Chi è Online

Chi è Online

289 utenti
Libri.itREDOUTÉ. BOOK OF FLOWERS (IE) - 40KING TUT. THE JOURNEY THROUGH THE UNDERWORLD (GB) - 40JAMIE HEWLETT (INT) - 40NON HO SONNO E NON ANDRÒ A LETTOL
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Categoria: TELEVISIONI E MEZZI DI INFORMAZIONE

Totale: 1110

Vitaliano Trevisan - Madre con cuscino

Intervista a Vitaliano Trevisan, autore di "Madre con cuscino", mi ha rapito nella sua vita. Non è tipo molto propenso a rilasciare interviste. Schivo, introverso, come tutti i grandi artisti, e lui lo è, lo è a tal punto che in certi momenti mi ha talmente rapito nel suo modo di esprimersi che mi rimanevano le parole in gola, non riuscivo a fargli domande. Scrittore e attore, quest'ultimo per caso, ma forse anche scrittore per caso. Ha scritto "primo amore" divenuto poi film dove lui stesso è attore sotto la regia di un grande Matteo Garrone, quel Garrone che ci ha regalato "gomorra" di Roberto Saviano. E' incredibile la storia di questa immensa opera che è "madre con cuscino". Storia autobiografica che mette a nudo un Trevisan del tutto spoglio di quei valori che un ragazzino dovrebbe coltivare. Un ragazzino che entra in contrasto brusco e inafferrabile con la propria madre, una donna burbera, irrascibile, forte e poco propensa a dimostrare affetto verso i figli. Inaspettato come il peggiore dei ladri, un giorno per questa donna arriva un nemico, l'alzheimer, che invece di distruggerla totalmente la cambia, e mentre questo nemico la uccide lentamente, negli anni, Vitaliano si prende cura di lei, giorno per giorno fino alla fine. In questo periodo Vitaliano ritorna bambino, scoprendo una madre che non conosceva, che non aveva mai potuto comprendere, con la quale non aveva avuto il rapporto perfetto e amorevole che di solito dovrebbe esserci tra madre e figlio. Ma quello che più sorprende e che lascia senza parole, è che la madre si rivela nel suo animo di donna fragile, amorevole, la mamma che Vitaliano desiderava. Imparano entrambi a capirsi, ad amarsi, non è rimasto molto tempo per riprendere il dialogo interrotto, ma in quel tempo, Vitaliano vive nei gesti e nello sguardo di sua madre, una donna che finalmente anche solo muovendo un braccio, riesce a trasmettere tutto il suo amore che aveva dentro, e adagiato il capo sul cuscino, scopre quel mondo che porterà con sè per sempre, suo figlio. Moreno Corelli

Visita: www.diciamolatutta.tv

Videoblog sulla proprietà intellettuale - Puntata n. 002

π - Videoblog sulla proprietà intellettuale - Puntata n. 002
A cura di: Christian Biasco e Francesca Terri
Appuntamento periodico di approfondimento sul sempre più controverso tema della proprietà intellettuale, in particolare in relazione ai brevetti e al diritto d'autore.
"Manituana, Wu Ming e Copyleft"
Il 20 marzo scorso è uscito in libreria l'ultimo romanzo del collettivo Wu Ming - "Manituana", in irochese - Il giardino di Dio, edito da Einaudi, Collana Stile Libero. Ma perché in un VideoBlog sulla proprietà intellettuale si racconta dell'uscita di un libro? Perché questo libro è pubblicato con licenza Copyleft...
Visita il sito: www.biasco.ch
Visita il sito: www.manituana.com
Visita il sito: www.wumingfoundation.com
Visita il sito: http://www.greenpeace.org/italy/
Scrivi a: info@biasco.ch

Visita: www.biasco.ch

02)- Diamo voce all'africa e alla sua sete di Giustizia

Incontro con la stampa e i responsabili dell'informazione - seconda parte
Il 14 dicembre 2006, in vista del Forum sociale Mondiale di Nairobi,
alcuni tra i protagonisti della stampa italiana discutono su come dare
più voce all'Africa, ai suoi abitanti e ai suoi problemi, sui canali
di informazione del nostro paese.
Intervengono, tra gli altri: On. Patrizia Sentinelli, Carmine Fotia,
David Sassoli, Antonio Di Bella, Corradino Mineo, Pietro Badaloni,
Enzo Nucci, Massimo Alberizzi, Paolo Serventi Longhi, On. Giuseppe
Giulietti, Flavio Lotti, Francesco Cavalli, Giancarlo Sagramola,
Padre Venanzio Milani, Mario Lubetkin, Roberto Natale, Michele
Concina, Jason Nardi.
Incontro organizzato da: Federazione Nazionale della Stampa Italiana,
Federazione Internazionale dei Giornalisti, UsigRai, Tavola della
pace, Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i
Diritti Umani, Articolo 21, Redattore Sociale, Misna, Missione Oggi,
Mosaico di Pace, Nigrizia, IPS, Rivista Solidarietà Internazionale.
Riprese: Riccardo Fioramonti, Roberto Spellucci
Montaggio: Riccardo Fioramonti, Roberto Spellucci
Laboratorio video: 361 gradi

Jazmín - La Tumbadora

Jazmín, "La Tumbadora" una de las cantantes de más renombre de Ecuador, visitó Lausana, para la fiesta de Navidad de los ecuatorianos de la región.

Con sus ritmos melancólicos hizo llorar de emoción a los presentes y también los hizo bailar con los temas de diversos ritmos, aunque muchos de los presentes, unas 600 personas, preferían agruparse alrededor del escenario para escucharla, verla y? tocarla. Ella vestida de trajes súper ligeros y sexy, el 17 de diciembre del 2005, mientras cantaba temas de diversos autores latinoamericanos, en la manifestación organizada por la Asociación de Ecuatorianos y Amigos del Ecuador de Lausana

Cámara y montaje: Sergio Medina
Producción: CdS producciones

Las preguntas de Neruda



Imágenes asociadas a "El libro de las Preguntas" de Pablo Neruda. La iniciativa del Consejo Nacional de las Artes y la Cultura se enmarca en la celebración del centenario del nacimiento del Premio Nóbel de Literatura. Algunas de las preguntas que aparecen en el video fueron parte del concurso infantil "Respondiendo las preguntas de Neruda". Los niños debían responder 10 preguntas, una por mes, de acuerdo al Calendario Escolar.

Consejo Nacional de la Cultura y de las Artes

Chile Audiovisual

π - Videoblog sulla proprietà intellettuale - Puntata n. 005

π - Videoblog sulla proprietà intellettuale - Puntata n. 005
A cura di: Christian Biasco e Francesca Terri
Appuntamento periodico di approfondimento sul sempre più controverso tema della proprietà intellettuale, in particolare in relazione ai brevetti e al diritto d'autore.
"Diritti d'autori creativi"
Tre sono le angosce di un artista: che la propria opera venga plagiata; che venga sfruttata da parte di altri; che venga modificata e trasformata in qualcos'altro.Come difendere i diritti sulle proprie opere?Due sono gli argomenti centrali di questa puntata: il funzionamento del metodo Copyzero per la certificazione della paternità di un'opera,in alternativa al deposito presso la SIAE (uso della firma digitale con marca temporale) e le licenze Creative Commons come interessante soluzioneper il rilascio dell'opera.
Visita il sito: www.biasco.ch
Visita il sito: www.costozero.org
Visita il sito: www.creativecommons.org
Visita il sito: www.card.infocamere.it
Scrivi a: info@biasco.ch

I limiti dello sviluppo: dibattito con Massimo Fini e Maurizio Pallante

Il 12 febbraio 2008, presso la libreria Feltrinelli di Piazza Duomo a Milano, si è tenuto un incontro, organizzato da Movimento Zero, tra Massimo Fini, giornalista, saggista, scrittore (la sua ultima fatica letteraria è "Ragazzo" editore Marsilio) e Maurizio Pallante, saggista, promotore del "Movimento per la decrescita felice" ed autore de "Discorso sulla decrescita. Manifesto per una felice sobrietà" editore Luca Sossella.I due autori, fortemente distanti per percorso e formazione culturale, si confrontano su un tema reso ancora più attuale in questi mesi di crisi finanziaria: i limiti dello sviluppo, la necessità della decrescita, la frenesia dell’ "homo economicus" e una domanda centrale; siamo sicuri che questo stile di vita occidentale, che consideriamo come acclamato e invidiato da tutti i paesi del Sud del Mondo, che concepiamo come apice e punto d’arrivo sia un sistema equo, giusto e soprattutto destinato a durare? Massimo Fini e Maurizio Pallante affrontano questi temi in un confronto coinvolgente, analizzandone le sfaccettature più variegate.Modera l’incontro Andrea Ratti.Produzione: Arcoiris Tv Piacenza

Visita: www.movimentozero.org

Vitamina N°003 - Vita Channel - 1/10/100/1000 Volontari

Vitamina N°3 - Vita Channel, 1/10/100/1000 Volontari
Sono oltre tre milioni gli italiani che almeno saltuariamente danno parte del proprio tempo, o della propria professionalità o del proprio denaro per gli altri. Vitamina questa settimana ha scelto di raccontarvi tre storie. QUella di Paolo Belli che, per 36 ore consecutive, offre al pubblico la sua musica e la sua voce. Per accogliere fondi per la ricerca cardio-vascolare. Un'imprenditrice sociale che è riuscita a conciliare lavoro e famiglia e a vincere, con la sua cooperativa, l'importante premio della Fondazione Belisario. Infine una famiglia che accoglie bambini in difficoltà, una delle tante facenti parti della Associazione Fraternità che, da 20 anni, risponde al bisogno di famiglia di tanti minori.
Sono questi "I volti dell'impegno" che Vitamina vuole farvi conoscere, i volti dell'Italia che c'è.
Visita il sito: www.vita.it

La Scomparsa dell'Informazione

La manifestazione che si è svolta a Bojano (Cb) il 15 giugno 2007ha visto la partecipazione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Napoli Giuseppe Narducci.
Realizzato da Arcoiris Molise
Per informazione scrivere a: molise@arcoiris.tv
Visita il sito: http://paolodechiaraisernia.splinder.com/

C'è razzismo in Italia ?

NADiRinforma incontra la gente domandandosi se esiste il razzismo nel nostro Paese, tasta il polso della situazione e intende aprire la questione coinvolgendo anche chi ascolta. Per RAZZISMO si intende la convinzione che la specie umana sia suddivisa in razze biologicamente distinte, caratterizzate da diversi tratti somatici e diverse capacità intellettuali, e la conseguente idea che sia possibile determinare una gerarchia di valore secondo cui una particolare razza possa essere definita "superiore" o "inferiore" a un'altra. L'onda migratoria, anziché essere vissuta quale fonte di arricchimento per la Comunità, rischia di assumere una connotazione negativa, frustrante e devastante la cultura di appartenenza operando divisione tra la gente, rinforzando così il “terrorismo” mediatico imperante.Forse il parlarne, dando un nome al sentimento che pare prevalere, può aiutare i singoli e i gruppi a superare tale atteggiamento sorretto da un convinzione non adeguata al benessere comune, non costruttiva e svilente l'opportunità che la storia ci sta regalando

Visita: www.mediconadir.it