Arcoiris TV

Chi è Online

91 visite
Libri.itRINASCIMENTO (I) #BasicArtALBERT OEHLEN (INT)SFILATA DI NATALE. UN CALENDARIO DELLSURREALISMO (I) #BasicArtGUSTAV KLIMT. TUTTI I DIPINTI - #BibliothecaUniversalis

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: ambiente

Totale: 153

MAN

Animation created in Flash and After Effects looking at mans relationship with the natural world.

Music: In the Hall of the Mountain King by Edvard Grieg.
"Hall of the Mountain King" Kevin MacLeod (incompetech.com)

FIGGIEU ANEMU AVANTI

E' dall'ottobre del 1993 che realizzo editoriali televisivi per il Consorzio Teleambiente di Roma e fin da allora, inascoltato, mettevo in guardia dalle privatizzazioni. Finalmente la loro pericolosità l'ha capita Genova che è scesa in piazza.

Sorpasso d'asino di Daniele Marzeddu

Asini, somari, animali. Poche persone ancora oggi tengono in grande considerazione gli animali cosiddetti da soma, molti li ricordano. Movimenti lenti e costanti di portatori di acqua e persone, dalle vaste pianure desertiche fino alle montagne piu' erte. L'asino come il cammello, il dromedario o anche il suo piu' immediato parente, il mulo, esprime col suo sguardo mite una anacronistica lentezza, il respiro di un mondo che piu' che dimenticato si vuole dimenticare.
Nell'epoca della crescita assoluta e incontrollata, quanto peso hanno ancora oggi questi animali? Il movimento degli asinari italiani lavora per la rivalutazione di questo portatore sano di lentezza, esplorandone e valorizzandone le poco note qualita'. Chi mai penserebbe di poter utilizzare un asino all'interno di un carcere o per pratiche terapeutiche?
In un mondo sempre piu' veloce, sorpasso d'asino.

CREDITS

Soggetto, regia e montaggio: DANIELE MARZEDDU
Fotografia: DANIELE MARZEDDU PAOLORESTE GELFO
Aiuto regia: PAOLORESTE GELFO ETTORE SALVIATO
Ass. regia: ROBERTO DERI MARTA MOTTA
Post-produzione video: ELISABETTA CARRARO
Suono: ALBERTO TRANCHINA PIETRO TIRELLA
Musiche originali: STEFANO CASTRUCCI / MIKKEL MARTINSEN PAOLORESTE GELFO
Formato master Mini-dv
Location Varie regioni d'Italia
ITALIA 2011, 59 min.

Visita il sito: www.mediconadir.it

Luca Mercalli presenta il suo libro “PREPARIAMOCI a...”

NADiRinforma propone la presentazione (c/o la Libreria Irnerio UBIK (Bo)-24 maggio '12) del libro di Luca Mercalli:

"PREPARIAMOCI a vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza... e forse più felicità". ED. Chiarelettere

Ha condotto la presentazione alla presenza dell'autore il prof. Andrea Segrè, particolarmente interessato a coltivare i temi affrontati da Mercalli, come testimonia il suo ultimo libro “L'Economia a colori”."Se domani l'Italia crollasse come la Grecia e ci ritrovassimo tutti a guadagnare la metà, come faremmo? Dovremmo rinunciare alle nostre comodità? Io dico di no, se ci arriviamo preparati" ci dice e ci dimostra Mercalli: piccoli e grandi suggerimenti che potrebbero portarci non solamente ad un risparmio individuale delle spese correnti che sosteniamo per le nostre abitazioni ed i trasporti, ma più in generale ad utilizzare in modo più razionale e consapevole le risorse che abbiamo a disposizione. Senza per questo dover rinunciare a troppo o rinchiudersi in un antro privo di qualsiasi comfort. La filosofia di Luca Mercalli è semplice: "Per spendere meno e meglio, è sufficiente fare scelte intelligenti per ridurre gli sprechi, facendo convivere l'attenzione per l'ambiente con le proprie abitudini".

Visita il sito: www.mediconadir.it

Recupero Energia - Los Merlos

Sono i Los Merlos, gruppo estemporaneo creato per l'occasione, gli interpreti della nuova canzone di Vittorio Merlo dal titolo "Recupero energia".Il brano nasce come proposta di inno per l'edizione 2012 di M'illumino di meno, manifestazione organizzata dalla trasmissione di RadioDue Caterpillar per promuovere le buone pratiche di consumo sostenibile.Vittorio ha coinvolto alcuni membri della sua famiglia nella realizzazione della canzone e così, con l'aggiunta dell'illustre ospite Amerigo Liotti alla chitarra elettrica, sono nati i Los Merlos: Martina, Petra, Thomas, Tobias e Vittorio Merlo.La canzone è volutamente propedeutica e pedagogica e il video di conseguenza didascalico al fine di promuovere al meglio il significato della manifestazione.

Estratto dal film: Langhe Doc - Storie di eretici nell'Italia dei capannoni

Estratto dal film "Langhe Doc. Storie di eretici nell'Italia dei capannoni"Un film documentario di Paolo Casalis52'+ extrasPer info e distribuzione: www.langhedoc.itConGiorgio Bocca, Maria Teresa e Bartolo Mascarello, Mauro Musso, Silvio PistoneWinner of Valsusa Filmfest 2011; Special Mention at Festival delle Terre 2011;Official Selection for: Docaviv Festival, Tel Aviv; Kinookus FF, Dubrovnik (Croatia)Jahorina Fesitval, Pale (Bosnia); Scanno Natura Doc; Piemonte Movie 2011;Euganea Film Festival 2011; Epizephiry Film Festival; Marcarolo Film FestivalNel breve spazio della mia lunga vita l'Italia è cambiata in una maniera spaventosa.E' tutta una lotta contro il tempo, bisogna riuscire a diventare civili prima che il disastro sia completo. Bisogna vedere se arriviamo ancora in tempo a salvare questo paesaggio.Per me in gran parte l'abbiamo già distrutto. - Giorgio Bocca in Langhe DocSINOSSIUn pastore, un produttore di pasta artigianale, una produttrice di vino.Tre personaggi, tre eretici perchè pensano e agiscono in modo diverso, tre storie per raccontare il degrado sociale, culturale e paesaggistico della nostra penisola, l'Italia dei capannoni

Visita il sito: www.langhedoc.it

Indagine epidemiologica sul termovalorizzatore

19/01/2011 presso la Circoscrizione 2 del Comune di ModenaINDAGINE EPIDEMIOLOGICA SUL TERMOVALORIZZATOREAlla presenza del Prof. Marco Vinceti dell’Università di Modena e Reggio Emilia , in qualità di curatore dell’indagine.

Langhe Doc - Teaser - Film Documentario

Langhe Doc Documentario
Teaser 08-2010 www.langhedoc.it

prenotazione/booking: www.produzionidalbasso.com


Storie di eretici nell'Italia dei capannoni
in uscita a fine 2010 52'

"Nel breve spazio della mia lunga vita l'Italia è cambiata in una maniera spaventosa.
É tutta una lotta contro il tempo, bisogna riuscire a diventare civili prima che il disastro sia completo.
Bisogna vedere se arriviamo ancora in tempo a salvare questo paesaggio.
Per me in gran parte l'abbiamo già distrutto."
Giorgio Bocca in "Langhe Doc"

Maria Teresa, che pensava che nella vita avrebbe fatto tutt'altro, ha rilevato l'azienda vitivinicola del padre e oggi produce eccellenti vini Barolo e Nebbiolo con lo stesso testardo rispetto per la tradizione; Silvio era piastrellista, ha mollato un lavoro redditizio per andare a fare formaggi tradizionali in un paesino sperduto, con la sua famiglia e cinquanta pecore; Mauro era commesso in un grande supermercato, è stato licenziato, ha deciso di mettersi in proprio e di produrre e vendere pasta artigianale fatta a mano. Tre personaggi, tre storie in bilico tra "normale" ed "estremo" per raccontare un unico territorio, le Langhe, universalmente riconosciute come uno dei luoghi più belli d'Italia. Qui la coesistenza tra uomo e ambiente ha raggiunto i suoi massimi livelli: da una terra apparentemente aspra e arcigna l'uomo ha saputo ricavare eccellenze enogastronomiche, le colline appaiono come disegnate nella perfezione geometrica delle vigne, il paesaggio modellato attrae frotte di turisti e di recente è stato candidato a diventare "Patrimonio dell'Umanità Unesco". Ciononostante, le Langhe non sono rimaste immuni dai processi di trasformazione economica e paesaggistica. L'urbanizzazione, la cementificazione, il progressivo abbandono delle aree e dei mestieri meno redditizi rischiano di trasformare gran parte del territorio delle Langhe nell'ennesimo tassello di quella che in "Langhe Doc" Giorgio Bocca definisce "l'Italia dei capannoni".
Quelle di Maria Teresa, Silvio e Mauro sono storie di chi ha intravisto un futuro che non gli piaceva e lo ha rifiutato. Sono sfide ancora aperte, non ancora del tutto vinte e che forse non lo saranno mai: loro si muovono in una direzione, il mondo in un'altra, del tutto opposta.

CONVERTITEVI !

Non contento di aver curato i propri affari e quelli dei suoi amici, Silvio Berlusconi si appresta a svendere preziosi beni demaniali. C’è da domandarsi se i suoi elettori pensino ad un sincero pentimento dopo tanti abusi e sfacciate forzature.

STEVIA REBAUDIANA, DOLCIFICANTE UTILE PER DIETE E DIABETICI PROIBITA DALLE MULTINAZIONALI

Questa piccola pianta dolcificante di origine Paraguyana con retrogusto di liquirizia e dalle molteplici proprietà benefiche, non può essere commercializzata in Europa, America e Canada nonostante non abbia effetti collaterali di alcun tipo. O meglio non se ne possono commercializzare i suoi estratti per uso alimentare, ma la si può trovare in vivai ben forniti per uso ornamentale... Addirittura in alcuni casi vengono vendute le foglie ma come integratore alimentare (di cosa nello specifico??) e non però come dolcificante... Il pretesto è appunto quello di ulteriori accertamenti sanitari, ma il punto è che boicotterebbe sicuramente i profitti delle multinazionali che commercializzano zucchero, aspartame, dolcificanti chimici...
In Giappone dal 1970 viene usata per dolcificare la Coca Cola, le caramelle, i dolci, i chevin-gum, qualsiasi cosa... e nessuno ha avuto effetti collaterali... Anche il Sud America l'India l'ha felicemente adottata senza problemi.
Perchè allora da noi è ancora proibita?

Visita il sito: www.progettodiabete.org