Chi è Online

Chi è Online

520 utenti
Libri.itCHRISTO AND JEANNE-CLAUDE (INT) - 40MICHAEL FREEMAN REALIZZARE SCATTI UNICIJULIA WATSON. LO—TEK. DESIGN BY RADICAL INDIGENISMPETER LINDBERGH. ON FASHION PHOTOGRAPHY (INT) - edizione 2020WALT DISNEY
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Categoria: TELEVISIONI E MEZZI DI INFORMAZIONE

Totale: 915

01)- Il senso ( e il piacere ) di essere laici

La Casa della Cultura ha promosso il seminario: Il senso ( e il piacere ) di essere laici
Il discorso pubblico e la libertà delle persone.
La discussione, presieduta da Ferruccio Capelli, è stata introdotta da Stefano Rodotà e da Laura Balbo.
Seguono gli interventi di:
Pietro Adamo, Daniela Benelli, Giovanni Bianchi, Susanna Camusso, Valerio Pocar, Ota De Leonardis, Aurelio Mancuso, Stefano Levi Della Torre,Antonio Duva, Carmen Leccardi, Roberto Moscati, Barbara Pollastrini, Giuseppe Testa, Louis Quagliata, Assunta Sarlo, Ahmad Vincenzo, Francesca Zaiczyk, Marile Adamo.

Produzione: Arcoiris Milano

Vitamina N°006 - Vita Channel - Aperti per ferie

Vitamina N°6 - Vita Channel - Aperti per ferie
C'è un pezzo d'Italia che non stacca mai, è l'Italia dei volontari e delle volontarie che non rinunciano a costruire un mondo più giusto neppure d'estate. Li abbiamo incontrati all'Opera San dei Francesco dei poveri e all'associazione Arché. In questo numero anche un'intervista a Luca Volonté (Udc) sul trattamento fiscale del non profit.
Visita il sito: www.vita.it

NADiRinforma incontra p. Alex Zanotelli

Il 5 novembre 2008 presso la Casa dei Comboniani a Bologna abbiamo scambiato due chiacchiere con p. Alex Zanotelli partendo dalla spinosa questione “acqua libera di essere privatizzata” in quanto il Parlamento ha votato, il 5 Agosto del 2008 l'articolo 23 bis del decreto legge numero 112 con il quale scatta la privatizzazione dell'acqua. La follia collettiva sapientemente indotta e condotta che nutre un sistema globale completamente staccato dall'essere umano dove ci sta portando ? ... e se provassimo a leggere il Vangelo ? Un libro scritto più di 2000 anni fa stranamente ed inspiegabilmente attuale ... ascoltiamo p. Alex ... e se ci venisse in mente qualche idea orientata alla salvaguardia di noi stessi e del pianeta ove viviamo ?!

Visita: www.mediconadir.it

Immigrazioni e omosessualità

Napoli - Seminario su immigrazione ed omosessualitàDal 12 al 14 dicembre 2008 si è svolto a Napoli il seminario "IO - Immigrazioni e omosessualità". Si è trattato di un importante momento di formazione rivolto ai soci dei comitati Arcigay che ha visto la partecipazione di studiosi ed esperti di importanza nazionale e internazionale e nel corso del quale sono stati presentati i risultati della ricerca "Essere migranti LGB in Italia oggi", la prima sul tema.Il servizio raccoglie le interviste fatte ai relatori del seminario: Laura Pozzoli (ricercatrice sociale), Giorgio Dell'Amico e Miles Gualdi (coordinatori del progetto IO - Immigrazioni ed Omosessualità), Laura Spizzichino, (psicologa e psicoterapeuta), Nicola Mai (ricercatore della London Metropolitan University), Matteo Bonini Baraldi (presidente del CESD, Centro europeo studi sulla discriminazione), Adri Tekin (attivista Associazione GLADT di Berlino) e Salvatore Simioli (presidente dell'Arcigay di Napoli).Video di Carmine Urciuoli e Luca MercoglianoUna produzione NapoliGayPress per Arcoiris Campania.

Visita: www.napoligaypress.it

Video-dossier: Dayton, dieci anni dopo

La fine della guerra in Jugoslavia ha lasciato ferite ancora aperte
Le guerre moderne non si possono scindere dalle immagini che le raccontano e rappresentano. Il conflitto nella ex Jugoslavia non fa differenza e, a parte i massacri e le stragi, resta impressa nella memoria collettiva la firma degli Accordi di Dayton (dal nome della città Usa dove si tenne la cerimonia della firma). Il 21 novembre 1995, dieci anni fa. Un tavolo, una stanza elegante, i potenti della terra in piedi e quelli che all'epoca erano i capi di Stato di Bosnia, Croazia e Serbia seduti mentre firmano la pace. Ma quale pace? Sicuramente quella che mette a tacere i fucili, e non è poco, ma anche quella che non ha saputo fare giustizia e che, nell'opinione della grande maggioranza delle genti dei Balcani ha lasciato il gusto amaro di una presa in giro.
Il videodossier è una produzione PeaceReporter
a cura di Christian Elia, Mario Garaffa e Federico Santarelli
Guarda il dossier di PeaceReporter
Visita il sito: www.peacereporter.net

Pintura y Escultura Latinoamericana



Un enriquecedor paseo por las más importantes tendencias de las artes plásticas en latinoamérica durante el Siglo XX en Latinoamérica, destacando sus más importantes autores pero, sobretodo, destacando la particular mirada de los fenómenos vanguardistas que se dieron en el territorio latinoamericano.

Dirección: Sergio Sierra
Guión Literario: José Ignacio Herrera, Carmen Hernández, Museo de Bellas Artes.
Producción: Libia Villazana, Museo de Bellas Artes.
Cámara y Fotografía: Fernando Pérez.
Asistente de Cámara: José Gregorio Muñoz, José Ramón Véliz
Narrador: Alejo Felipe
Música: Miguel Moya
Edición: Orlando Parra

Cortesía de EDUMEDIOS
Visita el sitio: http://www.sergiosierra.net

NADiRinforma incontra Claudio Naranjo e la SAT

NADiRinforma incontra il prof. Claudio Naranjo che descrive il punto di vista e la pratica di Fritz Perls in modo molto diverso rispetto a quello comunemente adottato oggi negli istituti di Gestalt in America. Per contrasto, il suo lavoro ha ispirato il movimento Gestalt latinoamericano.Naranjo è stato il primo a utilizzare la meditazione come appendice della Gestalt durante i seminari tenutisi a Esalen negli anni '60, è stato anche il primo a sviluppare le tecniche di meditazione interpersonale, sia come elemento dal valore intrinseco, sia come sostegno o background per esercizi psicologici specifici. Queste tecniche ora fanno parte del vasto insieme di approcci conosciuto come programma SAT (Seeker After Truth). Qual è la differenza tra una persona che richiede una psicoterapia ed una che ricerca la verità? Credo che questa differenza si può spiegare con un racconto sufi. C’erano quattro viaggiatori: uno arabo, uno della Persia, l’altro della Turchia e l’altro greco e stavano discutendo come utilizzare una moneta, l’ultima moneta che avevano quel giorno. Mentre discutevano arriva uno straniero e dice: "se mi date la moneta compro ciò che ciascuno di voi vuole". All’inizio i quattro viaggiatori non si fidavano molto, ma, alla fine, gli danno questa moneta e lui compra un grappolo d’uva; l’arabo dice: "qui sta il mio inab", il turco era contento perché era quello che voleva chiamandolo "uzum", il greco il suo "stafil", il persiano aveva il suo "angur". Ugualmente, tutti cerchiamo la stessa cosa, ma la chiamiamo in modi diversi. E, come si può dire che il "sufi" è un traduttore che conosce molte lingue, così io penso che si può dire di un buon terapeuta.

Visita: www.mediconadir.it

Vitamina N°005 - Vita Channel - Terzo settore e Iraq: cosa fare?

Vitamina N°5 - Terzo settore e Iraq: cosa fare?
Il Comitato Editoriale di Vita. I volti delle associazioni che rendono l'informazione di Vita, diversa
Questa settimana le telecamere si accendono sul nostro Comitato Editoriale.
Sono i rappresentanti di 62 fra le più importanti associazioni Terzo Settore che, ogni settimana, contribuiscono a dare un sapore diverso alle nostre informazioni.
Vitamina ha chiesto loro perché è importante far parte di questa particolare realtà editoriale, e ha poi rivolto alcune domande ad un ospite d¹eccezione dell¹ultima riunione del Comitato. E' Filippo Andreatta, docente di relazioni internazionali all¹Università di Parma, con il quale abbiamo parlato dei recenti sviluppi della situazione irachena.
Visita il sito: www.vita.it

El Carrete entrevista Alberto Granado

Asociación Nacional de Amistad Italia-Cuba, Circolo di AbbiategrassoEntrevista a ALBERTO GRANADO, bioquímico argentino-cubano, amigo y compañero de Ernesto "Che" Guevara durante su famoso viaje en motocicleta a lo largo de América Latina.

Visita el sitio: www.carrete.org

Eduardo Galeano presenta il libro “Specchi”

NADiRinforma propone la presentazione del nuovo libro del grande scrittore uruguaiano Eduardo Galeano “Espejos. Una historia casi universal” la cui traduzione in italiano dal titolo “Specchi” (Ed. Sperling & Kupfer) uscirà nell'ottobre prossimo venturo.Sono 600 le storie che costruiscono il libro, quasi una situazione surrealistica che, come dice Galeano, intendono raccontare la storia non raccontata, la storia nascosta dell'umanità vista con gli occhi e il cuore dei “nessuno”, di coloro che, pur avendo fatto la storia, mai sono stati e mai saranno celebrati. É un punto di vista molto importante quello che ci propone l'autore, in quanto le situazioni e quindi la storia dipende da chi la racconta, dal suo punto di vista ... non esiste una sola visione della realtà!La realtà non può essere unica, la sua diversità è la sua ricchezza ed insieme l'anima dell'umanità.Tra le tante coinvolgenti storie raccontate sicuramente “L'Eroe” rappresenta la sintesi delle intenzioni del libro in questione: “Come sarebbe stata la guerra di Troia narrata dal punto di vista di un soldato anonimo ? ... avrebbe presentito quel soldato ciò che Euripide avrebbe poi confermato ? Che Elena non andò mai a Troia, che solo la sua ombra andò là ...che cosa ricordò ? Forse l'odore. L'odore del dolore, e solo quello” ... le guerre, tutte le guerre hanno odore: “E' una nausea che ti abbandonerà mai più.”Registrazione c/o Librerie Feltrinelli International – Bologna

Visita: www.mediconadir.it