Chi è Online

173 visite
Libri.itWINSOR MCCAY. THE COMPLETE LITTLE NEMO 1905-190975 YEARS OF DC COMICS. THE ART OF MODERN MYTHMAKINGPAUL OUTERBRIDGECARAVAGGIO. LN.188 THAM & VIDEGARD ARKITEKTER 2005 - 2017

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti filmati di Emergency

Totale: 21

L'arcobaleno e il deserto

Questo documentario, girato nel giugno 2003, illustra l'attività di Emergency in Nord Iraq, avviata nel marzo 1995, che offre oggi un ciclo completo di assistenza e riabilitazione per le vittime delle guerre e delle mine antiuomo.
Due centri chirurgici, a Sulaimaniya ed Ebril, con una fitta rete di posti di primo soccorso, che consente interventi tempestivi.
Centri Riabilitazione, protesi e reintegrazione sociale, dove i pazienti vengono seguiti, curati, assistiti fino alla loro completa guarigione fisica.
Corsi per insegnare loro un mestiere "compatibile" con la loro nuova condizione di disabili.
Aiuto all'avvio di un'attività economica perché gli amputati possano provvedere a sé e alla famiglia, tornando ad essere parte attiva della società.
Le mine antiuomo danno alla guerra una durata infinita: sono state definite "il passato presente che uccide il futuro".
Questo documentario testimonia come invece sia possibile sconfiggere le mine anche a chi ne é stato vittima, riscattando sé stesso e il proprio futuro.
Cortesia di Emergency
Visita il sito: www.emergency.it

Lella Costa - Stanca di Guerra

Tre minuti e mezzo di un'incredibile intensità tratti da "Stanca di guerra", un monologo teatrale scritto nel 1996 da Lella Costa Alessandro Baricco, Sergio Ferrentino, Massimo Cirri, Piergiorgio Paterlini e Bruno Agostani, regia di Gabriele Vacis.
(parte dei diritti di autore sono devoluti ad Emergency)
"Lella sa andare all'essenza del problema, sa riassumerla in una sola frase, così vera, così pregnante, e nello stesso tempo così priva di retorica, che mi ritrovo a utilizzarla quando mi mancano le parole per dire lo sconcerto, il magone, il pudore dei sentimenti: "Che faccia fare?".
Grazie Lella, che ogni volta mi fai uscire dal teatro con un po' di umanità in più: serve molto per resistere, per capire e andare avanti, specie nei momenti in cui anch'io, come te, sono stanco di guerra."
(Gino Strada)
Cortesia di Emergency
Visita il sito: www.emergency.it

Soran non aver paura

Febbraio 1996 - Agosto 1997: immagini dall'ospedale di Sulaimaniya, Kurdistan iracheno, costruito per iniziativa di Emergency.
Una struttura a disposizione della popolazione - oltre 10.000 casi in un anno - che è diventata per qualche tempo la nuova casa di Soran, Fellah, Farad e di decine di altri bambini, feriti dalle mine antiuomo. Le vittime privilegiate di queste armi indiscriminate.
Protagonisti di storie troppo vere, che hanno perso una mano, un braccio, una gamba, e che dopo l'intervento chirurgico e la riabilitazione tornano a vivere con l'aiuto di un arto artificiale.
E perfino a sorridere - comesi vede nella seconda parte del film - e a giocare a pallone, uno dei giochi preferiti dai bambini di tutto il mondo.
Cortesia di Emergency
Visita il sito: www.emergency.it

'EREDI DEL SILENZIO - EMERGENCY IN CAMBOGIA' DI ANTONIO DI PEPPO E GUIDO MOROZZI

Quelle che furono le prigioni di Pol Pot, tappezzate dalle fotografie delle vittime, e i suoi killing fields nascosti nella foresta rimangono oggi il simbolo di una guerra violentissima in cui la Cambogia è sprofondata per oltre vent'anni lontana dagli occhi della comunità internazionale.
Oggi la Cambogia è una nazione giovane, composta per il 40 per cento da ragazzi sotto i 14 anni, pochi di loro hanno un nonno, molti sono orfani.
Questo "popolo bambino" deve fare i conti con una pesante eredità della guerra, minacciosa come una spada di Damocle: sei milioni di mine antiuomo, una mina ogni due abitanti.
Cortesia di Emergency
Visita il sito: www.emergency.it

Afghanistan: collateral damage?

An extraordinary documentary by Fabrizio Lazzaretti and Alberto Vendemmiati which illustrates the activities of EMERGENCY in Afghanistan between September and December 2001, portraying dramatic episodes of daily life in the Panjsher Valley, the victims of the village bombings and of the landmines - the legacy of a long series of wars which have lasted almost 25 years - and the journey undertaken by the EMERGENCY team to Kabul for the reopening of the hospital.
The two filmmakers accompanied EMERGENCY's staff on their journey to Kabul, through the wards and operating theatres of the hospital, in the prisons where EMERGENCY provides basic health care to the detainees and on the social programmes for women.
Visit: www.emergency.it

HAT NOHTO STON (Il cuore non è fatto di pietra)

La speranza di vita, il livello di istruzione, il prodotto interno lordo pro capite della Sierra Leone sono tra i più bassi del mondo.
Sono queste le eredità di un passato coloniale e di una sanguinosa guerra civilein cui truppe governative e gruppi di ribelli si sono combattuti per il controllo delle ricchissime miniere diamantifere.
Vittime, come sempre, soprattuttoi civili:
Oltre cinquemila morti, mezzo milione di sfollati e un numero imprecisato di mutilati
Tra paesaggi meravigliosi e malaria, bambini soldato e povertà, il video di Antonio di Peppo e Guido Morozzi testimonia l'attività dell'ospedale di Emergency a Dogerich, che dal 2001 a ogi ha curato più di 30 mila persone
In alcune delle loro storie narrate in questo documentario si ritrovano le storie e la Storia di tutta la Sierra Leone.
Cortesia di Emergency
Visita il sito: www.emergency.it

Desert Rainbow

Filmed in Iraq in June 2003, this documentary illustrates Emergency's work in Iraqi Kurdistan, where the association has been active since 1995, showing all the activities carried out in this region, whitch is one of world's most heavily mined areas.
The two directors filmed work at the First Aid Posts, at the Surgical Centres in Sulaimaniya and Erbil, at the Rehabilitation, Prosthesis and Social Reintegration Centre and in the cooperatives ex-patients have set up with Emergency's support.
The patients' faces and accounts tell the story of complete, concrete, active reintegration of landmine victims.
Visit: www.emergency.it

ABOLIAMO LA GUERRA, COSTRUIAMO LA PACE

Attraverso una serie di dissolvenze si gioca sulla contrapposizione dioggetti, i primi strumenti di guerra e i secondi strumenti della nostraattività umanitaria: un coltello che diventa bisturi, un mitragliatore/duestampelle, proiettili/provette, missile/siringa, un militare/un chirurgo ein chiusura la headline: ABOLIAMO LA GUERRA, COSTRUIAMO LA PACEIl payoff: "EMERGENCY, medicina per la pace"
Credits:
Agenzia: d'Adda, Lorenzini, Vigorelli, BBDO
Casa di produzione: The Family
Metis S.p.A. ha sostenuto i costi per i diritti d'autore del branomusicale che accompagna lo spotVisita il sito:
www.emergency.it

Emergency - spot

Spot: la campagna di solidarietàVisita il sito:
www.emergency.it

Gino Strada: la campagna di emergency dritto al cuore

Il Sudan e i nove paesi confinanti: un'area grande tre volte l'Europa, dove i bisogni sanitari sono drammatici e le risposte scarse e inadeguate.
Per gli oltre 300 milioni di abitanti di questa immensa regione dell'Africa non esiste un ospedale cardiochirurgico gratuito e di elevata qualità: Emergency lo sta realizzando.
Il Centro si chiamerà Salam, in arabo "pace". Un luogo dove sviluppare pratiche di pace attraverso il riconoscimento dell'uguale dignità e diritti di ciascun essere umano, la condivisione dei più avanzati risultati della scienza medica e la possibilità di incontro e collaborazione tra pazienti e personale di diversi paesi e culture.
Visita il sito: www.emergency.it