Arcoiris TV

Chi è Online

265 utenti
Libri.itLUNGO  IL CAMMINO SEBASTIO SALGADO. GOLD - edizione limitataTHEODORE DE BRY. AMERICAN.198 JOHNSTON MARKLEE (2005-2019)PIRUL

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati di EMERGENCY


Rivelazioni: il clima della paura

2.4/5 (26 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Il tema del riscaldamento globale sta da tempoincentivando numerose pubblicazioni finalizzate ad informare il pubblicosullo "stato dell'arte" più attuale.
Vi consigliamo un'inchiesta della CNN del 2 maggio 2007, intitolata "Exposed:the climate of fear" (Rivelazioni: il climadella paura), che riporta una serie d'interviste a questiscienziati del clima che discordano dalle conclusioni dell'IPCC (un comitatospecificamente creato per indagare su cause ed effetti del riscaldamento globale)
Articolo di Giorgio Venzo, sottotitoli a cura di luogocomune.net

Per vedere il filmato:

http://video.google.com/videoplay?docid=6105168995127720258&hl=it


Per maggiori info:
http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=1864
"Ero saltato anch'io sul carro del riscaldamento globale" - Scienziati contestano i dati IPCC sul clima (Forum)

3 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


9 Agosto 2007
10:33

"Trattare come un giochetto l'IPCC e come una macchietta il protocollo di Kyoto e' veramente ridicolo." Chissà perchè i primi a ridicolizzarlo sono di fatto molti di quelli che lo han firmato, governo Italiano incluso che fino ad ora ha fatto l'esatto opposto di quanto stabilitovi. "Ricordo a tutti che l'IPCC non fornisce dati allarmanti ma solo dati scientifici." E' vero: deve esserci stato qualcosa di scientifico nella tattica di alcuni relatori dell'IPCC, quando han deciso di gonfiare i toni allarmistici per influenzare l'opinione pubblica. Alcuni lo chiamano "imbrogliare"... sarà un'eccezione od una pratica consolidata, posto che l'IPCC è un organismo POLITICO emanazione dell'ONU? "Esistono due rapporti, quello integrale che e' ricco di dati e analisi, e quello breve di 20 pagine che invece finisce sui tavoli dei politici." Ma come mai il "riassunto" del testo finale viene pubblicato ancor prima che il testo finale sia scritto? I misteri della Scienza! "Ricordo a tutti che Kyoto deriva direttamente dall'IPCC." Non fa una piega: un rapporto alterato come premessa a un protocollo assurdo (e "Kyoto II" è ancora più bello del primo!). "...bisognerebbe pensare al perche' le analisi negative arrivino proprio dagli USA che, bonta' loro, non l'hanno mai voluto applicare." Clinton e Al Gore inclusi, ma guarda un po'! Le analisi negative nel video arrivano da USA, Danimarca, UK. Tutti Paesi che contano esponenti dell'una e dell'altra sponda, come molti altri, visto che il tanto famoso e scontato "consenso scientifico" è una scemenza.

Giorgio Venzo

2 Luglio 2007
02:52

Una vera spazzatura mediatica. Trattare come un giochetto l'IPCC e come una macchietta il protocollo di Kyoto e' veramente ridicolo. Ricordo a tutti che l'IPCC non fornisce dati allarmanti ma solo dati scientifici. Esistono due rapporti, quello integrale che e' ricco di dati e analisi, e quello breve di 20 pagine che invece finisce sui tavoli dei politici. Ricordo a tutti che l'IPCC non parla a vanvera, ma aspetta ben 3 anni prima di stilare un verdetto. Ricordo a tutti che Kyoto deriva direttamente dall'IPCC. E ricordo a tutti che prima di criticare il protocollo di Kyoto bisognerebbe pensare al perche' le analisi negative arrivino proprio dagli USA che, bonta' loro, non l'hanno mai voluto applicare. Prima bisogna leggere i dati. Ed allora buona lettura http://www.ipcc.ch/

jolek

3 Luglio 2007
19:07

A tutti coloro che sono ancora convinti che l'attuale cambiamento climatico sia dovuto a un effetto ciclico naturale, consiglio di leggere quanto riportato in questo link: http://www.fisicamente.net/index-916.htm " E pur si muove!"

Iago