con un ricordo di Carla Capponi (tratto dal film \"Cuore di donna\" di Elio Matarrazzo);
con la testimonianza del comandante partigiano Giorgio Mori (dal brano \"... e li chiamavano ribelli\" tratto da una lunga intervista realizzata da Paolo di Nicola in collaborazione con l\' ANPI di Massa e l\'ANPI di Carrara);
con la narrazione di Ascanio Celestini che ricorda -insieme alle voci di tanti combattenti- la liberazione di Roma (da un film di Paolo di Nicola)

e infine la celebriamo tutti insieme con Bella Ciao, l\'immortale.
viva la liberazione, viva il 25 aprile!
E viva sempre la lotta per un mondo migliore! | Arcoiris TV" />

Chi è Online

124 utenti
Libri.itIO NON MANGER MAI UN POMODORON.201 CARUSO ST JOHN (2013-2019)GRAN VAMPIRO 2LA SIGNORINA PEPPINASEBASTIO SALGADO. GOLD (IEP)
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






VIVA IL 25 APRILE, VIVA LA LIBERAZIONE!

ArcoirisTV
4.8/5 (38 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
li celebriamo
con i partigiani che scendono dalle montagne per liberare le città (nelle immagini dell'Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico),
con il racconto del partigiano Walter (tratto dal film di Gaia Ceriana "é pèn dé mond - il pane del mondo" a cui hanno collaborato Tommaso D'elia e Simone Pallicca);
con un ricordo di Carla Capponi (tratto dal film "Cuore di donna" di Elio Matarrazzo);
con la testimonianza del comandante partigiano Giorgio Mori (dal brano "... e li chiamavano ribelli" tratto da una lunga intervista realizzata da Paolo di Nicola in collaborazione con l' ANPI di Massa e l'ANPI di Carrara);
con la narrazione di Ascanio Celestini che ricorda -insieme alle voci di tanti combattenti- la liberazione di Roma (da un film di Paolo di Nicola)

e infine la celebriamo tutti insieme con Bella Ciao, l'immortale.
viva la liberazione, viva il 25 aprile!
E viva sempre la lotta per un mondo migliore!

2 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


25 Aprile 2020
20:04

Le ceneri lasciate cadere nel Tevere sono quelle di Carla Capponi. Gli è stata negata la sepoltura. Un altra storia buia di questa Italia che ha ancora ha difficoltà a fare i conti con il passato. Belle le interviste, uomini e donne a cui dobbiamo molto

Giuliana Poletto

25 Aprile 2020
15:05

Bellissimo, commovente e poetico.....da divulgare a tutti e alla nuova gioventù....in memoria dei componenti di una generazione che in questo periodo ci hanno lasciato! Grazie!

Catia