Arcoiris TV

Chi è Online

321 utenti
Libri.itN.198 JOHNSTON MARKLEE (2005-2019)GIOVANNA GARZONI. UN VOTO DROY STUART. THE LEG SHOW PHOTOS: EMBRACE YOUR FANTASIES, GETTING OFFN.201 CARUSO ST JOHN (2013-2019)MERLINO, SALCICCIA E TARTINA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Tag: emo

Totale: 232

CANTACHILE - Concerto degli Inti Illimani Històrico

Concerto di solidarietà in favore del Cile organizzato da Overseas Onlus, in collaborazione con il comune di Reggio Emilia, di Artemedios e di Energee 3Ecco il numero del conto dove si possono già effettuare donazioni:Banca Etica, filiale di Bologna, IBAN: IT87 E050 1802 4000 0000 0000 029Gli Inti-Illimani històrico sono un gruppo vocale e strumentale cileno che si forma nel 1967 nell'ambito del movimento della Nueva Canción Chilena e tuttora attivo.Il nome è composto da due parole: Inti (parola Quechua che significa sole) ed Illimani (nome Aymara di una cima della catena delle Ande). Costretti all'esilio in conseguenza del golpe cileno del 1973, rientrano in patria nel 1988 dove proseguono l'attività musicale anche attraverso un rinnovamento nel repertorio e nella composizione del gruppo stesso.Visita il sito: www.intiillimani.orgVisita il sito: www.overseas-onlus.org

Visita: www.cantachile.org

03)- Il genocidio degli armeni tra memoria e storia - Intervento di Pietro Somaini

Il genocidio degli armeni tra memoria e storia.
Per decenni uno degli eventi più drammatici della storia del Novecento è stato quasi completamente ignorato dalla nostra opinione pubblica Se ne discute in Casa della Cultura in occasione del 'Novantesimo' del genocidio, in una serata organizzata con la collaborazione dell'Unione degli Armeni in Italia e della Chiesa apostolica armenica di Milano.
Marcello Flores, storico, Pietro Somaini, studioso di relazioni internazionali, e Agop Manoukian, sociologo, mettono a fuoco la rilevanza storiografica e politica dellla riflessione sul genocidio armeno. Soprattutto lo stato e la società civile della Turchia sono chiamati a rimuovere una colpevole rimozione che si trascina da quasi un secolo.
Ha partecipato alla discussione anche l'ambasciatore armeno in Italia Ruben Shugarian.
In collaborazione con l'Unione degli Armeni d'Italia e la Chiesa Apostolica Armena di Milano.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

Democrazia in briciole, decalogo contro l'apatia politica

Democrazia in briciole, decalogo contro l'apatia politica.
Interviene Gustavo Zagrebelsky, Presidente Emerito della Corte Costituzionale.

Visita: www.beati.org

02) Il genocidio degli armeni tra memoria e storia - Intervento di Marcello Flores

Il genocidio degli armeni tra memoria e storia.
Per decenni uno degli eventi più drammatici della storia del Novecento è stato quasi completamente ignorato dalla nostra opinione pubblica Se ne discute in Casa della Cultura in occasione del 'Novantesimo' del genocidio, in una serata organizzata con la collaborazione dell'Unione degli Armeni in Italia e della Chiesa apostolica armenica di Milano.
Marcello Flores, storico, Pietro Somaini, studioso di relazioni internazionali, e Agop Manoukian, sociologo, mettono a fuoco la rilevanza storiografica e politica dellla riflessione sul genocidio armeno. Soprattutto lo stato e la società civile della Turchia sono chiamati a rimuovere una colpevole rimozione che si trascina da quasi un secolo.
Ha partecipato alla discussione anche l'ambasciatore armeno in Italia Ruben Shugarian.
In collaborazione con l'Unione degli Armeni d'Italia e la Chiesa Apostolica Armena di Milano.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

C. Crouch - La democrazia e il potere dei giganti economici

Scuola di cultura politica 2012 - 2013.
"Per uscire dalla crisi. Democrazia e bene comune".
5° modulo - "Cantieri della democrazia".Colin Crouch - La democrazia e il potere dei giganti economici.
Milano 17 febbraio 2013

Visita: www.scuoladiculturapolitica.it

Carlo Galli - Il disagio della democrazia

Scuola di cultura politica 2012 - 2013. "Per uscire dalla crisi. Democrazia e bene comune".
3° modulo - "Democrazia in sofferenza"
Carlo Galli - Il disagio della democrazia
Milano 15 dicembre 2012

Visita: www.scuoladiculturapolitica.it

04)- Il genocidio degli armeni tra memoria e storia - Intervento dell'Ambasciatore Armeno Ruben Shugarian

Il genocidio degli armeni tra memoria e storia.
Per decenni uno degli eventi più drammatici della storia del Novecento è stato quasi completamente ignorato dalla nostra opinione pubblica Se ne discute in Casa della Cultura in occasione del 'Novantesimo' del genocidio, in una serata organizzata con la collaborazione dell'Unione degli Armeni in Italia e della Chiesa apostolica armenica di Milano.
Marcello Flores, storico, Pietro Somaini, studioso di relazioni internazionali, e Agop Manoukian, sociologo, mettono a fuoco la rilevanza storiografica e politica dellla riflessione sul genocidio armeno. Soprattutto lo stato e la società civile della Turchia sono chiamati a rimuovere una colpevole rimozione che si trascina da quasi un secolo.
Ha partecipato alla discussione anche l'ambasciatore armeno in Italia Ruben Shugarian.
In collaborazione con l'Unione degli Armeni d'Italia e la Chiesa Apostolica Armena di Milano.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

Presentazione del libro - Le labbra del tempo - di Eduardo Galeano

Presentazione del libro "Le labbra del tempo" di Eduardo Galeano
Registrato presso la 5° Edizione di Carovane 2004 svoltasi a Piacenza dal 29/08/2004 al 05/09/2004
Visita il sito: www.carovane.pc.it

La memoria del fuoco - Intervento di Eduardo Galeano

Intervento di Eduardo Galeano presso la 5° Edizione di Carovane 2004 svoltasi a Piacenza dal 29/08/2004 al 05/09/2004
Durante il dibattito "Diritti civili e libertà"
Visita il sito: www.carovane.pc.it

S. Veca: Individui e società civile nel Settecento

POPOLO E POTERE NELLA FILOSOFIA DELL’OCCIDENTE - Seminario a cura di Fulvio Papi. Popolo e potere nella filosofia e nella politica dell’Occidente hanno avuto significati e referenze molto diversi. Il “demos” greco non è riproducibile nel “peuple” della rivoluzione francese, così come nel “volk” romantico tedesco. Le stesse irriducibili trasformazioni valgono per il potere. Eppure, come per il passato storico, popolo e potere costituiscono anche per noi una relazione essenziale del nostro vivere sociale, intorno alla quale l’interrogarsi è fondamentale. Salvatore Veca: Individui e società civile nel SettecentoMilano, 1 febbraio 2012

Visita: www.casadellacultura.it