Arcoiris TV

Chi è Online

236 visite
Libri.itN.197 BRUTHER (2012-2018)LA MALEDIZIONE DELLFERRARI - edizione limitataJACQUES DEVAULX. NAUTICAL WORKS HOLMES. TRAVELOGUES. THE GREATEST TRAVELER OF HIS TIME

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Aquila

Totale: 4

L'Aquila: Quale informazione dopo l'emergenza ?

NADiRinforma propone il convegno “Quale informazione dopo l'emergenza ?” inserito nelle quattro giornate (22-25 ottobre '09) “Con Minimondi Piovono Libri a L'Aquila”. Il Centro per il Libro del MiBAC e l’Associazione Minimondi di Parma ritornano a L’Aquila, insieme a molte organizzazioni locali, per dar vita a laboratori, spettacoli, letture per i più piccoli, incontri e dibattiti con scrittori e giornalisti dedicati agli adulti. Quattro giornate significative per continuare un dialogo con i cittadini aquilani, anche dopo la prima emergenza: un ponte di solidarietà in cui il libro e la promozione alla lettura diventano motivo di socializzazione e rinascita in un territorio così duramente colpito.Interventi di: Marco Fratoddi, Raffaele Palumbo, Marino Sinibaldi, Bianca Stancanelli. Coordina Marina Marinucci.Prima del dibattito è stato proiettato il documentario realizzato da un gruppo di ragazzi aquilani:“Riprendiamoci”

Visita il sito: www.minimondi.com

A L'Aquila non mangiano il panettone. Il terremoto tre anni e mezzo dopo

Era il sei aprile del 2009 quando una scossa di terremoto di magnituto 6,3 colpì L'Aquila. Io ci sono tornato OGGI per raccontare il terremoto tre anni e mezzo dopo. Cosa è cambiato in questi anni? Davvero sono state ricostruite le case? Provvisorie o stabili? E il centro della città, allora interamente distrutto, che fine ha fatto? E ci sono ancora i militari in giro?Saverio Tommasihttp://www.saveriotommasi.it

L'Aquila ... 8 mesi dopo

NADiRinforma incontra i cittadini de l'Aquila dopo 8 mesi dal terribile terremoto del 6 aprile 2009, evento che ha sconvolto le loro vite.Racconti, emozioni, paure e speranze, immagini "rubate" al fine di comprendere forse ciò che solo vivendolo si può essere in grado di fare, c'è poco da capire: la Natura ha rivendicato un suo "diritto"; quali, invece, nel caso vi fossero, di coloro che ... consapevolmente ? inconsapevolmente ? hanno costruito quelle case che al sussultare della terra si sono ripiegate come castelli di sabbia ?E la consegna delle nuove case ... quelle del post-terremoto ?I cittadini abruzzesi si pongono mille e più mille domande, anche se sono consapevoli che difficilmente otterranno risposte... Noi abbiamo solo ascoltato in silenzio ... ci siamo guardati intorno e abbiamo capito che, per quanti sforzi facessimo, non avremmo mai compreso sino in fondoRingraziamo i Vigili del Fuoco che con pazienza ed accoglienza ci hanno permesso, accompagnandoci, di mettere pirmesso, accompagnandoci, di mettere piede nella cosiddetta "zona rossa" de l'Aquila.

Centro massaggi

CENTRO MASSAGGILa protezione civile doveva essere diretta dai Vigili del fuoco, competenti e attendibili. Invece a l’Aquila è stato assegnato per il loro campo un terreno fortemente avvelenato, ben diverso dal Centro massaggi sulla via Salaria ad uso di Bertolaso e i suoi.