesta tassa è possibile sostenere economicamente la costruzione degliinceneritori. Esistono alternative alla combustione dei rifiuti finalizzataalla produzione di energia. Partendo dal concetto di decrescita è possibileincrementare il benessere associato a
una riduzione dei consumi e abbandonando la rincorsa alla crescita economicache non porta ricatute positive su benessere e occupazione.
Meetup Amici di Beppe Grillo Torino
Visita il sito:
http://beppegrillo.meetup.com/13
Visita il sito: http://meetv.altervista.org

Intervista a Toure Kunda

Nel back stage, Pier Tosi e Don Ciccio raccolgono i commenti a caldo di tutti gli artisti.Guarda il concerto di Toure Kunda
Visita il sito: www.rototomsunsplash.com

Medico N.A.D.I.R.: Intervista a Eugenio Melandri


Eugenio Melandri ci parla delle elezioni in Congosvoltesi il 30 luglio 2006
N.A.Di.R. informa:
Tra gli osservatori internazionali inviatidall'Italia ed organizzati dall'Assoc.
Beati i costruttori di pacee Chiama l'Africaabbiamo intervistato
Eugenio Melandri
fondatore di "Chiama l'Africa" e direttore dellarivista "Solidarietà internazionale"

Visita il sito:
www.mediconadir.it

Videomessaggio per il 2005 di Enrico Turrini

Enrico Turrini, fisico di origine trentina, gia componente del comitato scientifico dell'Università internazionale delle Istituzioni dei Popoli per la Pace e presidente della Camera dei ricorsi di Fisica II dell'Ufficio europeo dei brevetti, Monaco di Baviera (Germania)
Il video è stato realizzato dal portale internet Unimondo.org
Visita il sito: www.unimondo.org

Diciamola tutta 09 - Intervista a Giovanni Favia

Giovanni Favia: Candidato alle elezioni amministrative di Giugno a BolognaGiovanni è un ragazzo giovane, dinamico, pieno di volontà e con grandi idee da proporre ai giovani, ma anche ai meno giovani.Si presenterà alla candidatura di sindaco alle prossime elezione previste per giugno, e lo farà con un marchio, uno stemma ben preciso, lista civica AMICI di Beppe Grillo Comune a 5 Stelle.Bologna avrà quindi anche uno sconosciuto, uno che nessuno sa e sapeva esistesse, nessuno sa e sapeva che c'è un altro candidato sindaco. Dico sconosciuto perchè nessun quotidiano e nessuna TV locale (figuriamoci nazionale) si è presa la "libertà" di fare sapere ai propri cittadini che oltre al "trittico" politico ben reclamizzato, c'è anche un "ragazzotto" che con il suo viso pulito ha tutta l'intenzione di non lasciarsi calpestare dal silenzio assordante dei titani.Ma come si fa a non dare spazio a un giovane quando lo slogan della nostra nazione è da secoli "largo ai giovani"!!??Non dilunghiamoci sull'età media che hanno i componenti della "nostra" classe politica, ridiamo domani.

Visita il sito: www.diciamolatutta.tv

Intervista a Beatrice Luzzi, autrice del documentario Italia Nostra Cosa

La redazione di Agorà Magazine intervista Beatrice Luzzi, autrice del documentario Italia Nostra Cosa
L'obiettivo principale che mi sono posta nel girare questo documentario, che è poi l'obiettivo stesso di Libera, è quello di riuscire a sottolineare, attraverso il racconto dei fatti, la convenienza dell'antimafia', non solo personale ed etica, ma soprattutto economica: la creazione di Lavoro attraverso l'utilizzo sociale dei beni confiscati ai mafiosi. Il racconto e le immagini delle realtà sviluppatesi in tutta Italia sui terreni confiscati alle organizzazioni criminali, la forza e la concretezza delle iniziative di moltissimi ragazzi e ragazze che vivono in territori di mafia, e che Libera quotidianamente coordina, aiutano a costruire quei percorsi di legalità che fanno sì che sempre più territori di Cosa Nostra tornano ad essere Nostra Cosa.
Intervista di Umberto Calabrese
Riprese di Riccardo Fioramonti
Montaggio di Ferdinando Dell'Omo
Visita il sito: www.agoramagazine.it
Visita il sito: www.beatriceluzzi.com
Visita il sito: www.libera.it

Santana do S. Francisco

L'associazione
Orizzonti NuoviONLUS deltarantino, si occupa di promuovere il gemellaggio tra le diocesi diCastellaneta e Proprià (Sergìpe - Brasile) e di sostenere vari
progetti, mediante la partecipazione dicirca 700 benefattori: adozioni a distanza individualie collettive; accoglienza, recupero o professionalizzazione di minori;pasti caldi (mense gratuite per minori); borse di studio per giovaniseminaristi e per studenti universitari in Congo.
Dopo il
primo filmatoautoprodotto, che si occupava di documentare i progetti in atto, in questosecondo DVD si lasciano parlare le immagini, soprattutto i voltied i sorrisi dei bambini, talora particolarmente commoventi. E'infatti dedicato a raccontare la vita quotidiana aSantana do S.Francisco, una piccola cittadina sui margini delRio S. Francisco,ove operano infaticabilmente un missionario quasi ottantenne,
don Vincenzo De Florio,insieme ad una comunità di
suore della Visitazione.
L'indice dei titoli:
- Vita quotidiana
- Bambini e Missione
- Inaugurazione campo di calcetto (Natale 2005)
- Adozioni a distanza
- Inondazione 2004Per le riprese si ringrazia in manieraparticolare l'associazioneUguali e Diversi ONLUS.
Riprese: VittorioCaracciolo, don Vincenzo e collaboratori
Montaggio:
Pier PaoloLamola, presidente di Orizzonti Nuovi ONLUS
Visita il sito:

www.OrizzontiNuovi.net

Sessione d'apertura della sesta Assemblea dell'Onu dei Popoli




Sessione d'apertura della sesta Assemblea dell'Onu dei Popoli
Ore 15.30-19.00 - Perugia, Sala dei Notari, Palazzo dei Priori

Saluti di:
Renato Locchi, Sindaco di Perugia
Giulio Cozzari, Presidente del Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani
Rita Lorenzetti, Presidente della Regione dell'Umbria
Ricordo degli amici assenti
Introduzione e presentazione degli obiettivi dell'Assemblea
Flavio Lotti, Coordinatore nazionale della Tavola della Pace
Aminata Traorè (Mali), "Forum per l'altro Mali"
Phyllis Bennis (Stati Uniti), Institute for Policies Studies
Eveline Herfkens, Coordinatrice mondiale della Campagna delle Nazioni Unite "No Excuse 2015", per gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.
Visita il sito: www.perlapace.it
Visita il sito: www.tavoladellapace.it

01)- Ancora Firenze

www.urihi.org
Nella prima puntata del 2003 si riprende e si conclude la panoramica sui temi affrontati al Forum Sociale Europeo.
Tre erano le grandi aree di discussione al Forum: dopo "Guerra e pace", in questa puntata si parla di "Diritti" e di "Neoliberismo". Di particolareimportanza il tema dell'informazione, date anche le polemiche pretestuose che hanno preceduto e accompagnato l'incontro.
L'impegno delle religioni nella costruzione di un mondo nuovo, di pace e solidarietà, è stato ampiamente esaminato, e discusso.
Le due puntate di Intrecci sono riunite in un unico documentario di 35' Firenze Europa, Mondo - disponibile per iniziative pubbliche di informazione e sensibilizzazione - che cerca di restituire, per chi c'era e
per chi non ha potuto esserci, immagini e suoni, volti e parole di quattro giorni indimenticabili, dall'apertura in Piazza Santa Croce all'interminabile corteo di sabato 9 novembre.
Da Dario Fo ad Ahmed Ben Bella, da Giulietto Chiesa a Riccardo Petrella, da Samir Amin a Isidoro Mortellaro, da Luisa Morgantini al Presidente della regione Toscana: studenti, sindacalisti, immigrate, esponenti politici e
partecipanti provenienti da Europa, Asia, Africa, Americhe tutti alla ricerca di un altro mondo, non solo possibile ma necessario.
Visita il sito: www.urihi.org

L'infamia di Bolzaneto - Marco Poggi parla della sua esperienza alla caserma Bolzaneto

Marco Poggi parla della sua esperienza alla caserma Bolzaneto, a Genova, nel luglio 2001, durante il G8.
Marco Poggi è l'infermiere che, denunciando quanto aveva visto nell'adempimento delle sue mansioni, ha aperto il processo tutt'ora in corso e ha gravemente compromesso la sua carriera lavorativa.
Incontro registrato presso il Teatro 25 aprile di gaiba (Rovigo) nell'ambito della rassegna "...Mi riguarda. Pace, diritti, legalità".