Chi è Online

Chi è Online

274 utenti
Libri.itCHRISTO AND JEANNE-CLAUDE (INT) - 40MASTERPIECES OF FANTASY ART (INT) - XLLA SIGNORA STIRELLINANAOMI CAMPBELL - XL - Updated EditionALBERTUS SEBA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: sat

Totale: 26

Mandi Friul, non si processa Bob Marley

Questo video è il reportage della manifestazione di protesta organizzata ad Udine dal Rototom Sunsplash, per protestare contro l’applicazione dell’Art. 79 della legge Fini-Giovanardi: agevolazione al consumo di sostanze stupefacenti (in questo caso marjuana). Molti artisti ed intellettuali hanno dato il loro contributo a questa serata:da Beppe Grillo a l’on. Marino, da Frankie Energi agli Africa Unite, dal Sindaco di Udine a quello di Osoppo.Regia Tommaso D’EliaMontaggio Simone SpalliccaFotografia Tommaso D’EliaInterviste Pier TosiProduttore esecutivo Claudio GiustProdotto da Filippo Giunta per il Rototom SunsplashRiprese diretta concerti e regia Crew ArcoirisRegia diretta streaming: Marco ScarabelliMarco AliniLuca BragagnoloMartin FogliaGiampaolo PaticchioElena Tommaselli

Visita: www.rototom.com

"Una storia quasi soltanto mia" di Licia Pinelli e Piero Scaramucci

Giovedì 3 Dicembre 2009Presentazione del libro: "Una storia quasi soltanto mia" di Licia Pinelli e Piero Scaramucci, Feltrinelli.Ospiti:Dario Fo, Carlo Ghezzi, Marino Livolsi, Bruno Manghi, Elena Paciotti, Franca Rame, Onorio Rosati, Piero Scaramucci, Carlo Smuraglia, Ferrucio Capelli,e le figlie Claudia e Silvia Pinelli

Visita: www.casadellacultura.it

NADiRinforma incontra Claudio Naranjo e la SAT

NADiRinforma incontra il prof. Claudio Naranjo che descrive il punto di vista e la pratica di Fritz Perls in modo molto diverso rispetto a quello comunemente adottato oggi negli istituti di Gestalt in America. Per contrasto, il suo lavoro ha ispirato il movimento Gestalt latinoamericano.Naranjo è stato il primo a utilizzare la meditazione come appendice della Gestalt durante i seminari tenutisi a Esalen negli anni '60, è stato anche il primo a sviluppare le tecniche di meditazione interpersonale, sia come elemento dal valore intrinseco, sia come sostegno o background per esercizi psicologici specifici. Queste tecniche ora fanno parte del vasto insieme di approcci conosciuto come programma SAT (Seeker After Truth). Qual è la differenza tra una persona che richiede una psicoterapia ed una che ricerca la verità? Credo che questa differenza si può spiegare con un racconto sufi. C’erano quattro viaggiatori: uno arabo, uno della Persia, l’altro della Turchia e l’altro greco e stavano discutendo come utilizzare una moneta, l’ultima moneta che avevano quel giorno. Mentre discutevano arriva uno straniero e dice: "se mi date la moneta compro ciò che ciascuno di voi vuole". All’inizio i quattro viaggiatori non si fidavano molto, ma, alla fine, gli danno questa moneta e lui compra un grappolo d’uva; l’arabo dice: "qui sta il mio inab", il turco era contento perché era quello che voleva chiamandolo "uzum", il greco il suo "stafil", il persiano aveva il suo "angur". Ugualmente, tutti cerchiamo la stessa cosa, ma la chiamiamo in modi diversi. E, come si può dire che il "sufi" è un traduttore che conosce molte lingue, così io penso che si può dire di un buon terapeuta.

Visita: www.mediconadir.it

La televisione più piccola del mondo

Piccolo documentario sull'attività e sulle minacce e gli attentati subiti recentemente da TeleJato e Pino Maniaci. Con le foto di Maura Pazzi e la regia di Pietro Orsatti per www.strillone.it

Visita: www.orsatti.info

Spiritoso Spirituale, conferenza-spettacolo a cura di Mauro Scardovelli e Gianni Ferrario

Presso il centro di meditazione dei Ricostruttori di Genova, si è tenuta una conferenza spettacolo tenuta da Mauro Scardovelli (Psicoterapeuta) e Gianni Ferrario (Giullare Zen). Tre monaci in Cina andavano di paese in paese e ridevano. Di cosa ridevano? Di nulla! La loro risata contagiava altre persone di villaggio in villaggio. Pur non facendo alcun sermone o predica quei monaci riuscirono a spargere molti semi di felicità. Due persone sono rapport quando ridono insieme. La risata ci rende liberi dall'oppressione e dal potere, in primo luogo dal nostro. Alcune persone diffidano dal ridere perché qualcuno, quando erano piccoli, ha riso di loro, ha utilizzato la risata per schernire, come strumento per fare del male. La risata che si praticherà stasera è la risata innocente, quella che praticano i bambini, che ridono "di nulla". Gesù ha detto ”Se non diventerete come bambini, non entrerete nel regno dei cieli”. (Per motivi di privacy sono state eliminate le parti esperenziali)

Visita: www.aleph.ws

Intervista a Najati Al-rabi

Intervista a Najati Al-rabi, medico e membro dell’Associazione di amicizia Italia-Palestina di Brescia sulla figura di Mahmoud Darwish e sulla presente e futura condizione della martoriata terra di Palestina, precedenti all’operazione “Piombo Fuso” compiuta da Israele a Gaza.Produzione: Arcoiris Tv Piacenza

Visita: www.mondoinsieme.it

Successo in cento metri quadri

Film scritto e diretto a quattro mani da Filippo Giardina ed Alfredo De Marco.LA TRAMAUn appartamento,due giorni e un solo uomo che, nell' attesa di unospite importante, dialoga con sé stesso e di sè stesso. Nei folli 80minuti di "Successo in 100 metri quadri" scopriamo che Francesco"Checco" Raggio è un comico e ha un obiettivo preciso,fare un provinotelevisivo... o forse fa un altro lavoro e ha un'altro scopo?Il misterioso appuntamento con "il Professore" e l'aspettativa che nederiva immergono lo spettatore in un crescendo di tensione e comicità,verso un finale che scioglierà più di un nodo dell'affascinanteintreccio.Protagonista, oltre il mistero e l'intrigo, la satira feroce conmonologhi estremi e un linguaggio esasperato.La macchina da presa, ora statica ora vorticosa e nevrotica,esattamente come il protagonista in scena, segue e insegue l'attorenel suo mondo di perplessità e inquietudini, di sorrisi e pianti, dicolloqui surreali con uno psicanalista-confessore.Un progetto complesso e ambizioso che si articola con disarmantevelocità e un complicato meccanismo cronologico di "flash back" e"flash forward".Il nastro della vita di Francesco Raggio nell'arco delle 2 giornate siavvolge e riavvolge continuamente in un ordine-disordine , riflessofedele della mente del protagonista e della società in cui vive.

Visita: www.filippogiardina.com

E’ possibile un’educazione per una democrazia? seconda parte

NADiRinforma propone la Conferenza-seminario esperienziale condotto da Claudio Naranjo il 30 ottobre '10 a Bologna.La mente “patriarcale” domina ancora la civiltà occidentale e ne limita l’evoluzione,producendo falsi valori che frenano il pieno sviluppo del potenziale umano.Claudio Naranjo, uno dei massimi rappresentanti della cultura dei nostri tempi eprofondo conoscitore del “come” favorire la salute psichica e spirituale, propone un’originale visione e prassi educativa, capace di portare armonia tra pensiero, emozioni e comportamento. Favorendo una maggiore conoscenza di se stessi, è possibile dar vita a forme sociali più sane e integrate."La trasformazione dell’educazione è la nostra migliore speranza per un futuro migliore.La situazione mondiale richiede un cambiamento dall’educazione patriarcale ad una educazione integrale che ponga l’attenzione allo sviluppo umano attraverso l’auto-conoscenza e la capacità affettiva"Claudio Naranjo.Guarda la prima parte

Visita: www.claudionaranjo.net

Visita: www.centrogestalt.it

Visita: www.sateducazione.com

Saverio Tommasi: Mobilità sostenibile

Intervista doppia fra un ciclista e un guidatore di SUV.Interpreti: Saverio Tommasi e Silvia Della LongaTesti: Saverio TommasiRiprese e montaggio: Domenico Scarpino Voci fuori scena: Roberto Caccavo e Giustina Terenzi

Visita: www.saveriotommasi.it

Servizio di Telejato sull'inchiesta di Left su Castellammare

Servizio andato in onda su TeleJato sull'inchiesta pubblicata da Left Servizio andato in onda su TeleJato sull'inchiesta pubblicata da Left avvenimenti "l'ombrellone che scotta" - a firma di Pietro Orsatti - su Castellammare del Golfo. Dalla "promozione" a porto di Cosa nostra negli anni '60 a "paradiso" dei latitanti, dallo scioglimento per mafia del consiglio comunale, alla nuova giunta. E al "fantasma" del pizzo pagato dalla Sicilgesso. "l'ombrellone che scotta" su Castellammare del Golfo. Dalla "promozione" a porto di Cosa nostra negli anni '60 a "paradiso" dei latitanti, dallo scioglimento per mafia del consiglio comunale, alla nuova giunta. E al "fantasma" del pizzo pagato dalla Sicilgesso.

Visita: www.orsatti.info