Arcoiris TV

Chi è Online

302 utenti
Libri.itMARIA SIBYLLA MERIAN. LA MAGIA DELLA CRISALIDEWARHOL ON BASQUIATWEB DESIGN. THE EVOLUTION OF THE DIGITAL WORLD 1990-TODAYSTEVE MCCURRY. ANIMALSSOLLETICHINO

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Tag: razzismo

Totale: 33

5 luglio 2008: manifestazione antirazzista

NADiRinforma propone il filmato relativo alla manifestazione antirazzista che si è tenuta sabato 5 luglio 2008 a Bologna. L'evento ha avuto l'innegabile valore di mostrare quanto nel nostro Paese sia pressante il bisogno di condividere da parte della più parte della gente. Gente resa silente dal clima di paura sapientemente indotto e condotto verso un destino di frammentazione di una società già di per sé fragile. Non ci si può più nascondere dinanzi all'emersione di un sentimento razzista che pare inondare le coscienze obnubilandole sino a paralizzarle. Ascoltare le accorate testimonianze di tanti migranti, scambiare opinioni con i nativi, percepire l'emozione di essere parte di un sociale che vuole muoversi verso la conquista del rispetto della dignità umana è utilissimo, se non necessario al fine di ritrovare la speranza che pare essere svanita nei loschi gironi dell'oligarchia politico-economica incentrata su di sé tanto da rischiare l'implosione. La manifestazione è stata un successo e per la partecipazione, e per i contenuti e per la capacità della cittadinanza presente di manifestare pacificamente, tanto che il solo accenno di scontri all'avvio del corteo è stato immediatamente ed efficacemente contenuto sia dai manifestanti che dalla polizia nel rispetto delle regole democratiche. Si sono contate un migliaio di presenze che hanno sfilato animate da energia pacifica e pacifista, ma allo stesso tempo determinata e risoluta nelle richieste avanzate. Gli intervenuti provenienti da non solo da Bologna, ma dalla regione Emilia Romagna tutta, si sono schierati dietro ad uno striscione che proclamava: “Siamo tutti più sicuri se i migranti sono liberi!" in contrapposizione al pregiudizio imperante che vuole collocare i migranti nella fascia della criminalità forzosamente ed ingiustificatamente, cercando così di fare emergere i valori che sostengono i concetti di libertà e di democrazia. La manifestazione si è conclusa dopo circa tre ore in piazza re Enzo lanciando una campagna orientata a promuovere una giornata di sciopero del lavoro migrante ed una grande manifestazione antirazzista nazionale a Roma il prossimo 4 ottobre.

Visita: www.mediconadir.it

A Roma per una cittadinanza globale

Roma, 30 giugno 2009. Realtà e individui aderenti alla Rete NoG8 organizzano una manifestazione per una cittadinanza globale e contro il pacchetto sicurezza.Interviste: Claudia BernabucciRiprese: Paolo MaggiMontaggio: Roberto SpellucciLaboratorio video: Lab.irinto

Alice Walker

Regia: Matteo BellinelliProduzione: RTSI - Radio Televisione Svizzeraanno: 2000Scrittrice e poeta, nata in Georgia, uno degli stati più razzisti d’America, ha avuto un’infanzia difficile. Formatasi nei movimenti antirazzisti degli anni ’60, "anni di sogno e di disperazione", osserva un’America che "sciupa se stessa", profetizzandone il futuro impoverimento. La sua scrittura nasce dalla militanza e la sua narrativa costituisce testo base contro il razzismo e contro la discriminazione delle donne, per la loro emancipazione in tutte le culture.Il suo libro "Il colore Viola" ha conseguito il "National Book Award", il "Best Fiction Book" e il "Pulitzer".

Visita: www.emi.it

Appunti fiorentini

Gli italiani sono razzisti? Cos'è un "CPT"? Un lavoro capitanato da Roberto Caccavo con la complicità di: Saverio Tommasi, Domenico Scarpino, Federico Spagnesi

Visita: www.saveriotommasi.it

Ascanio Celestini: il Razzismo

"Il razzismo è come il culo, puoi vedere quello degli altri, ma non il tuo".

Immenso!

Bologna: cercasi impronte digitali in Piazza Maggiore

NADiRinforma: l'11 luglio 2008 Giovanni De Rose, Presidente dell'Arci, Mattia Fontanella, fondatore del "comitato delle memorie" e Roberto Morgantini, dell'Ufficio Stranieri della Cgil hanno organizzato un appuntamento in Piazza Maggiore destinato alla raccolta delle impronte digitali di tutti coloro che hanno voluto manifestare la propria perplessità circa l’ordinanza che prevede l'identificazione e il censimento dei bambini e delle bambine presenti nei campi nomadi attraverso la rilevazione delle impronte digitali.La sicurezza dei bambini rom non può passare per una loro schedatura e per il rilevamento delle impronte digitali, il provvedimento altro non può che definirsi un “provvedimento razzista”. Come affermato dalla Convenzione ONU per i diritti del fanciullo del 1989 e dalla Carta di Nizza, i diritti di tutti i bambini devono essere fondati sulla base della loro presenza in un paese, indipendentemente dalla loro origine.

Visita: www.mediconadir.it

C'è razzismo in Italia ?

NADiRinforma incontra la gente domandandosi se esiste il razzismo nel nostro Paese, tasta il polso della situazione e intende aprire la questione coinvolgendo anche chi ascolta. Per RAZZISMO si intende la convinzione che la specie umana sia suddivisa in razze biologicamente distinte, caratterizzate da diversi tratti somatici e diverse capacità intellettuali, e la conseguente idea che sia possibile determinare una gerarchia di valore secondo cui una particolare razza possa essere definita "superiore" o "inferiore" a un'altra. L'onda migratoria, anziché essere vissuta quale fonte di arricchimento per la Comunità, rischia di assumere una connotazione negativa, frustrante e devastante la cultura di appartenenza operando divisione tra la gente, rinforzando così il “terrorismo” mediatico imperante.Forse il parlarne, dando un nome al sentimento che pare prevalere, può aiutare i singoli e i gruppi a superare tale atteggiamento sorretto da un convinzione non adeguata al benessere comune, non costruttiva e svilente l'opportunità che la storia ci sta regalando

Visita: www.mediconadir.it

Casa e dignità - 21 dicembre

Domenica 21 Dicembre ore 18 Commenda di Pre'con la partecipazione musicale della banda di caricamento street paradePresidio per affermare il diritto a una casa dignitosa per tutti. Vogliamo lottare per una casa sicura e dignitosa per tutti. I prezzi degli affitti in centro storico stanno aumentando senza controllo. I proprietari degli immobili tra evasione fiscale, affitti in nero e speculazioni varie, si arricchiscono sulle spalle di immigrati, giovani studenti, precari e famiglie.

Casa e dignità - 24 dicembre

Mercoledì 24 Dicembre 2008 ore 8.00Salita di San Paolo (Commenda di Pre')Presidio per protestare contro lo sfratto e portare la nostra solidarietà agli abitanti della "residenza" dove decine di senegalesi (uomini, donne e anche un bambino) nonostante paghino affitti molto alti per queste abitazioni rischiano di trovarsi in mezzo alla strada.Sospeso alla vigilia del Natale, nel centro storico di Genova, lo sfratto di un edificio di salita San Paolo (zona Principe) abitato da una decina di senegalesi, che si erano opposti allaumento dellaffitto deciso dal proprietario."L'istanza di sospensione dello sfratto è stata accolta per tre mesi", ha detto l'ufficiale giudiziario, arrivato davanti al palazzo in compagnia dei carabinieri. Ad accoglierli, un presidio di solidarietà organizzato dal coordinamento Stop-Razzismo e da altri cittadini genovesi al grido di "casa e dignità".Il coordinamento Stop-Razzismo sottolinea di "non voler abbassare la guardia sul tema" e che nei prossimi mesi si tenterà la strada della trattativa.

Decreto sicurezza-Rete antirazzista genovese

Incontro del 17 luglio 2008 in Piazza delle Vigne a Genova con la rete antirazzista genovese per parlare del nuovo decreto sicurezza e del suo impatto sui diritti degli immigrati. All\'incontro hanno partecipato: Patrizia Sassanelli del Centro delle culture di Genova Alessandra Ballerini, Stella Acerno, Mauro dell\'associazione 3 Febbraio