350 utenti


Libri.itHORROR CINEMATHE INGMAR BERGMAN ARCHIVES + DVDMARILYNCINEMA DEGLI ANNI HORROR CINEMA
Emergency

Fai un link ad Arcoiris Tv

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!






L'eco della bici

ArcoirisTV
2.4/5 (42 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV



"L'eco della bici" narra, attraverso il punto di vista di un giovane italo-cileno, Pepe Rovano, di una città dell' Emilia Romagna (Italia), Ferrara, che per le caratteristiche geografiche (pianura padana) rimane ancora profondamente legata alla bicicletta come mezzo di trasporto.
La prima immagine che si è presentata ai suoi occhi appena sceso dal treno è stata il parcheggio delle biciclette, circa 3000!
Nel momento in cui il combustibile che muove le auto diventa la principale causa di morte e di guerra la bicicletta e il suo eco diventano un simbolo di pace.

2 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


26 Maggio 2006
18:20

Questo filmato è un bellissimo regalo alla mia città, Ferrara. Andare in bicicletta, non è solo una comodità è un piacere, talvoltà una necessità, io quando vado in vacanza in Italia o all'estero non posso non affittare una bicicletta e fare un giro.... Grazie per qusto bel filmato che userò per far conoscere la mia città ad amici che ancora non sono venuti a visitarla.

Giulia

24 Aprile 2006
20:51

è proprio un cortometraggio che rispecchia la sensazione che si prova arrivando a Ferrara, mi sono immedesimato nella storia,provata personalmente;anch'io, arrivato alla stazione, mi sono stupito ed incuriosito dal vasto parcheggio a due ruote. Non pensavo che la bicicletta facesse parte in modo profondo nella vita di questa città;sono rimasto estremamente colpito tanto che anch'io nella mia città (Torino), uso la bici frequentemente; dal filmato ho tratto dei messaggi estremamente semplici (che sono poi i più importanti),vale a dire il rispetto della natura e la ricerca della pace,obiettivi che renderebbero il nostro stile di vita sicuramente migliore,cosa che i signori del pianeta non vogliono per i loro sporchi soldi

Nicola