Arcoiris TV

Chi è Online

145 utenti
Libri.itNASA ARCHIVESROY STUART. THE LEG SHOW PHOTOS: EMBRACE YOUR FANTASIES, GETTING OFFPICCOLO VAMPIRO 2JAMES BALDWIN. THE FIRE NEXT TIMEMIGUEL RIO BRANCO. MALDICIDADE

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati inviati da NADiRinforma

Totale: 328

Modern Money Theory - presentazione dell'evento

Paolo Barnard presenta l'evento in preparazione, programmato a breve in Italia. Il summit di due giorni prevede l'intervento di importanti economisti internazionali esperti di Modern Money Theory e si pone quale obiettivo la formazione del primo gruppo di attivisti della MMT contro lo scempio del Colpo di Stato Finanziario. La MMT è oggi probabilmente l’unico strumento esistente di scienza economica e sociale che è in grado di sventare il colpo di Stato finanziario Neoclassico, Neomercantile e Neoliberista che, particolarmente nell’Europa dell’Eurozona, ha posto fine di fatto alla democrazia. E’ in gioco il destino reale di milioni di famiglie, di centinaia di migliaia di aziende, e dell’Italia stessa nella sua esistenza democratica. L’urgenza è massima, l’Eurozona è al collasso, pochi immaginano oggi le tragiche conseguenze decennali di questo disastro criminoso. Per aderire all'iniziativa invia una mail a: paolo.barnard@yahoo.it

Visita il sito: paolobarnard.info

Visita il sito: www.mediconadir.it

110)- Intervista a Carlo Flamigni - Leggere negli occhi

Carlo Flamigni è un ginecolo di fama nazionale ed internazionale, essendosi sempre occupato di Fisiopatologia della Riproduzione. E' membro del Comitato Nazionale di Bioetica. E' autore di un migliaio di pubblicazioni scientifiche e di una lunga serie di titoli a carattere divulgativo, pubblicati dai principali editori italiani. Ma è anche un profondo e raffinato romanziere, un elaboratore sofisticato del 'giallo' e del costume della sua regione di origine, la Romagna. Sulla base del suo ultimo (quarto) romanzo, Un tranquillo paese di Romagna pubblicato dall'editore Sellerio, si dipana una conversazione che oscilla tra il divertente e il drammatico con misura, spesso temperando un argomento drammatico con una sonora risata. Imperdibile Intervista a cura di Franco Foschi, pediatra e scrittore BologneseProduzione Arcoiris Bologna

Visita il sito: www.scrittoribologna.com

Visita il sito: www.mediconadir.it

Quando l'amore non basta

NADiRinforma incontra Andrea Fiorenza, psicoterapeuta e scrittore, autore del saggio divulgativo “Quando l'amore non basta” Rizzoli Ed. www.andreafiorenza.itIl libro è rivolto a quelle donne e quegli uomini che si affannano ora dopo ora, giorno dopo giorno, per accudire e crescere i figli, per essere al momento giusto nel posto giusto, divorati dalla tensione di non farcela. Ai padri e alle madri maltrattati dai loro stessi ragazzi, dai mezzi di comunicazione e dal senso di colpa. Ai ge­nitori preoccupati per figli difficili, ribelli, distratti, pau­rosi. È un testo pratico, che trae alcuni casi clinici dall'esperienza terapeutica dell'autore, oltre che da quella diretta di padre; casi che possono essere considerati esemplari delle si­tuazioni di disagio nel rapporto genitori-figli. Una narrazione di storie vere e universali che aiutano il lettore a trarre suggerimenti concreti ed efficaci finalizzati a sciogliere qualcuno dei nodi che si vengono a creare nel rapporto genitori e figli quando gli adulti si trovano a dover insegnare le regole della condivisione dei compiti familiari, il rispetto per gli altri, le regole del vivere insieme.

Visita il sito: www.mediconadir.it

Desaparecidos in America Latina: una ferita ancora aperta intervento di Paolo Brogi (giornalista)

NADiRinforma - 19 maggio 2010, Roma, Sala della Chiesa Valdese - si propone l'incontro organizzato da A.N.P.I., Lotta continua e dall'assoc. 24 marzo a ricordo di una delle vittima dei golpisti cileni, Omar Venturelli, scomparso dal carcere di Temuco nell’ottobre del 1973 all'età di 33 anni. Venturelli, cileno di nascita, aveva origini italiane, e, come tale, la sua scomparsa, seppur a distanza di tanti anni, viene valutata dalla giustizia italiana. In questi mesi presso la Corte d'Assise di Roma si sta celebrando il processo all’ex Procuratore militare di Temuco, Alfonso Podlech, sotto la cui giurisdizione avvenne la scomparsa.Omar Venturelli si era impegnato a fianco dei contadini Mapuche a combattere il latifondismo, docente di pedagogia presso l’Università Cattolica di Temuco e militante nel movimento “cristiani per il socialismo”, è uno dei 3.000 desaparecidos cileni eliminati dai golpisti della giunta Pinochet, aderente al famigerato Piano Condor che vide impegnati sullo stesso fronte di sterminio anche i militari argentini, paraguaiani, brasiliani e uruguaiani.Il processo Venturelli è un momento importante per la ricerca della verità su quegli anni terribili vissuti dal Cono Sud dell’America Latina, qualcosa che ci riguarda da vicino e che chiede una mobilitazione solidale e democratica.Il processo è la sede in cui la sete di giustizia della figlia, orfana dall'età dall’età di due anni e della moglie, esiliate in Italia, stanno cercando risposte. Risposte non solo loro, visto l'evidente revisionismo storico cui quegli anni sono stati sottoposti.

Visita il sito: www.mediconadir.it

La Costituzione negata

La Costituzione negataNADiRinforma partecipa alla mostra-evento - “La Costituzione negata” 1950-60 sulle lotte per la giusta causa - presso la Sala Borsa di Bologna. All'inaugurazione della mostra avvenuta il 19 luglio '11 hanno partecipato: Ernesto Cevenini, Presidente dell'Assoc. Licenziati per Rappresaglia Matteo Lepore, Assessore alla Comunicazione Comune di Bologna, in rappresentanza del Sindaco Virginio Merola Carlo Ghezzi, Presidente della Fondazione Di Vittorio Giovanni Pieretti, Università di Bologna Danilo Gruppi, Segretario CDLM di Bologna Bruno Papignani, Segretario generale FIOMLa mostra, che potrà essere visitata sino al 30 luglio '11, vuole raccontare una pagina di storia che narra l'ingiustizia ed il dramma umano di una disoccupazione imposta, la negazione delle capacità professionali, il rifiuto del riconoscimento di diritti elementari come la salute sul lavoro, la possibilità di lottare per migliori condizioni ed una retribuzione dignitosa, la libertà di esprimere il proprio pensiero. Ma anche la volontà di lotta, il coinvolgimento di un'intera comunità, il forte legame di solidarietà fra uomini e donne, operai e contadini, che ha segnato la storia del movimento operaio bolognese e che vive ancora oggi

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.cgilbo.it

Visita il sito: www.icareancora.it

“La mia visione dei fatti” - Romano Prodi

NADiRinforma: il 16 giugno 2008 la rete UNIRSI ha promosso la presentazione del libro del prof. Romano Prodi “La mia visione dei fatti” (Ed. Il Mulino). L'evento si è svolto presso l'Aula Magna dell'ex Convento di S.Cristina (Bologna). Insieme all'autore sono intervenuti il deputato Sandro Gozi, curatore dell'opera, e Pier Virgilio Dastoli, direttore della rappresentanza della Commissione Europea in Italia. “Gli eventi accaduti dal 1999 alla fine del 2004 hanno radicalmente mutato il quadro politico ed istituzionale della nostra Unione. A più di cinquant'anni dalla creazione della prima Comunità e quindici anni dopo la caduta del muro di Berlino, l'Unione ha finalmente assunto una dimensione continentale. ... avevo ben chiaro il grande obiettivo, l'imperativo storico che avevamo innanzi: l'unificazione del continente”.Produzione Arcoiris Bologna co-produzione Rete UNIRSI

Visita il sito: www.unirsi.it

Visita il sito: www.mulino.it

Visita il sito: www.mediconadir.it

Vita mia, parla - Dal nostro rifiuto allo sterminio scientifico

NADiRinforma propone la lettura-spettacolo “Vita mia, parla – Dal nostro rifiuto allo sterminio scientifico”.I versi e le parole della scrittrice Mariella Mehr ripercorrono il tentativo di sterminio scientifico attuato in Svizzera tra il 1926 ed il 1973.Testi a cura di Dijana Pavlovic e Giuseppe di LevaIn scena: Dijana Pavlovic (voce recitante) e George Moldoveanu (violino)La lettura-spettacolo, promossa dal Centro Studi “G. Donati” di Bologna è andata in scena martedì 15 maggio 2012, porta all’attenzione del pubblico il dramma della persecuzione dei Rom attraverso le parole e i versi della scrittrice e poetessa Mariella Mehr, sopravvissuta alle violenze e agli abusi subiti nel secondo dopoguerra in Svizzera.Mariella Mehr, nata a Zurigo da madre zingara di ceppo Jenisch, è stata strappata ai genitori e affidata a famiglie stanziali; in seguito, è sballottata in sedici orfanotrofi e tre riformatori. Subisce anche un ricovero in una linica psichiatrica e trascorre diciotto mesi in prigione, con violenze di ogni tipo, dagli abusi sessuali all'elettroschock. Dopo la nascita del figlio, che le viene subito sottratto, è sterilizzata come era già accaduto alla madre.Da queste esperienze nasce la ricca produzione letteraria di Mariella Mehr che dà voce e visibilità alla memoria e alla sofferenza di un intero popolo, denunciando le violenze e le discriminazioni che ancora oggi i rom (e non solo) subiscono in tutto il mondo.L'iniziativa è stata realizzata con il contributo dell'Alma Mater Studiorum – Università di Bologna ed in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione e l'associazione NADiRinformaSi ringrazia:Mariella Mehr per la disponibilità e partecipazione nella creazione dello spettacoloAnna Roshat, traduttrice e amica di Mariella Mehr per la collaborazione nell’allestimento dello spettacolo: Pierluigi don Toffenetti, presidente dell’Istituto XII ApostoliAntonello Ghezzi I volontari del Cinema Perla ed in particolare Guido Rossi, Rossella Vigneri e Nicola Rabbi di BandieraGialla, portale di informazione sociale dell’area metropolitana bolognese Renato Minguzzi e Mariana De Carlo

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.mariellamehr.com

Visita il sito: www.centrostudidonati.org

Forze dell'ordine negli Atenei ? Che ne pensano gli studenti

NADiRinforma incontra alcuni studenti dell'Università di Bologna e raccoglie le dichiarazioni che hanno fatto seguito alle dichiarazioni del Presidente del Consiglio in Conferenza Stampa il 22 ottobre 2008 in relazione alle manifestazioni studentesche che da qualche giorno stanno contrastando il decreto Gelmini: “non permetteremo che vengano occupate scuole ed università, perché l'occupazione di posti pubblici non è una dimostrazione, un'applicazione di libertà, non è un fatto di democrazia, è una violenza... Convocherò oggi il Ministro degli Interni e darò a lui istruzioni dettagliate su come intervenire attraverso le forze dell'ordine per evitare che questo possa succedere.”

Visita il sito: www.mediconadir.it

Giustizia, Perdono, Riconciliazione. E’ possibile una riconciliazione senza giustizia?

NADiRinforma propone l'incontro organizzato dall' Assoc. 24Marzo Onlus e dall'Assoc. Culturale lalottacontinua “Giustizia, Perdono, Riconciliazione. E’ possibile una riconciliazione senza giustizia?” avvenuto il 17 giugno '10 presso la Sala della Pace della Provincia, Palazzo Valentini (Roma). Hanno partecipato: Hugo Venturelli nipote del “desaparecido” Omar Venturelli, l’avvocato Marcello Gentili, Don Tonio Dell’Olio di Libera International, il Pastore Antonio Adamo della Chiesa Valdese, la giornalista cilena Patricia Mayorga, il consigliere provinciale Gianluca Peciola; ha coordinato il giornalista Paolo Brogi.Negli anni ’70 il Cile dei militari golpisti fece conoscere al mondo una feroce stagione di soprusi, sequestri, detenuti “desaparecidos”. Oggi la Chiesa cattolica cilena, nella ricorrenza del bicentenario dell’indipendenza del Paese, ha chiesto un indulto anche per chi si è macchiato durante gli anni della dittatura Pinochet di crimini di lesa umanità. I familiari dei caduti e dei torturati hanno indirizzato nei giorni scorsi una lettera, che in questa sede è stata letta da Hugo Venturelli, al cardinale di Santiago Javier Arrazuriz per esprimere tutta la loro contrarietà.In Italia si sta celebrando a Roma, davanti alla I Corte d’Assise del Tribunale di Roma, il processo al procuratore militare Alfonso Podlech accusato della “scomparsa” nel Cile del 1973 di Omar Venturelli, un militante di Cristiani per il Socialismo, ex sacerdote e docente di pedagogia all’Università cattolica di Temuco.

Visita il sito: www.mediconadir.it

Mario Tozzi: Fermiamo l'incubo nucleare

NADiRinforma propone l'incontro con Mario Tozzi "Fermiamo l'incubo nucleare" organizzato dai Verdi per la Costituente Ecologista dell’Emilia-Romagna, a Bologna presso La Scuderia di piazza Verdi il 19 aprile 2011. Mario Tozzi ha cercato di dare risposta ad alcuni quesiti in riferimento all'energia nucleare in previsione del referendum del 12 giugno 2011. Le strategie energetiche del futuro dovranno e potranno fare riferimento alle nuove vie esplorate dalla scienza, potranno contare sull'innovazione dei processi produttivi sostenibili, sulla nuova economia e sul rilancio di una nuova socialità. Il nucleare, malgrado venga ancora considerato il futuro, in realtà è già il passato... un passato tragico che purtroppo non si esaurisce nella dismissione delle centrali, ma che ci perseguiterà nel futuro.

Visita il sito: www.costituentecologista.it

Visita il sito: www.mediconadir.it