Chi è Online

249 visite
Libri.itBREUER (I) #BasicArtBERLINO NEGLI ANNI IL POZZO DEI TOPIGATTI DCARAVAGGIO. L

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti filmati di Emergency

Totale: 24

ABOLIAMO LA GUERRA, COSTRUIAMO LA PACE

Attraverso una serie di dissolvenze si gioca sulla contrapposizione dioggetti, i primi strumenti di guerra e i secondi strumenti della nostraattività umanitaria: un coltello che diventa bisturi, un mitragliatore/duestampelle, proiettili/provette, missile/siringa, un militare/un chirurgo ein chiusura la headline: ABOLIAMO LA GUERRA, COSTRUIAMO LA PACEIl payoff: "EMERGENCY, medicina per la pace"
Credits:
Agenzia: d'Adda, Lorenzini, Vigorelli, BBDO
Casa di produzione: The Family
Metis S.p.A. ha sostenuto i costi per i diritti d'autore del branomusicale che accompagna lo spotVisita il sito:
www.emergency.it

Emergency - spot istituzionale

Spot istituzionaleVisita il sito:
www.emergency.it

Emergency - spot

Spot: la campagna di solidarietàVisita il sito:
www.emergency.it

Gino Strada: la campagna di emergency dritto al cuore

Il Sudan e i nove paesi confinanti: un'area grande tre volte l'Europa, dove i bisogni sanitari sono drammatici e le risposte scarse e inadeguate.
Per gli oltre 300 milioni di abitanti di questa immensa regione dell'Africa non esiste un ospedale cardiochirurgico gratuito e di elevata qualità: Emergency lo sta realizzando.
Il Centro si chiamerà Salam, in arabo "pace". Un luogo dove sviluppare pratiche di pace attraverso il riconoscimento dell'uguale dignità e diritti di ciascun essere umano, la condivisione dei più avanzati risultati della scienza medica e la possibilità di incontro e collaborazione tra pazienti e personale di diversi paesi e culture.
Visita il sito: www.emergency.it

Emergency - Sudan


Spot di Emergency sull'attività in Sudan
Visita il sito: www.emergency.it

Emergency - Spot istituzionale


Spot istituzionale di Emergency
Visita il sito: www.emergency.it

Emergency - Spot pubblicitario


Spot pubblicitario di Emergency
Visita il sito: www.emergency.it

HAT NOHTO STON (Il cuore non è fatto di pietra)

La speranza di vita, il livello di istruzione, il prodotto interno lordo pro capite della Sierra Leone sono tra i più bassi del mondo.
Sono queste le eredità di un passato coloniale e di una sanguinosa guerra civilein cui truppe governative e gruppi di ribelli si sono combattuti per il controllo delle ricchissime miniere diamantifere.
Vittime, come sempre, soprattuttoi civili:
Oltre cinquemila morti, mezzo milione di sfollati e un numero imprecisato di mutilati
Tra paesaggi meravigliosi e malaria, bambini soldato e povertà, il video di Antonio di Peppo e Guido Morozzi testimonia l'attività dell'ospedale di Emergency a Dogerich, che dal 2001 a ogi ha curato più di 30 mila persone
In alcune delle loro storie narrate in questo documentario si ritrovano le storie e la Storia di tutta la Sierra Leone.
Cortesia di Emergency
Visita il sito: www.emergency.it

Afghanistan: collateral damage?

An extraordinary documentary by Fabrizio Lazzaretti and Alberto Vendemmiati which illustrates the activities of EMERGENCY in Afghanistan between September and December 2001, portraying dramatic episodes of daily life in the Panjsher Valley, the victims of the village bombings and of the landmines - the legacy of a long series of wars which have lasted almost 25 years - and the journey undertaken by the EMERGENCY team to Kabul for the reopening of the hospital.
The two filmmakers accompanied EMERGENCY's staff on their journey to Kabul, through the wards and operating theatres of the hospital, in the prisons where EMERGENCY provides basic health care to the detainees and on the social programmes for women.
Visit: www.emergency.it

'EREDI DEL SILENZIO - EMERGENCY IN CAMBOGIA' DI ANTONIO DI PEPPO E GUIDO MOROZZI

Quelle che furono le prigioni di Pol Pot, tappezzate dalle fotografie delle vittime, e i suoi killing fields nascosti nella foresta rimangono oggi il simbolo di una guerra violentissima in cui la Cambogia è sprofondata per oltre vent'anni lontana dagli occhi della comunità internazionale.
Oggi la Cambogia è una nazione giovane, composta per il 40 per cento da ragazzi sotto i 14 anni, pochi di loro hanno un nonno, molti sono orfani.
Questo "popolo bambino" deve fare i conti con una pesante eredità della guerra, minacciosa come una spada di Damocle: sei milioni di mine antiuomo, una mina ogni due abitanti.
Cortesia di Emergency
Visita il sito: www.emergency.it