194 utenti


Libri.itPICCOLE STORIE DI NATALEIO PERSONALOTTATORE PER AMOREDAISY E LA BELVAAMICI PER LA PELLE
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!








Tutti i filmati di URIHI

Totale: 79

03)- Voci da Porto Alegre

www.urihi.org
Un arcobaleno di razze, una moltitudine colorata di giovani, donne, gruppi etnici, esponenti dei movimenti di base, sindacalisti, ecologisti, religiosi, politici ed intelletuali, provenienti da tutto il pianeta e uniti dalla ricerca comune di un nuovo modello di globalizzazione, diverso da quello neoliberale, hanno dato vita dal 1° al 5 febbraio 2002 a porto Alegre in Brasile al 2° Forum Sociale Mondiale. Tra i 68.000 partecipanti e le personalità internazionali che hanno affollato le aule di centinaia di incontri e conferenze, abbiamo raccolto le testimonianze di Tarso Gengro, Ignacio Ramonet, Susan George, José Bové, Manuel Vasquez Montalban, Roberto Savio, Samir Amin, Heidi Giuliani, Adolfo Perez Esquivel, Noam Chomsky, Mary Robinson, Benedita da Silva. Accanto a loro, contadini africani, volontari brasiliani,indigeni americani, esponenti dei movimenti dei Sem Terra, artisti di strada, in una serie di "capitoli" che ricostruiscono il clima di un incontro in cui "un nuovo mondo è in costruzione".
Visita il sito: www.urihi.org

06)- Amazzonia!

www.urihi.org
Amazzonia: il polmone verde dell'umanità: un ecosistenma gigantesco e delicatissimo, un universo nel quale piccoli gruppi di indigeni vivono ancora al di fuori o al margine della "civiltà". Poco è stato fatto per risolvere i molti problemi di questa regione vastissima, che oggi riscopriamo attraverso diversi servizi realizzati nella più grande città amazzonica, Belem, dove si è tenuto alla fine di gennaio il 1° Forum Sociale dell' Amazzonia. Abbiamo raccolto testimonianze, dal sindaco Edmilson Brito Rodriguez ad antropologi, politici, sociologi, indigeni e partecipanti provenienti da Venezuela, Colombia ed Ecuador.
Visita il sito: www.urihi.org

Dalla Campania a Caracas - Prima Parte

www.urihi.org
Dalla Campania a Caracas - Prima Parte
Il documentario, girato nel Cilento e in Venezuela, rocostruisce alcuni momenti dell'emigrazione negli anni '50 e '60, attirata dal boom del petrolio nel paese sudamericano, dove gli italiani hanno portato un pezzo della loro storia e cultura.
Sono emigrati a decine di migliaia, lasciando un mondo contadino chiuso e immobile nel tempo, duro nella tormenta geografia e nella miseria e splendido nei paesaggi che si affacciano sul mare, che oggi comincia a cambiare proprio grazie al ritorno di tanti emigrati. Ma quelli che sono romasti a Caracas hanno visto crescere il loro ruolo economico e sociale, come dimostrano il Circolo dei Campani, il Centro Italiano Venezuelano e la Camera di COmmercio Venezuelano-Italiana, a cui aderiscono il 60% delle piccole e medie imprese del paese.
Visita il sito: www.urihi.org

03)- La mujer nutre al mundo: Europa


01)- Women feed the world: Latin America and the Caribbean

www.urihi.org
By Giovanna Cossia - Directed by Marco De Poli
For centuries, women's noble act of feeding their families has been celebrated by artists. Today, this image testifies a reality more than ever. The role of women as powerful agents for social transformation and development has been increasingly recognized by development agencies. The international community has greatly enhanced its awareness of women's roles and potentials, but a lot remains to be done in terms of translating sensitivity and commitment into responsive action. Agricultural development policies still do not reflect the needs of women adequately and if they are incorporated, they often fail to be translated into practice. This remains a barrier to reaching the goal of food for all in the foreseeable future. The Food and Agriculture Organization (FAO) is working towards the advancement of women in rural areas as their contribution to agricultural and rural production is key to achieving food security and sustainable development.
See website: www.urihi.org

03)- Women feed the world: Europe

www.urihi.org
By Giovanna Cossia - Directed by Marco De Poli
For centuries, women's noble act of feeding their families has been celebrated by artists. Today, this image testifies a reality more than ever. The role of women as powerful agents for social transformation and development has been increasingly recognized by development agencies. The international community has greatly enhanced its awareness of women's roles and potentials, but a lot remains to be done in terms of translating sensitivity and commitment into responsive action. Agricultural development policies still do not reflect the needs of women adequately and if they are incorporated, they often fail to be translated into practice. This remains a barrier to reaching the goal of food for all in the foreseeable future. The Food and Agriculture Organization (FAO) is working towards the advancement of women in rural areas as their contribution to agricultural and rural production is key to achieving food security and sustainable development.
See website: www.urihi.org

Dalla Campania a Caracas - Seconda Parte

www.urihi.org
Dalla Campania a Caracas - Seconda Parte
Il documentario, girato nel Cilento e in Venezuela, rocostruisce alcuni momenti dell'emigrazione negli anni '50 e '60, attirata dal boom del petrolio nel paese sudamericano, dove gli italiani hanno portato un pezzo della loro storia e cultura.
Sono emigrati a decine di migliaia, lasciando un mondo contadino chiuso e immobile nel tempo, duro nella tormenta geografia e nella miseria e splendido nei paesaggi che si affacciano sul mare, che oggi comincia a cambiare proprio grazie al ritorno di tanti emigrati. Ma quelli che sono romasti a Caracas hanno visto crescere il loro ruolo economico e sociale, come dimostrano il Circolo dei Campani, il Centro Italiano Venezuelano e la Camera di COmmercio Venezuelano-Italiana, a cui aderiscono il 60% delle piccole e medie imprese del paese.
Visita il sito: www.urihi.org

Cuba: un'infanzia protetta

Cuba: un'infanzia protetta
Ogni scuola dell'isola mostra immediatamente il carattere multietnico della società cubana. Con la rivoluzione, l'analfabetismo è stato sconfitto, il tasso di scolarizzazione si avvicina al 100%, nonostante la crisi economica. Il clima tropicale dell'isola fa sì che gran parte della vita si svolga all'aperto, per le strade e nelle piazze; intere classi fanno ginnastica sotto gli occi attenti degli insegnanti; o giocano liberamente, con allegria contagiosa e spensierata nelle ore libere. Per strada abbiamo ripreso un gruppo di ragazzine che si esibisce per noi nella "tabla", uno espettacolo di ginnastica ritmica, con serietà ed impegno.
Per maggiori informazioni clicca qui!
Visita il sito: www.urihi.org

02)- Women feed the world: Africa

www.urihi.org
By Giovanna Cossia - Directed by Marco De Poli
For centuries, women's noble act of feeding their families has been celebrated by artists. Today, this image testifies a reality more than ever. The role of women as powerful agents for social transformation and development has been increasingly recognized by development agencies. The international community has greatly enhanced its awareness of women's roles and potentials, but a lot remains to be done in terms of translating sensitivity and commitment into responsive action. Agricultural development policies still do not reflect the needs of women adequately and if they are incorporated, they often fail to be translated into practice. This remains a barrier to reaching the goal of food for all in the foreseeable future. The Food and Agriculture Organization (FAO) is working towards the advancement of women in rural areas as their contribution to agricultural and rural production is key to achieving food security and sustainable development.
See website: www.urihi.org

06)- Acqua, bene comune

www.urihi.org
Il problema della mancanza, o della scarsità, delle risorse idriche, è uno dei maggiori che l'umanità si troverà ad affrontare nei prossimi decenni.
Al vertice di Kyoto lo scorso mese di marzo rappresentanti dei governi non sono riusciti a trovare strategie efficaci per combattere la grande sete che
rischia di attanagliarci nel prossimo futuro.
A Firenze, al Forum Mondiale Alternativo sull'acqua, più di 500 delegati provenienti da 50 paesi, hanno discusso di questo elemento essenziale dell'equilibrio umano e ambientale, patrimonio di tutti e a cui tutti hanno diritto, che oggi si vorrebbe monetizzare e privatizzare, tanto nel nord quanto nel sud del mondo; con particolare riferimento agli stretti legami che uniscono l'uso dell'acqua alla guerra e alla pace.
Visita il sito: www.urihi.org