Arcoiris TV

Chi è Online

297 utenti
Libri.itTHEODORE DE BRY. AMERICAGREAT ESCAPES AFRICA (IEP) - edizione aggiornataTHEOPICCOLO VAMPIRO 3LA GIUNGLA IN CASA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Tag: carfagna

Totale: 4

G.A.Y. Good as You 2 - 3° puntata - LE FAMIGLIE ARCOBALENO

In Italia oltre 100.000 bambini vivono con almeno un genitore gay, il 49% delle coppie omosessuali desidera avere un figlio, l'omogenitorialità è un fenomeno che sta esplodendo nei paesi occidentali, è l'ultimo traguardo del fenomeno di emancipazione degli omosessuali nella società, ovvero la famiglia gay.Oramai nel 2010 anche se in Italia la politica e le istituzioni continuano a polemicizzare con battaglie demagogiche e ideologiche sul concetto di famiglia, naturale, tradizionale, contro natura ,artificiale etc etc, i figli degli omosessuali italiani sono già arrivati a frequentare le medie ed i loro genitori per farsi ascoltare e far conoscere il loro problemi hanno fondato l'associazione nazionale FAMIGLIE ARCOBALENO. Un'associazione di genitori di omosessuali e aspiranti tali che hanno creato una rete nazionale atta a socializzare, creare cultura ed informazione sull'omogenitorialità, assistenza ad aspiranti futuri genitori, auto legale e soprattutto una voce per far arrivare fino in parlamento le loro esigenze.Domenica 23 maggio 2010 famiglie arcobaleno organizza in contemporanea in tutta Italia dei micro pride, eventi di visibilità nei giardini pubblici delle loro città per presentarsi ai cittadini e vivere tutti insieme una bella domenica al parco.sono andato a trovarli a villa Ada a RomaVisita il sito: www.famigliearcobaleno.org

Visita: www.youtube.com

SI RICOMINCIA !!! fiaccolata ANTI-omofobia 30-05-2010

A roma sta per cominciare una Nuova estate, ed ecco che ritornano nuovi episodi di violenza nei confronti de ragazzi omosessuali proprio l'ultima settimana di Maggio l'ultimo caso che ha fatto riesplodere l'indignazione e la rabbia della comunità LGBT romana, ecco che riscendiamo in piazza, per chiedere ancora una volta giustizia, per chiedere interventi delle istituzioni, per chiedere la legge che ancora è negata.

Visita: www.youtube.com

IN-VIOL@ -BILE - sit in del popolo viola a difesa della costituzione Italiana - Roma 30 gennaio 2010

Il 30 gennaio 2010, il popolo viola ha organizzato in 150 città italiane sit in di protesta per dichiarare l'inviolabilità della costituzione italiana, ribadendo l'importanza della sua incolumità.

Questa serie di manifestazioni segue l'evento del 5 dicembre, qui Roma si è svolto a piazza santi apostoli, cosi come in ogni città davanti alla prefettura.

EUSTACHIO79

Visita il mio canale: eustachio79

BOSCOREALE (NA): MANIFESTAZIONE ANTIDISCARICA

Dal sito: vesuvioinlotta.blogspot.com

Articolo postato lunedì 15 febbraio 2010

BOSCOREALE 13 febbraio2010
I comitati civici dell?area vesuviana ed i movimenti di difesa del territorio si sono dati appuntamento presso la sede del Comune di Boscoreale in occasione del carnevale ed in concomitanza della campagna elettorale del Pdl. Presente alla kermesse l?onorevole ministro Mara Carfagna, assente non giustificato l?onorevole Nicola Cosentino. La popolazione, circa 700 persone, presente per informare la cittadinanza e contestare contro l?apertura della seconda discarica (Cava Vitiello) prevista dal piano affaristico criminale deliberato dal Consiglio dei Ministri. Alla richiesta di un incontro con il Ministro, le popolazioni come unica risposta hanno subito la violenza e la durezza della repressione poliziesca. Gli agenti delle forze dell?ordine si sono accaniti contro donne e bambini indifesi scesi in piazza per difendere il loro territorio dall?avvelenamento cominciato trent?anni fa e sancito dal DL 90/2008.

Oggi, come da 15 anni a questa parte, il potere governativo rifiuta il dialogo con le popolazioni che chiedono di partecipare ed autogestire le scelte chiave a tutela della propria salute. Il fallimento di centro sinistra e centro destra in tema di rifiuti nasconde un progetto politico tutto interno al business di rifiuti-connection.

Durante la manifestazione, mentre un gruppo di contatto dialogava con la dirigente della questura per incontrare il Ministro, i reparti della celere sono giunti in numero sproporzionato già in assetto antisommossa ed hanno provocato, con spintoni e manganellate, la reazione pacifica dei presenti. Ancora una volta il piano di repressione messo in campo dal Governo, fiancheggiato dalle istituzioni locali, si è scagliato contro le comunità alle quali ormai è palese l?intreccio, altamente tossico, d?affari fra la politica e la camorra sulla questione discarica ed inceneritori. Non saranno, né oggi né mai, queste azioni ad arrestare le popolazioni in lotta contro questo disastro ambientale.

INVITIAMO LE REALTA? DI BASE, LE COMUNITA? E LA POPOLAZIONE TUTTA A PARTECIPARE IN MASSA A TUTTI I MOMENTI DI LOTTA IN DIFESA DEL TERRITORIO E DEL DIRITTO ALLA SALUTE