175 utenti


Libri.itIL BRUTTO ANATROCOSOGLI UCCELLI vol. 2MIRAGLI INSETTI vol. 2EDMONDO E LA SUA CUCCIA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!












Save Gaza di Dario Bellini

ArcoirisTV
3.9/5 (133 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
Un documentario di montaggio, come promemoria della storia di 100 anni di Palestina e cento giorni di Apocalisse.
Tutti i materiali utilizzati sono stati scaricati da Youtube, pubblicati da numerose fonti documentarie, agenzie, tg internazionali e telefonini.
Sommario in calendario video: (da 00:00 a 12:00) la cronologia inizia con i commerci marittimi che fiorivano ai primi del 900, ma già nel 1920 alla conferenza di Sanremo Inghilterra, Francia, Italia e Giappone si spartivano lʹImpero Ottomano.
Alla Gran Bretagna fu dato il mandato sulla Palestina e iniziò lʹoccupazione.
Nel 1936 inizia lo sciopero per le discriminazioni e per protestare contro lʹimmigrazione di massa degli Ebrei che portò alla prima grande rivolta araba fino al 1939, soffocata dalle forze britanniche e dalle milizie sioniste Haganah con arresti, torture, punizioni di massa ed esecuzioni. I leader sono esiliati, le armi confiscate, le case bruciate, cinquemila morti, quarantamila feriti e 700.000 Arabi rifugiati.
Parallelamente in Germania iniziava la persecuzione degli Ebrei, scoppia la seconda guerra mondiale, lʹOlocausto e la fuga clandestina verso la Palestina organizzata dagli agenti sionisti. Nel 1947 gli Inglesi abbandonano la Palestina e le Nazioni Unite dichiarano la divisione in due stati riconoscendo de facto la nascita dello stato di Israele. Sono 700.000, circa lʹ80% dei Palestinesi che sono espulsi da Israele. Annessa alla Giordania è la West Bank, allʹEgitto va la striscia di Gaza.
Nel 1967 la guerra dei sei giorni e Israele triplica la sua grandezza, conquista tutta la penisola del Sinai, Gaza, Gerusalemme Est, la West Bank e le alture di Golan. Nel 1973 nella guerra del Kippur, Egitto e Siria riconquistano la penisola del Sinai.
Seconda parte (da 12:00 a 15:00): In mezzo ci sono i Palestinesi, gli attentati alle moschee e la risposta suicida degli attentati bomba. A seguire la prima Intifada dallʹ87 al 93 e la seconda rivolta nel 2002. Nel 2007 il blocco della striscia di Gaza, 20 anni di resistenza e repressione. Nel 2006 Hamas vince le elezioni e intensifica gli attacchi a Israele che risponde con bombardamenti ed esecuzioni extragiudiziali. Nel 2009 Israele conta 300.000 coloni nei territori occupati. Nel 2013 le Nazioni unite riconoscono lo stato della Palestina ma, continua così (da 15:30 a 23:00).
Terza parte (dal 7 ottobre 2023): in cento giorni più di 25.000 morti palestinesi (250 al giorno è la media più alta delle guerre recenti), 60.000 i feriti. 1.200 civili israeliani uccisi (il 7 ottobre), a gennaio ancora 132 ostaggi prigionieri, morti 174 militari israeliani, 330 palestinesi morti nella West Bank e 90 giornalisti uccisi. Due milioni di profughi. Musica: Soap Kills, Jassmin Hamdam, Kairokee, Bella Ciao cover, Traditional Musicians, Enzo Avitabile e Amal Murkus, Beo Music Immagini e sonoro: Al Jazeera, SLICE- Roche Arte, HHistory, AP Archive, Aamod, Periscope Film, Pathe, BTSelem, Voice of America, France 24, AFP, Washington Post, VICE News, TG3 Mondo, O News AU, The Telegraph, SkyNews, The guardian, NBC, Daily News, Rick Steves, AA-Haber, Global News, TRT World Montaggio: Dario Bellini

3 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


27 Febbraio 2024
12:22

Grazie! Film dolorosamente vero! ... l'unica mancanza... l'assassinio di Bernardotte del 48 perpetrato dall'Hagana.

Anna di Clemente

26 Gennaio 2024
18:28

Bello e doloroso documento sulla storia di un popolo che non si è mai rassegnato a scomparire

Giuliana

24 Gennaio 2024
16:33

Grazie Dario per questo bel compendio sugli ultimi cento anni di questione palestinese... un grande e bello lavoro

tom