Chi è Online

207 visite
Libri.itVERMEER. LMARIO TESTINO. UNDRESSEDLA STREGA E LO SPAVENTAPASSERI - nuova edizione75 YEARS OF DC COMICS. THE ART OF MODERN MYTHMAKINGBRAUN/HOGENBERG. CITIES OF THE WORLD

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: Opere Liriche

Totale: 26

La Boheme

La bohème è un'opera lirica in quattro atti di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica
Parigi ,1830. Il poeta Rodolfo , incontra sua vicina di casa, Mimí, s?innamora improvvisamente e la convince a unirsi a lui e festeggiarecon gli amici la vigilia di Natale al quartiere Latino. Fra costoro appare anche Musetta , antica fiamma del pittore Marcello; quest?ultimocede ancora al suo fascino.
Ma la vita in comune si rivela ben presto impossibile: le scene di gelosia fra Marcello e Musetta sono ormai continue, come pure i litigi fraRodolfo e Mimí, accusata di infedeltà. Per di piú Mimí è gravemente malata ; ai due non resta che separarsi. Ma la fanciulla non può stare lontanodal suo Rodolfo: sentendo ormai prossima la fine, lo raggiunge in quella soffitta che vide il loro primo incontro. Qui, ricordando con infinitatenerezza i giorni del loro amore, Mimí si spegne dolcemente vicino
Personaggi ed Interpreti:
Mimì (soprano): Makiko Awazu Rodolfo, poeta (tenore): Kazuhiro Tunoda
Musetta (soprano): Hiromi Shimazaki
Marcello, pittore (baritono): Kenji Mizuno
Schaunard, musicista (baritono): Naoki Ota
Colline, filosofo (basso): Jun Koroki
Orchestra e coro cosmopolitani di Tokio
diretti da: Renato Palumbo
Cortesia di: Il Canto

Il Trovatore

Il Trovatore, opera in quattro atti su libretto di Salvatore Cammarano e Leone Emanuele Bardare tratto dal dramma teatrale,rappresentato nel 1836, El Trobador di Antonio Garçia Gutiérrez.
L'azione ha luogo in Spagna, nel XV secolo. Ferrando, luogotenente, narra alle sue guardie la storia di una zingara, accusata anni addietrodi aver gettato il malocchio su uno dei figli del vecchio Conte ( padre del Conte di Luna) e condannata perciò al rogo. Azucena, figlia della zingara,aveva rapito per vendetta questo figlio del Conte: sul luogo nel quale la madre era stata arsa viva vennero rinvenuti poi i resti bruciati di un bimbo.
La zingara aveva gettato nel fuoco per un tragico errore, il proprio bambino. Leonora, dama di corte amata dal Conte di Luna, èinnamorata a sua volta di un giovane trovatore, Manrico, che altri non è se non il bimbo scambiato e allevato da Azucena come proprio figlio.Dopo una serie di avvenimenti, Leonora, dopo aver deciso per disperazione di entrare in convento, si avvelenerà e morirà tra le braccia di Manrico.Quest'ultimo, catturato dal Conte di Luna insieme ad Azucena, verrà decapitato. Subito dopo l'esecuzione, il Conte saprà dalla zingara che Manriconon era altri che il proprio fratello.
personagi ed interpreti:
Leonora, dama di corte (soprano): Makiko Awazu
Manrico, il Trovatore (tenore): Doro Antonioli
Azucena, una zingara (mezzo-soprano): Iskra Bakarova
Conte di Luna, figlio del Conte (baritono): Gudo Hasui
Ferrando, luogotenente (basso): Ghenko Gheshev
Orchestra sinfonica ungherese di Budapest
dirige: Tamas Bolbenitz Teatro dell'Opera di Skien in Norvegia
Cortesia di: Il canto

IV° Concorso Internazionale di Canto Lirico

IV° Concorso Internazionale di Canto Lirico
ANSELMO COLZANI
Il concorso è legato al Laboratorio Lirico del Teatro Consorziale di Budrio e alla ricerca del cast per la messa in scena di opere liriche e concerti.
Lo scopo è quello di portare in scena artisti con buone qualità artistiche che non si siano ancora messi in evidenza nel panorama musicale internazionale.
Riprese effetuate presso il Teatro Consorziale di Budrio
Con il pratrocinio della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Bologna
Riprese video realizzate in collaborazione con www.universotv.it

Tosca

Nel giugno 1800, a Roma, Mario Cavaradossi sta dipingendo Maria Maddalena nella chiesa di Santa Maria degli Angeli. Il pittore le dà le sembianze della marchesa Attavanti. Dalla cappella esce Cesare Angelotti, fratello della marchesa, evaso da Castel Sant?Angelo, dove è stato incarcerato dal barone Vitellio Scarpia, capo della polizia. Cavaradossi, liberale, gli offre rifugio nella propria casa. Arriva Tosca, famosa cantante e amante di Cavaradossi, che si ingelosisce per il dipinto dell'amato.
Cavaradossi e Angelotti lasciano la chiesa, in cui poco dopo entra Scarpia.
Nella chiesa torna Tosca che, non trova l'amante e s'ingelosisce nuovamente, aizzata da Scarpia, segretamente innamorato della cantante. Nell'atteo secondo, Scarpia arresta Cavaradossi e lo interroga per sapere dove si rifugi Angelotti. Scarpia lo tortura e Tosca, giunta nel frattempo, si dispera. Sopraggiunge un gendarme, che informa che a Marengo Napoleone non è stato sconfitto, ma ha vinto. Cavaradossi esulta ed è imprigionato.
Rimasto con Tosca, Scarpia la ricatta: se gli si darà, salverà Cavaradossi.
Ma, intanto, il gendarme riferisce che Angelotti si è suicidato. Tosca, scioccata, si offre a Scarpia in cambio di un salvacondotto per Cavaradossi e per se stessa. Scarpia accetta, ma sostiene che si dovrà simularne la fucilazione di cavaradossi.
Tosca, sconvolta, accoltella Scarpia.
Il terso atto inizia sulla piattaforma di Castel Sant?Angelo. Cavaradossi aspetta la fucilazione e inizia una lettera di addio per Tosca.
Ma Tosca arriva con il salvacondotto che Scarpia stava compilando quando ella lo ha ucciso.
Tosca suggerisce Cavaradossi di fingersi morto. Ma Scarpia mentiva e i soldati uccidono davvero Cavaradossi.
Toscasi getta nel Tevere.
Personaggi ed interpreti:
Mario Cavaradossi: Manrico Tedeschi
Floria Tosca: Joanne Kolomyjec
Barone Scarpia: John Avey
Angelotti: Brian Nickel
Spoletta: Michel Corbeil
Sagrestano: David Watson
Direttore d'orchestra: Cal Stewart Kellogg
Regia di: Brian MacDonald
Cortesia di: Il Canto

Interviste dopo il Concerto lirico - Insieme per la solidarietà

Ad Ancona il soprano Gabriella Costa racconta la sua passione per il bel canto e come l'abbia coltivata fino a farla diventare una professione alla quale si dedica con entusiasmo e applicazione.
Giovanni Fiorentini, promotore dell'iniziativa, spiega il fine del concerto benefico: la raccolta di fondi per costruire due reparti ospedalieri in Uganda e per soccorrere i bambini poveri, che rischiano di morire per fame e per malattie curabili. Un problema che riguarda il futuro di tutti, approfondito e spiegato, con grande ricchezza d'umanità da Maurizio Mimme.
Visita il sito: www.volontariatomarche.it/mtdc.htm

Insieme per la solidarietà - Concerto lirico

Insieme per la solidarietà
Concerto di musica Lirica per la raccolta di fondi a sostegno del Sud Est Asiatico
Il Soprano Gabriella Costa, madrina del progetto "Diritto alla salute per Tutti" ed il tenore Masahiro Shimba si esibiscono in un concerto di Brani d'Opera per la realizzazione del progetto 9 Euro per la vita, che prevede la costruzione dei reparti maternità e pediatria nel sud-est Asiatico. In collaborazione con Ammesty International.
Visita il sito: www.amnesty.it