362 utenti


Libri.itHOLLYWOOD IN THE 30SFILM NOIR. 100 ALL-TIME FAVORITES (I)PEDRO ALMODÓVAR. GLI ARCHIVISTANLEY KUBRICK (I)BOGART
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tutti i filmati di Tommaso D'Elia

Totale: 24

Rototom Sunsplash 2010 Promo

Quest'anno il Rototom Sunsplash si svolgerà in Spagna, a Benicassim dal 21 al 28 Agosto.Una nuova location per una nuova avventura a base di reggae, mare, sole e unity. Benicassim, tra Valencia e Barcellona, infatti è sul mare, vanta trecento giorni di sole all'anno e la si può raggiungere comodamente da tutta Europa sia in aereo che in treno, pullman, auto o nave. Inoltre in molti si stanno già mobilitando per organizzare bus da ogni dove.L'esodo è già iniziato!!Regia: Tommaso D'EliaAiuto: regia Silvia BonanniMontaggio: Luca Onoraticon la collaborazione di Simone Spallicca Guarda tutti i filmati realizzati al Rototom Sunsplash dal 2001 al 2009!

Visita: www.rototom.com

La pedata di dio

un film di Tommaso D'Elia, Silvia Bonanni, Daniela Preziosi. Saldare il cielo con la terra, il Vangelo e la Costituzione, la condivisione con il popolo della strada, con le famiglie delle vittime di mafia, le battaglie per la confisca e il riutilizzo sociale dei beni della criminalità, per le testimonianze di legalità, per i diritti degli ultimi,Un viaggio sulle strade del Gruppo Abele e di Libera, accompagnati dal loro fondatore Don Luigi Ciotti.regia Tommaso D'Elia. Aiuto regia Silvia Bonanni. Testo e voiceover Daniela Preziosi. Montaggio Simone Pallicca. Fotografia Tommaso D'Elia, Silvia Bonanni, Ugo Adilardi. Produzione Arcoiris tv. NESSUN DIRITTO RISERVATO. Questo documentario può e "deve" essere divulgato, riprodotto, distribuito, regalato, esposto, rappresentato in pubblico ecc.ecc. senza nessuna limitazione.

Piero Bruno, ragazzo

A cura di Bristol videomakers, centro sociale La Strada, Casa Della Memoria. Con il contributo del Municipio Roma XI bando delle idee
Voce narrante Tiziano 'Tank' Scrocca
Questa è una storia di strada di 20 anni fa, quando tutta una età, una classe, una leva e un'apertura di serraglio stava in mezzo alle strade.
Quando le strade erano camere a cielo aperto di una politica di avvento e le aule, le case erano vuote.
Le storie di quell'età sono restate azime, non si sono gonfiate nella pasta cresciuta di qualche film, di qualche letteratura...
Erri De Luca
Immagini di repertorio tratte da: "Riprendiamoci la vita" Silvano Agosti, "Garbatella-Manifestazione Anti Nato","Manifestazione di Lotta Continua per Piero Bruno - Roma 25/11/1975", Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico,"Funerali di Piero" Associazione Piero Bruno.Con interviste di Erri De Luca, Claudio Daguanno, Tommaso D'Elia, Fabrizio Scottoni... e tanti altri
Immagini Genova 2001: Mauro Gaggiotti.
Le foto di Garbatella sono di Bruno Ballatore

Mandi Friul, non si processa Bob Marley

Questo video è il reportage della manifestazione di protesta organizzata ad Udine dal Rototom Sunsplash, per protestare contro l’applicazione dell’Art. 79 della legge Fini-Giovanardi: agevolazione al consumo di sostanze stupefacenti (in questo caso marjuana). Molti artisti ed intellettuali hanno dato il loro contributo a questa serata: da Beppe Grillo a l’on. Marino, da Frankie Energi agli Africa Unite, dal Sindaco di Udine a quello di Osoppo. Regia: Tommaso D’Elia
Montaggio: Simone Spallicca
Fotografia: Tommaso D’Elia
Interviste: Pier Tosi
Produttore esecutivo Claudio Giust
Prodotto da Filippo Giunta per il Rototom Sunsplash
Riprese diretta concerti e regia: Crew Arcoiris
Regia diretta streaming: Marco Scarabelli, Marco Alini, Luca Bragagnolo, Martin Foglia, Giampaolo Paticchio, Elena Tommaselli

Visita: www.rototom.com

Non rimarrò in silenzio: Le verità di Mimmo Lucano

In un viaggio verso la Locride, che procede per tappe di avvicinamento geografico, storico e sentimentale, incontriamo i testimoni i maestri e gli allievi di Mimmo Lucano, l’ex sindaco di Riace ideatore di un modello di accoglienza apprezzato da sindaci e intellettuali di mezzo mondo. Ma in Italia Mimmo è sotto processo, e con una quindicina di capi d’accusa. L’approdo del viaggio è la sua testimonianza, ruvida fragile e intensissima, la sua verità. Così si scoprono le fonti laiche e religiose che hanno ispirato il Villaggio Globale di Riace. Ma anche il feroce uso strumentale che del suo ‘modello’ hanno fatto i ministri dell’interno di opposti governi, da Minniti a Salvini; il suo calvario giudiziario, il travaglio della sua anima. Mimmo promette: “Io non starò zitto”.

un film di: Tommaso D’Elia, Daniela Preziosi, Simone Pallicca, Ugo Adilardi
regia: Tommaso D’Elia
prodotto da: Arcoiris.tv
fotografia: Tommaso D’Elia, Ugo Adilardi, Angelo Marotta, Simone Pallicca
interviste: Tommaso D’Elia, Daniela Preziosi
montaggio: Simone Pallicca

Sanjay e Sumitra - La tigre e il tifone

Sanjay e Sumitra, lui ingegnere lei insegnante. Attraverso loro, partendo da Calcutta fin nelle Sundarban, nella parte indiana del delta del Gange. I racconti di Kamala Mandal: vedova dell'uomo mangiato dalla tigre. Sephali Mandal: donna attaccata dal coccodrillo. Johtin Jadah: insegnante in pensione sopravvissuto al tifone. Mahasweta Devi che ci racconta le lotte contadine di Nandigarm e le battaglie contro le S.E.Z. (Special Economic Zone), con Satya Sagar, giornalista. Dr. Rakesh: medico volontario al Sundarban Shramajibi Swasthya Prakalpa Hospital e il suo lavoro quotidiano in uno dei posti più difficili del pianeta Terra.

un film di: Tommaso D'Elia
musica di: Teho Teardo
montaggio: Simone Pallicca
fotografia: Tommaso D'Elia, Luca Onorati
testi: Giovanna Iacono
aiuto regia: Tony Shargool
produttore esecutivo: Ugo Adilardi, Valeria Adilardi
produzione in India: Sanjay Mitra
regia: Tommaso D'Elia

Invisibili - Adivasi Dalit e la Narmada

di Tommaso D’Elia e Alessandro Pesce
con la collaborazione di Romain Delachaux
Regia Tommaso D’'Elia Aiuto regia Alessandro Pesce
Montaggio Luca Onorati
Produzione D'Elia/Pesce – Paneikon; con il contributo di Lega Ambiente

Lungo il fiume Narmada veniamo a contatto con i villaggi degli ultimi Adivasi, con le loro semplicissime scuole, la loro lotta e con il monsone che a ogni estate devasta tutto. Il fiume Narmada è uno dei sette fiumi sacri dell’'India: sbarrato da cinque dighe e da oltre 3000 più piccole in tutti i suoi tributari, costituisce uno degli impianti idroelettrici più ambiziosi mai realizzati, grazie a un progetto che ha provocato lo sfollamento di centinaia di migliaia di nuclei famigliari. Sono tuttora in corso i lavori sulla diga più grande e controversa, la Sardar Sarovar. Una volta finita essa non potrà che provocare ulteriori sfollamenti. Tra le voci raccolte, spicca quella di Sanjay Mitra. Nel rievocare il passato di militante naxalita in difesa degli Adivasi dello Jharkhand, egli ci invita a imparare da loro le leggi del rispetto di sé, in armonia con l’ambiente e la natura.
Premio del pubblico miglior documentario IV edizione AsiaticaFilmMediale 2005 IX° festival Cinema Ambiente – Torino 2006 ‘Lontani e vicini: guardiamo i diritti umani’– Roma 2006 Cinema Esedra di Torino, maggio 2006 –‘La conoscenza aiuta lo sviluppo’F esta dei Popoli –Locate Triulzi, Milano giugno 2006 Festival Internacional DerHumALC. – Argentina 2006Festival OVNI-Barcellona Centro di Cultura Contemporanea 2008 Una serie di articoli su ‘La Stampa – Specchio’; ‘il manifesto-Alias’; ‘Avvenimenti’In Catalogo – Cineteca di Bologna e Mediateca Toscana
Consigliato dalla Lonely Planet “India del Sud” ed. IT. 2009.
Per richiedere il Dvd scrivere a: “Tommaso D'’Elia” tomdelia52@gmail.com

Guarda la versione inglese del documentario.

Polveri di Giordania... too close to heart... too close to home...

Di: Tommaso D'Elia e Alessandro Melis
Regia: Tommaso D'Elia
I materiali, girati tra marzo e aprile 2003 all'inizio del conflitto iracheno, raccolgono una serie di testimonianze della società civile giordana, in particolare palestinese-giordana.
Registi, film-makers, produzioni televisive, prof. universitari e intellettuali si confrontano tra il proprio lavoro e il contesto della guerra e della crisi infinita del Medio Oriente.
A queste testimonianze si aggiungono quelle di politici, medici, architetti, ingegneri, giornalisti.
Un ventaglio di opinioni sul tema del dialogo tra Occidente e mondo arabo.

In-Provideo

In-Provideo è un documentario biografico su Antonello Neri, pianista e compositore aquilano attivo dagli anni '70 ad oggi. La ricostruzione del suo lavoro e della sua vita avviene sia attraverso materiale di repertorio che grazie ai racconti dell’artista e quelli di molti suoi colleghi musicisti, attori, fotografi, mimi. Tra questi vi sono personalità illustri come Ennio Morricone Giorgio Battistelli, Giovanni Piazza, Luca Lombardi, Rossella Or e Simone Carella. Vengono raccontate la formazione di Antonello, la sua collaborazione col Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza, le esperienze interdisciplinari del teatro “Beat 72” e del “Teatro degli artisti”, e le sua ricerca più recente. Partendo dalla figura di Antonello Neri si approfondisce e si rivive, nel corso del film, un periodo di vivissimo fermento culturale in Italia. A legare i diversi momenti del racconto è una inedita improvvisazione dell'artista al pianoforte eseguita appositamente per il film. Da qui anche il titolo: Provideo in latino significa provvedere, vedere in lontananza.” Improvvisare vuol dire dunque vicinanza, attaccamento alle cose”.

diretto da Federico Neri
fotografia: Martina Cocco
producer: Federico Neri
montaggio: Giuseppe Boccassini
suono: David Matteucci
con: Antonello Neri, Ennio Morricone, Giorgio Battistelli, Luca Lombardi e altri

WORKERS - Rotte della globalizzazione

La sicurezza è il nostro motto. E' questa la scritta che campeggia all'ingresso del porto di Alang. Con i suoi 127 cantieri, Alang Gujarat è il più grande bacino del mondo per lo smantellamento delle navi. Qui, ogni giorno, circa 80.000 lavoratori scarnificano le carcasse metalliche d' immensi natanti. Spesso a mani nude o con strumenti rudimentali. Sempre, senza l'ausilio di alcun presidio sanitario.
Amianto, diossine, olii esausti, Pcb... molte delle navi che arrivano qui contengono sostanze tossiche, radioattive, nonostante i divieti. Gli incidenti sono all'ordine del giorno. La mortalità altissima, circa 360 decessi l'anno.
I sindacati indiani per la prima volta provano ad intervenire, a dare voce a coloro che per definizione non ne hanno.
Il nostro viaggio tra i workers indiani inizia qui e prosegue tra i lavoratori del cotone e dello zucchero in Gujarat, tra i metalmeccanici della TATA-Fiat in Bengala, dove i contadini sono stati costretti con la violenza , lo stupro, l'omicidio a vendere le proprie terre alla multinazionale Italo-Indiana.
Alle voci dei sindacalisti indiani si alterneranno le testimonianze di Mahasweta Devi, una delle più autorevoli scrittrici indiane, di Satya Sagar, giornalista di Times of India, e della scienziata indo-americana Payal Parek.

Regia: Tommaso D'Elia
Montaggio: Luca Onorati
Produttore esecutivo : Ugo Adilardi
Produzione: Paneikon 2010