Arcoiris TV

Chi è Online

663 utenti
Libri.itCRONACHE DEI MONDI SOTTERRANEISEBASTIO SALGADO. GOLD (IEP)GRINDADRPPISTOLE, PUGNALI E VELENIANNA DEI MIRACOLI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Palestina

Totale: 12

Il puzzle Palestina. Riflessioni e racconti da una terra frammentata

Lunedì 12 dicembre 2007
Il puzzle Palestina. Riflessioni e racconti da una terra frammentata: incontro con Suad Amiry.
Conducono la discussione: Maria Nadotti e Ferruccio Capelli.
Segue un'ampia discussione con il pubblico.
Realizzato da Arcoiris Milano
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visita il sito: www.casadellacultura.it

Intervento di Guido Federzoni.

Intervento del Dottore Guido Federzoni, Direttore Sanitario Azienda Usl di Modena, durante il incontro "Palestina, L'Infanzia Negata". Modena, 12 febbraio, 2004.

Nakba - una caravana por los derechos del pueblo palestines

En julio 2006 una caravana parte desde strasburgo, para pedir por los derechos del pueblo palestines, atravesando parte de Europa, los Balcanes y el Medio Oriente hasta Palestina. Una familia palestines, habitante de un campo de profugos de Damasco, cuenta un pedazo de historia de su pueblo.

Palestina, L'infanzia Negata

Intervento di Viveca Hazboun, medico-psichiatra, responsabile del ?The Bethlehem Children and Family Guidance and Training Centre" di Gerusalemme, durante il incontro "Palestina, L'infanzia Negata".Modena, 12 febbraio, 2004.

Moni Ovadia ricorda Vittorio Arrigoni

NADiRinforma soprattutto in occasione di nuovi afflati di violenza non può non rivolgere un pensiero all'indimenticabile Vik che ha dedicato la sua breve vita alla ricerca dell'equità tra gli uomini.
Secondo Moni Ovadia quel ragazzo, che tanto ha segnato i cuori col suo eroismo, ci ha lasciato in eredità il tentativo di ampliare la visione del mondo ponendo l'essere umano al centro.
"Quel suo Restiamo umani chiama tutti a ricordare qual'è il senso dell'essere umano: l'universalità"

Intervista a cura di Luisa Barbieri
Riprese e montaggio Paolo Mongiorgi

Visita: www.mediconadir.it

Il silenzio degli innocenti

Nelle guerre infinite, ci sono vittime di serie "A", usate per affermare il diritto stesso alla guerra, dimostrare quanto sia giusta una guerra, e vittime di serie "B" quelle di cui nessuno si occupa, perchè viste solo come "effetti collaterali" e "fisiologici".
La violenza porta sempre altra violenza.
Israele dovrebbe essere un semplice partner, al pari degli altri Paesi di quella regione per gli USA, senza sovvenzioni potrebbe difendersi lo stesso dai nemici, ed avrebbe meno risorse per sterminare civili indifesi.
Promosso da Arcoiris Tv Bologna.

Visita: vocidallastrada.blogspot.com

Atto di Stato - Ariella Azoulay

Presentazione del libro Atto di Stato, Palestina-Israele, 1967-2007 Storia fotografica dell’occupazione.La vasta Storia fotografica dell’occupazione – più di settecento fotografie scattate da oltre settanta fotografi, per lo più israeliani – composta da Ariella Azoulay è il tentativo di andare oltre la mera documentazione, mettendo in risonanza materiali visivi finora dispersi, inediti o inaccessibili, alla ricerca di nuovi paradigmi interpretativi, che permettano di sfuggire a pregiudizi e luoghi comuni e di analizzare la storia dell’occupazione nel suo “sistematico” farsi.Insieme all'autrice partecipano Ferdinando Scianna e Adi Ophir. Coordina Maria Nadotti.7/10/2008

Visita: www.casadellacultura.it

Palestina la vita oltre il muro

La barriera di oltre 700 km edificata dal governo israeliano imprigiona il popolo palestinese impedendogli lo svolgimento di una vita normale. Il muro tuttavia preclude anche alla popolazione israeliana la possibilità di guardare oltre, scorgendo nel volto dell’altro i tratti di una comune dignità umana e con essa la prospettiva stessa della pace. Esistono ancora, da una parte e dall’altra, spazi di resistenza in grado di aprire brecce e generare possibilità di futuro? Confronto – dibattito a Genova il 10/04/10 nell’Auditorium di Palazzo Rosso tra Alì Rashid, diplomatico palestinese e Moni Ovadia, attore e musicista

Visita: www.prosviliguria.org

Every day - Ogni giorno: una notte al checkpoint di Betlemme

In questo video la quotidiana odissea dei lavoratori palestinesi costretti a passare più ore in fila per poter raggiungere Gerusalemme. Per raggiungere il posto di lavoro alle otto sono costretti a svegliarsi intorno alle 3 nei vari villaggi del sud della west-bank, per poter essere al check point (da cui non si passa in auto) verso le 4, e aspettare l'apertura delle porte alle 5. Molti, che non hanno la possibilità di poter fare il minimo ritardo dormono nel lungo corridoio metallico che porta al gate, su improvvisati giacigli di cartone. La normalità, la crudezza e la scientifica organizzazione israeliana, che tratta questo sistema di apartheid come se fosse un normale funzionamento burocratico, non fanno che aumentare l'orrore per quello che si vede.
C'è bisogno di pace e di giustizia.

Eurasia 02/2009

Aldo Braccio presenta il secondo numero del 2009 di Eurasia, rivista di studi geopolitici. Tema di quest'ultima uscita è la Palestina.

Visita: www.eurasia-rivista.org