Chi è Online

Chi è Online

436 utenti
Libri.itGREAT ESCAPES AFRICA (IEP) - edizione aggiornataPETER BEARD - XLVIENNA. PORTRAIT OF A CITYSOCIETÀ SEGRETE E CULTI OSCURIJULIA WATSON. LO—TEK. DESIGN BY RADICAL INDIGENISM
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: smaltimento

Totale: 3

Mediterraneo, discarica della ndrangheta, di Gianni Lannes (parte 1)

Il 28 gennaio a Roma, presso la casa della pace, si è assistito ad una agghiacciante denuncia da parte del giornalista di inchiesta Gianni Lannes su come la 'ndrangheta gestisce lo smaltimento dei rifiuti tossici e delle relative scorie radioattive prodotte dallo smantellamento della CENTRALE NUCLEARE CAORSO.Senza aspettare il prossimo ritorno della produzione di questi pericolosi rifiuti, la mafia sta ancora gestendo il materiale dismesso dalle vecchie centrali chiuse da più di 20 anni.I giornali dove sono? Le televisioni dove sono? I magistrati dove sono? I politici dove sono? E intanto Gianni Lannes e i suoi giovani collaboratori di ItaliaterraNostra continuano a vivere sotto la minaccia della mafia.Guarda la seconda parte

Mediterraneo, discarica della ndrangheta, di Gianni Lannes (parte 2)

Il 28 gennaio a Roma, presso la casa della pace, si è assistito ad una agghiacciante denuncia da parte del giornalista di inchiesta Gianni Lannes su come la 'ndrangheta gestisce lo smaltimento dei rifiuti tossici e delle relative scorie radioattive prodotte dallo smantellamento della CENTRALE NUCLEARE CAORSO.Senza aspettare il prossimo ritorno della produzione di questi pericolosi rifiuti, la mafia sta ancora gestendo il materiale dismesso dalle vecchie centrali chiuse da più di 20 anni.I giornali dove sono? Le televisioni dove sono? I magistrati dove sono? I politici dove sono? E intanto Gianni Lannes e i suoi giovani collaboratori di ItaliaterraNostra continuano a vivere sotto la minaccia della mafia.Guarda la prima parte

I CAMINI DI VENEZIA

Con la legge n° 257 del 27 Marzo 1992 sono state bandite dal territorio Nazionale l'estrazione, l'importazione, la lavorazione, l'utilizzazione e la commercializzazione dell'amianto e dei prodotti che lo contengono.
Per le fabbriche e gli ambienti di lavoro in genere è stato un salto di qualità dopo che, aimè, si sono contate e ancora si contano numerose le vittime tra quanti, in varia misura, sono venuti a contatto con l'amianto. La stessa legge, all'art .12 comma 5, prevedeva per i proprietari di immobili l'obbligo di comunicare la presenza di materiali contenenti amianto alle Unità Sanitarie Locali, presso le quali veniva contestualmente istituito apposito registro, al fine di governare il processo di smaltimento di questo pericoloso materiale. Ma dopo diciassette anni da quella legge, qual è la situazione ambientale al di fuori degli ambiti strettamente lavorativi ?