Arcoiris TV

Chi è Online

91 visite
Libri.itGOYA (I) #BasicArtFERRARI - Art EditionCAVALLI DCABOTOCONTEMPORARY CONCRETE BUILDINGS (IEP)

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Lisa Clark

Totale: 3

Un gommone sul mare. A piazzale Michelangelo

Dal 22 al 29 luglio l'attore Saverio Tommasi ha vissuto sopra un gommone, praticando un digiuno a sola acqua, nel mezzo di piazzale Michelangelo, cuore artistico e sociale di Firenze. Rappresentando simbolicamente un viaggio dalla Libia a Lampedusa. In questa avventura Tommasi ha viaggiato insieme a molte/i compagne/i e amici. In particolare più di trenta associazioni del territorio hanno animato i pomeriggi e le serate con più di dieci dibattiti, video, incontri.La manifestazione di protesta/proposta è stata organizzata e gestita, insieme allo stesso Saverio Tommasi, da:Mercedes Frias, Ornella De Zordo, Lisa Clark, don Alessandro Santoro, don Andrea Bigalli, Marco Bazzichi, Marco Romoli, Antonio Berti e Tommaso Fattori.

Visita il sito: www.saveriotommasi.it

Incontro con Lisa Clark

Incontro con Lisa ClarkImpegnata da sempre a fianco delle popolazioni nei territori sconvolti dalle guerre, ha vissuto a Sarajevo per lunghi periodi dal 1993 fino alla fine della guerra, promuovendo reti di collegamento e solidarietà nella città e tra le persone separate dai fronti. Successivamente ha vissuto in altre aree della Bosnia e nel Kosovo. Lisa ha partecipato a missioni di pace, di osservazione dei diritti umani ed elettorali in Palestina, Albania, Chiapas e coordinato la missione della società civile per le prime elezioni democratiche del Congo, nonché accompagnato missioni istituzionali in Eritrea, Etiopia,Somalia, Kenya. Lisa fa parte dell´associazione “Beati i Costruttori di Pace” che ha rappresentato all´interno di molti coordinamenti italiani, dalla Rete di Lilliput alla Rete Italiana per il Disarmo alla Tavola della Pace. Negli ultimi tempi si è molto impegnata a coordinare la Campagna “Un futuro senza atomiche” che ha consegnato al Parlamento italiano le firme per una proposta di legge d´iniziativa popolare che dichiara l´Italia “paese libero da armi nucleari”. A livello internazionale, Lisa è la rappresentante italiana di Mayors for Peace (l´associazione degli enti locali per il disarmo nucleare presieduta dal Sindaco di Hiroshima), di PNND (la rete dei parlamentari per il disarmo nucleare), ed è membro del Consiglio Globale di Abolition 2000, la rete di oltre 2000 associazioni mondiali che, alle Nazioni Unite ed in altre sedi internazionali, rappresenta la voce di coloro che si impegnano per il disarmo e per una cultura di pace.

Visita il sito: www.lisaclark.eu

Processo allo zio Sam

Performance spettacolo che il coordinamento modenese "Un futuro senza atomiche"ha organizzato per giovedì 21 febbraio alle 21 alla Tenda di viale Molza angolo viale Monte Kosica.
La performance, tratta da un testo di Tiziano Tissino e curata dalla compagnia Pacifisti disarmanti,trae spunto dalla storia vera di un gruppo di cittadini che hanno intentato causa al governo americano,denunciando la presenza di 50 testate atomiche nella base Nato di Aviano.Stando ai rapporti della difesa Usa, in Italia ci sarebbero circa 90 ordigni,in violazione del Trattato di non proliferazione nucleare ratificato dal nostro paese nel 1975.
Dopo lo spettacolo ci sarà un dibattito con Lisa Clark, volontaria del gruppo "Beati i costruttori di Pace".
Sarà inoltre possibile firmare la proposta di legge di iniziativa popolare per dichiarare l'Italia "Zona libera da armi nucleari".La campagna, promossa da oltre 50 associazioni nazionali, non è animata da un sentimento antiamericano e non propone di uscire dall'Alleanza atlantica,ma soltanto di mettere al bando le armi nucleari. L'obiettivo dei promotori è raccogliere entro la fine del mese di marzo 50 mila firme affinchéla proposta dei cittadini possa approdare in parlamento.
È possibile firmare per la proposta di legge anche agli uffici protocollo del Comune di Modena e del Comune di Nonantola.
Per contatti e adesioni è possibile chiamare il 338/4769515.
Visita il sito: www.unfuturosenzatomiche.org
Visita il sito: www.vialebombe.org
Visita il sito: www.gavci.it