Arcoiris TV

Chi è Online

331 utenti
Libri.itMIGUEL RIO BRANCO. MALDICIDADEREMBRANDT. COMPLETE DRAWINGS AND ETCHINGSPERCH I FOTOGRAFI AMANO LE GIORNATE GRIGIEGRAN VAMPIRO 2ATTI DELLA GLORIOSA COMPAGNIA DEI MARTIRI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Tag: Alessandro

Totale: 12

COMPARI DI BORSA

COMPARI DI BORSAIl presidente dell’Adusbef Elio Lannutti eletto senatore nella presente legislatura, si è visto annullare dalla Corte d’Appello di Perugia una sanzione comminata dalla Consob per violazione dei mercati: una sentenza che smonta una grave azione intimidatoria.

Corso di "Storia e sistemi della musica popular"

LEZIONE N°2 quarta parteFacoltà di Musicologia di Parma,intervento di Alessandro Rigolli: definizione popular music, parallelo con l’800; mezzi di riproduzione e conseguenze; 5 punti essenziali che contribuiscono a definire la popolar music.Guarda la prima parte

Visita: www.italiawave.com

Alessandro Mannarino, Il Bar della rabbia

XX edizione del Musicultura FestivalAlessandro Mannarino nasce a Roma nel 1979 ed inizia la sua attività artistica nel 2001, quando si esibisce in strane session a cavallo tra il djing e i live acustici. Lasciandosi alle spalle queste esperienze di "dj con la chitarra", nel 2006 da vita alla "Kampina" una band formata da 5 elementi con cui si esibisce nei maggiori club e locali della capitale. Nei suoi testi, macchiati dai forti toni del surrealismo, si vivono storie oniriche e tragicomiche di pagliacci, ubriachi e zingari innamorati. Partendo dalle sonorità e dai ritmi della musica popolare italiana Mannarino condisce il proprio mondo con elementi di musica balcanica e gitana, citazioni felliniane e evoluzioni circensi. Si è esibito sul palco importanti manifestazioni. E’ stato ospite della trasmissione radiofonica "Viva Radio2" e unico ospite italiano al festival "Castel dei Mondi". Ha suonato anche nella trasmissione televisiva “Parla con me” di Serena Dandini.

Visita: www.musicultura.it

Lei e la luna

interprete: Alessandro Dall'Oliobrano per il festival Canzoni 2010

119)- Intervista a Alessandro Berselli - Leggere negli occhi

Alessandro Berselli ha iniziato la sua carriera di scrittore come umorista, scrivendo per Comix e altre testate. Le sue Lettere al condominio, ciniche e nerissime, gli hanno valso la partecipazione al Maurizio Costanzo show. Con il romanzo Storie d'amore, di morte e di follia ha esordito nel 2005, dopo aver vinto il concorso ArpaNet. E' del 2007 il romanzo Io non sono come voi. Guida la conversazione di oggi il suo nuovissimo lavoro, Cattivo, pubblicato dall'editore Perdisa nella bella collana PerdisaPop: parliamo di gioventù e disagio, di violenza adolescenziale, e quindi di società - ma anche di stile, per un piccolo grande libro che brucia tra le mani.

Visita: www.scrittoribologna.com

WEB, LIBERTA’ DIGITALE E INFORMAZIONE

Tavola Rotonda "WEB, LIBERTA’ DIGITALE E INFORMAZIONE"con Stefano Rocco, Alessandro Bottoni, Riccardo Orioles, modera Leonardo Vietri.

Un gommone sul mare. A piazzale Michelangelo

Dal 22 al 29 luglio l'attore Saverio Tommasi ha vissuto sopra un gommone, praticando un digiuno a sola acqua, nel mezzo di piazzale Michelangelo, cuore artistico e sociale di Firenze. Rappresentando simbolicamente un viaggio dalla Libia a Lampedusa. In questa avventura Tommasi ha viaggiato insieme a molte/i compagne/i e amici. In particolare più di trenta associazioni del territorio hanno animato i pomeriggi e le serate con più di dieci dibattiti, video, incontri.La manifestazione di protesta/proposta è stata organizzata e gestita, insieme allo stesso Saverio Tommasi, da:Mercedes Frias, Ornella De Zordo, Lisa Clark, don Alessandro Santoro, don Andrea Bigalli, Marco Bazzichi, Marco Romoli, Antonio Berti e Tommaso Fattori.

Visita: www.saveriotommasi.it

Decreto legge sulla sicurezza 2009: la parola ad Alessandro Baldi.

NADiRinforma incontra ... in occasione dell'incontro "La guerra dei padri raccontata dai figli" abbiamo rivolto un paio di domande ad Alessandro Baldi su il neo approvato Decreto sicurezza: "Io sono stato un migrante e posso raccontarvi la differenza tra la situazione che ho vissuto in Germania quale migrante e quello che vedo intorno a me oggi in Italia. Perché non possiamo aiutare chi ha meno di noi ? perché si continua a dire che non viviamo in una società multietnica?"

Visita: www.mediconadir.it

G.A.Y. (Good As You) 1° puntata INSY LOAN

G.A.Y. (Good As You)1° puntataLa vita di un omosessuale in Italia spesso non è facile, il nostro paese è un’anomalia europea in tante cose. Ma da alcuni anni a questa parte, sui diritti civili GLBT in particolare (Gay Lesbo, Bisex e Transessuali) c’è un vero e proprio osteggiamento da parte di alcune “forze” politico-religiose conservatrici che fanno una vera e propria opposizione attiva, magari perche si vedono sempre più circondati da un’Europa arcobaleno e temono che un cambiamento dello status quo sociale possa in qualche modo influenzare sul loro attuale potere, spesso con veri e propri attacchi gratuiti impediscono ogni forma di avanzamento e riconoscimento socio-legislativo che possa aiutare anche di poco l’emancipazione di questa minoranza.Il caso più recente è stata la questione dei DICO, promossa dal precedente governo prodi nel 2007 e che è stata fortemente osteggiata da queste forze montando delle vere e proprie campagne mediatiche atte a fomentare se non proprio coltivare un’omofobia generalizzata, spesso in modo sottile, (come menzogne su adozioni di bambini nella richiesta della legge per agire sulla sensibilità della popolazione) a volte in modo esplicito e prepotente (con manifestazioni quali il Family day , organizzata appositamente per mostrare una piazza con cittadini a cui spettano più diritti di altri, sulla base di credenze politiche e religiose).Oggi questa contro-educazione mediatica si è spostata su immigrati e stranieri (nuovo caprio espiatorio per il bene comune), ma comunque ha lasciato dei segni forti, soprattutto in senso comune e di visibilità conquistati in anni di lavoro, l’attuale crisi economica poi contribuisce a creare una minore attenzione per le minoranze sociali di qualsiasi tipo.A tutto questo ho deciso di rispondere creando una mini serie documentaristica con lo scopo di mostrare chi sono veramente le persone che costituiscono questa comunità LGBT, le loro vite, i loro progetti, le difficoltà che devono affrontare quotidianamente in un’Italia che non ha perso occasione di reagire con ignoranza e superficialità un’evento di evoluzione sociale che prima o poi ogni democrazia in maturazione si ritrova ad affrontare.In questa prima puntata vi presento Alessandro Michetti, (alis INSY LOAN), un ragazzo romano che ha vissuto come tanti omosessuali sulla sua pelle il peso del pregiudizio italiano, con il quale ha convissuto e a cui ha reagito lottando e militando per molti anni al Mario Mieli un importante circolo di cultura omosessuale della capitale. Nel 2007 Alessandro Apre un blog firmandosi Insy Loan, dove racconta la sua vita, usando se stesso come cartina tornasole della vivibilità di un omosessuale nella società italiana, spesso usando sarcasmo ed ironia al posto del solito vittimismo e rabbia.Viene dunque scoperto dalla Rizzoli che gli propone di scrivere un libro, Alessandro accetta la sfida creando un opera che non solo spiega ad un pubblico generico (gay ma soprattutto etero) l’essere gay in Italia, ma contribuisce a lottare contro un’ignoranza dilagante e pervasiva che fenomeni sociali, lobby politico religiose e tabù hanno fomentato e continuano ancora oggi ad alimentarla.Con questo libro Alessandro dà il suo personale contributo alla lotta per i diritti civili GLBT e non solo, e ci insegna come tutti noi possiamo nel nostro piccolo dare un contributo, e che anche solo uno di questi può davvero fare la differenza.visita il mio canale youtube:www.youtube.com/user/eustachio79ed il mio forum:http://www.youtube.com/user/eustachio79

Visita: www.youtube.com

Laboratorio di Democrazia 1 - A.Pollio

Se il telegiornale non ci aiuta, se la stampa non ci informa, se i canali sono tutti intasati, allora è giunto il momento dell'università fai-da-te.Andiamo a cercare persone colte, per disintossicarci dal nulla di cui siamo rigonfi.Andiamo a parlare con quelli che non esistono, quelli invisibili, perchè non fanno audience, perchè non hanno share, perchè non si fingono naufraghi affamati, perchè non litigano a comando davanti a telecamere per marionette.In un paese dove non si leggono più i libri, facciamoci raccontare da chi ne ha letti tanti quale era il contenuto, cosa c'è davvero scritto sui testi sacri della convivenza civile, quelli che i nostri padri hanno vergato con il sangue, immaginando un futuro migliore. Un futuro senza impostori professionisti, senza ladri istituzionalizzati, senza distrattori di massa.

Visita: www.byoblu.com