Chi è Online

196 visite
Libri.itVERMEER. LJAMES BALDWIN. THE FIRE NEXT TIME. PHOTOGRAPHS BY STEVE SCHAPIRO - edizione limitataANDO (I) #BasicArtEDWARD WESTONHAND LETTERING A-Z. GUIDA CREATIVA PER ALFABETI ARTISTICI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Nato

Totale: 60

L'AIUTO CINESE

Grande confusione occidentale dopo la serie di decisioni sbagliate USA-NATO che hanno gettato nel caos intere nazioni e la decisa presa di coscienza di Russia e Cina contro un procedere portatore di altre catastrofi.

PADRE CALDEROLO

Quasi all'unanimità l'informazione sostiene che la sentenza favorevole a Berlusconi va tutta a favore di Forza Italia. Noi invece pensiamo che i nodi da sciogliere siano ben altri, in primo luogo la grossolana manomissione della Costituzione.

I TRE PAPPAGALLI

Gli Stati Uniti nei loro giochi di querra e di dominio, da anni producono prove su presunte colpe di altri rivelatesi poi invariabilmente false. Ultimo caso una serie di bugie sull'Ucraina rilanciate dai trombettieri della Nato.

I TRE PAPPAGALLI

Gli Stati Uniti nei loro giochi di querra e di dominio, da anni producono prove su presunte colpe di altri rivelatesi poi invariabilmente false. Ultimo caso una serie di bugie sull'Ucraina rilanciate dai trombettieri della Nato.

I BORDELLI

L'autorità per le "garanzie" nelle comunicazioni (AGCOM) i cui membri presidente compreso sono nominati dai partiti, merita di essere abolita per le sue parzialità a tutto favore delle finanziarie televisive e telefoniche.

IL GATTO DI RENZI

Dopo aver recepito nella legge elettorale le peggiori oscenità come le liste bloccate, Renzi si appresta a innescare una possibile catastrofe abolendo il Senato al quale i padri costituenti avevano attribuito compiti di controllo e ponderatezza.

I PIATTI DI RENZI

Dopo essere stato ridotto a mal partito da un lestofante Lombardo, il nostro Paese rischia di ricevere la mazzata finale da un imbroglione toscano, da un illusionista-giocoliere che spaccerà abilmente come vittorie disastrose sconfitte.

Avrei bisogno di parlarti - Vittorio Merlo

Siamo a Castelleone (Cremona), 1953. Nel film in bianco e nero si vede il matrimonio dei miei genitori. Sembra passato più di un secolo: si vede di sfuggita una topolino, sono tutti magri ma felici, è il secondo dopoguerra. Io sono nato poi nel 1959 ed ero già il quarto di cinque figli. Mio padre ci ha lasciati nel 2000 a 73 anni e ci siamo lasciati tante cose ancora da raccontarci tra Inter, Ferrari e politica nelle nostre telefonate tra Lussemburgo e Milano.

E' una canzone pubblicata nel mio primo CD ?Ho sognato Bruno Vespa? prodotto da Vince Tempera nel 2005. L?idea di riproporre questo brano viene dalle esperienze live, ogni volta che canto questa canzone si crea una forte convergenza emotiva tra il pubblico e il palco e questo mi ha convinto ha rilanciarla anche in rete insieme a un suggestivo video con le rare immagini del matrimonio dei miei genitori in formato 8 del 1953.

IL TRANELLO

La possibile abolizione del Senato non è che un furbesco trabocchetto per spianare la strada al presidenzialismo: una sorta di monarca che pensa e provvede per tutti (a suo modo) e una sola ,impotente, camera pronta a dire di sì.

AFRICA UNITE - BABILONIA E POESIA TOUR 2013 official HD


www.africaunite.com BABILONIA E POESIA TOUR 2013
Regia: Alex Caroppi e Luca Bragagnolo
Produzione esecutiva: Francesca Musso

SALTO NEL TEMPO PER GLI AFRICA UNITE. "BABILONIA E POESIA TOUR 2013", CON LA STESSA FORMAZIONE, GLI STESSI TECNICI E GLI STESSI STRUMENTI MUSICALI DEL 1993.

A 20 anni esatti dal tour "Babilonia e poesia", quarto disco degli Africa Unite che li ha portati in tour per oltre cento date tra Italia, Olanda e Inghilterra, Madaski, Bunna e la formazione originale datata 1993, sono pronti per tornare a calcare i palchi della Penisola con una tournée che prenderà il via ad aprile.

"L'idea di realizzare Babilonia e Poesia 2013 è nata a cena, da un'idea mia e di Max Casacci" - racconta Madaski.

La formazione originale dell'epoca, Bunna, Madaski, Max Casacci, Papa Nico, Paolo Parpaglione, Gianluca "Cato" Senatore e Drummy Sir Gio, suonerà in una decina di concerti esclusivi utilizzando gli stessi strumenti di allora, conservati in perfetto stato, e facendosi accompagnare dagli stessi tecnici di quel tour che ha fatto storia e che ora anche i più giovani potranno vedere.

"Penso che gran parte del nostro pubblico, quella più giovane in particolare, possa gustarsi un repertorio quasi inedito, diverso e sicuramente poco suonato dalla formazione contemporanea. Il nostro entusiasmo è enorme, spero l'interesse di chi ci ascolterà possa esserlo altrettanto", racconta Madaski.

Per questa occasione, ognuno "abbandonerà" per qualche settimana la sua band attuale e si occuperà di ricreare quel feeling che ha caratterizzato per diversi anni il suono degli Africa Unite:

"Il feeling tra tutti noi non si è mai interrotto, in questi anni abbiamo sempre collaborato, insomma ci conosciamo molto meglio ora di vent'anni fa. Quello di 'Babilonia e poesia' era un periodo molto interessante per la musica italiana, stava nascendo lo ''zoccolo duro'' torinese, si iniziava a collaborare con le varie realtà della nostra provincia che di lì a poco avrebbero letteralmente conquistato la scena del panorama nazionale", racconta Madaski.