Chi è Online

Chi è Online

462 utenti
Libri.itNAOMI CAMPBELL - XL - Updated EditionWHAT GREAT PAINTINGS SAY. 100 MASTERPIECES IN DETAIL - FPMALATTIE TERRIBILI E ATROCI CUREKOOLHAAS. COUNTRYSIDE, A REPORTDIAN HANSON’S BUTT BOOK (INT) - #BibliothecaUniversalis
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: Italia

Totale: 73

01)- 7 Leggi per cambiare l'Italia - Prima Parte

AMMINISTRAZIONE PUBBLICA, SICUREZZA SUL LAVORO,AMBIENTE, MAFIA E CLASS ACTION
1° PARTE- 2°PARTE
Numerosi Senatori e Deputati hanno espresso la volontà di promuovere
l'approvazione di un pacchetto di sette proposte legislative in tema
di sicurezza sul lavoro, tutela ambientale, legalità e giustizia. Si
tratta apparentemente di leggi "minimaliste", tuttavia, se approvate,
produrrebbero piccoli concreti cambiamenti sviluppando circoli
virtuosi dal punto di vista economico e sociale.
Separatamente sarebbe molto difficile far approvare queste leggi e si
è quindi pensato di unire le forze a livello parlamentare mobilitando,
al contempo, il mondo dell'associazionismo e dei siti internet
progressisti.
Il 18 giugno 2007, a Roma, si è tenuto un convegno di coordinamento.
Intervengono:Jacopo Fo,Lorenzo Carmassi, Franca Rame, Gerardo D'Ambrosio, Mauro Bulgarelli, Stefano Pedica,Felice Casson, Domenico Bacci, Antonio Rotelli.
Moderatore: Antonio Rotelli
_____________________________________________
PROMOTORI:
Franca Rame
Domenico Bacci, SITI Sindacato Italiano per la Tutela dell'Investimento edel risparmio
Jacopo Fo, Libera Università di Alcatraz
Lorenzo Carmassi, Reset Class Action National Group
PARTECIPANTI:
Libera, WWF Italia, Legambiente, Greenpeace Italia, Telefono Azzurro,Telefono Rosa, FALBI Federazione Autonoma Lavoratori Banca d'Italia – Consob– Agcom – SIAE – UIC, ADUC Associazione per i diritti degli utenti econsumatori, USICONS, ISDE Associazione Medici per l'Ambiente ISDE Italia -International Society of Doctors for the Environment, AGIT AvvocatiGiusconsumeristi Italiani, European Consumers, Comitato Sopravvissuti delVajont, Telefono Blu SosConsumatori, Telefono Antiplagio, AssociazioneItaliana Familiari e Vittime della Strada, Comitato di Cittadinanza AttivaAmbiente e Legalità, AzionariatoDiffuso/Federisparmiatori/ComitatoRisparmiatori e piccoli azionisti Bipop-Carire, API AssociazionePolitrasfusi Italiani, Bispensiero, Giovani dell'Italia dei Valori, GrilliRomani - Amici di Beppe Grillo di Roma
_____________________________________________
Realizzato da Arcoiris Roma
Riprese: Riccardo Fioramonti, Roberto Spellucci
Montaggio: Ferdinando Dell'Omo, Roberto Spellucci

01)- Convegno sullo spreco dello stato Italiano - Primo tempo

Convegno contro lo spreco di Stato organizzato dalla Senatrice Franca Rame a Alcatraz, 9-11 giugno 2006.
Obiettivo: registrare lo stato dell'arte sull'analisi dello sperpero della Pubblica Amministrazione.
Registrazione effetuata presso l'università libera di Alcatraz durante il CONVEGNO SULLO SPRECO DELLO STATO ITALIANO.
Visita il sito: www.jacopofo.com

02)- 7 Leggi per cambiare l'Italia - Seconda Parte

AMMINISTRAZIONE PUBBLICA, SICUREZZA SUL LAVORO,AMBIENTE, MAFIA E CLASS ACTION
1° PARTE- 2°PARTE
Numerosi Senatori e Deputati hanno espresso la volontà di promuovere
l'approvazione di un pacchetto di sette proposte legislative in tema
di sicurezza sul lavoro, tutela ambientale, legalità e giustizia. Si
tratta apparentemente di leggi "minimaliste", tuttavia, se approvate,
produrrebbero piccoli concreti cambiamenti sviluppando circoli
virtuosi dal punto di vista economico e sociale.
Separatamente sarebbe molto difficile far approvare queste leggi e si
è quindi pensato di unire le forze a livello parlamentare mobilitando,
al contempo, il mondo dell'associazionismo e dei siti internet
progressisti.
Il 18 giugno 2007, a Roma, si è tenuto un convegno di coordinamento.
Intervengono: Franca Rame, Massimo Merighi, Mauro Bulgarelli, Gerardo D'ambrosio, Jacopo Fo, Serenetta Monti, Giuseppe Carpentieri,Vittorio Marinelli, Nunzio Cirino, Fernando Fratini, Gabriella Stramaccioni, Luca Assirelli, Micaela Coletti, Monica Amici.
Moderatore: Lorenzo Carmassi
_____________________________________________
PROMOTORI:
Franca Rame
Domenico Bacci, SITI Sindacato Italiano per la Tutela dell'Investimento edel risparmio
Jacopo Fo, Libera Università di Alcatraz
Lorenzo Carmassi, Reset Class Action National Group
PARTECIPANTI:
Libera, WWF Italia, Legambiente, Greenpeace Italia, Telefono Azzurro,Telefono Rosa, FALBI Federazione Autonoma Lavoratori Banca d'Italia – Consob– Agcom – SIAE – UIC, ADUC Associazione per i diritti degli utenti econsumatori, USICONS, ISDE Associazione Medici per l'Ambiente ISDE Italia -International Society of Doctors for the Environment, AGIT AvvocatiGiusconsumeristi Italiani, European Consumers, Comitato Sopravvissuti delVajont, Telefono Blu SosConsumatori, Telefono Antiplagio, AssociazioneItaliana Familiari e Vittime della Strada, Comitato di Cittadinanza AttivaAmbiente e Legalità, AzionariatoDiffuso/Federisparmiatori/ComitatoRisparmiatori e piccoli azionisti Bipop-Carire, API AssociazionePolitrasfusi Italiani, Bispensiero, Giovani dell'Italia dei Valori, GrilliRomani - Amici di Beppe Grillo di Roma
_____________________________________________
Realizzato da Arcoiris Roma
Riprese: Riccardo Fioramonti, Roberto Spellucci
Montaggio: Ferdinando Dell'Omo, Roberto Spellucci

02)- Convegno sullo spreco dello stato Italiano - Secondo tempo

Convegno contro lo spreco di Stato organizzato dalla Senatrice Franca Rame a Alcatraz, 9-11 giugno 2006.
Obiettivo: registrare lo stato dell'arte sull'analisi dello sperpero della Pubblica Amministrazione.
Registrazione effetuata presso l'università libera di Alcatraz durante il CONVEGNO SULLO SPRECO DELLO STATO ITALIANO.
Visita il sito: www.jacopofo.com

03)- Convegno sullo spreco dello stato Italiano - Conclusioni

Convegno contro lo spreco di Stato organizzato dalla Senatrice Franca Rame a Alcatraz, 9-11 giugno 2006.
Obiettivo: registrare lo stato dell'arte sull'analisi dello sperpero della Pubblica Amministrazione.
Registrazione effetuata presso l'università libera di Alcatraz durante il CONVEGNO SULLO SPRECO DELLO STATO ITALIANO.
Visita il sito: www.jacopofo.com

150 anni dopo, l'Italia: Istituzioni e Politica dibattito G. Pasquino e W. Barberis

"150 anni dopo, l'Italia: Istituzioni e Politica"La ricorrenza del centocinquantesimo anniversario dell'unità nazionale come occasione di riflessione, non celebrativa e non rituale, per capire cosa è stato, cos'è e, soprattutto, cosa potrà essere domani il nostro Paese, se riusciremo a rilanciare la forza ideale di una nazione davvero moderna e capace di nuova unità nel segno di un federalismo nazionale solidale e nella prospettiva della Federazione europea.Dibattito Gianfranco Pasquino e Walter Barberis relativo aile relazioni "Perché l'Italia: un'idea, una nazione, uno Stato, una Costituzione" e "Memorie e storie d'Italia" del 12 febbraio 2011.Corso di Formazione politica del PD lombardia curato da Annamaria Abbate.Milano 12 febbraio 2011

Visita: saperedemocratico.it

A. Schiavone - L'unità d'Italia: tra bilanci e prospettive

"150 anni dopo, l'Italia: Istituzioni e Politica"La ricorrenza del centocinquantesimo anniversario dell'unità nazionale come occasione di riflessione, non celebrativa e non rituale, per capire cosa è stato, cos'è e, soprattutto, cosa potrà essere domani il nostro Paese, se riusciremo a rilanciare la forza ideale di una nazione davvero moderna e capace di nuova unità nel segno di un federalismo nazionale solidale e nella prospettiva della Federazione europea.Relazione di Aldo Schiavone "L'unità d'Italia: tra bilanci e prospettive".Introduce Annamaria Abbate.Corso di Formazione politica del PD lombardia curato da Annamaria Abbate.Milano 26 febbraio 2011

Visita: saperedemocratico.it

Ambrogio Sparagna e Orchestra Popolare Italiana in Trentino

Il 26 agosto 2008, nell’ambito del festival “I Suoni delle Dolomiti” lungo il bellissimo sentiero etnografico del Vanoi(Caoria – Valsorda -Lagorai)si è tenuto il concerto dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica di Roma diretta da Ambrogio Sparagna. E’ stato un concerto originale, emozionante, poetico ed anche politico, nel senso che le vivaci musiche popolari dell’Appennino centro-meridionale risuonavano tra “casere”, le antiche baite di mezza costa, di questa sperduta valle del nord, unendo idealmente la povertà ed il lavoro della gente del nord e del sud.Nel video si segue l’antico sentiero e si incontrano i musicisti in quattro stazioni musicale, si entra in una “casera” ed infine si vede in funzione la Siega, antica segheria mossa dall’energia rinnovabile dell’acqua, come nell’ottocentoOltre alla musica coinvolgente ed alla bravura dei musicisti, si è potuto apprezzare il grande lavoro di studio e conservazione operato dall’Ecomuseo del Vanoi e dal Parco di Paneveggio e delle Pale di San Martino per la valorizzazione di questi luoghi nel rispetto della natura.

Articolo 32

"La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività", recita l'articolo 32 della Costituzione italiana che dà il titolo al nuovo documentario sul lavoro di Emergency in Italia. Dall'assistenza ai migranti che sbarcano sulle nostre coste alle stanze del Poliambulatorio di Marghera, dove un paziente su cinque è italiano, "Articolo 32", del regista Antonio Di Peppo, racconta un'Italia dove anche un diritto umano fondamentale come quello a essere curato non trova attuazione.

Famiglie appena arrivate nel nostro Paese in fuga dalla guerra, stagionali impegnati nella raccolta dei pomodori e tanti italiani, i cosiddetti "nuovi poveri", descrivono le loro difficoltà ad accedere alle cure di cui hanno bisogno.
E il racconto degli operatori si alterna al dialogo con lo scrittore Erri De Luca, con l'attore Ascanio Celestini e con Cecilia Strada, Presidente di Emergency, che mettono in luce le ragioni di un disagio profondo, che riguarda fasce sempre più ampie della popolazione.

Visita: www.emergency.it

Visita: nessunoescluso.emergency.it


Tutti i filmati inviati da EMERGENCY

Bianca Beccalli: Uomini e donne - Cittadini e stranieri - Diritti per tutti

"150 anni dopo, l'Italia: Istituzioni e Politica"La ricorrenza del centocinquantesimo anniversario dell'unità nazionale come occasione di riflessione, non celebrativa e non rituale, per capire cosa è stato, cos'è e, soprattutto, cosa potrà essere domani il nostro Paese, se riusciremo a rilanciare la forza ideale di una nazione davvero moderna e capace di nuova unità nel segno di un federalismo nazionale solidale e nella prospettiva della Federazione europea.Milano 5 febbraio "Italia oggi: Costituzione, società e valori"Relazione di Bianca Beccalli: Uomini e donne - Cittadini e stranieri - Diritti per tutti .Corso di Formazione politica del PD lombardia curato da Annamaria Abbate.

Visita: saperedemocratico.it