Chi è Online

136 utenti
Libri.itMIGUEL RIO BRANCO. MALDICIDADEFINELINERIL LUPO CHE AVEVA PAURA DI TUTTOIO NON MANGER MAI UN POMODORODIAN HANSONS BUTT BOOK (INT) - #BibliothecaUniversalis
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






Tutti i filmati inviati da Lidia Casti

Totale: 574

IL GIORNO DI DIONISO - Un film italiano fa luce sui misteri dell'11 settembre

In anteprima al Milano Film Festival alcune sequenze del docufilm in corso di realizzazione, frutto della collaborazione tra Megachip, l'associazione dell'europarlamentare e giornalista Giulietto Chiesa, e da Telemaco, una casa di produzione indipendente romana, con la partecipazione di Dario Fo.
Supportato da una rigorosa documentazione il film fa risaltare le incongruenze delle ricostruzioni ufficiali degli attentati che 5 anni fa sconvolsero il mondo.
All'incontro, al Teatro delle Erbe di Milano, hanno partecipato Giulietto Chiesa, Claudio Fracassi e Dario Fo.

03)- Il genocidio degli armeni tra memoria e storia - Intervento di Pietro Somaini

Il genocidio degli armeni tra memoria e storia.
Per decenni uno degli eventi più drammatici della storia del Novecento è stato quasi completamente ignorato dalla nostra opinione pubblica Se ne discute in Casa della Cultura in occasione del 'Novantesimo' del genocidio, in una serata organizzata con la collaborazione dell'Unione degli Armeni in Italia e della Chiesa apostolica armenica di Milano.
Marcello Flores, storico, Pietro Somaini, studioso di relazioni internazionali, e Agop Manoukian, sociologo, mettono a fuoco la rilevanza storiografica e politica dellla riflessione sul genocidio armeno. Soprattutto lo stato e la società civile della Turchia sono chiamati a rimuovere una colpevole rimozione che si trascina da quasi un secolo.
Ha partecipato alla discussione anche l'ambasciatore armeno in Italia Ruben Shugarian.
In collaborazione con l'Unione degli Armeni d'Italia e la Chiesa Apostolica Armena di Milano.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

I sentimenti nell'adolescenza - Amore - p.2

Giovedì 23 novembre in Casa della Cultura terzo incontro del ciclo a cura di Silvia Vegetti Finzi e di Elena Rosci.
Gli allievi del liceo classico Beccaria, coadiuvati dal prof. Luciano Campagna, affrontano il tema dell'amore e presentano i risultati della loro riflessione e ricerca sull'argomento.
Patecipa all'incontro Elena Rosci.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

001)- Le domande dei non credenti

Martedì 7 novembre in Casa della Cultura è iniziato un nuovo ciclo di incontri a cura di Duccio Demetrio: Le domande dei non credenti. Giustizia e salvezza eterna nelle tradizioni religiose.
Il primo incontro ha affrontato la questione de "La sopravvivenza dell'anima nel mondo greco-romano. All'origine dell'idea della giustizia". Ne hanno discusso studiosi particolarmente autorevoli del mondo classico quali i filosofi Giovanni Reale e Mario Vegetti e lo studioso di letteratura greca Giuseppe Zanetto.
Ne è uscita una affascinate discussione sulle diverse accezzioni con cui il tema del'immortalità è stato affrontato nella cultura classica, soprattutto in quella greca.
L'incontro è stato coordinato da Duccio Demetrio. Ha introdotto i lavori Ferruccio Capelli, direttore dela Casa della Cultura.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

I sentimenti nell'adolescenza - Vergogna - p.1

Per il sesto anno la Casa della Cultura organizza un ciclo di incontri sull'adolescenza. Per il secondo anno consecutivo il seminario si sviluppa secondo una formula profondamente innovativa: non una discussione sugli adolescenti, ma un confronto tra adulti e adolescenti in cui sono i giovani ad esporre i loro problemi e i loro punti di vista.
Il primo incontro di questo ciclo si è svolto giovedì 9 novembre e ha affrontato la questione: "La vergogna". Protagonisti sono stati gli studenti dell'Istituto Agnesi di Milano assieme ai loro docenti Maurizia Franzini e Remo Cacciatori. Il lavoro degli studenti è stato commentato da Silvia Vegetti Finzi e da Elena Rosci, curatrici e promotrici del ciclo di incontri.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

Israele-Palestina: l'architettura difficile dei territori occupati

Architetti-soldato, urbanistica militarizzata, edifici che si appropriano del sottosuolo per appropriarsi di sicurezza e di falde acquifere: le singolari dinamiche del costruire in Cisgiordania raccontate dall'architetto Eyal Weizman in un incontro con Stefano Boeri e Maria Nadotti.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

I sentimenti nell'adolescenza - La speranza - p.4

Giovedì 30 novembre in Casa della Cultura ultimo incontro del ciclo promosso da Silvia Vegetti Finzi e da Elena Rosci su: I sentimenti nell'adolescenza.
Protagonisti dell'incontro sono gli allievi dell'Istituto Besta, con la collaborazione dei loro docenti Maria Mastinu e Luisa Bloise.
Essi hanno affrontato il tema della speranza. Con loro ha discusso Matteo Lancini.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano.

Visita: www.casadellacultura.it

I sentimenti nell'adolescenza - Noia - p.3

Giovedì 16 novembre in Casa della Cultura si è svolto il secondo incontro del ciclo promosso da Silvia Vegetti Finzi e Elena Rosci.
Gli studenti del Liceo scientifico Vittorini, con la colaborazione della loro insegnante Milena Ancora, hanno esposto il loro punto di vista sulla Noia. Ha discusso con loro Gustavo Pietropolli Charmet.
Incontro registrato presso la Casa della Cultura di Milano
Visitia il sito: www.casadellacultura.it

Gianni Barbacetto: ecco un prontuario di domande per conduttori distratti

Il giornalista di Diario suggerisce alcune domande sul caso Unipol ad uso di giornalisti che per distrazione dimenticano per strada le questioni che potrebbero far capire qualcosa di più delle vicende di Furbettopoli.
Che cosa non è stato chiesto a Silvio Berlusconi, Giulio Tremonti, Massimo D'Alema e Piero Fassino?
Visita il sito: www.diario.it

'O sistema. Un'indagine senza censure sulla camorra.

di Matteo Scanni, Ruben H. Oliva - ed. Rizzoli
La camorra è diventata 'O Sistema, un sistema radicato che corrode la società civile; che gestisce affari di miliardi dieuro con appalti, prostituzione, racket, estorsioni, commercio di armi e traffico di rifiuti; che ruba il futuro dei giovanidi cui si prende cura, strappandoli allo Stato.
Negli ultimi vent'anni i morti ammazzati di camorra a Napoli sono stati 2704: uno ogni due giorni e mezzo.
L'ultima grande guerra tra clan, la faida di Secondigliano, ha lasciato sul campo 47 vittime. Ma nonostante itentativi di opporsi a questa tragedia tutto si muove ancora secondo la legge di 'O Sistema. A Napoli comandanoancora le stesse persone di venti anni fa.
Gli autori, Matteo Scanni e Ruben H. Oliva, che hanno vinto con questo lavoro il Premio Ilaria Alpi 2006, raccontano della loro indagine.
Servizio a cura di Lidia Casti

Visita: www.osistema.org