Arcoiris TV

Chi è Online

307 utenti
Libri.itSOLLETICHINOBESTIARIO VERTICALEFERRARI - Art EditionBAUHAUSMDELS. A TRIBUTE TO PIONEERING WOMEN ARTISTSANNA DEI MIRACOLI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Tag: nico

Totale: 103

Intervista a Domenico Finiguerra

Intervista a Domenico Finiguerra, sindaco di Cassinetta di Lugagnano che racconta la sua esperienza di Comune a crescita 0.

Visita: www.terrafutura.it

Arte Classica, Moderna e Contemporanea a confronto, attraverso le immagini

Arte Classica, Moderna e Contemporanea a confronto, attraverso le immagini.
Come cambia il senso estetico nell'arte dall'Ottocento a oggi, e ipotesi per ulteriori sviluppi.

Conferenza tenuta il 10 giugno 2014 alla Casa della Cultura di Milano, da Nicola Vitale.
Indagine, attraverso le immagini, sui motivi che hanno portato l'arte a mutare così repentinamente dall'Ottocento a oggi, cercando di cogliere come in questi anni l'arte possa ritrovare la dimensione originaria del bello, dopo le sperimentazioni degli ultimi decenni.

Visita: www.casadellacultura.it

Gratuite Emozioni

Piertomas Dell'Erba: sax tenore, synth bass, synth effects, digital piano

Simone Porcelli: pianoforte, synth effects, digital piano, keyboards

brano per il festival Canzoni 2010

TSO - Giorgio Antonucci

Giorgio Antonucci ha descritto il dramma della coercizione con i suoi testi e sue poesie.Ha lavorato a fianco di Franco Basaglia nello smantellamento dei manicomi,ha ricevuto il Thomas Szasz Haward,e numerosi altri riconoscimenti a livello mondiale. Christian Brogi ha provato la trasposizione in video di alcuni testi di Giorgio Antonucci ed ha cercato di esprimere tali concetti a suo modo. Il videoclip è stato realizzato in appartamenti di Bologna e Colle val d'Elsa (Siena) in Agosto 2008.

Visita: www.ltmd.it

La televisione più piccola del mondo

Piccolo documentario sull'attività e sulle minacce e gli attentati subiti recentemente da TeleJato e Pino Maniaci. Con le foto di Maura Pazzi e la regia di Pietro Orsatti per www.strillone.it

Visita: www.orsatti.info

A ruota Libera - Renato Schifani

Telejato presenta:A RUOTA LIBERAIn questa puntata interviene:Renato Schifani, presidente del Senato ItalianoTelejato è una televisione siciliana a gestione familiare che gode di un audience altissima nei comuni in sui diffonde il suo segnale. Ogni giorno Telejato denuncia la presenza del potere mafioso a Partinico e in tutta la Valle delle Jato.La scelta di raccontare ogni tipo di sopruso subito dai cittadini costa caro a Telejato. Sono continue le minacce che Pino Maniàci e la famiglia ricevono.

Visita: www.telejato.it

Testimonianza antifascista

Chi colleziona armi, probabilmente non ha mai messo piede su un campo di battaglia, perchè se avesse visto quanto dolore può essere inferto ad un uomo da queste,se ne terrebbe ben lontano, se non in caso di estrema necessità, cioè per difendere la sua vita e quella di chi è in condizioni di inferiorità di forze.(...) Non vogliamo più sicurezza, non vogliamo meno immigrati, vogliamo libertà e dignità per tutti.

Visita: www.ltmd.it

01) - Convegno sul Testo Unico Ambientale

Giornata di studio sulle implicazionidell'entrata in vigore del nuovo testo di legge D.Lgs.152/2006 (Testo UnicoAmbientale)

L'Assessora all'Ambiente della Provincia di Milano, Bruna Brembilla, ha voluto organizzare una giornata di studio presso il Centro Congressi di via Corridoni 16 a Milano,il giorno 16 giugno 2006 sulle implicazioni dell'entrata in vigore del nuovotesto di legge D.Lgs. 152/2006 (Testo Unico Ambientale).
L'organizzazione ha previsto la partecipazione del Ministro dell'ambienteAlfonso Pecoraro Scanio e di esperti nei settori: rifiuti, bonifiche, acquee aria
PRIMA PARTE - SECONDA PARTE
Introduzione - Renzo Compiani - Direttore Centrale Risorse Ambientali,Provincia di Milano
Tematica rifituti - Paola Ficco - Giurista ambientale e Direttore delmensile Rifiuti
Tematiche bonifiche - Ada Lucia De Cesaris - Studio legale De Cesaris,Milano (aderente a greenlex, avvocati in rete www.greenlex.it )
Tematica acque - Paola Brambilla - Studio BMEA, Milano
Filippo Penati - Presidente Provincia di Milano
Tematica aria - Antonella Capria - Studio Allen&Overy, Milano
Per maggiori dettagli visita il sito:

www.provincia.milano.it/ambiente

17 novembre 1973, Politecnico di Atene: la lotta della memoria contro la dimenticanza.

Ogni 17 novembre ragione e sentimento si rivolgono al Politecnico di Atene per ricordare la rivolta degli studenti e dei giovani contro la tirannia della dittatura Greca. Avevo 12 anni quel novembre del 1973 e mi ricordo, come se fosse oggi, la voce proveniente dalla radio "Qui Politecnico...Qui Politecnico...".
Ricordo la gente che scendeva dagli autobus con gli occhi gonfi spruzzandosi addosso del succo di limone per riprendersi dai lacrimogeni e trovare un po' di beneficio. Sono passati molti anni da allora e oggi, dopo aver visto tanti festeggiamenti e partecipato ad altrettante manifestazione per il Politecnico, cerco di tornare con la memoria sulle terre dei miei ricordi, trovare un equilibrio per le mie emozioni, e provare a mettere in ordine cronologico le varie vicende che si susseguirono. Il lontano colpo di stato dei colonnelli del 1967, ed i seguenti sette anni di dittatura militare, furono la conseguenza dell'anomala situazione politica sviluppatasi nel dopoguerra. Grazie agli accordi di Yalta, secondo i quali l'influenza politica nella penisola spettava per il 70% agli USA e per il restante 30% ai sovietici, gruppi cospiratori di destra e di sinistra fomentarono le tensioni sociali già esistenti, sfociarono inizialmente nella guerra civile greca combattuta dal 1945 al 1949, che terminò con la sconfitta della sinistra. Le dure repressioni interne che seguirono insieme ai successivi governi deboli e precari, travagliati da continue accuse di corruzione ed inefficienza, permisero ad enti extranazionali, come la CIA, di operare tranquillamente sul territorio ellenico.

Nicoletta Chiocca - opere

"Ascolterete lo sciabordio delle acque, lo scricchiolare della sabbia sotto i nudi passi, il fruscio delle foglie tra gli alberi, aguzzerete l'orecchio per indovinare il verso di quella creatura che vi sta passando accanto, la sorgente di quei suoni ora soavi ora minacciosi ... le opere di nicoletta chiocca sanno trasportarvi nell'incontaminato primordiale mondo della natura, che qui diventa soglia, legame imprescindibile nel percorso verso l'astrazione della forma, la creazione fantastica, la ricerca archetipica"(Anna Cheriot)