Arcoiris TV

Chi è Online

326 utenti
Libri.itLETTERE DA UN TEMPO LONTANOSOCIET SEGRETE E CULTI OSCURIN.202 BERNARDO BADER (2009-2019)CASE STUDY HOUSES - #BibliothecaUniversalisREMBRANDT. THE COMPLETE PAINTINGS

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!




Tag: 09

Totale: 166

Interviste al World Social Forum - Tommaso Fattori

World social forum 2009 - BèlemIntervista a Tommaso Fattori rappresentante del movimento acqua bene comune.

Visita: www.wsftv.net

La mafia raccontata con accento tedesco

Petra Reski è un’affascinante e coraggiosa giornalista tedesca, da molti anni inviata di Die Zeit in Italia. Tra lei e il fenomeno mafia è stato, si fa per dire, amore a prima vista. E’ stata più volte nei luoghi fisici della ‘ndrangheta, della mafia siciliana e della camorra, osservando, indagando, incontrando e intervistando la gente del posto, i personaggi del malaffare e i loro antagonisti nella lotta per la legalità. Petra è testimone, lungo gli anni della sua indagine, della metamorfosi delle cosche in multinazionali di successo, che non risparmiano nessun contesto geografico e sociale. Da tempo, già prima della strage del 2007 a Duisburg, nel nord della Germania, frutto di una faida tra famiglie calabresi, la giornalista ha denunciato, spesso inascoltata dai connazionali, le infiltrazioni diffuse e gli affari colossali in territorio tedesco del crimine organizzato italiano, alla vorace ricerca di nuovi territori per gli investimenti e il “lavaggio” del denaro sporco. Poiché -spiega- in Nord Europa la mafia è percepita come lontana, un fenomeno quasi folklorico di arretrate regioni del Sud Italia.Ha da poco dato alle stampe “SANTA MAFIA”, pubblicato in Italia da Nuovi Mondi e reso tristemente famoso dalla censura imposta dalle autorità tedesche su alcune pagine riguardanti i legami tra mafiosi e mondo degli affari in territorio teutonico. Nel libro Petra interpreta, con una prosa gonfia di vissuti personali e di suggestioni narrative, le vicende di sangue, di affari, di politica, e di religione di cui la criminalità organizzata è protagonista assoluta. Giampaolo Paticchio l’ha intervistata a Roma per Arcoiris Tv, in occasione di CONTROMAFIE (23/25 ottobre 2009), ripercorrendo con lei i passaggi e le conclusioni cruciali di “SANTA MAFIA”.

Visita: www.libera.it

Twinkle Brothers

Twinkle Brothers e’ un gruppo simbolo del roots rurale degli anni settanta anche se la loro lunghissima vicenda artistica e’ iniziata addirittura nel 1962. Tutti i componenti del gruppo capitanato dai fratelli Norman e Ralston Grant provengono da Falmouth, cioe’ dal cuore del country giamaicano spesso rappresentato nella loro musica. Nei tempi eroici della musica giamaicana i Twinkle Brothers registrano materiale per vari produttori tra cui Lee Perry, Leslie Kong, Phil Pratt, Duke Reid e Bunny Lee. Dagli inizi degli anni settanta passano all’autoproduzione, diventando uno dei fulcri creativi della scena roots insieme a personaggi come Burning Spear, Gladiators, Abyssinians e Royals. Dal 1975 producono una serie di roots album magnifici, iniziata con ‘Rasta pon top’ e proseguita poi da ‘Love’, ‘Praise Jah’ e ‘Countrymen’. Nonostante l’autoproduzione questi album vengono pubblicati in tutto il mondo dalla famosa label Virgin Frontline ed il gruppo diventa cosi’ molto popolare. Nel corso degli anni ottanta il roots perde terreno con l’avvento della dancehall ma Twinkle Brothers restano tra i depositari di quella tradizione legandosi alla scena dei sounds system inglesi come per esempio Fatman e Jah Shaka. La sequenza impressionante dei loro albums nel corso del tempo e’ un notevole esempio di prolificita’ e coerenza nei temi ‘conscious’. Alla fine degli anni ottanta i Twinkle Brothers si spingono in tour nei paesi dell’est europeo e acquisiscono grande popolarita’ in Polonia: lo scambio culturale con il gruppo folk polacco Trebunia Family Band ha come prodotto artistico l’album ‘Higher heights’ del 1992, una fusione di dub reggae e musica folk polacca ma anche il lungo racconto della storia di una sorta di brigante polacco molto famoso nella tradizione popolare. Dopo quarantasei anni dalla loro formazione i Twinkle Brothers sono ancora molto attivi nell’amministrazione del loro vastissimo catalogo, la produzione di nuovi albums ed i loro concerti in giro per il mondo.

Visita: www.rototom.com

Rototom Sunsplash - XVI Edizione - Format televisivo puntata 2

Rototom Susnplash - European Reggae FestivalXVI Edizione -Sunsplash TV 1° puntataFormat televisivo di 53 minuti da un'idea di Filippo GiuntaA cura di: Tommaso D'Elia, Silvia Bonanni, Gaia CerianaMusica:Ska pTrain to rootsTwinkle brothersTiken jah fakoliLittle roy & fluxyDancehall:Dub vendor all starsLondon town “sulle orme del reggae”– ep.2Un festival ecosostenibile – Michele BrancaOltre la musica:Giuliano Giuliano e Beppe CremagnaniVivere l’energia:assocanapaRegia: Tommaso D'EliaRegia seconda unità: Gaia CerianaAiuto regia: Tony Shargool, Alessandro Pesce, Silvia BonanniMontaggio: Luca Onorati, Simone Pallicca, Emanuele RedondiFotografia: Tommaso D'elia, Luca Onorati, Silvia Bonanni, Alessandro Pesce, Gaia Ceriana, Cristoforo Gaetani, Marco Pasquini, Gelasio Gaetani, Pietrarco FranchettiEdizione: Iacobella GaetaniConduttori Sunsplash TV: Pier Tosi, Don Ciccio, Michelle Northern Lights, Radio BaseSegreteria di produzione: Valentina Bellomo, Alberto CuomoProduttore esecutivo: Claudio GiustProduttore: Filippo GiuntaRiprese video concerti: Arcoiris TV CrewRegia e operatori Arcoiris TV Crew: Daniel Bertacche, Luca Bragagnolo, Serena Barosi, Alex Caroppi, Nicholas De Pasquale, Marco Scarabelli, Roberto De Simone, Marco Alini, Martin Foglia, Francesca Tambussi, Badreddine Naceur, PierMaria Agostini, Dario Trovato, Simone Mureddu, Kas.Un ringraziamento particolare a: Pier Tosi, Don Ciccio, Liliana Boranga, Principe 23, Andrea Mi, Simona Mosi, Valentina Bellomo, Manuela MoranaUna produzione: Associazione Culturale Rototom

Visita: www.rototom.com

Oro Verde

Vari personaggi che ruotano attorno alla coltivazione del the, si incrociano per restituire uno sguardo riferito ai momenti e ai piccoli dettagli quotidiani che riguardano l'oro verde, come lo chiamano alcuni lavoratori. Tre generazioni di immigrati ucraini si dedicano a questa coltivazione nella zona di Campo Viera e Oberá, nella provincia di Misiones (Argentina), cercando di sfruttare correttamente una terra alla quale sono approdati dopo aver attraversato mezzo mondo.Regia: Ignacio BusquierSoggetto: Ignacio BusquierFotografia: Luis ReggiardoMontaggio: Ignacio BusquierMusica: Chango SpasiukSuono: Sebastián PappalardoInterpreti: Esteban Safaniuk, Heman Safaniuk, Antonina Makaruk, Horizonte PinuedProduttore: Estela Roberta SánchezProduzione: 16:9 CineGenere: DocumentarioAnno di produzione: 2009Luogo di realizzazione: Argentina-Campo Viera-Oberá-MisionesPremio: Concorso Regionale. Premio della Giuria e del PubblicoPer informazioni o acquisto del video scrivere a: festivalatino@gmail.com
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

El rincón

El Rincón è un documentario che tratta l'ambiente di frontiera di Tijuana, le conseguenze demografiche, sociali e culturali che deve subire a causa della contiguità con lo stato più ricco degli USA, la California. Gli autori di questa produzione cercano di far riflettere lo spettatore sulle contraddizioni del ¨sogno americano¨, attraverso testimonianze reali di persone che hanno vissuto la terribile esperienza del transito illegale oltre il confine, con il risultato di essere riportate forzosamente a Tijuana.Regia: Isauro MercadoSceneggiatura: Roberto SalcedoFotografia: Karen Rojo e Alejandra MolinaMontaggio: Ignacio AvilaMusica: Israel JacomeProduttore: Israel Jacome e Ignacio AvilaProduzione: Medios Audiovisuales Y Artísticos-M.A.Y.AFilmsAnno di produzione: 2009 MESSICOPer informazioni o acquisto del video scrivere a: festivalatino@gmail.com
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

La realidad

La realidad è la storia di Jorge, un cameraman cileno mandato in esilio negli anni settanta, e di suo figlio, giovane documentarista nato in Belgio. Il documentario racconta come le esperienze traumatizzanti di Jorge si siano ripercosse nella vita del figlio. Il regista narra la propria "realtà" esprimendo sentimenti e apprezzamenti personali, appoggiando il racconto su una vecchia testimonianza del padre.Regia: Andrés LübbertSceneggiatura: Andrés LübbertFotografia : Andrés LübbertMontaggio : Andrés LübbertMusica : Alejandro Rivas CottleProduttore: Andrés LübbertAnno di produzione: 2009Bruxelles Short Film Festival, Belgio / Con-can Movie Festival, Japon / Festival de Cine Latinoamericano di Rosario, Argentina / Festival Internacional de Cine de Ourense, España / Itineraires Festival de Cine Latinoamericanode Bruselas, Bélgica /Per informazioni o acquisto del video scrivere a festivalatino@gmail.com
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Salvador Allende. Cómo la Casa Blanca provocó su muerte

Per più di 10 anni il Governo degli Stati Uniti cercò di impedire che Salvador Allende assumesse la presidenza del Cile e di interrompere il sogno di costruire un socialismo in democrazia. Nel 1973 ci riuscirono.
Paese: Cile
Regia: Diego Marín Verdugo
Sceneggiatura: Patricia Verdugo
Fotografia: Diego Marín Verdugo
Montaggio: Patricia Esteves
Produttore: Diego Marín Verdugo
Produzione: Diego Marín Verdugo - El Viaje - Producciones Telesur
Anno di produzione: 2008
Per informazioni o acquisto del video scrivere a: festivalatino@gmail.com
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org

Ska-P

Gli Ska-P sono un gruppo musicale ska-punk spagnolo formatosi nel 1994 a Madrid ed attualmente in attività dopo una pausa di tre anni. È una delle più conosciute ed importanti ska-band in Europa e nel mondo (soprattutto in America Latina).Il nome del gruppo deriva dal loro genere musicale (ska e punk), ma anche da un gioco di parole: in spagnolo "Ska-P" è pronunciato escape, che significa "fuga". La mascotte del gruppo è il gatto Lopez, un gatto randagio che la band ha preso con sé.

Visita: www.rototom.com

Grado 3

Una commedia sexy, divertente e sfacciata, che ricrea, a partite dallo humor, gli incontri amorosi e sessuali di cinque coppie. Ogni racconto rappresenta una storia sè stante nella quale è possibile trovare le realtà più diverse che rispecchiano gli incontri amorosi fra i cileni: un uomo omosessuale e la sua amica, nella graziosa "Los Amigos"; una giovane coppia di sposi che vede la propria relazione distruggersi ne "El Matimonio"; tre studenti che cercano di sperimentare nuove sensazioni in "Departamento Compartido"; una coppia di ex si ritrova ne "Los Ex" e la storia di un divertente anziano che decide di festeggiare il compleanno in compagnia di una giovane attraente in "Cumpleaños".
Paese: Cile - Regia: Roberto Artiagoitía - Sceneggiatura: Roberto Artiagoitía, Mateo Iribarren, Sebastián Sepúlveda - Fotografia: Sergio Armstrong - Montaggio: Carolina Quevedo - Musica: Mauricio Molina - Interpreti: Benjamín Vicuña, Claudia Burr, Héctor Morales, Mónica Godoy, Francisco Celhay, Fernando Godoy, Cristina Peña e Lillo, Isidora Cabezón, Matías Oviedo, Fernando Ferias, Patricia López - Produttore: Juan de Dios Larraín, Diego Valenzuela, Carlos Hansen - Produzione: Fábula - Anno di produzione: 2009.
Per informazioni o acquisto del video scrivere a: festivalatino@gmail.com
Visita il sito:
www.cinelatinotrieste.org

Visita: www.cinelatinotrieste.org