Arcoiris TV

Chi è Online

306 visite
Libri.itLIVING IN ASIA VOL.1MOVIES OF THE 1950PICCOLO VAMPIRO 3CAVALLI DANDO. COMPLETE WORKS 1975TODAY

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Maggi

Totale: 9

Primo Maggio 2009 con don Gallo ad Alessandria

La festa del Primo Maggio 2009 della Comunità di San Benedetto al Porto si è tenuta ad Alessandria nella ex caserma dei Vigili del Fuoco qui denominata simbolicamente “Casa dei Popoli” per significare l’apertura di questo spazio polivalente a varie associazioni con fini sociali.Insieme a don Gallo, che ha tenuto il suo appello alla Comunità, sono intervenuti per un breve saluto il Presidente Filippi della Provincia di Alessandria e l’Assesssore alla cultura Rossa.

1°Maggio 2008 Festa dei lavoratori

Mosaico Tv incontra alcuni cittadini che manifestano per la festa dei lavoratori.

IL DIO-PADRE DEI VANGELI E’ UNA CHIOCCIA /d

Comunità OIKIA informa:Partendo ancora una volta dall'analisi del testo greco originario dei vangeli delle comunità di Matteo, Marco, Luca e Giovanni, la proposta di Alberto Maggi, rivela un’evangelica immagine di Dio-chioccia che accoglie incondizionatamente tutte le creature, e si discosta dall’idea distaccata di un Dio che giudica e condanna (adottata dall’anno 383 a prima del Concilio Vaticano II) ma che non risulta dal confronto e l’approfondimento coi testi evangelici in lingua originaria.Riprese effettuate a cura della Comunità Oikia durante la "tre giorni" svoltasi dal 16 al 18 maggio 2008 presso la sala-teatro della parrocchia “Santa Maria della pace” della comunità dei cappuccini di Palermo ed organizzata dall'Associazione "Dialoghi e Profezia" di Palermo in collaborazione con la rivista "Rocca" - Cittadella di Assisi.

Visita il sito: www.oikia.info

Visita il sito: www.studibiblici.it

IL DIO-PADRE DEI VANGELI E’ UNA CHIOCCIA /c

Comunità OIKIA informa:Partendo ancora una volta dall'analisi del testo greco originario dei vangeli delle comunità di Matteo, Marco, Luca e Giovanni, la proposta di Alberto Maggi, rivela un’evangelica immagine di Dio-chioccia che accoglie incondizionatamente tutte le creature, e si discosta dall’idea distaccata di un Dio che giudica e condanna (adottata dall’anno 383 a prima del Concilio Vaticano II) ma che non risulta dal confronto e l’approfondimento coi testi evangelici in lingua originaria.Riprese effettuate a cura della Comunità Oikia durante la "tre giorni" svoltasi dal 16 al 18 maggio 2008 presso la sala-teatro della parrocchia “Santa Maria della pace” della comunità dei cappuccini di Palermo ed organizzata dall'Associazione "Dialoghi e Profezia" di Palermo in collaborazione con la rivista "Rocca" - Cittadella di Assisi.

Visita il sito: www.oikia.info

Visita il sito: www.studibiblici.it

IL DIO-PADRE DEI VANGELI E’ UNA CHIOCCIA / b

Comunità OIKIA informa:Partendo ancora una volta dall'analisi del testo greco originario dei vangeli delle comunità di Matteo, Marco, Luca e Giovanni, la proposta di Alberto Maggi, rivela un’evangelica immagine di Dio-chioccia che accoglie incondizionatamente tutte le creature, e si discosta dall’idea distaccata di un Dio che giudica e condanna (adottata dall’anno 383 a prima del Concilio Vaticano II) ma che non risulta dal confronto e l’approfondimento coi testi evangelici in lingua originaria.Riprese effettuate a cura della Comunità Oikia durante la "tre giorni" svoltasi dal 16 al 18 maggio 2008 presso la sala-teatro della parrocchia “Santa Maria della pace” della comunità dei cappuccini di Palermo ed organizzata dall'Associazione "Dialoghi e Profezia" di Palermo in collaborazione con la rivista "Rocca" - Cittadella di Assisi.

Visita il sito: www.oikia.info

Visita il sito: www.studibiblici.it

IL DIO DEI VANGELI E' UNA CHIOCCIA

Partendo ancora una volta dall'analisi del testo greco originario dei vangeli delle comunità di Matteo, Marco, Luca e Giovanni, la proposta di Alberto Maggi, rivela un’evangelica immagine di Dio-chioccia che accoglie incondizionatamente tutte le creature, e si discosta dall’idea distaccata di un Dio che giudica e condanna (adottata dall’anno 383 a prima del Concilio Vaticano II) ma che non risulta dal confronto e l’approfondimento coi testi evangelici in lingua originaria.Riprese effettuate a cura della Comunità Oikia durante la "tre giorni" svoltasi dal 16 al 18 maggio 2008 presso la sala-teatro della parrocchia “Santa Maria della pace” della comunità dei cappuccini di Palermo ed organizzata dall'Associazione "Dialoghi e Profezia" di Palermo in collaborazione con la rivista "Rocca" - Cittadella di Assisi.

Visita il sito: www.oikia.info

Visita il sito: www.studibiblici.it

Tg Terrafutura - Sabato 29 Maggio 2008

Nato da un'alleanza cross-mediale tra la redazione di Intoscana.it ed Arcoiris.tv, il TG terrafutura mette l'accento sui temi più importanti della manifestazione intervistando i più alti esponenti dell'edizione 2008 di terrafutura. Puntata di Sabato 29 Maggio.In codaProgetto scuola e volontariato presenta il cortometraggio:Pubblicità progresso

Tg Terrafutura - Domenica 30 Maggio 2008

Nato da un'alleanza cross-mediale tra la redazione di Intoscana.it ed Arcoiris.tv, il TG terrafutura mette l'accento sui temi più importanti della manifestazione intervistando i più alti esponenti dell'edizione 2008 di terrafutura. Puntata di Domenica 30 Maggio 2008

1)-Perchè (solo) Gesù. Cristianesimo: religione del libro o fede nell?uomo?

Perchè (solo) Gesù
Cristianesimo: religione del libro o fede nell?uomo?
"Se fino al secolo scorso si era di fatto obbligati a essere battezzati cristiani e cattolici al fine di salvarsi, ora le nuove generazioni sanno che anche nell'ebraismo e nell'islamismo, solo per citare le due religioni che sembrano essere le più affini al cristianesimo, è possibile salvarsi. Perché Cristo e non Mosè o Maometto?
Tutte le religioni sembrano essere uguali, almeno quelle monoteiste, che invitano a credere in un unico Dio e ogni religione, anche le non monoteiste, insegna il timore e la preghiera verso Dio, l'amore per il prossimo, l'esercizio della carità e il rispetto per gli altri.
Se è dunque vero che tutte le religioni conducono a Dio e quindi alla salvezza, perché mai si dovrebbe scegliere proprio Gesù e il suo impegnativo messaggio? E se si può scegliere, quali sono i criteri che spingono a preferire una religione piuttosto che un'altra,se in fondo sono tutte uguali?"
Fra Alberto Maggi dell'Ordine dei Servi di Maria direttore del Centro Studi Biblici
G. Vannucci di Montefano a Padova nella sala MPX - con riferimento ai testi del Vangelo - ha sviluppato il tema in quattro incontri organizzati da"Beati i costruttori di pace" dal 15 al 17 dicembre 2006.
Registrazioni audio: Comunità Oikia, Palermo
Visita il sito: www.studibiblici.it
Visita il sito: Beati i costruttori di pace