177 utenti


Libri.itATTILIO - Nuova EdizioneCSUPERCIUCCIO VOL. 2LA VITA SEGRETA DEI GATTIIN TRE NEL LETTONE
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!








Categoria: Bergamo Scienza 2022

Visita: https://festival.bergamoscienza.it/

Totale: 9

Dalla cameretta agli stadi: esport, vivere giocando

I videogiochi sono, al giorno d'oggi, una delle industrie più rilevanti dell'entertainment mondiale. Raccontano storie, creano trend, permettono a chiunque di esplorare monti immaginari utilizzando intelligenza e determinazione. Con un giro d'affari di circa 170 miliardi di dollari al mondo, l'industria del gaming continua a convincere sempre più giocatori che si trasformano in cyber-atleti, competendo per montepremi milionari nei tornei esport. L'Italia sembra essere una delle ultime nazioni ad accorgersi del fenomeno: tutt'ora i videogiochi e gli esport sono visti come una perdita di tempo e non come un'opportunità di carriera.

Insieme ai due gamer Michela “Banshee” Sizzi e Simone "AKirA" Trimarchi la prorettrice all’innovazione dell’Università di Bergamo Daniela Andreini e Sebastian Bonfanti, fondatore e CEO di AK Group, siamo qui per dimostrarvi l'importanza del medium interattivo, una volta per tutte.

Visita: festival.bergamoscienza.it

Lunga vita al pipistrello!

Nel mondo occidentale i pipistrelli sono spesso stati associati a figure oscure come Dracula o Satana. Con il diffondersi della consapevolezza che i pipistrelli giocano spesso un ruolo importante nell’emergere di nuove malattie epidemiche per l’uomo, questi animali hanno iniziato a essere anche temuti in quanto “untori”: questa semplificazione porta ad associare la diffusione di virus con il mondo animale (e in particolare coi pipistrelli) dimenticando che il pericolo di nuove zoonosi dipende soprattutto dai comportamenti dall’essere umano.

Resta il fatto che i pipistrelli costituiscono una fetta molto grande della nostra biodiversità, svolgono ruoli ecologici fondamentali e possiedono caratteristiche eccezionali rispetto ad altri mammiferi, soprattutto in termini di estrema longevità e resistenza ai danni da infezioni virali: comprendere meglio queste caratteristiche può essere di grande importanza anche per la salute umana.

Ne parliamo con due veri esperti: Andrea Locatelli, biologo dell’Ospedale San Raffaele di Milano, e Stefania Leopardi, veterinaria dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, accompagnati dalla biologa e responsabile dei COSI Agnese Collino.

Visita: festival.bergamoscienza.it

Droghe e farmaci: la sottile linea bianca

La differenza tra un farmaco e una droga è spesso difficile da capire, in inglese si usa addirittura lo stesso termine “drugs” per entrambi. Il dibattito sulla distinzione tra quello che è droga e quello che è farmaco è in atto da molto tempo e spesso la catalogazione non segue puri principi scientifici ma è influenzata da diversi fattori come il contesto sociale e religioso.

Ma come fa una molecola a diventare un farmaco legale? Vi sono rigidi protocolli e regole da seguire, tra trial clinici, autorizzazioni e tracciamenti della catena produttiva e della distribuzione.

E invece, cosa nasconde l’illegalità? Strumenti come il drug checking (servizio che prevede l’analisi chimica delle sostanze stupefacenti) e progetti di riduzione del danno sono fondamentali per dare al consumatore gli elementi per una scelta più consapevole ed informata nell’interesse di una maggiore salute e sicurezza.

Con l’aiuto di Valeria Viola, consulente in scienze regolatorie del farmaco, e Carlo Fusari, educatore del progetto di drug checking e riduzione del rischio GoodNight, moderati da Claudia Servalli, membro dei C.O.S.I, parleremo di sostanze legali e illegali e di come sia importante costruire una consapevolezza maggiore su questo tema per farci superare i pregiudizi.

#BergamoScienza #farmaci #droga

Visita: festival.bergamoscienza.it

Zoologi vs cartoni animati - Errori bestiali in Disney & Co.

Ah, i cartoni animati! Quante ore passate insieme, da piccoli, a divertirci e... a far entrare subdoli errori zoologici nelle nostre tenere menti.
Già, perché il mondo dell'animazione è pieno zeppo di misconcezioni, false credenze e sviste anatomiche sugli animali.
I Flintstones hanno 66 milioni di anni di errori sulle spalle, Bugs Bunny morirebbe mangiando tutte quelle carote, Nemo è un pesce pagliaccio atipico, Goku ha una coda un po' troppo prensile e, infine, la Disney non ha la minima idea di come funzioni la vita sott'acqua.

A elencare (e sfatare) tutti gli errori di questa serata: il biologo e divulgatore scientifico Graziano Ciocca, accompagnato dal vivo dai disegni dell'illustratrice Juno Pika; con l'aiuto di altri zoologi "a sorpresa", l'insolita coppia rivelerà le meraviglie degli animali protagonisti di tante sviste in 85 anni di cartoni animati.

#BergamoScienza #zoologia #cartonianimati

Visita: festival.bergamoscienza.it

La matematica non serve a niente (?)

C'erano una volta... la bussola, il goniometro, il sestante e l'astrolabio. Strumenti indispensabili ad orientarsi dove l'utilizzo del calcolo era fondamentale e chi li usava non aveva nessun dubbio sull'utilità della matematica.
Oggi, anche se di nascosto, i sistemi satellitari ne usano parecchia ed è proprio per questo che tendiamo a dimenticarci quanto sia importante.

Ad esempio, provate durante il prossimo aperitivo tra amici a parlare di matematica e osservare la loro reazione: a meno che non siano del mestiere sarà divertente vedere come inizieranno a pensare ai difficili problemi svolti a scuola, dove l’utilità e il riscontro pratico sembravano di un'altra galassia.

Ora è giunto il momento di capire a cosa serve e come la matematica, nei modi più disparati, svolge un ruolo fondamentale nella nostra vita quotidiana. Basti pensare che alla base della crittografia, o più in generale dell’informatica, c’è ovviamente lei. E se, oltre ad essere necessaria, fosse anche divertente se non addirittura bella?

Per parlarci di questo abbiamo invitato Giulia Bernardi, matematica e docente di PiGreco – il Luogo Ideale e il professor Luigi Civalleri, docente al master in comunicazione della scienza della Sissa e divulgatore scientifico dei nostri complici di GiovedìScienza, moderati da Daniel Bonazzi, membro dei C.O.S.I., ad accompagnarci in un “viaggio al centro della matematica”.

Visita: festival.bergamoscienza.it

La (s)carica dei 101 Watt. Tra batterie e transizione ecologica

Se pensiamo alle batterie quasi subito ci vengono in mente quelle del telefono, quelle che ci affanniamo a tenere sempre cariche e ci abbandonano nei momenti critici. Ma le batterie, in realtà, sono molto di più ed hanno un ruolo fondamentale nella transizione ecologica.

Pensando a questa molti credono si tratti solo di ottimizzare e promuovere la produzione di energia sostenibile, ma in realtà è solo un aspetto: le fonti alternative sono disponibili in maniera discontinua e solo localmente, è quindi fondamentale imparare ad accumularla. Inoltre produrre batterie efficienti e durature non è facile, poiché richiede la soluzione di altre due questioni critiche: il reperimento delle materie prime e il riciclo delle batterie esauste.

Con l’aiuto dei fisici Chiara Trovatello della Columbia University, e Cristian Manzoni del CNR, scopriremo a che punto è la ricerca scientifica nell’ambito dell’accumulo dell’energia, dallo sviluppo di materiali innovativi come il grafene, alla messa a punto di nuovi meccanismi di stoccaggio.

Visita: festival.bergamoscienza.it

Pokémon: mostri per natura

Era il 1996, e il mercato dell’intrattenimento stava per cambiare per sempre con la pubblicazione dei primi videogiochi dei Pokémon. Da allora i mostriciattoli tascabili ne hanno fatta di strada, diventando il franchise più redditizio di sempre.

Nel design dei Pokémon sono spesso incorporate caratteristiche prese in prestito agli animali di oggi e di ieri: si va da insetti che fanno la metamorfosi, a variazioni fisiche tra maschi e femmine, specie estinte, fino addirittura a specie alloctone, parassitosi, e citazioni alla crisi climatica attualmente in atto.

Visita: festival.bergamoscienza.it

Primo Levi: l'uomo, lo scrittore, il chimico

«Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre». Questo il monito, oggi più attuale che mai, di Primo Levi: torinese, chimico di professione, partigiano per fede, scrittore per vocazione.

La sua eredità, oltre che letteraria e umana, ci consegna la passione per l’osservazione della natura e il mondo scientifico. Un messaggio contenuto in opere, forse meno note, ma altrettanto ricche di poesia come Il Sistema Periodico, un viaggio tra la chimica degli elementi.

A partire da questo libro, nel nostro speciale appuntamento in occasione del 25 aprile, riscopriremo l’anima scientifica di Primo Levi attraverso la voce di Giulia Manzini in dialogo con Matteo Mastragostino, autore della graphic novel bestseller "Primo Levi" (Becco Giallo, 2017) e gli esperimenti dal vivo di Danilo Gasca, scienziato dei materiali e divulgatore.

Visita: festival.bergamoscienza.it

Guida galattica per astronauta

61 anni fa Jurij Alekseevič Gagarin fu la prima persona a varcare la soglia della nostra atmosfera, compiendo un’orbita attorno alla Terra e dando il via alla corsa umana allo spazio e alla Luna. Da lassù, osservando il nostro pianeta dallo spazio, pare si sia lasciato andare a parole di pace ed inclusività. Inclusività per cui però, almeno dal punto di vista dei generi, l’esplorazione spaziale non ha proprio sempre brillato. Partendo dalla prossima missione di Samantha Cristoforetti e dal futuro delle missioni lunari, gli astrofisici Licia Troisi e Luca Perri analizzeranno la storia astronautica per capire quanto, finalmente, si stia arrivando ad avere spazio per tuttə.

Visita: festival.bergamoscienza.it