Chi è Online

Chi è Online

315 utenti
Libri.itURBAN SKETCHING - TRUCCHI E TECNICHEROSSOCTHE STAR WARS ARCHIVES. 1999-2005 - XLGREAT ESCAPES MEDITERRANEAN. THE HOTEL BOOK. 2020 EDITION
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Categoria: MePiù

Totale: 23

Intervista a Corrado Malanga. La Vita e le Ricerche su: UFO, Alieni, Abduction, Universo, Coscienza.

Corrado Malanga è stato ricercatore universitario presso il dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’università di Pisa, dove ha insegnato per più di 35 anni Chimica Organica, Green Chemistry e Chimica dei Composti Elementorganici. Nei corsi di Laurea in Chimica, Chimica Industriale e Scienze Biologiche, ha pubblicato più di 50 lavori su riviste internazionali di Chimica.

Nel tentativo di comprendere il funzionamento dell'Universo si è imbattuto nello studio dei fenomeni ufologici, da lì in poi ha organizzato la ricerca per il Centro Ufologico Nazionale (CUN) in qualità di responsabile del Comitato Tecnico Scientifico, proseguendo poi il suo lavoro come fondatore del Gruppo Stargate Toscana. Il suo percorso l'ha portato a concentrarsi sul fenomeno dei rapimenti alieni (Abduction) con tecniche di ipnosi regressiva e programmazione neuro linguistica (Pnl).

Stragi in Italia e caso Moro: sappiamo la verità - Gero Grassi

Gero Grassi è un politico di lungo corso, ha ricoperto diversi incarichi, da Sindaco della sua città natale: Terlizzi, a deputato della Repubblica. Oggi si occupa di far conoscere Aldo Moro per conto del Consiglio Regionale della Puglia. È Presidente del "Consiglio di indirizzo e verifica" dell'Istituto Oncologico di Bari e Presidente degli ex-Parlamentari in Puglia.

Nella Legislatura 2013-2018 è stato componente e tra i promotori della commissione "Moro 2" (la commissione di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro). Fiero "rompicoglioni" ascrive questa sua caratteristica, applicata alla ricerca della verità sul caso Moro, a causa della mancata candidatura nelle liste del PD al termine della passata legislatura.

Gero Grassi ha rivelato di essere venuto a contatto, durante questa sua esperienza, con materiale segretato che non riguarda solo il caso Moro: "Queste carte, se rese note, consentirebbero di individuare i responsabili delle stragi." sostiene Grassi in questa intervista di Eugenio Miccoli, a Bari, durante una delle tappe del MeTour2020. In esclusiva su MePiù, un tuffo nelle vicende, e nel mondo politico, che hanno segnato il passato del nostro paese.

Negazionisti, no mask, no vax, estrema destra in piazza? Ecco chi c'era veramente Sabato a Roma.

In Piazza Bocca della Verità a Roma, Sabato 05 Settembre 2020 si è tenuta la manifestazione "Salviamo i bambini dalla dittatura sanitaria" promossa dal "Popolo delle Mamme e delle Nonne" e altre 70 organizzazioni e gruppi che hanno aderito. Tra questi anche alcuni gruppi di destra e questo ha dato modo a tutta l'informazione Mainstream di additare l'evento con i peggiori epiteti. Per capire chi c'era veramente e perché, noi di @MePiù eravamo presenti e abbiamo ripreso la vera entità della folla oltre a raccogliere le opinioni di Pasquale Mario Bacco (Medico), Mohamed Konarè (Movimento Panafricanista), Matteo Brandi (Blogger), Francesco Neri (Divulgatore), Rocco Bruno (Scrittore, Antropologo indipendente), Cosimo Massaro (Blogger, scrittore, giornalista), Solange Hutter (Dirigente scolastica), Raffaela Rutili (Componente del board di Rinascimento Italia) condensate in questo servizio di Eugenio Miccoli.

La Macchina di Hollywood

Estratti da un intervista di Eugenio Miccoli a Massimo Mazzucco

Visita: www.luogocomune.net

La polvere sotto al tappeto. L'Africa come mai è stata raccontata prima. Mohamed Konarè

Se è vero che esistere vuol dire comparire nei giornali ufficiali e in TV, allora l’Africa è pari al nulla. A svelarvi i retroscena di una realtà nascosta e resa invisibile dal muro di menzogne del mainstream occidentale e nostrano è il leader del movimento panafricanista Mohamed Konaré, il quale, in quest’intervista rilasciata per MePiù a Eugenio Miccoli, mostra le catene invisibili che costringono il continente nero nella schiavitù del XXI secolo, indicando gli interessi dei vari giocatori in campo, per i quali sì che l’Africa con le sue risorse è una realtà!

L'Africa come mai è stata raccontata prima, in questa intervista appare come la polvere nascosta per secoli sotto al tappeto. Konarè chiarisce le cause di quella che chiama: "una deportazione di massa" accuratamente celate dai padroni del discorso dietro ai facili slogan sull'immigrazione, i barconi, gli sbarchi, i diritti umani e il razzismo. Chiude con un affondo all'attuale governo rivolgendosi direttamente all'attuale Ministro degli esteri, Luigi Di Maio.

Konarè è noto sul web per l'impegno profuso nella battaglia per l'abolizione del Franco CFA, la moneta coloniale col la quale la Francia tiene sotto scacco 14 stati africani.

Referendum: l'ultimo Reality del governo Conte? Arnaldo Vitangeli sul taglio dei parlamentari.

Il 20 e 21 Settembre 2020, in tutta Italia, si vota per il referendum costituzionale indetto per approvare o respingere la legge di revisione costituzionale dal titolo "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari". Si tratta del quarto referendum costituzionale nella storia della Repubblica Italiana. La riforma ha ottenuto una vastissima maggioranza ma la composizione dei fronti opposti è decisamente variegata. Nonostante questo il dibattito sul "taglio dei parlamentari" si è acceso solo negli ultimi giorni, spesso senza entrare nel merito della questione e pare appassionare pochi. Ma la partita pare essere molto più grande di una semplice correzione a un paio di articoli della Costituzione. Per MePiù, Eugenio Miccoli ha chiesto un'opinione sul referendum e sullo scenario a contorno a una delle menti più brillanti tra gli intellettuali non allineati al pensiero unico: Arnaldo Vitangeli, Editore della rivista "La Finanza", scrittore, giornalista e videoblogger sul suo canale @Lafinanzasulweb.

La madre di tutte le battaglie può essere vinta solo così... Francesco Neri

Neri, divulgatore interdisciplinare e attivista nel campo delle comunità resilienti. Il mondo doveva collassare, questo è successo ma le condizioni di vita non sono migliorate ma per lo più peggiorate. Il controllo sulle nostre vite permane nelle mani di chi detiene grandi capitali e tecnologie. Un controllo sempre più stringente che fa leva principalmente sulle paure che paralizzano gli individui. Ma è ora che inizia la madre di tutte le battaglie e non può essere vinta se prima non ci si pone in una condizione ben precisa.. Diamo uno sguardo alla visione d'insieme di Francesco per capire meglio quale fase ci dobbiamo preparare ad affrontare.

'Ndrangheta: l'altro stato. Alle origini della nuova 'Ndrangheta - Enzo Ciconte

Il 1980 convenzionalmente chiude quella che è stata chiamata "la strategia della tensione". Questa fase della storia del nostro paese che inizia nel 1969 con la strage di piazza fontana, si conclude con la strage di Bologna che da il via ad un'altra fase storica contrassegnata dalla cosiddetta "strategia della tensione mafiosa" e quello che di fatto è l'inizio della scalata che ha portato la 'Ndrangheta e altre organizzazioni mafiose, a diventare "l'altro stato"

Quarta tappa del MeTour2020, siamo in Calabria, nei pressi di Marina di Catanzaro, per assistere alla presentazione del libro "Alle origini della nuova 'Ndrangheta. Il 1980" di Enzo Ciconte, docente di storia delle organizzazioni criminali in diverse università d'Italia e insider nella politica calabrese, ex esponente, prima del Partito Comunista e poi del PDS.

Servizio di: Eugenio Miccoli
Riprese: Eugenio Miccoli e Flavia Minorenti
Editing: Eugenio Miccoli e Dagon Lorai

Visita: www.mepiu.it

Poveri contro poverissimi. Il caso dei Rom bulgari a Mondragone.

Mondragone, comune di ventinovemila abitanti in provincia di Caserta. Il 22 Giugno 2020 è stata istituita una mini zona rossa nell'area all'interno della quali sorgono le palazzine ex Cirio. Nelle palazzine abitano un piccolo gruppo di migranti bulgari che lavorano come braccianti nei campi nei dintorni di Mondragone e alcuni italiani. L'istituzione della zona rossa ha provocato una protesta da parte della comunità bulgara che è sfociata in un vero e proprio scontro tra opposte fazioni: mondragonesi esausti e spaventati contro bulgari affamati. La risposta delle istituzioni non si è fatta attendere: il ministro Lamorgese ha inviato un contingente per garantire il contenimento all'interno dell'area e per interporsi tra le fazioni in assetto da guerriglia civile. Ma tutto quello che si è visto a Mondragone ha un'origine ben precisa e molto più lontana nel tempo rispetto all'inizio dell'emergenza sanitaria. Per voi utenti di MePiù e dell'app DavveroTV, abbiamo realizzato un ricco reportage con interviste alla cittadinanza e immagini esclusive. Di Eugenio Miccoli con la collaborazione di Flavia Minorenti e Dagon Lorai.

Le comunità Arbëreshë in Italia. Calabria, Arbëria: Civita - Çifti (CS).

L'Arbëria è una patria ideale perché geograficamente non esiste ma viene così denominata perché rappresenta le comunità Arbëreshë (albanesi) nate da più di sei secoli in Italia, adattate al territorio e al tessuto sociale italiano e, per lo più, totalmente indipendenti anche economicamente. Durante il passaggio in Calabria del MeTour2020, abbiamo fatto tappa a Civita (Çifti in arbëresh), in provincia di Cosenza, tra le più attive comunità Arbëreshë in Italia. Ci ha accolti Anna Stratigò con il suo coro folkloristico locale di musiche e canti tradizionali Arbëreshë "Vuxhe Grash" e la giornalista, guida culturale, agente di sviluppo locale e Presidente dell'associazione "Gennaro Placco", Stefania Emanuele che ha accompagnato le telecamere di MePiù all'interno del Museo della cultura Arbëreshë di Civita.