Arcoiris TV

Chi è Online

230 visite
Libri.itI SEGRETI DEI DIPINTI. SPLENDIDI NUDI #BasicArtTHE GUTENBERG BIBLE OF 1454THOMAS LAIRD. MURALS OF TIBET - edizione limitataL’UOMO ALLA FINESTRAPRISSE D’AVENNES. EGYPTIAN ART

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: CORTOMETRAGGI

Totale: 318

ITACA

Ognuno di noi ha una "sua" Itaca, anche se non lo sa. Itaca può essere un viaggio, un desiderio, una meta, un amore, la realizzazione del proprio sogno. Itaca è il nome della palazzina in Via Faenza 53, a Modena, il "progetto" pensato, fortemente desiderato, sudato con tante fatiche e sacrifici, iniziato da un gruppo di persone alla fine degli anni '90. Persone che si sono incontrate quasi per caso durante le lunge code burocratiche-politiche dell'assegnazione casa, condite spesso da dosi di speculazione. E che hanno deciso di essere i nuovi marziani del 2000 e di "costruirsela da soli" questa casa, di crearla col cuore, un cuore verde, utilizzando la bioarchitettura, una parola ancora poco considerata alle soglie del nuovo millennio, un nuovo modo di pensare e abitare, per vivere con maggiore consapevolezza e combattere gli elementi dannosi per l'ambiente e le persone. Hanno usato la fantasia al massimo delle proprie potenzialità: ogni nucleo familiare ha pensato al proprio appartamento in maniera del tutto slegata dagli altri, con pochi compromessi di progettazione e costruzione.

Regia: ANTONELLA MONZONI
Produzione: ANTONELLA MONZONI e SEQUENCE
Sceneggiatura: ANTONELLA MONZONI
Fotografia: ANTONELLA MONZONI
Costumi: COOPERATIVA ITACA
Musiche: OT AZOJ - THE HEART OF KLEZMER
Montaggio: SIMONE SONCINI
Suono: SIMONE SONCINI
Cast: COOPERATIVA ITACA

Da Dosolo a Dosolo le strade del cinema

Attraverso i corpi e luoghi dei set cinematografici, si ripercorne una memoria del territorio, che si sovrappone con la realtà temporale di quella domenica di maggio 2009 in cui il documentario è stato realizzatoRegia: anselmi, saccaniProduzione: circolo gulliverSceneggiatura: anselmi, saccaniFotografia: sabbioniCostumi: nessunoMusiche: ennio morricone adattamentiAllegato Musiche: Montaggio: anselmi, sabbioniSuono: direttoCast: gruppo di partecipanti all'iniziativa

Casine

Da anni, all'interno del Centro Formazione Lavoro "Casine" di Cesena, ragazze e ragazzi disabili creano bellissime opere d'arte, guidati da operatori attenti e sensibili; l'approccio "pietistico" è sostituito dal desiderio e dalla fondata convinzione che le loro mani possano creare bellezza, e in breve tempo sono arrivate conferme dal pubblico che compra le "casine", spesso attendendo più di un anno per la consegna, dato l'alto numero di richieste. Il documentario racconta, attraverso le voci dei ragazzi, il loro universo di colori e immagini, con la scelta precisa di non dare voce agli elementi "istituzionali" e di affiancare le musiche originali degli Jang Senato ad un'estetica scarna e asciutta. Regia: Alessandro QuadrettiProduzione: Alessandro QuadrettiSceneggiatura: Alessandro QuadrettiFotografia: Alessandro QuadrettiMusiche: "Casine", "Ti regalo", "La culla" dei Jang SenatoMontaggio: Alessandro QuadrettiSuono: Alessandro QuadrettiCast: I ragazzi del Centro Formazione Lavoro "Casine" di Cesena

Una Giornata Strana

A causa di un sortilegio che si compie ogni cento anni le opere d'arte di Cento si risvegliano per un giorno e affidano a qualcuno il compito di mantenere vivo l'incantesimo. Nella primavera del Duemilanove, sei ragazzi di dodici anni raccolgono una sfida che cambierà per sempre il loro modo di guardare la città.Giovani Ciceroni alla Scoperta di Cento è un progetto didattico che nasce allo scopo di stimolare una lettura consapevole e originale del patrimonio artistico di Cento (Fe).

Visita il sito: www.unagiornatastrana.it

Giochi da grandi BACKSTAGE

Backstage del cortometraggio "Giochi da grandi" di Andrea Marchegiani. Presentato in anteprima a Bologna, presso il Teatro Testoni Ragazzi, per il quotidiano "La Repubblica". Regia: Andrea MarchegianiAiuto regia: Silvia BompianiMusiche: Livia FerriInterviste a: Andrea Marchegiani, Roberto Spellucci, Silvia Bompiani, Alessia Andreoni, Federica Rossi, Livia Ferri, Federico Giovagnoli, Teresa NovielloGuarda il cortometraggio

Visita il sito: www.sferoproductions.com

Giochi da grandi

Un bambino scova in cantina una vecchia scatola del 'Monopoli'. Lo porta alle sue sorelline e le invita a giocare. Comincia la partita: i bambini si avventurano nel percorso e comprano i primi terreni."Che bel gioco!", commenta Martina, "Secondo me diventiamo tutti ricchi!".Ben presto però nascono le prime ostilità e, in una escalation vorticosa di aste e ipoteche, i bambini si scoprono vittime di un meccanismo perverso che li rende tutti perdenti.Presentato il 17/11/2007 al Teatro Testoni(Bologna) dal quotidiano "La Repubblica"Guarda il backstage

Visita il sito: www.sferoproductions.com

IL MIO PRIMO SCHIAFFO - Corrado Ceron- versione ridotta

Una storia di violenza che si consuma tra le mura domestiche e che, attraverso una forte analogia tra madre e figlia, si ritrova anche nella vita della bambina.

La favola dela munnezza

La favola dela munnezza

Visita il sito: www.vocenuevavideo.splinder.com

La Cura delle Piante

In(forma)ti ?

L'intercettatore

Intercettando una conversazione telefonica