174 utenti


Libri.itIN TRE NEL LETTONECOME LE NUVOLESHARK!LA CACCIAALICE SOTTO TERRA - WHITE RABBIT EDITION
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!








Tag: fascismo

Totale: 15

Libertad, amor mío de Mauro Bolognini, 1975 / Italia

Excelente película sobre el fascismo italiano a través de una mujer indomable. Maravillosa Claudia Cardinale.

Mauro Bolognini ha ambientado esta historia en la época del fascismo, con una reconstrucción ambiental muy cuidada. Todos los momentos y situaciones dramáticas vividos por Matteo Zannoni y Libera Valente, están acompañadas por la evocación histórica. Mediante numerosos insertos procedentes de documentales, que tratan de acontecimientos de la época fascista, consigue que sus vidas personales tengan un sabor ideológico y político.

La familia de Matteo Zannoni y Libera Valente no soportan el fascismo. Se comportan como nómadas, cambiando de ciudad en ciudad. En una ocasión se establecen en Módena, donde las ideas de Libera le traen constantes problemas. Ella tiene una ideología contraria a la del comisario político Franco Testa, y ambos tropiezan constantemente. Libera Valente pasa momentos terribles: la resistencia está llena de episodios delictivos. Cuando acaba la guerra, Testa aún sigue obstinado con sus ideas y no deja en paz a Libera. Las protestas de Libera no sirven de nada. Al final, Libera muere por el disparo de un asesino fascista.

Dirección: Mauro Bolognini

Publicada por; Antonio José Fernández el 26 marzo 2020

Adefesio Medieval. Francisco Villa / Chile

Décima Anticavernaria

EL Ser Humano ha logrado
tras milenios progresar
aprendiendo a razonar
afianzando ya lo andado
la evolución ha logrado
vencer al oscurantismo
hoy que asoma el regresismo
cómplice yo no seré
por eso es que votaré
contra Kast, contra el fascismo.

Video y edición: Camila Chascona

Pubicado por: Francisco Villa el 1.12.21

No pasarán!!! / Chile

(R) Vittoria é Natto

Chile, noviembre 2021

Desagravio Víctor Jara, acto cultural y artístico después del ataque a su tumba, Chile

Desagravio a la memoria de Víctor Jara. Un cobarde ataque la tumba del músico, director de teatro y artista popular se produjo durante los últimos días. El rechazo fue unánime, Víctor vive en el corazón y las luchas del Pueblo y ha estado presente en cada momento de la revuelta popular iniciada el 18 de octubre.

Ahora TV

Publicado por: ahoratv chiletv, el 26 ene. 2020

¿El nazismo es de izquierda? ¿y el fascismo?

El revisionismo de partidos de extrema derecha es bastante bochornoso.

A ver si este vídeo deja las cosas claras. ¿Es el fascismo y el nazismo de izquierdas? Pues evidentemente NO.

Publicado por: Spanish Revolution

Bella Ciao, una canción antifascista

Una canción con más de 100 años de historia

Para ser demócrata hay que ser antifascista!

Continúa la Resistencia contra el Fascismo!!

Ahora que La Casa de Papel está tan de moda, os explicamos de dónde viene su famosa canción... y algunas cosas más

3° edizione Campeggio Nazionale delle Resistenze

NADiRinforma Dal 9 all'11 settembre 2011 si e' tenuta la terza edizione del Campeggio Nazionale delle Resistenze entro la splendida cornice paesaggistica del parco storico di Monte Sole di Marzabotto. Lotta partigiana, pace, diffusione della mafia al nord, lavoro, precarietà e Costituzione sono state le tematiche di cui si e' discusso, tra la frittura di crescentine e i canti di lotta partigiana. Qui abbiamo intervistato Gabriele Polo, Franco Martini, Gianni Rinaldini, a latere del convegno dal titolo "Il lavoro nella Costituzione". La manifestazione è stata organizzata dal comitato Voci delle resistenze (composto da associazione Radio Aut, Gruppo 25 aprile, Anpi di Marzabotto, associazione Passo passo e dal Parco storico di Monte Sole) per tenere viva la memoria tra le nuove generazioni e fare resistenza sociale, dicendo no a mafia e fascismo.
interviste: Francesco Monto
ririprese: Daniele Marzeddu

Visita: www.mediconadir.it

La Costituzione negata

La Costituzione negataNADiRinforma partecipa alla mostra-evento - “La Costituzione negata” 1950-60 sulle lotte per la giusta causa - presso la Sala Borsa di Bologna. All'inaugurazione della mostra avvenuta il 19 luglio '11 hanno partecipato: Ernesto Cevenini, Presidente dell'Assoc. Licenziati per Rappresaglia Matteo Lepore, Assessore alla Comunicazione Comune di Bologna, in rappresentanza del Sindaco Virginio Merola Carlo Ghezzi, Presidente della Fondazione Di Vittorio Giovanni Pieretti, Università di Bologna Danilo Gruppi, Segretario CDLM di Bologna Bruno Papignani, Segretario generale FIOMLa mostra, che potrà essere visitata sino al 30 luglio '11, vuole raccontare una pagina di storia che narra l'ingiustizia ed il dramma umano di una disoccupazione imposta, la negazione delle capacità professionali, il rifiuto del riconoscimento di diritti elementari come la salute sul lavoro, la possibilità di lottare per migliori condizioni ed una retribuzione dignitosa, la libertà di esprimere il proprio pensiero. Ma anche la volontà di lotta, il coinvolgimento di un'intera comunità, il forte legame di solidarietà fra uomini e donne, operai e contadini, che ha segnato la storia del movimento operaio bolognese e che vive ancora oggi

Visita: www.mediconadir.it

Visita: www.cgilbo.it

Visita: www.icareancora.it

Tra passato e presente … 30 anni dopo

NADiRinforma partecipa alla commemorazione solidarietà con le vittime e i loro famigliari coinvolti nella terribile strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980.
30 anni fa la città venne ferita a morte da un attentato tanto vile quanto straziante: 85 morti, 200 feriti ed un numero imprecisato di persone a loro care pagarono un prezzo troppo alto a rappresentazione di un sistema sociale incapace. Traffici loschi, intrecci politici, ragioni senza ragione.
L'irragionevole inganno del potere, qualunque sia il suo obiettivo, si trasforma in violenza e, come tale, altro non sa che annientare anche le possibili "ragioni", A 30 anni di distanza la gente si domanda ancora chi abbia orchestrato, perché lo abbia fatto A 30 anni di distanza il sapore acre della menzogna spegne la speranza A 30 anni di distanza persino le Istituzioni nella loro forma più rappresentativa si negano nascondendosi dietro una ipotetica "piazza strumentalizzata", una piazza "fischiante" A 30 anni di distanza pare che le domande di chi altro non può che fischiare dissenso, paura, impotenza, continuino a non essere ascoltate da chi invece sarebbe deputato a farlo. Nel frattempo la nostra città non riesce a non piangere quando sente il fischio del treno delle 10:25 del 2 agosto di ... quell'agosto e di tutti gli altri a seguire.

Visita: www.mediconadir.it

I Cantoni Animati di libertà e giustizia - 4: LIBERAZIONE

Roma, piazza Caduti della Montagnola. E' sabato 24 aprile 2010, vigilia della festa della Liberazione. In un mercato affollato, a pochi passi dal luogo in cui il 10 settembre 1943 caddero 59 combattenti, militari e civili,contro il nazifascismo, il circolo romano di Libertà e Giustizia ha scelto di svolgere la quarta edizione di "Cantoni animati", incontro-dialogo con i cittadini. Ricordando il passato e discutendo il presente per cambiare il futuro.Una banda musicale, quella del dopolavoro ferroviario, li accompagna suonando motivi popolari, ma anche "Bella ciao" e "Fratelli d'Italia". Tema principale della giornata, accanto alla difesa della Costituzione e dei diritti civili, oggi più che mai di attualità, la protesta contro la privatizzazione dell'acqua progettata dalla giunta Alemanno. Megafoni, volantini, raccolta di firme per mobilitare gli abitanti della zona in vista del referendum.

Visita: www.nandokan.it