Arcoiris TV

Chi è Online

74 visite
Libri.itTHE MARVEL AGE OF COMICS 1961–1978 (I)PARIS MIRABILIA. VIAGGIO NELLCHRISTO AND JEANNE-CLAUDE. THE FLOATING PIERS - edizione limitataPONTI (I) #BasicArtPETER LINDBERGH. A DIFFERENT VISION ON FASHION PHOTOGRAPHY (I E GB)

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: PACE - CONFLITTI - GUERRE

Totale: 242

I dubbi di Frei Betto sul governo Berlusconi e sulla GloboColonizzazione

Frei Betto, Scrittore e teologo, Coordinatore del Progetto Fame Zero
Consigliere personale del Presidente Luis Ignacio "Lula" da Silva

Dichiarazione doppiata in lingua Italiana

2 Ottobre giornata mondiale della nonviolenza

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2 ottobre, giorno della nascita di Gandhi, "Giornata Mondiale della Nonviolenza" invitando Stati, personalità ed associazioni a celebrarne la ricorrenza.
Nella crisi globale che sta attraversando l'umanità, la nonviolenza non è più soltanto una possibile alternativa, ma è una necessità. Non esiste altra viad'uscita per garantire la sopravvivenza e lo sviluppo dell'umanità e realizzare un mondo senza violenza. La nonviolenza è un percorso intenzionale, che richiede un profondo cambiamento personale, la riconciliazione con se stessi e con gli altri, imparando a trattare gli altri come si vorrebbe esseretrattati. A livello sociale, implica la ricerca di mezzi nuovi e creativi per risolvere i conflitti, nella prospettiva di superare completamente la violenza in tutte le sue forme di espressione. Il cammino della nonviolenza è stato indicato da due grandi guide, Gandhi e Martin Luther King e prosegue oggi con la figura di Silo, ispiratore delNuovo Umanesimo Universalista.
La Giornata Mondiale per la Nonviolenza può essere un segnale lanciato da tutte le organizzazioni e i singoli individui che hanno a cuore il futuro dell'umanità per dare il via ad azioni concrete e non puramente formali.
Il 2 ottobre sono previste centinaia di iniziative, realizzate dagli umanisti in tutto il mondo insieme ad altre forze e personalità. In alcuni paesi - Francia, Ungheria, Olanda, Spagna, Repubblica Ceca, Russia, Grecia, Italia, Cile, Argentina, Senegal e Costa d'Avorio - la Giornata della Nonviolenza sarà celebrata insieme ai rappresentanti dell'ambasciata indiana, per rendere omaggio alla figura ispiratrice di Gandhie ai rappresentanti della Bolivia, il cui presidente Evo Morales sta facendo del ripudio della violenza la base della sua politica.

Visita il sito: www.silo.ws

NEOTOPIA - La Nonviolenza di Gandhi per la democrazia partecipata oggi

Sessant'anni fa, attorno alle cinque pomeridiane del 30 Gennaio 1948, nel giardino di casa Birla dove ogni giorno teneva i suoi incontri di preghiera aperti atutte le religioni, Mohandas Karamchand Gandhi, il Mahatma, veniva assassinato da un fanatico indù. Motivo di tanto odio l'amore incondizionato, e il profondo senso di giustizia ed equanimità che Gandhi dimostrava nei confronti dei musulmani; troppo amore, dunque, la sua colpa agli occhi dei fanatici intolleranti.
Per questa assurda ragione il mondo fu privato della guida dell'uomo di cui Albert Einstein avrebbe detto: "Le generazioni a venire difficilmente potranno credere che un uomo simile abbia camminato in carne e ossa sulla Terra". E' probabilmente vero che Gandhi, come egli stesso affermò più volte, non abbia inventato nulla di nuovo: la Verità e la Nonviolenza, soleva dire, sono antiche come le montagne. Ma oggi più che mai è chiaro al mondo che la sua lettura in chiave spirituale dei nodi politici, economici e sociali che affliggono la società moderna rimane di straordinarie attualità e utilità. Questo convegnosi pone dunque come momento di confronto e progettualità per il risveglio di una coscienza spirituale, etica e sociale che favorisca la conversione delle odierne società strutturalmente violente in comunità nonviolente basate sui valori da sempre insegnati dai Maestri spirituale dell'umanità.

Intervengono: Padre Anthony Elenjimittam, monaco domenicano e discepolo diretto del Mahatma Gandhi, fondatore della Missione Sat-Chit-Ananda di Assisiper il dialogo interreligioso;
Federico Fioretto, ricercatore, vicepresidente dell'Associazione Ariel, Gazzola (PC);
Daniele Novara, direttore Centro Psicopedagogico per la Pace e la gestione dei conflitti, Piacenza;
Giovanni Salio, presidente Centro Studi Sereno Regis, Torino, membro del MIR - Movimento Nonviolento e della rete Transcend;
Gaetano Rizzuto, giornalista e direttore del quotidiano piacentino Libertà.

Produzione: Arcoiris Piacenza

Visita il sito: www.latanadelsatyro.blogspot.com

Mai più Hiroshima! Mai più Nagasaki! - Sono sopravvissuta a Hiroshima e ancora ne combatto l'orrore

L?orrore rimasto impresso negli occhi e nella mente, quindici operazioni per ricostruirsi, un impegno durato il resto della vita acombattere tutte le armi e tutte le guerre: Seiko Ikeda una delle sopravvissute al 6 agosto del 1945 è venuta in Italia a testimoniare ea ricordare che il pericolo nucleare è sempre più forte.Lisa Clark dei Beati Costruttori di Pace ribadisce l?allarme: nessuna volontà politica internazionale contro la proliferazione dellearmi nucleari. Irma Dioli, assessore alla pace della Provincia di Milano: di fronte alla carenza di iniziative politiche istituzionali,gli enti locali sono chiamati a svolgere un ruolo importante, a stretto contatto con associazioni e società civile.
Le interviste è stata registrata il 5 agosto 2005

003) - Intercultura e non violenza - mattino parte II

N.A.Di.R. informa: in occasione della giornata internazionale del Migrante - 18 dicembre - il Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università degli Studi di Bologna, in collaborazione con il CD/LEI(Centro di Documentazione - Laboratorio del un'Educazione Interculturale - Settore Istruzione, Comune di Bologna)ha organizzato un Convegno sull'analisi, la gestione e la prevenzione dei conflitti attribuiti alle diversità culturali,religiose e alle attuali scelte di politica internazionale.
Matilde Callari Galli - Università di Bologna
Paolo Cacciari - PRC
Ruba Salih - Università di Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it

Disarmiamo la Storia

Non un filmato sulla PACE, ma alcune piste e testimonianze per riflettere, discutere, approfondire, decidere... e fare...
Armi - Società Civile - Informazione - Europa e Onu - Proposte di Pace
Interviste e immagini raccolte alla manifestazione nazionale "Arena di Pace" - Verona, 1 giugno 2003 e al seminario organizzato da Beati i Construttori di Pace "Per un futuro senz'armi" - Padova, 6-9 agosto 2003
Gianfranco Benzi - Antonio Dall'Olio - Carlo Gubitosa - Alex Zanotelli - Massimo Toschi - Sabina Siniscalchi - Savino Pezzotta - Antonio Papisca - Nancy Bailey - Luisa Morgantini - Lidia Menapace - Daniele Lugli - Tino Bedin - Lisa Clark - Ferdinando Pellegrini - Achille Lodovisi
Visita il sito: www.beati.org

Rock No War: Bosnia: un calcio alla guerra

16 - 20 Ottobre 1998
Rock No War a Sarajevo
Partita del Cuore
Nazionale Italiana Cantanti
insieme a
Nazionale Cantanti della Bosnia Herzegovina
Visita il sito: www.rocknowar.it

02)- Menzogna Globale, Natura e significato dell'11 settembre - 1° parte

11-9 Menzogna Globale
Natura e significato dell'11 settembre

Prima conferenza internazionale del movimento di inchesta italiano sugli eventi dell'11 settembre 2001
La versione ufficiale degli eventi dell'11 settembre ci racconta di quattro aerei dirottati da 19 terroristi arabi... di due torri venute giù perchè la loro anima d'acciaio si sarebbe fatta crema a causa degli incendi seguiti all'impatto degli aerei... di un boing che procedendo a volo radente avrebbe colpito senza lasciare traccia di sè il Pentagono... e di un altro boeing che si sarebbe schiantato in Pennsylvania seminando i prorpi resti come coriandoli in un raggio di diversi chilometri...
Questo ed altro ci è stato ripetuto da tutti i principali network, senza il benchè minimo ancoraggio ai fatti accertati, alle fonti disponibili, e soprattutto contro le leggi della fisica... Come in un film pieno di errori, costruito nell'intento di confondere le idee.
A distanza di cinque anni, sulla base di un enorme lavoro di documentazione svolto da uno stuolo di riecercatori e attivisti, il movimento internazionale di inchiesta sull'11 settembre è in grado di dimostrare l'insotenibilità di ogni aspetto della versione ufficiale, tutta la menzogna globale che essa contiene. A cominciare da alcuni fatti cruciali: quella mattina tre dei quattro aerei dirottati non furono intercettati non a causa di incompetenze e ritardi ma perchè ai più alti livelli fu ordinato di non reagire; le torri gemelle collasarono in quel modo non per l'impatto degli aerei ma perchè demolite dall'interno mediante potenti esplosivi; il Pentagono non fu affatto colpito da un grosso aereo commerciale ma perforato da un oggetto molto più piccolo...

OLTRE IL MURO: la RASD

Violazione dei Diritti Umani nei Territori Occupati del Sahara Occidentale
"Sotto gli occhi dell'ONU e nel silenzio completo della Comunità internazionale, una violenta repressione si è abbattuta nei Territori Occupati del Sahara Occidentale. Vittime sono i cittadini saharaui, a decine sono stati feriti, ricoverati, fermati, arrestati, torturati. Fino a quando il nostro silenzio rimarrà complice del regime di Rabat ?" - N.A.Di.R. propone un'intervista a Jacqueline Philippe referente dell'ANSPS (Assoc. Nazionale per il Sostegno al Popolo Saharaui) per i Diritti Umani, membro dell'esecutivo del BIRDHSO (Bureau Internazionale per il Rispetto dei Diritti Umani nel Sahara Occidentale), referente per i Diritti Umani del Tavolo-Paese Saharaui (Regione Emilia Romagna).
Riprese: N.A.Di.R.
Visita il sito: www.mediconadir.it

01)- Intervento di Alex Zanotelli

Padre Alex Zanotelli è un missionario comboniano.
Visita il sito: www.reterr.it