Chi è Online

218 visite
Libri.itTHE WALT DISNEY FILM ARCHIVES. THE ANIMATED MOVIES 1921–1968 - edizione limitataCARAVAGGIO. LLE CONSEGUENZE DEL COLOREBARBRA STREISAND. BY STEVE SCHAPIRO & LAWRENCE SCHILLER - Trade editionNATIONAL GEOGRAPHIC INFOGRAPHICS (IEP)

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: audit

Totale: 9

Audit del debito greco: il report preliminare della commissione (di Giorgio Simonetti)

Mentre tutti i mass media parlano all'unisono di Grecia e Atene raccontando balle su presunte code ai bancomat e merci introvabili nei supermercati, i giornali e le tv tralasciano di parlare dell'unico argomento importante: il debito. Che cosa sta pagando la grecia oggi? E' legittimo in base al diritto internazionale che la Troika chieda ulteriori sacrifici al popolo greco?
Il seguente video è stato presentato alle redazioni di: corriere.tv, repubblica.tv, Fatto Quotidiano, Tg1, Tg2, Tg3, ANSA, ma nessuno si è mostrato interessato.

Audit del debito pubblico - Italia

La ricerca di Giorgio Simonetti sui movimenti di audit del debito in Europa e Italia, sulla scia del movimento ecuadoriano Jubilee 2000, che nel 2008 ha permesso il taglio del 30% del debito pubblico del paese sudamericano.

Link per donazioni via Paypal: clicca qui

Visita il sito: www.giorgiosimonetti.net

A proposito di Auditel... intervista a Valter La Tona

Valter La Tona, fondatore di Sitcom, editore dei canali digitali Alice, Marco Polo, Nuvolari, Leonardo e Arturo, nel 2004 trascinò Auditel in tribunale chiedendo maggior trasparenza nel rilevamento degli ascolti dei canali digitali satellitari. L'intervista ripercorre la storia di quel processo e il comportamento omissivo che AGCOM e Antitrust hanno tenuto per anni in questo fondamentale settore. La Tona sottolinea quanto incidano i dati Auditel per i piccoli editori televisivi, non solo ai fini della raccolta pubblicitaria ma anche per i contratti di licenza nei confronti di SKY, rimarcando il fatto che: cancellando una famiglia del campione, Auditel può cancellare un'editore!Consulenza scientifica: Stefano CuppiRegia: Antonio PacorMontaggio: Bettina GozzanoProduzione : Arcoiris TVGuarda il documentario: A proposito di Auditel... un sistema condannatoNESSUN DIRITTO RISERVATOQuesto documentario può e "deve" essere divulgato, riprodotto, distribuito, regalato, esposto, rappresentato in pubblico ecc.ecc. senza nessuna limitazione

A proposito di Auditel... intervista a Vincenzo Vita

Vincenzo Vita nella seconda metà degli anni '90 si è battuto per inserire nella legge istitutiva dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) la previsione normativa che attribuisce a questa autorità indipendente la facoltà di procedere al rilevamento delle audience. Nel raccontare il travaglio della legge e delle successive disapplicazioni, Vita esprime le proprie considerazioni sull'attuale sistema: "non è che i dati Auditel siano falsi, e che sono.. non veri!" Nell'ultima parte dell'intervista Vita stigmatizza il fatto che da oltre 25 anni le stesse persone: Giulio Malgara e Giovanna Maggioni, svolgano la stessa funzione ai vertici di Auditel, custodi di un sistema (tabernacolo) che dirotta le risorse pubblicitarie in un'unica direzione: la televisione generalista.Consulenza scientifica: Stefano CuppiRegia: Antonio PacorMontaggio: Bettina GozzanoProduzione : Arcoiris TVGuarda il documentario: A proposito di Auditel... un sistema condannatoNESSUN DIRITTO RISERVATOQuesto documentario può e "deve" essere divulgato, riprodotto, distribuito, regalato, esposto, rappresentato in pubblico ecc.ecc. senza nessuna limitazione

A proposito di Auditel... intervista a Francesco Siliato

Francesco Siliato è uno dei massimi esperti indipendenti nel campo delle metodologie di rilevamento delle audience. In questa intervista ripercorre la storia della nascita dell'Auditel, i motivi che ne resero necessaria la costituzione e la sua funzione al tempo della televisione analogica. La condanna dell'Antitrust ad Auditel per abuso di posizione dominante del dicembre 2011 ha sancito l'inadeguatezza del sistema. Oggi il panorama dei media è completamente cambiato: tutto è digitale, i medesimi contenuti vengono diffusi contemporaneamente sulle diverse piattaforme. Per adeguare gli strumenti conoscitivi ad una realtà digitale Siliato propone che sia AGCOM ad adottare una nuova metodologia di analisi delle audience: Data Fusion.Consulenza scientifica: Stefano CuppiRegia: Antonio PacorMontaggio: Bettina GozzanoProduzione : Arcoiris TVGuarda il documentario: A proposito di Auditel... un sistema condannatoNESSUN DIRITTO RISERVATOQuesto documentario può e "deve" essere divulgato, riprodotto, distribuito, regalato, esposto, rappresentato in pubblico ecc.ecc. senza nessuna limitazione

A proposito di Auditel... intervista a Marco Benatti

Marco Benatti, già fondatore e primo presidente di Assomedia, associazione dei centri media in Italia, fin dal 2002 ha denunciato l'inadeguatezza del sistema Auditel nel nuovo scenario dei media digitali. In questa intervista quantifica in circa 1 miliardo le risorse pubblicitarie che l'attuale sistema di rilevazione sottrae alle piattaforme digitali, denuncia il sistema di corruzione diffuso e fuori controllo nella spartizione degli investimenti ed arriva a conclusioni categoriche: a cosa serve Auditel oggi? Secondo me non serve più a niente!Consulenza scientifica: Stefano CuppiRegia: Antonio PacorMontaggio: Bettina GozzanoProduzione : Arcoiris TVGuarda il documentario: A proposito di Auditel... un sistema condannatoNESSUN DIRITTO RISERVATOQuesto documentario può e "deve" essere divulgato, riprodotto, distribuito, regalato, esposto, rappresentato in pubblico ecc.ecc. senza nessuna limitazione

A proposito di Auditel... un sistema condannato

Nato per misurare gli ascolti della televisione analogica Auditel è ormai il relitto di un sistema trapassato. La sentenza dell'Antitrust del dicembre 2011 ha stigmatizzato le distorsioni metodologiche di Auditel nella produzione dei dati di ascolto televisivo, sanzionando con una multa di 1.800.000 euro l'abuso di posizione dominante. La condanna ad Auditel è stata confermata dal TAR nel giugno 2012.Il documentario raccoglie le opinioni critiche di alcuni fra maggiori esperti del settore che negli ultimi anni si sono battuti per chiedere una riforma delle metodologie di rilevazione delle audience: da Marco Benatti, che già nel 2002 denunciò l'obsolescenza del sistema, a Valter La Tona, che nel 2004 trascinò in tribunale Auditel, da Vincenzo Vita, che già nella legge istitutiva del 1997 inserì la previsione di affidare ad AGCOM il compito di rilevare gli ascolti nei media, a Francesco Siliato che riflette sull'esigenza di nuove metodologie di rilevazione, a Giovanni Stella, che recentemente ha criticato aspramente la governance di AuditelConsulenza scientifica: Stefano CuppiRegia: Antonio PacorMontaggio: Bettina GozzanoProduzione : Arcoiris TVNESSUN DIRITTO RISERVATOQuesto documentario può e "deve" essere divulgato, riprodotto, distribuito, regalato, esposto, rappresentato in pubblico ecc.ecc. senza nessuna limitazione

presentazione del libro IO GIOCO PULITO, Antonio Padellaro

il 15 maggio 2009 . L'incontro con l'autore del libro Io gioco pulito, si è tenuto presso Auditorium San Martino a FERMO, Io Gioco Pulito, non vuol dire vantarsi, o sentirsi migliori degli altri. E' la dimostrazione che in politica, ma soprattutto nella vita, si può vincere-e vincere meglio- se si rispettano le regole e si dà il giusto peso a parole considerate desuete dai nuovi padroni d'Italia. Onestà. Lealtà. Competenza. Generosità. Rispetto per gli altri.,

Visita il sito: www.telestreeti3.it

Ambrogio Sparagna e Orchestra Popolare Italiana in Trentino

Il 26 agosto 2008, nell'ambito del festival "I Suoni delle Dolomiti" lungo il bellissimo sentiero etnografico del Vanoi(Caoria - Valsorda -Lagorai)si è tenuto il concerto dell'Orchestra Popolare Italiana dell'Auditorium Parco della Musica di Roma diretta da Ambrogio Sparagna. E' stato un concerto originale, emozionante, poetico ed anche politico, nel senso che le vivaci musiche popolari dell'Appennino centro-meridionale risuonavano tra "casere", le antiche baite di mezza costa, di questa sperduta valle del nord, unendo idealmente la povertà ed il lavoro della gente del nord e del sud.Nel video si segue l'antico sentiero e si incontrano i musicisti in quattro stazioni musicale, si entra in una "casera" ed infine si vede in funzione la Siega, antica segheria mossa dall'energia rinnovabile dell'acqua, come nell'ottocentoOltre alla musica coinvolgente ed alla bravura dei musicisti, si è potuto apprezzare il grande lavoro di studio e conservazione operato dall'Ecomuseo del Vanoi e dal Parco di Paneveggio e delle Pale di San Martino per la valorizzazione di questi luoghi nel rispetto della natura.