Chi è Online

215 visite
Libri.itIL DESIGN DALLA A ALLA ZBESTIARIO DELLE CREATURE FANTASTICHE MESSICANEFONTANA (I) #BasicArtIL LIBRO DEI MIRACOLI (IE)OLIO DI COCCO

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: tedeschi

Totale: 4

Marcella

Idillio moderno in tre episodi di Henri Cain e Edouard AdenisMusica di Umberto Giordano 1867-1948Prima rappresentazione: Milano, Teatro Lirico, 9 novembre 1907 Nuovo allestmento del Teatro Umberto Giordano di Foggia, nel centenario della prima rappresentazione dell'opera.Foggia: 7 dicembre, 2007 Personaggi ed Interpreti Marcella - Serena Daolio (soprano)Giorgio - Manrico Tedeschi (tenore)Drasco - Gabriele Ribis (baritono)Vernier - Marcello Rosiello (baritono)Clara - Anna Maria Stella Pansini (soprano) Orchestra Sinfonica di Capitanata diretta da Gianna Fratta Regia - Aldo Tarabella Scene - Nicola Delli Carri L'idillio è diviso in tre episodi, dai titoli 'Trovata', 'Amata', 'Abbandonata'. Nel primo, in un ristorante alla moda di Parigi, si incontrano Marcella e Giorgio: ella lo crede uno studente, mentre è di ricca e nobile famiglia. Giorgio la difende dagli scherzi di alcuni ragazzi e Marcella gli racconta la sua vita: cattive compagnie, l'idea ossessiva del suicidio; Giorgio decide di proteggerla e la bacia. Nel secondo episodio i due innamorati vivono, ormai da tre mesi, in campagna; Marcella racconta all'amica Clara la sua felicità, anche se da qualche giorno ha notato che Giorgio è turbato. Marcella ascolta una conversazione tra Giorgio e il suo amico Drasco; apprende così che l'amato è un principe che deve rientrare a corte: nel suo paese è infatti scoppiata una sommossa. Nel terzo e ultimo episodio i due amanti si dicono addio. Dopo un lungo commiato, Giorgio parte; Marcella, che ha preferito sacrificarsi non seguendolo, piange mentre la carrozza del principe si allontana.

La forza del destino

Leonora di Vargas e Don Alvaro, per evitare l'opposizione al loro matrimonio del padre di lei, il marchese di Calatrava. si preparano a fuggire, ma i due vengono sorpresi dal marchese. Alvaro getta a terra la sua pistola, da cui parte un colpo che uccide il vecchio. I due sventurati amanti scompaiono nella notte. Il fratello di Leonora, Don Carlo, deciso a vendicare la morte del padre, si mette alla ricerca dei due amanti. Leonora viene accolta in un monastero da Padre Guardiano e vive in eremitaggio Don Alvaro è capitato nei granatieri spagnoli, convinto che la giovane sia morta. Giunge Carlo, ma i due non si conoscono. Alvaro cade ferito in battaglia dopo aver salvato Carlo e l'affida una valigia con un plico sigillato contenente un segreto che non dovrà mai essere rivelato: Carlo, pero, apre la valigia, dentro la quale trova un ritratto di sua sorella Leonora. Nell'accampamento, intanto, la zingara Preziosilla predice il futuro e incita i soldati alla battaglia. Giunge Carlo e sfida Alvaro, che e guarito, a duello. Sopraggiunge la ronda che le separa e Alvaro scappa e trova rifugio in un monastero. Don Carlo scopre il nascondiglio di don Alvaro, che adesso si fa chiamare Padre Raffaele, e lo sfida nuovamente a duello. In un primo momento don Alvaro rifiuta il confronto ma, sentendosi chiamare codardo e mulatto, ferisce Carlo a morte. Cerca un confessore per dare all'agonizzante gli ultimi conforti. Esce Leonora che, inaspettatamente riconosciuta dal giovane, si accinge a ricongiungersi con lui. Si precipita dal fratello che, ancora ossessionato dal desiderio di vendetta, la pugnala. Raggiunta dal padre Guardiano, Leonora spira tra le braccia di don Alvaro, augurandosi di ritrovarlo in cielo. Egli, rimasto definitivamente solo sulla terra, maledice ancora una volta il proprio destino. Ecco il tenore di fama internazionale Manrico Tedeschi interpretando Don Alvaro, uno dei suoi cavalli di battaglia, e uno dei ruoli piu impegnativi del suo repertorio.

Norma

L'azione si svolge nelle Gallie, all'epoca della dominazione romana.La sacerdotessa Norma, figlia del capo dei Druidi Oroveso, è stata l'amante segreta del proconsole Pollione, dal quale ha avuto due figli, all'insaputa di tutti. Pollione si innamora di una giovane novizia del tempio, Adalgisa . Adalgisa chiede un colloquio a Norma per aprirle il proprio animo e confessarle di aver mancato al voto di castità.Norma, la scioglie dai voti. Quando Adalgisa indica Pollione come suo innamorato, Norma rivela tutto ad Adalgisa, che sdegnata respinge Pollione. Norma, sconvolta dalla rivelazione, decide di uccidere i due figli, ma cede al sentimento materno. Fa chiamare Adalgisa e la prega di adottare i bambini e di portarli a Roma, dopo essersi sposata con Pollione. Ma Adalgisa rifiuta e promette a Norma di convincere Pollione a tornare da lei. Pollione viene catturato da Oroveso e Norma gli offre la vita purché egli abbandoni Adalgisa. L'uomo rifiuta e Norma decide che la vittima sacrificale:sara una sacerdotessa che ha infranto i sacri voti e tradito la patria. Sta per pronunciare il nome di Adalgisa e invece pronuncia il proprio nome. Commosso, Pollione comprende la grandezza di Norma e decide di morire con lei. Norma sale sul rogo con l'uomo amato.Opera lirica in due AttiMusica di Vincenzo Bellini, Libretto di Felice Romani - Personaggi ed Interpreti Pollione - proconsole di Roma nelle Gallie - Manrico Tedeschi (tenore)Oroveso - capo dei Druidi - Enzo Capuano (basso)Norma - druidessa, figlia di Oroveso - Natalia Dercho (soprano)Adalgisa - giovane ministra del tempio d'Irminsul - Geraldine Chauvet (mezzo)Clotilde - confidente di Norma - Gabriella Grassi (soprano)Flavio - amico di Pollione -Costantino D'Aniello (tenore) Orchestra e Coro del Teatro Francesco Cilea diretti da Julian Kovatchev Regia di Flavio Trevisan Costumi di Eugenio GirardiTeatro Francesco Cilea - Stagione 2007

La fanciulla del west

In California, ai tempi della febbre dell'oro, Minnie e la giovane padrona del saloon "Polka". Una sera entra un giovane straniero,
il quale afferma di chiamarsi Dick Johnson. In realta, non e altro che il bandito
Ramerrez, venuto con l'intenzione di rapinare la cassa. Invece, ci ripensa e quella sera stessa invitato alla capanna di Minnie sboccia l'amore fra i due. Entra ilsceriffo Jack Rance, che da tempo corteggia senza successo Minnie e rivelail vero essere dello straniero. Johnson, che si era nascosto e allora scacciato
da Minnie, ma sull'uscio viene sparato dallo sceriffo. Malgrado l'inganno, Minnie
trasporta suo amato Johnson all'interno e sara una partita a poker con Rance
a decidere della vita del bandito. Ricorrendo ad uno stratagemma, salva il suo uomo.
Guarito da Minnie, e finalmente deciso a redimersi dalla vitasciagurata fin qui condotta, parte ma viene catturato mentre tenta di espatriare. La sua sorte sarebbe segnata se, d'improvviso, in sella ad un cavallo ed impugnando
una pistola, non intervenisse in suo soccorso di nuovo Minnie. Sara lei a convincere
i minatori a lasciare libero il suo uomo. Minnie s'allontana felice con colui chenessuno potra piu togliere al suo amore.
Personaggi ed interpreti:
MMinnie, (soprano): Kathleen Mc Calla
Dick Johnson, alias Ramerrez (tenore): Manrico Tedeschi
Jack Rance,(baritono):Carmelo Caruso
Teatro Giglio di Lucca - Stagione 2001
direttore - Tiziano Severini
regia - Lorenzo Mariani
scene - Antal Szabo
costumi - Patricia Goffolutti
Cortesia di: Il Canto