Chi è Online

272 utenti
Libri.itVIENNA. PORTRAIT OF A CITYPETER LINDBERGH. ON FASHION PHOTOGRAPHY (INT) - edizione 2020LA SIGNORINA PEPPINALA SIGNORA STIRELLINAJULIA WATSON. LO—TEK. DESIGN BY RADICAL INDIGENISM
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: inter

Totale: 5

117)- Intervista a Andrea Riscassi - Leggere negli occhi

Andrea Riscassi, nato nel 1967 è un giornalista della Rai di Milano, dove si occupa di politica e di cronaca. Ha iniziato, giovanissimo, prima a «Società» poi al «Corriere della Sera» per approdare in televisione nel 1991 dove ha seguito le guerre balcaniche e le rivoluzioni democratiche nei paesi ex sovietici e moltissime campagne elettorali, in Italia come all’estero.
Parliamo con lui di "Anna è viva", appena uscito per le edizioni Sonda, dove si parla di Anna Politkovskaja, e senza paura si utilizzano parole come speranza, giustizia, impegno civile, società. Parliamo anche di 'Un albero per Anna', appello pubblico dal quale è nata l’associazione "Annaviva", che si occupa di diritti umani e di democrazia nell’ex spazio sovietico. Grazie al suo impegno nel ricordare la grande giornalista russa, Riscassi ha ricevuto la medaglia d'oro della Provincia di Milano, Premio Riconoscenza 2008.

Visita: www.scrittoribologna.com

103)- Intervista a Giuseppe O. Longo - Leggere negli occhi

"Giuseppe O. Longo è uno scienziato, un ricercatore affermato, un matematico.Ma è anche, e non accidentalmente, un grande scrittore. Dopo l'esordio daEinaudi con L'acrobata (tradotto in Francia da Gallimard) e il suo capolavoro assoluto La gerarchia di Ackermann (anche questo tradotto in Francia),ha prodotto una lunga serie di libri affascinanti, tutti incentrati su una ineffabile serie di ossessioni: la solitudine dell'uomo contemporaneo,l'erotismo, ma soprattutto la scienza. Guida alla conversazione è l'occasione della nuova edizione di uno dei suoi romanzi più intriganti,Di alcune orme sopra la neve. Un'intervista di rara intensità, profondità, cultura."
Intervista a cura di Franco Foschi, pediatra e scrittore Bolognese
Visita il sito: www.scrittoribologna.com

105)- Intervista a Milena Magnani - Leggere negli occhi

Con Milena Magnani, scrittrice bolognese al terzo libro, parliamo del suo bellissimo romanzo "Il circo capovolto",appena uscito per l'editore Feltrinelli: autrice ed editore coraggiosi, perché qui si parla di un argomento 'difficile',e cioè la cultura Rom e Sinti, con la sua violenza e la sua bellezza, la sua persecuzione e la sua poesia.Un romanzo, e un'intervista, contro i luoghi comuni culturali e contro tutti i razzismi".
Intervista a cura di Franco Foschi, pediatra e scrittore Bolognese
Visita il sito: www.scrittoribologna.com

C'è razzismo in Italia ?

NADiRinforma incontra la gente domandandosi se esiste il razzismo nel nostro Paese, tasta il polso della situazione e intende aprire la questione coinvolgendo anche chi ascolta. Per RAZZISMO si intende la convinzione che la specie umana sia suddivisa in razze biologicamente distinte, caratterizzate da diversi tratti somatici e diverse capacità intellettuali, e la conseguente idea che sia possibile determinare una gerarchia di valore secondo cui una particolare razza possa essere definita "superiore" o "inferiore" a un'altra. L'onda migratoria, anziché essere vissuta quale fonte di arricchimento per la Comunità, rischia di assumere una connotazione negativa, frustrante e devastante la cultura di appartenenza operando divisione tra la gente, rinforzando così il “terrorismo” mediatico imperante.Forse il parlarne, dando un nome al sentimento che pare prevalere, può aiutare i singoli e i gruppi a superare tale atteggiamento sorretto da un convinzione non adeguata al benessere comune, non costruttiva e svilente l'opportunità che la storia ci sta regalando

Visita: www.mediconadir.it

116)- Intervista a Silvia Tebaldi - Leggere negli occhi

Silvia Tebaldi è un'esordiente, autrice di Vuoto centrale (Perdisa editore), un romanzo appunto d'esordio ma impressionante per originalità narrativa e personalità di scrittura. Silvia, ferrarese, ha sempre lavorato in mezzo ai libri, essendo una bibliotecaria, ma si occupa di formazione, di fotografia, di documentazione biomedica. Ha pubblicato racconti su riviste e vinto alcuni premi. Ma questo suo romanzo ci introduce in un futuro cupo e livido che vorremmo proprio non fosse quello delle nostre città, anche se si sa che i profeti parlano del presente, non del futuro. Una conversazione ricca di fascino, di rimandi culturali, di riflessioni umane e politiche sul presente e sul suo destino.

Visita: www.scrittoribologna.com