Chi è Online

93 visite
Libri.itFONTANA (I) #BasicArtBERLINO NEGLI ANNI NATIONAL GEOGRAPHIC. AROUND THE WORLD IN 125 YEARS – ASIA & OCEANIAIN FORMA CON IL TUO CANEC’ERA UN’ALTRA VOLTA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: palestina

Totale: 31

Moni Ovadia ricorda Vittorio Arrigoni

NADiRinforma soprattutto in occasione di nuovi afflati di violenza non può non rivolgere un pensiero all'indimenticabile Vik che ha dedicato la sua breve vita alla ricerca dell'equità tra gli uomini.
Secondo Moni Ovadia quel ragazzo, che tanto ha segnato i cuori col suo eroismo, ci ha lasciato in eredità il tentativo di ampliare la visione del mondo ponendo l'essere umano al centro.
"Quel suo Restiamo umani chiama tutti a ricordare qual'è il senso dell'essere umano: l'universalità"

Intervista a cura di Luisa Barbieri
Riprese e montaggio Paolo Mongiorgi

Visita il sito: www.mediconadir.it

Il coraggio della nonviolenza

All'inizio di gennaio nella zona E1 ad est di Gerusalemme oltre 200 palestinesi organizzati dai Comitati Popolari di resistenza nonviolenta hanno fondato un nuovo villaggio formato da tende e l'hanno chiamato Bab Al Shams che significa "Porta del Sole". Con la costruzione di Bab Al Shams la resistenza popolare nonviolenta ha fatto un passo in più. Ogni giorno, all'interno della Cisgiordania,i palestinesi devono resistere contro l'occupazione militare e contro il muro: la repressione, l'occupazione illegale di terre, la costruzione di insediamenti da parte di coloni I comitati popolari palestinesi insieme ad attivisti internazionali da anni resistono all'occupazione con la nonviolenza e con coraggio. Di questo hanno parlato Abdallah Abu Rahme, Coordinatore dei Comitati popolari per la resistenza nonviolenta palestinese insieme a Luisa Morgantini, dell'associazione AssopacePalestina e già Vicepresidente del Parlamento europeo. L'incontro è stato organizzato insieme alla Lista Civica Doria del Comune di Genova e sono intervenuti l'Assessore alla legalità e diritti Elena Fiorini e il Consigliere Comunale Enrico Pignone capolista della Lista Civica Doria.I filmati girati in Palestina sono stati forniti dai Comitati Popolari di resistenza nonviole

Visita il sito: www.assopacepalestina.org

palestina 2010

palestina 2010

Visita il sito: www.youtube.com

Un piazza per Vik

NADiRinforma: videodocumento relativo alla cerimonia tenutosi a Casalecchio di Reno (Bo) il 17 settembre '11 a dedicare la piazzetta antistante la Casa per la Pace a Vittorio Arrigoni, volontario per la Pace ucciso a Gaza il 15 aprile 2011. L'Amministrazione Comunale di Casalecchio di Reno, insieme al Comitato cittadino per la pace e ai Giovani Amministratori per la Pace e con il coordinamento di Casalecchio delle Culture hanno promosso e supportato l'iniziativa che ha coinvolto tanti cittadini animati da un forte sentimento di gratitudine nei confronti di quel giovane giornalista che ha dimostrato quanto la passione per la giustizia e la verità non siano parole, ma una scelta di vita.Alla cerimonia hanno partecipato: il Sindaco di Casalecchio di Reno Simone Gamberini, la Senatrice della Repubblica Rita Ghedini, il Presidente dell'Associazione Percorsi di Pace Giovanni Paganelli, il Consigliere Comunale e membro di Giovani Amministratori per la Pace Mattia Baglieri e Chiara Segrado, Coordinatrice di Save the Children Italia per l'area Medio Oriente e Nord Africa.

Visita il sito: www.mediconadir.it

NADiRinforma incontra Luisa Morgantini

Bologna, 7 luglio '11, abbiamo potuto scambiare due chiacchiere con Luisa Morgantini (Coordinamento Naz. Donne per la Pace, cofondatrice Donne in nero, ex Vicepresidente del Parlamento Europeo) a proposito della situazione palestinese. I Governi Europei non hanno il coraggio di ammettere che Israele vive costantemente nell'illegalità, il problema vero della Palestina, non è tanto la situazione interna, quanto la Comunità Internazionale che continua ad avere la lingua biforcuta circa l'assurda situazione Israelo-Palestinese: da una parte parla di 2 Popoli/2 Stati, dall'altra non fa nulla concretamente per far sì che i Palestinesi abbiano davvero un loro Stato. Del resto il sistema mediatico occidentale fornisce un'immagine falsa della Palestina: i palestinesi non sono coloro che urlano col volto coperto dalla kefia, ma sono un popolo che fa resistenza non violenta giorno dopo giorno ed Israele in realtà ha molta più paura del coraggio della non violenza che non degli spari. Bisognerebbe distruggere gli stereotipi proposti dal sistema mediatico.Intervista a cura di Angelo Boccato

Visita il sito: www.mediconadir.it

Hitham Kayali e Prosper Palestine

NADiRinforma incontra Hitham Kayali, in rappresentanza della chiamata internazionale "Prosper Palestine" destinata a sostenere il popolo palestinese nella costruzione dello Stato Palestinese nel quale potrà vivere in pace e in sicurezza insieme al vicino popolo israeliano. Prosper Palestine punta al coinvolgimento internazionale volgendolo ad un riequilibrio dei legami economici con i territori insediati.Intervista a cura di Angelo Boccato

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.prosperpalestine.org

Intervista a Robert Fisk- Internazionale a Ferrara 2010

NADiRinforma incontra Robert Fisk: il 2 ottobre 2010, nel corso del festival di Internazionale a Ferrara, Angelo Boccato intervista Robert Fisk, corrispondente dal Medio Oriente del quotidiano britannico The Independent (in precedenza per il Times), autore di libri come Cronache mediorientali (il Saggiatore 2006) e Il martirio di una nazione (Il Saggiatore 2010) che ha avuto modo di intervistare per tre volte Osama Bin Laden e di descrivere in prima persona avvenimenti come la guerra civile libanese, l'invasione israeliana del Libano, il conflitto iracheno- iraniano, l'invasione sovietica dell'Afghanistan e così via, fino agli eventi odierni. Le dinamiche che investono i paesi mediorientali devono essere analizzate e intese oltrepassando le semplificazioni, ma facendo in modo di porsi anche nella prospettiva di coloro che le vivono e le soffrono in prima persona, andando oltre le cronache mediorientali generalmente piatte realizzate dal giornalismo occidentale; tutto ciò avviene ponendosi tra possibili sviluppi futuri, guardando al passato e al presente, senza poter purtroppo evincere speranze positive per l'avvenire di una delle aree più travagliate del globo.

Visita il sito: www.saggiatore.it

Visita il sito: www.mediconadir.it

INCONTRO con RONI SEGOLY (israeliano) di Combattente per la Pace

NADiRinforma propone l'incontro, organizzato dal Centro Poggeschi, di Nour Shehadah e Roni Segoly, Combattenti per la Pace. "Nel gruppo dei Combattenti per la Pace sono felice di parlare con giovani soldati israeliani che hanno abbandonato le armi rifiutando di prestare servizio, e che sono addolorati per ciò che hanno fatto. Posso perdonarli. Non voglio uccidere e non voglio essere ucciso, il nostro essere insieme palestinesi e israeliani che si sono combattuti e che ora credono nella pace e nella fine dell'occupazione è una speranza non solo per noi ma per il mondo." Nour "A volte la gente sostiene che io abbia un'anima gentile (in ebraico diciamo: "Yefe Nefesh") nonostante questa sia diventata un'espressione denigratoria per dire che quelli di sinistra sono "amanti degli arabi". In realtà io sono orgoglioso di questa definizione, nello stesso identico modo in cui mi considero un patriota israeliano.

Visita il sito: cfpeace.org

Visita il sito: www.centropoggeschi.org

Visita il sito: www.mediconadir.it

INCONTRO con NOUR SHEHADAH (palestinese) Combattente per la Pace

NADiRinforma propone l'incontro, organizzato dal Centro Poggeschi, di Nour Shehadah e Roni Segoly, Combattenti per la Pace. "Nel gruppo dei Combattenti per la Pace sono felice di parlare con giovani soldati israeliani che hanno abbandonato le armi rifiutando di prestare servizio, e che sono addolorati per ciò che hanno fatto. Posso perdonarli. Non voglio uccidere e non voglio essere ucciso, il nostro essere insieme palestinesi e israeliani che si sono combattuti e che ora credono nella pace e nella fine dell'occupazione è una speranza non solo per noi ma per il mondo." Nour" A volte la gente sostiene che io abbia un'anima gentile (in ebraico diciamo: "Yefe Nefesh") nonostante questa sia diventata un'espressione denigratoria per dire che quelli di sinistra sono "amanti degli arabi". In realtà io sono orgoglioso di questa definizione, nello stesso identico modo in cui mi considero un patriota israeliano." Roni

Visita il sito: cfpeace.org

Visita il sito: www.centropoggeschi.org

Visita il sito: www.mediconadir.it

Bedu - I beduini palestinesi

Bedu - I beduini palestinesi Realizzato ad Hebron (Palestina) nel settembre 2006 Si sente spesso parlare di Medio Oriente, Palestina, Israele...Raramente però viene allargato il discorso a una popolazione antica come quella dei nomadi palestinesi, che come tutti ha subito e tutt'ora subisce l'occupazione israeliana e la discriminazione da parte dei suoi stessi conterranei.- Vincitore del secondo premio al festival del cinema europeo dell'Abetone - Vince il premio come "miglior documentario" al festival Giovinazzo a Corto di Cinema (Ba) - Vince il premio "miglior documentario" al festival Fiati Corti (Tv)

Visita il sito: www.pietroluzzati.com