332 utenti


Libri.itN.206 STUDIO ANNE HOLTROP 2009-2020WALTON FORD. PANCHA TANTRA - update edition (INT) BRUEGEL. THE COMPLETE PAINTINGS (GB) - 40ANTONIETTAHOMES FOR OUR TIME. CONTEMPORARY HOUSES AROUND THE WORLD (IE) - 40
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tutti i filmati di Tommaso D'Elia

Totale: 24

25 years Walking Together - EN

We put the icing, in audio-visual format, on a great year. With 2018 coming to a close, the year of its 25th anniversary, and with Christmas around the corner we bring you a special gift, 25 years Walking Together. A documentary directed by Tommaso D'Elia that summarizes in 38 minutes the feelings that the recently concluded anniversary leaves and the views on Rototom of those of you who make it all possible. Festival goers, artists and the staff take the floor and outline from their perspectives the philosophy that makes the experience of the Sunsplash unique.

An experience that, as one of the many testimonies gathered in the film states, unites not only "people of reggae, but also a lot of people who come to see what it's like". They come from Angola, the Democratic Republic of the Congo, Italy, France, Jamaica, Bolivia, Brazil and basically all over the world.

As of right now you can see and enjoy the documentary completely free in four languages: Spanish, English, French and Italian. This Christmas, treat yourself to 38 minutes of happiness.

25 years Walking Together is a film by Tomaso D'Elia, produced by Filippo Giunta and with Claudio Giust and Simone Pallicca in charge of the executive production and editing, respectively.

25 Years Walking Together - ES

Lanzamos '25 Years Walking Together', el documental de nuestro 25 aniversario, que puede verse de manera gratuita y en cuatro idiomas en nuestra web

Ponemos la guinda, en formato audiovisual, a un año redondo. Concluye 2018, la edición del 25º aniversario, y en esta recta final y con la Navidad a la vuelta de la esquina te traemos un regalo: 25 Years Walking Together. Un documental dirigido por Tommaso D'Elia que resume en 38 minutos las sensaciones que deja nuestro recién concluido aniversario y la visión que del Rototom tenéis quienes lo hacéis posible. Asistentes, artistas y equipo de trabajador@s tomáis la palabra para perfilar con vuestras experiencias qué es la vivencia del Sunsplash.

Una vivencia que, como recoge uno de los muchos testimonios de la película, aúna ya no solo "a gente del reggae, sino a un montón de personas que vienen a ver cómo es". De Angola, de República Democrática del Congo, Italia, Francia, Jamaica, Bolivia, Brasil. Del mundo.

Desde ya mismo podéis ver y disfrutar del documental de manera totalmente gratuita en cuatro idiomas: español, inglés, francés e italiano. Esta Navidad, regálate 38 minutos de felicidad.

25 Years Walking Together - FR

Nous lançons '25 Years Walking Together', le documentaire de notre 25ème anniversaire, disponible gratuitement en quatre langues sur notre site web

Cerise sur le gâteau au format audiovisuel pour un anniversaire rond. Pour boucler 2018, l'édition du 25è anniversaire et avec cette dernière ligne droite avant Noël, nous avons un cadeau : 25 Years Walking Together. Un documentaire produit par Tommaso D'Elia qui résume en 38 minutes les sensations vécues lors de notre récent anniversaire, ainsi que la vision du Rototom à travers ceux qui le rendent possible. Festivaliers, artistes et membres de l'organisation prennent la parole pour parler de l'expérience Sunsplash à travers leur vécu.

Une expérience qui, comme en témoigne l'un des nombreux interviewés du film, n'unit plus seulement des « gens du reggae mais des tas de personnes qui viennent voir comment c'est ». D'Angola, de République Démocratique du Congo, d'Italie, de France, de Jamaïque, de Bolivie, du Brésil. Du monde.

À partir de maintenant, vous pouvez regarder et profiter du documentaire de manière totalement gratuite et en quatre langues : espagnol, anglais, français et italien. Ce Noël, offrez-vous 38 minutes de bonheur.

25 Years Walking Together est un film de Tomaso D'Elia, produit par Filippo Giunta avec Claudio Giust et Simone Pallicca à la production exécutive et l'édition, respectivement.

25 Years Walking Together - IT

Mettiamo la ciliegina sulla torta, in formato video, a un anno perfetto. Finisce il 2018, l'anno del 25º anniversario, e in questa fase finale e con il Natale dietro l'angolo ti facciamo un regalo: 25 Years Walking Together. Un documentario diretto da Tommaso D'Elia, che riassume in 38 minuti le sensazioni che lascia l'ultima edizione da poco conclusa e la visione che del Rototom ha chi lo rende possibile. Pubblico, artisti e staff prenderete la parola per profilare con le vostre esperienze ciò che significa vivere il Sunsplash.

Un vissuto che, come raccontano molti dei testimoni del film, raduna non solo "gente del reggae, ma un sacco di persone che vengono a vedere com'è". Dall'Angola, Repubblica Democratica del Congo, Italia, Francia, Giamaica, Bolivia, Brasile. Dal mondo intero.

Già da ora potete guardare e godervi il documentario in maniera totalmente gratuita in quattro lingue: spagnolo, inglese, francese e italiano. Questo Natale regalati 38 minuti di felicità!

25 Years Walking Together è un film di Tommaso D'Elia, prodotto da Filippo Giunta e con Claudio Giust e Simone Pallicca, a capo della produzione esecutiva e dell'edizione, rispettivamente.

Cani che abbaiano alla luna

Da una piece teatrale di Tommaso D'Elia e Rocco Militano
con Rocco Militano, Maria Teresa Di Clemente, al trombone Teodoro Teodori
regia: Tommaso D'Elia
montaggio: Renato Di Bella
produzione televisiva: ETABETA-Roma
Lo spettacolo è un contributo al tema mafia e memoria. Un mix di cronaca e teatro, dove si narrano quattro storie che rappresentano fatti e personaggi emblematici
della storia della mafia, delle lotte contro di essa e dei rapporti internazionali che hanno soprasseduto a questa vicenda dal dopoguerra ad oggi.
Il primo racconto - 'Ninni Cassarà', rappresenta il conflitto all'interno della Questura di Palermo negli anni 1982-'85, tra il commissario Cassarà e i suoi superiori,iscritti alla loggia massonica P2. Descrive la tragica desolazione di chi doveva contrastare 'Cosa Nostra'.
Il secondo racconto - 'Il foulard di Luky Luciano', è ambientato durante lo sbarco alleato in Sicilia, nel 1943. Rivive i rapporti tra le forze d'occupazioneamericane e la mafia siciliana. Sottolinea l'ingerenza degli Stati Uniti nella storia del dopoguerra italiano e la complice alleanza con la mafia.
Il terzo racconto - 'La strage di Villalba', narra la tentata strage mafiosa, avvenuta durante un comizio a Villaba, un piccolo paese dell'interno siciliano, il16 settembre del 1944. Protagonisti: Calogero Vizzini capo assoluto della mafia fino agli anni '50; Girolamo Licausi, deputato comunista e fondatore della primacommissione parlamentare antimafia; Michele Pantaleone, un giovane socialista di Villalba.
Il quarto racconto - 'Leonardo Vitale', si sofferma sul pentitismo come chiave di lettura del fenomeno mafioso. Ricorda il primo pentito di Cosa Nostra:Leonardo Vitale, nel lontano 1973.
I quattro racconti sono intervallati da tre letture, sottolineati dalle note di un trombone e di un clarino.

Cimiteri e Nassirya

di Tommaso D'Elia,Jerome Nicolas e Alessandro Pesce
Una visitazione tra i cimiteri della II guerra mondiale nel centro Italia e i funerali di Stato dei morti di Nassirya.
Una riflessione attraverso immagini e rumori sull'inutilità delle guerre e su come in guerra ci sia lo stesso sfruttamentodelle popolazioni subalterne a chi le guerre le fa e le vuole.

Cinquecento anni dopo: l'eredità di Colombo

di Tommaso D'Elia e Gianni Proiettistesto: Maurizio Chierici
Montaggio: Renato Di Bella
post-produzione: ETABETA - Roma
Un volo pindarico su Centro America e Brasile, documentando la repressione delle popolazioni indigene. Partiamo dal II Encuentro Continental delle popolazioniindigene in Guatemala... tra questi Rigoberta Mencù (premio nobel per la pace) rientra nel suo paese dopo un lungo esilio, protetta da Danielle Mitterand. Le PrimeNazioni decidono di opporsi ai festeggiamenti della scoperta delle Americhe urlando la propria esistenza. Le testimonianze dei leader indigeni si alternano aquelle di etnobiologi. Una documentazione su i primi passi di quello che diventerà il World Social Forum.

Exodus - Finding Shelter

Exodus - Finding Shelter
Un film di Tommaso D'Elia e Silvia Bonanni

diretto da: Tommaso D'Elia
montaggio: Luca Onorati
aiuto regia: Silvia Bonanni
fotografia: Tommaso D'Elia, Marco Pasquini, Silvia Bonanni
elaborazione grafica: Simone Pallicca
produzione esecutiva: Tony Shargool, Claudio Giust
interviste a cura di:Tommaso D'Elia, Tony Shargool, Silvia Bonanni,
Daniela Preziosi, Pier Tosi
prodotto da: Ass.Cul. Exodus e Paneikon Srl

Il Rototom Sunsplash, festival reggae tra i più grandi del mondo, dopo 16 anni di crescita e successi, deve emigrare dall’Italia. Messo sotto accusa, nella figura del suo presidente, in base alla «Fini-Giovanardi», la legge 49 del 2006 sulle droghe, decide di trasferirsi in Spagna.
Si tratta di un evento da 160 mila ingressi per edizione, più di mille persone occupate, un indotto fiorente - e in costante crescita - che arricchiva un territorio industriale oggi in forte crisi economica, nel Nord Est dell'Italia. Il festival approda a Benicassim (Valencia), dove viene accolto con slancio dagli enti locali che ne riconoscono immediatamente le potenzialità e il valore. A differenza dell'Italia, la Spagna si mostra pronta e capace di aprire spazi di libertà, creatività e impresa.
L’edizione 2010, il primo Sunsplash spagnolo, è un successo. Ritmi in levare, musica sole e mare, e impegno sociale. Mentre, tra Spagna e Italia, molte voci rompono il velo dell'ipocrisia e del proibizionismo.
Exodus - Finding shelter è la storia di un affiatato e determinatissimo gruppo di lavoro che affronta un vero esodo per trovare rifugio in un altro paese. Una delocalizzazione forzata per realizzare un'idea e proseguire un progetto, il Rototom Sunsplash.
Da Benicassim al Friuli Venezia Giulia, da L'Aquila passando per Roma, il Rototom diventa una “case history” che finisce fatalmente per raccontare i desolanti paradossi e le occasioni perse di un paese come l'Italia.

In-Provideo

In-Provideo è un documentario biografico su Antonello Neri, pianista e compositore aquilano attivo dagli anni '70 ad oggi. La ricostruzione del suo lavoro e della sua vita avviene sia attraverso materiale di repertorio che grazie ai racconti dell’artista e quelli di molti suoi colleghi musicisti, attori, fotografi, mimi. Tra questi vi sono personalità illustri come Ennio Morricone Giorgio Battistelli, Giovanni Piazza, Luca Lombardi, Rossella Or e Simone Carella. Vengono raccontate la formazione di Antonello, la sua collaborazione col Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza, le esperienze interdisciplinari del teatro “Beat 72” e del “Teatro degli artisti”, e le sua ricerca più recente. Partendo dalla figura di Antonello Neri si approfondisce e si rivive, nel corso del film, un periodo di vivissimo fermento culturale in Italia. A legare i diversi momenti del racconto è una inedita improvvisazione dell'artista al pianoforte eseguita appositamente per il film. Da qui anche il titolo: Provideo in latino significa provvedere, vedere in lontananza.” Improvvisare vuol dire dunque vicinanza, attaccamento alle cose”.

diretto da Federico Neri
fotografia: Martina Cocco
producer: Federico Neri
montaggio: Giuseppe Boccassini
suono: David Matteucci
con: Antonello Neri, Ennio Morricone, Giorgio Battistelli, Luca Lombardi e altri

Invisibili - Adivasi Dalit e la Narmada

di Tommaso D’Elia e Alessandro Pesce
con la collaborazione di Romain Delachaux
Regia Tommaso D’'Elia Aiuto regia Alessandro Pesce
Montaggio Luca Onorati
Produzione D'Elia/Pesce – Paneikon; con il contributo di Lega Ambiente

Lungo il fiume Narmada veniamo a contatto con i villaggi degli ultimi Adivasi, con le loro semplicissime scuole, la loro lotta e con il monsone che a ogni estate devasta tutto. Il fiume Narmada è uno dei sette fiumi sacri dell’'India: sbarrato da cinque dighe e da oltre 3000 più piccole in tutti i suoi tributari, costituisce uno degli impianti idroelettrici più ambiziosi mai realizzati, grazie a un progetto che ha provocato lo sfollamento di centinaia di migliaia di nuclei famigliari. Sono tuttora in corso i lavori sulla diga più grande e controversa, la Sardar Sarovar. Una volta finita essa non potrà che provocare ulteriori sfollamenti. Tra le voci raccolte, spicca quella di Sanjay Mitra. Nel rievocare il passato di militante naxalita in difesa degli Adivasi dello Jharkhand, egli ci invita a imparare da loro le leggi del rispetto di sé, in armonia con l’ambiente e la natura.
Premio del pubblico miglior documentario IV edizione AsiaticaFilmMediale 2005 IX° festival Cinema Ambiente – Torino 2006 ‘Lontani e vicini: guardiamo i diritti umani’– Roma 2006 Cinema Esedra di Torino, maggio 2006 –‘La conoscenza aiuta lo sviluppo’F esta dei Popoli –Locate Triulzi, Milano giugno 2006 Festival Internacional DerHumALC. – Argentina 2006Festival OVNI-Barcellona Centro di Cultura Contemporanea 2008 Una serie di articoli su ‘La Stampa – Specchio’; ‘il manifesto-Alias’; ‘Avvenimenti’In Catalogo – Cineteca di Bologna e Mediateca Toscana
Consigliato dalla Lonely Planet “India del Sud” ed. IT. 2009.
Per richiedere il Dvd scrivere a: “Tommaso D'’Elia” tomdelia52@gmail.com

Guarda la versione inglese del documentario.