Chi è Online

Chi è Online

401 utenti
Libri.itDE CHIRICO (I) #BasicArtROCK COVERS (IEP) - 40KOOLHAAS. COUNTRYSIDE, A REPORTLA FORZA DELLA GAZZELLAWALTON FORD. PANCHA TANTRA - update edition (INT)
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tag: papa

Totale: 17

"Due fatti nuovi e imprevisti..." (prima parte)

Radio popolare e Noi Siamo Chiesa organizzano un incontro su "L'ateo Sergio Staino su "Avvenire" e papa Francesco sul "Manifesto": due fatti nuovi e imprevisti".

Le vignette di Staino sul numero domenicale di "Avvenire" e il libro coi tre discorsi del papa ai movimenti popolari pubblicato da "il manifesto" hanno destato sorpresa e perplessità, ma anche sono stati visti come una ventata d'aria fresca nella rigidità dei reciproci recinti ideologici e culturali, fino ad ora su versanti opposti. Come ci si è arrivati? Sono uscite estemporanee di buoni giornalisti oppure c'è una volontà di rimescolare le carte, di capirsi di più, di sfuggire alle reciproche estraneità? Ne abbiamo discusso con i protagonisti mercoledì 29 novembre 2017, alle ore 20:30, all'auditorium di Radio Popolare (v. Ollearo 5, Milano).

Introduce e presiede: Michele Migone, direttore di Radio Popolare.
Partecipano:
Vittorio Agnoletto, del Consiglio mondiale del Forum Sociale Mondiale;
Vittorio Bellavite, coordinatore nazionale di "Noi Siamo Chiesa";
Marco Marzano, docente di sociologia all'Università di Bergamo, collaboratore de "Il Fatto Quotidiano";
Marco Tarquinio, direttore di "Avvenire".

Visita: www.noisiamochiesa.org

"Due fatti nuovi e imprevisti..." (seconda parte)

Radio popolare e Noi Siamo Chiesa organizzano un incontro su "L'ateo Sergio Staino su "Avvenire" e papa Francesco sul "Manifesto": due fatti nuovi e imprevisti".

Le vignette di Staino sul numero domenicale di "Avvenire" e il libro coi tre discorsi del papa ai movimenti popolari pubblicato da "il manifesto" hanno destato sorpresa e perplessità, ma anche sono stati visti come una ventata d'aria fresca nella rigidità dei reciproci recinti ideologici e culturali, fino ad ora su versanti opposti. Come ci si è arrivati? Sono uscite estemporanee di buoni giornalisti oppure c'è una volontà di rimescolare le carte, di capirsi di più, di sfuggire alle reciproche estraneità? Ne abbiamo discusso con i protagonisti mercoledì 29 novembre 2017, alle ore 20:30, all'auditorium di Radio Popolare (v. Ollearo 5, Milano).

Introduce e presiede: Michele Migone, direttore di Radio Popolare.
Partecipano:
Vittorio Agnoletto, del Consiglio mondiale del Forum Sociale Mondiale;
Vittorio Bellavite, coordinatore nazionale di "Noi Siamo Chiesa";
Marco Marzano, docente di sociologia all'Università di Bergamo, collaboratore de "Il Fatto Quotidiano";
Marco Tarquinio, direttore di "Avvenire".

Visita: www.noisiamochiesa.org

118"

La popolazione del Partito democratico si domanda se un giovane, nato vecchio e conservatore come Matteo Renzi sia in grado di costituire una novità sul piano sociale interno e internazionale: risposte a parole ce ne saranno tante, ma solo quelle.

AFRICA UNITE - BABILONIA E POESIA TOUR 2013 official HD


www.africaunite.com BABILONIA E POESIA TOUR 2013
Regia: Alex Caroppi e Luca Bragagnolo
Produzione esecutiva: Francesca Musso

SALTO NEL TEMPO PER GLI AFRICA UNITE. "BABILONIA E POESIA TOUR 2013", CON LA STESSA FORMAZIONE, GLI STESSI TECNICI E GLI STESSI STRUMENTI MUSICALI DEL 1993.

A 20 anni esatti dal tour "Babilonia e poesia", quarto disco degli Africa Unite che li ha portati in tour per oltre cento date tra Italia, Olanda e Inghilterra, Madaski, Bunna e la formazione originale datata 1993, sono pronti per tornare a calcare i palchi della Penisola con una tournée che prenderà il via ad aprile.

"L'idea di realizzare Babilonia e Poesia 2013 è nata a cena, da un'idea mia e di Max Casacci" - racconta Madaski.

La formazione originale dell'epoca, Bunna, Madaski, Max Casacci, Papa Nico, Paolo Parpaglione, Gianluca "Cato" Senatore e Drummy Sir Gio, suonerà in una decina di concerti esclusivi utilizzando gli stessi strumenti di allora, conservati in perfetto stato, e facendosi accompagnare dagli stessi tecnici di quel tour che ha fatto storia e che ora anche i più giovani potranno vedere.

"Penso che gran parte del nostro pubblico, quella più giovane in particolare, possa gustarsi un repertorio quasi inedito, diverso e sicuramente poco suonato dalla formazione contemporanea. Il nostro entusiasmo è enorme, spero l'interesse di chi ci ascolterà possa esserlo altrettanto", racconta Madaski.

Per questa occasione, ognuno "abbandonerà" per qualche settimana la sua band attuale e si occuperà di ricreare quel feeling che ha caratterizzato per diversi anni il suono degli Africa Unite:

"Il feeling tra tutti noi non si è mai interrotto, in questi anni abbiamo sempre collaborato, insomma ci conosciamo molto meglio ora di vent'anni fa. Quello di 'Babilonia e poesia' era un periodo molto interessante per la musica italiana, stava nascendo lo ''zoccolo duro'' torinese, si iniziava a collaborare con le varie realtà della nostra provincia che di lì a poco avrebbero letteralmente conquistato la scena del panorama nazionale", racconta Madaski.

DARIO FO CENSURATO

Il Papa vorrebbe riformare la Chiesa ma è una impresa disperata equivalente a quella di un politico che volesse riordinare lo Stato valendosi dei partiti che da anni governano, massimi responsabili del disastro italiano.

papa francesco, partiti, barzelettiere berlusconi, putin, dario fo, franca rame, jacopo fo, mistero buffo, auditorium conciliazione, berlusputin, leningrado, san pietroburgo,

EMINENZAAAAA CHI PAGA ???

EMINENZAAAAA CHI PAGA ???ICI, IRES , 8 PER MILLE... la chiesa episcopale Italiana C.E.I. con il vaticano si mangiano ogni anni 8 miliardi di euro dalle tasche del contribuente italiano, dall'evasione fiscale legalizzata e da accordi politici non sempre corretti e trasparenti. Il 20 Settembre cade come ogni anno l'anniversario della breccia di Porta Pia, quando il vaticano perse il suo dominio politico sull'italia. ma ancora oggi purtroppo conserva il suo potere temporale che ci costa sul PIL , è come mantenere una seconda casta, mooolto più costosa di quella politica.... Quest'anno i radicali hanno fatto una manifestazione molto interessante e divertente , proprio in occasione della manovra fiscale tanto discussa, che ha fatto di tutto per evitare di far pagare la crisi ai soliti noti, vaticano in primis... un corteo da porta pia al ministero delle finanze con tre tappe intermedie che corrispondono aki muri fiscali da abbattere che avere una maggiore giustizia sociale, 8 per mille, ICI , IRES...

Visita: www.youtube.com

G.A.Y. Good as You 2 - 5° puntata - L'ADOLESCENZA GAY NEGLI ANNI 2000

Nel decennio 2000 - 2010 appena concluso, il nostro paese ha visto un radicale cambiamento sociale, l'evoluzione dei nuovi diritti civili in tutta Europa non è stata indifferente nel nostro paese, infatti anche se questi siano stati ignorati o bocciati dalla nostra politica, c'è comunque stato un cambiamento positivo per l'accettazione e l'emancipazione dei cittadini LGBT. Come ha vissuto, chi in questo decennio di forti e rapidi cambiamenti ha avuto la sua adolescenza e soprattutto il suo Coming ???Oggi LUCA ha 22 anni, lavora e sta per laurearsi, ci racconta la sua esperienza ed il suo punto di vista , nel decennio più intenso che il movimento LGBT abbia mai vissuto nel nostro paese.

Visita: www.youtube.com

IL NO VAT INGLESE CENSURATO IN ITALIA - 18/09/2010

I media italiani hanno dato grande risalto alla visita di Benedetto XVI a Londra.Leggendo i giornali e ascoltando i TG, il papa ha incontrato il largo favore delle masse.Ma è davvero così?"Ratzinger fomenta l'odio contro gli omosessuali e ha fatto della Chiesa cattolica un santuario di tutto il mondo per l'abuso dei bambini"Geoffrey Robertson The Independent, 8 settembre 2010"I contribuenti britannici sborseranno presto milioni di sterline per proteggere un ex membro della Gioventù hitleriana"Julie Burchill The Independent, 8 settembre 2010"Londra vive la maggior protesta organizzata durante una visita de Benedetto XVI"titolo di El Pais, 18 settembre 2010"I manifestanti hanno denunciato l'omofobia di Benedetto XVI, altrove ribattezzato comecapo della più grande banda di pedofili nel mondo"Stéphanie Le Bars Le Monde, 19 settembre 2010Incitazione all'odio. Silenzio sulla pedofilia. La stampa straniera dà voce al dissenso contro le responsabilità di Ratzinger. L'Italia no.DARIO ACCOLLA: elfobruno.wordpress.com

Il Papa ed il profilattico

23 marzo 2009SIT IN di protesta contro le gravi e false affermazioni il papa ha detto durante il suo viaggio in Africa nei confronti del preservativo.Nono stante riconosco l'importanza delle tematiche che hanno portato il pontefice nel suo viaggio in Africa, riguardo l'usurpazione delle multinazionali che derubano la terra della popolazione, i temi sull'estrema povertà delle persone, e tantissimi altri argomenti importanti e di rilievo. Ritengo comunque che le affermazione che il papa Benedetto XVI sull'uso del profilattico e sul suo improbabile uso per limitare l'infezione di AIDS siano non solo scientificamente false, ma molto pericolose e dannose. Nei paesi poveri del mondo l'infezione dell'AIDS dilaga senza tregua, e spesso la causa è l'estrema ignoranza su una corretta educazione sessuale che persiste in queste condizioni socio economiche. pesi e fondazioni sanitarie e non solo di tutto il mondo da anni spendono energie, persone e tempo per diffondere cultura e combattere la diffusione del virus con la distribuzione e e l'educazione all'uso del profilattico.Una tale falsa affermazione espressa da una figura religiosa tanto di rilievo per centinaia di milioni di persone in tutto il mondo, può vanificare il lavoro, anche di decenni di tutte queste fondazioni.Ritengo che se gli esponenti cattolici di rilievo come il papa ed altre figure di grande popolarità, desiderano avere tra le loro mansioni anche l'onere di diffondere una corretta cultura sulla sessualità e sulla pianificazione familiare di un paese, è bene che prima seguano un corso AGGIORNATO e BASILARE sull'eduzione sessuale.

Visita: www.lilithsophia.it

La parola a p. Alex

NADiRinfoma & Humanreels incontrano p. Alex Zanotelli: gli si domanda se papa Francesco sia un'operazione di marketing della Chiesa oppure rappresenti il cambiamento; inoltre, viste le condizioni nelle quali versa il nostro sistema sociale, noi, quali cittadini, come e cosa potremmo fare per riprenderci il nostro Paese?

riprese: Claudia Vavassori
intervista a cura di : Luca Capponi
montaggio: Paolo Mongiorgi

Visita: www.mediconadir.it